Come Iniziare un Massaggio di Riflessologia Plantare

Il modo in cui si inizia una sessione di riflessologia influenza di molto il resto del trattamento. La maggior parte dei riflessologi sviluppa un proprio programma prestabilito solo dopo molte sedute. Questo articolo illustra alcune delle fasi che i professionisti della riflessologia seguono per iniziare un massaggio.

Prepara il luogo in cui si terrà la seduta

  1. Assicurati che la stanza sia adeguatamente riscaldata, così che il tuo cliente non senta freddo. Ricorda che dovrà stare steso per almeno un'ora, perciò la stanza dove lavorerai dovrà essere calda.
  2. Tieni sempre a portata di mano una coperta, nel caso in cui il tuo cliente senta freddo.
  3. Prepara coperte o salviette aggiuntive da usare per tenere al caldo i piedi del cliente fra una fase del massaggio e l'altra.
  4. Tieni le luci soffuse per creare atmosfera.
  5. Diffondi della musica melodica e rilassante. Cerca di evitare le canzoni, perché il testo potrebbe deconcentrarvi.
  6. Metti a disposizione una bottiglia d'acqua per il tuo cliente.
  7. Se necessario, accorcia e regola le tue unghie e poi lava le mani.

Prepara un pediluvio caldo per il tuo cliente

  1. Versa dell'acqua calda in una bacinella.
  2. Aggiungi ¼ di tazza (circa 56 g) di sale di Epsom (sale inglese). Se assorbito dalla pelle, il solfato di magnesio contenuto nel sale elimina le tossine, calma il sistema nervoso, riduce i gonfiori e rilassa i muscoli.
  3. Mescola i sali fino a che non si saranno sciolti.
  4. Posiziona la bacinella ai piedi di un lettino o di una poltrona, così che il tuo cliente possa immergere senza difficoltà i piedi nell'acqua.
  5. Lascialo tenere a mollo i piedi per almeno 10 minuti.
  6. Solleva i suoi piedi uno alla volta e asciugali con cura usando una salvietta di spugna.
  7. Rimuovi la bacinella e svuotala mentre il tuo cliente cerca la posizione più comoda per il trattamento.

Esegui un massaggio preparatorio alla riflessologia esercitando anche delle lievi pressioni sull'intero piede

  1. Afferra il tallone sinistro del cliente con la mano sinistra e posiziona la destra sul collo del piede, vicino alla caviglia.
  2. Premi con delicatezza sul collo e sulla pianta del piede. Questa pressione aiuterà a rompere i cristalli di acido urico che tendono a svilupparsi nei piedi e, di conseguenza, favorirà la circolazione.
  3. Posiziona una mano sulla caviglia del tuo cliente e appoggia il tallone sul palmo dell'altra mano.
  4. Tira il piede verso di te con delicatezza. Basterà avvicinarlo di circa 3 cm.
  5. Appoggia la tua mano destra orizzontalmente sul collo del piede e la sinistra in verticale lungo la pianta.
  6. Esercita ora una pressione verso il basso con la mano destra e verso l'alto con la sinistra.
  7. Ripeti per tre volte.
  8. Usa entrambe le mani per afferrare e frizionare il piede del tuo cliente con lo stesso movimento che compieresti per strizzare uno straccio bagnato. Sii delicato, ma deciso.
  9. Tamburella la pianta del piede con il dorso della mano. Inizia a livello delle dita e dai dei leggeri schiaffetti lungo la pianta del piede fino al tallone, quindi di nuovo verso le dita. Attenzione a non colpire tanto forte da arrossare la pelle.
  10. Inizia a massaggiare la gamba dalla caviglia e prosegui lungo lo stinco fino al ginocchio.
  11. Partendo dal retro del ginocchio, torna verso la caviglia continuando a massaggiare lungo il polpaccio. Se hai mani abbastanza grandi, puoi massaggiare la parte anteriore e quella posteriore della gamba contemporaneamente.
  12. Con le mani poste ai lati della gamba, friziona lo stinco con i pollici e il polpaccio con le altre dita.
  13. Usando i pollici, esercita una pressione sui punti riflessi del piede corrispondenti al diaframma.
  14. Avvolgi il piede sinistro del cliente in una salvietta e ripeti le stesse operazioni sull'altra gamba.
  15. Inizia il trattamento vero e proprio.

Consigli

  • Se vuoi usare candele profumate, ricorda che emettono calore e accendendone molte la stanza potrebbe diventare eccessivamente calda o troppo profumata.
  • Se non hai la possibilità di regolare le luci, procura al tuo cliente una mascherina per la notte.
  • Chiedi al tuo cliente se apprezzerebbe l'aggiunta di qualche goccia di olio essenziale (di lavanda, per esempio) al pediluvio. Prova diverse fragranze e considera la possibilità di integrare l'aromaterapia ai tuoi trattamenti.
  • Rendi questo massaggio preparatorio il più possibile rilassante. Chi prova per la prima volta un trattamento di questo tipo potrebbe essere teso o non a suo agio con l'idea che gli si tocchino i piedi. Il ritmo e il tono che saprai impostare lavoreranno per far svanire ogni tipo di ansia e diffidenza.

Avvertenze

  • Evita il pediluvio se il tuo cliente ha ferite o piaghe sui piedi.

Cose Che Ti Serviranno

  • Una bacinella per il pediluvio
  • Del sale di Epsom
  • Salviette
  • Una bottiglia d'acqua
  • Una coperta
  • Un lettore CD e dei CD (opzionali)
  • Candele profumate e oli essenziali (opzionali)
Information
Users of Guests are not allowed to comment this publication.