Come Utilizzare la Luce per Fare Fotografie

La luce è sorgente di energia per l’universo e l’immagine centrale di molte religioni, ma è anche la risorsa più importante per un fotografo. La parola stessa “fotografia” deriva dal Greco e letteralmente significa “scrivere con la luce”. I fotografi giocano con la luce, sia essa potente come quella del sole o debole come la fiammella di una candela, e quello che catturano è la luce nelle sue molte forme e manifestazioni.

Controluce

  1. Per controluce si intende che la sorgente di luce è dietro al soggetto. Come molte cose nell’ambito della fotografia, il controluce non è né “buono” né “cattivo” in senso assoluto.
    • A seconda dell’effetto che desideri puoi usare il controluce a tuo vantaggio. Oppure, se lasciate al caso, il controluce può portare a dei veri disastri. Ecco alcuni esempi di controluce.
    • Pensa a una foto di un tramonto con degli alberi. Come puoi notare il controluce è quello che trasforma il soggetto in una silhouette contro il tramonto. In questo caso è buono e aggiunge qualcosa alla natura artistica della fotografia.
  2. Ricorda che quando usi una sorgente controluce non deve essere tecnicamente luce. Per esempio se fotografi un soggetto con un cielo limpido sullo sfondo si produrrà un effetto controluce anche se il sole non è visibile come fonte di luce.
    • Quando si lavora in condizioni di controluce ci sono due aspetti critici. Il Metering Mode della macchina fotografica determina le condizioni di luce e di conseguenza il “cervello” della macchina regola la velocità di chiusura e l’apertura che si devono usare per ottenere l’effetto desiderato.
    • Sfortunatamente con questo approccio c’è un problema sottile ma serio.
    • La fotocamera non può leggerti nella mente, e quindi non sa che tipo di fotografia vuoi fare. La maggior parte delle volte questo non è un problema, ma nell’ambito fotografico le situazioni controluce sono spesso difficili per il numero di effetti che si possono creare in ogni situazione e la fotocamera non è in grado di capire cosa vuoi ottenere.
    • Per catturare una silhouette si usa il matrix metering, perché in questo modo si tiene conto della luce disponibile e ne fa una media per impostare l’apertura della macchina e la velocità dell’otturatore.
    • Quando si scatta una foto con uno sfondo luminoso e un soggetto scarsamente illuminato in primo piano, la fotocamera penserà che il "soggetto" è molto più luminoso di quello che è in realtà.
    • Questo perché la fotocamera considera come soggetto tutto quello che è nel mirino, non solo il soggetto in primo piano. In questo modo il soggetto sarà sottoesposto e si creerà la silhouette.
    • Per evitare questo dovrai usare un flash che “riempirà” il soggetto di una luce adeguata. Così avrai un soggetto bene illuminato e uno sfondo chiaro. Passiamo ora a un’altra forma di luce da fotografia.

Luce Laterale

  1. Impara come funziona la luce laterale. A seconda dell’angolo della sorgente di luce il tuo soggetto sarà in parte illuminato e in parte in ombra.
    • La luce laterale si usa per dare un effetto particolare alle fotografie.
    • Prova a mettere il soggetto davanti a una finestra con una spalla rivolta verso la fotocamera.
    • Puoi anche ruotare il soggetto rispetto alla finestra per ottenere diverse intensità di luce e ombra sul volto.
    • La fotocamera esporrà bene il lato luminoso mente l’altro sarà in ombra. Se non vuoi un effetto simile puoi fare due cose, e una è quella di usare un flash come descritto sopra.
    • L’altra cosa da fare è quella di usare la luce naturale senza flash per ottenere un effetto generale più morbido.
    • Usare mezzi come superfici bianche ti permetterà di far riflettere la luce sul lato in ombra e aggiungere un’ulteriore profondità alla fotografia.

Luce Diffusa

  1. Impara cos’è la luce diffusa. Per luce diffusa si intende una sorgente di luce modificata per evitare fotografie sovraesposte e con un’illuminazione poco piacevole.
    • A volte la cosa migliore da farsi riguardo la luce è NON SCATTARE FOTOGRAFIE, perché, semplicemente, c’è troppa luce.
    • In questo caso devi attenuare la luce e ridurre il contrasto per ottenere fotografie più gradevoli.
    • Ricorda che ci sono momenti della giornata in cui è bene (o male) scattare fotografie.
    • Il momento migliore è quando è leggermente nuvoloso o quando il sole è dietro una nuvola.
    • Lo stesso effetto si può ottenere se il soggetto è in ombra: in questo caso la luce sarà molto più naturale e la fotografia migliore.
    • Il momento peggiore per scattare foto all’aperto è intorno a mezzogiorno perché è questo il momento in cui la luce è più intensa.
    • Molti fotografi principianti pensano invece che sia questo il momento migliore perché c’è tanta luce disponibile.
    • Sfortunatamente i colori risulteranno slavati e le ombre troppo scure. È l’esatto contrario del mito secondo il quale la migliore luce per scattare fotografie sia quella di una bella giornata di sole.
    • L’altra cosa da fare è quella di usare la luce naturale senza flash per ottenere un effetto generale più morbido.
    • Usare mezzi come superfici bianche ti permetterà di far riflettere la luce sul lato in ombra e aggiungere un’ulteriore profondità alla fotografia.

Luce Artificiale

  1. Impara a conoscere la luce artificiale. Per luce artificiale si intende qualsiasi fonte di luce che non sia la luce esterna naturale. I tipi più comuni sono i normali flash delle macchine fotografiche e le luci da interni.
    • I flash sono abbastanza facili e automatici da usare, ma è anche facile ottenere l’effetto “occhi rossi”.
    • Questo si può risolvere usando un flash esterno che però può essere utilizzato se la fotocamera ha un adattatore hot shoe.
    • D’altra parte però se hai scattato la fotografia e noti gli occhi rossi dopo averla scaricata nel computer puoi sempre toglierli usando un software di editing.

Consigli

  • Per fotografare correttamente soggetti più lontani di 4 metri piedi dovrai usare un flash esterno più potente.
  • Un modo facile per evitare questo è fare in modo che il soggetto guardi leggermente lontano dalla macchina.
  • La maggior parte dei flash montati sulle macchine non hanno potenza sufficiente a fotografare soggetti lontani più di 3 metri. Consulta il manuale delle istruzioni o il sito web della casa per le specifiche.
  • I flash montati sulle macchine spesso causano l’effetto “occhi rossi” quando si fotografa un soggetto che guarda direttamente in macchina, questo perché il flash è troppo vicino e parallelo all’asse della lente.
  • Quando usi luci indoor regola i bianchi della fotocamera.
Information
Users of Guests are not allowed to comment this publication.