Come Scegliere la Spazzola o il Pettine che Fa al Caso Tuo

Esiste una gran varietà di pettini e spazzole tra cui scegliere, ed esistono diversi tipi di capelli. Questo articolo ti aiuterà a decidere quali fanno al caso tuo. Usare il pettine o la spazzola sbagliata può infatti causare danni a lungo termine.

Passaggi

  1. Prova tutti i pettini e le spazzole che ti interessano. Non farlo sui tuoi capelli, perché rischi di danneggiarli. Testali su quelli annodati di una bambola o su una parrucca. Evita di farlo su quelli dei tuoi amici o familiari, poiché anche per loro potrebbe essere dannoso.
    • Mentre li provi, osserva il modo in cui districano i capelli. Individuati quelli che potrebbero fare per te, provali sui tuoi capelli, ma fallo solo sugli ultimi 3 cm delle punte, sempre per evitare di danneggiarli.
    • Provali sulle parrucche e sui capelli delle bambole annodati. Osserva se causano danni. Ti sembra che un pettine o una spazzola non faccia per te? Non testarlo sui tuoi capelli.
    • Scegli il pettine o la spazzola che non causa alcun danno. Prima di farlo, fai tante prove, per assicurarti che sia veramente ideale per te.
  2. Scegli una spazzola che abbia la giusta quantità di setole o denti. La maggior parte funziona bene se ne ha tanti, quindi cerca di capire se quelle che stai esaminando hanno questa caratteristica. Insomma, la spazzola perfetta dovrebbe basarsi su una combinazione corretta tra qualità e quantità di setole o denti, che dovrebbero essere almeno 100. Ovviamente, ricorda sempre che non dovrebbe arrecare danni ai capelli. Preferisci pettini e spazzole di legno, che sono più delicati.
  3. Oltre a tutti questi fattori, devi anche sapere che le spazzole e i pettini presentano diverse forme. Cerca di capire quale fa per te. Eccone alcune:
    • Spazzola piatta; si tratta di una spazzola dalla testa rettangolare che stimola la circolazione del sangue nella zona del cuoio capelluto. È ideale per i capelli medio-lunghi ed è utile per districarli.
    • Spazzola con denti lunghi; è una spazzola dalla testa ovale e con i denti lunghi, di plastica o di legno, che penetrano nei capelli più folti. È perfetta per le capigliature corpose o ricce.
    • Spazzola tonda; ha la testa ovale o tonda, massaggia il cuoio capelluto e distribuisce il sebo naturale. Va bene per tutti i tipi di capelli.
    • Pettine a denti larghi; come suggerisce il nome, è pensato per dividere e districare i capelli; puoi usarlo anche quando sono bagnati, per distribuire lo shampoo o il balsamo. È ottimo per eliminare i nodi e funziona su tutti i tipi di capigliature.
    • Spazzola in setole di cinghiale; massaggia la testa con le sue setole naturali e ha una sorta di cuscinetto alla base. Ogni setola stimola il cuoio capelluto per migliorare la circolazione e distribuire adeguatamente il sebo naturale, rendendo i capelli più lucidi e gestibili.
    • Pettine a denti stretti; ne esistono di diverse dimensioni e va bene per un uso quotidiano. Puoi usarlo per ammorbidire e far sembrare più lucidi i capelli asciutti.

Consigli

  • Se vuoi districare i capelli dopo averli lavati, usa un pettine a denti larghi, nient'altro. Non pettinare troppo i capelli quando sono bagnati, altrimenti si incresperanno.
  • A volte è meglio alternare tra i vari tipi di spazzole e pettini. Proprio come riservi diversi tipi di cure alla pelle, è ideale utilizzarli seguendo un ordine specifico. Inizia con la spazzola con denti lunghi o il pettine a denti larghi per eliminare tutti quei fastidiosi nodi, continua con la spazzola tonda per fare un massaggio rilassante e distribuire il sebo sui capelli. In seguito, rendili setosi con quella piatta e, per concludere, dai un tocco di lucentezza con un pettine normale.

Avvertenze

  • Non pettinare troppo energicamente i capelli, altrimenti potresti danneggiare il cuoio capelluto.
Information
Users of Guests are not allowed to comment this publication.