Come Avere a Che Fare con Persone Impossibili

Capita quasi a tutti di conoscere almeno una persona con la rara capacità di rovinare l’atmosfera in ogni occasione e di renderla insostenibile. Purtroppo, non serve a nulla farle notare il lato pesante e complicato del suo carattere perché probabilmente non riuscirà neanche a capire di avere un problema. A prescindere dalla presenza di un disturbo della personalità o di qualche altro motivo nascosto, è possibile trovare il modo per interagire con persone impossibili e preservare, al contempo, il proprio equilibrio.

Gestire i Conflitti

  1. Accetta il fatto di non poter condurre una conversazione ragionevole. È difficile intraprendere una conversazione educata con persone impossibili. Ricordati di tutte le volte in cui hai tentato di avere un dialogo civile con questa persona sul vostro rapporto. Probabilmente, sei stato costretto ad assumerti la responsabilità di tutti i problemi.
    • Rimani in silenzio o cerca di assecondare questa persona quando puoi. Non è facile “guarire” le persone impossibili perché non si lasciano persuadere con le buone maniere.
    • Evita di farti mettere alle strette in una discussione. Non affrontarla da solo, ma coinvolgi sempre una terza persona. Se questa persona non accetta di essere coinvolta, falle capire che per te è di fondamentale importanza.
  2. Non metterti sulla difensiva. Mantieni la calma e sii consapevole che non avrai mai la meglio in una discussione con una persona impossibile: non è un caso che venga definita “impossibile”. Nella mente di una persona simile, il problema sei tu e nessuna delle tue argomentazioni potrà convincerla a riconsiderare il tuo punto di vista sulla vicenda. Questa persona non reputa la tua opinione degna di nota perché la colpa è tua, dopotutto.
    • Rifletti prima di parlare e pensa a qual è l’obiettivo della conversazione. Non reagire in modo impulsivo solo perché ti senti offeso. Non serve difendersi da questo tipo di persone.
    • Parla in prima persona e non in seconda. Ad esempio, non dire “Hai sbagliato”, ma “Ho l’impressione che questa tua affermazione non sia del tutto vera”.
  3. Distaccati, dissociati e relativizza. Mantenere la calma nella foga del momento è fondamentale per raggiungere l’obiettivo. Sputare parole rabbiose e reagire con eccessiva emotività, ad esempio mettendosi a piangere, non farà altro che esortare la persona impossibile a perseverare nel suo atteggiamento. Non prendere sul personale le reazioni di queste persone e non lasciarti coinvolgere emotivamente.
    • Distaccati psicologicamente dalla situazione e affrontala con indifferenza. L’obiettivo è quello di non lasciarti coinvolgere emotivamente dalla conversazione, mantenerti a debita distanza e non permettere alle parole di ferirti.
    • Dai una svolta positiva alle circostanze o alla discussione spostando l’attenzione dalla causa del litigio. Parla del tempo, di calcio, della famiglia dell’altra persona o di qualsiasi altro argomento capace di distrarvi dall’oggetto della conversazione, ma che non provocherà altri danni.
    • Ricorda che ogni tua parola o azione mossa dalla rabbia potrà ritorcersi contro di te in futuro. Se ti infastidisce che a distanza di anni vengano ricordati i commenti che hai fatto in preda alla collera, evita di farli. Le persone impossibili non aspettano altro che sentirti dire qualcosa che le aiuti a dimostrare la tua colpevolezza.
    • Non giudicare questa persona, per quanto possa sembrarti assurda. Giudicarla potrebbe peggiorare il tuo stato d’animo.
  4. Evita di discutere con questo tipo di persona. Se possibile, non contraddirla. Trova un modo per essere accondiscendente o ignorarla. Mettersi a discutere non farà altro che accrescere il tuo coinvolgimento emotivo nella situazione e provocare una reazione di “attacco o fuga”. In questo modo, sarebbe più difficile pensare con lucidità e reagire in modo adeguato.
    • Le persone impossibili sono alla ricerca del conflitto e se ti mostri accondiscendente verso le loro affermazioni o ne riconosci, anche solo parzialmente, la veridicità, le priverai del loro obiettivo. Ad esempio, se ricevi un insulto, non reagire e ammetti di non essere un santo. In questo modo, eviterai il rischio di un’eccessiva generalizzazione.
  5. Ignora le persone impossibili. Queste persone hanno bisogno di continue attenzioni e, se smettono di riceverle, si rivolgono immediatamente a qualcun altro. Stai alla larga dai loro affari e dalla loro vita, non interagire e non nominarle nelle conversazioni con gli altri.
    • Quando una persona impossibile esplode, i suoi atteggiamenti sono simili ai capricci di un bambino. Non prestarle attenzione, a meno che questi sfoghi non diventino violenti, pericolosi o attentino alla tua incolumità. Impegnati a non far arrabbiare le persone impossibili e a non dare loro un motivo per perdere la calma.
  6. Fai delle domande che stimolino la riflessione. Se hai a che fare con una persona impossibile o un gruppo di persone impossibili, chiedere qual è il problema o perché provino determinate cose è utile. Mostra di essere coinvolto nella conversazione e di voler trovare la fonte del disaccordo. Riformulare quanto detto dalla persona impossibile per evidenziare la sua irrazionalità può spingerla a trovare una soluzione migliore.
    • La reazione della persona impossibile potrebbe essere quella di complicare la situazione tramite delle offese, delle accuse, cambiando discorso o altri atteggiamenti simili.
  7. Fai una pausa. Se la persona con cui stai parlando ti dà sui nervi, devi allontanarti temporaneamente. È probabile che voglia solo prenderti in giro, quindi mostrale che non ha alcun effetto su di te. Allontanarsi o occuparsi di qualcos’altro per ritrovare la calma è una buona idea.
    • Conta fino a dieci in silenzio, se necessario.
    • Se questa persona persevera nel suo atteggiamento, limitati a ignorala. Quando si renderà conto di non avere alcuna influenza su di te, smetterà.
  8. Credi in te stesso. Esponi il tuo punto di vista con fermezza e guarda l’altra persona negli occhi quando le parli. Non devi sembrare debole agli occhi di questo tipo di persone. Se guardi verso il basso o a livello della sua spalla, potrebbe interpretarlo come un segno di debolezza. Devi essere ragionevole, ma non remissivo.
  9. Adatta la tua strategia. A volte non è possibile fuggire dalla situazione, quindi prendila come se fosse un gioco. Scopri qual è il piano della persona che hai davanti ed elabora anticipatamente una strategia di contrasto. Alla fine scoprirai come comportarti per raggiungere il tuo obiettivo e, probabilmente, ti sentirai meglio quando capirai che la tua astuzia ti permette di essere sempre in vantaggio rispetto all’altra persona. Ricordati soltanto che l’obiettivo finale non è vincere, ma sentirsi mentalmente liberi.
    • Se la persona impossibile ti sussurra all’orecchio un commento negativo riguardante qualcun altro, sicura che non reagirai o non farai una scenata, pronuncia ad alta voce parole di questo tipo: “Vuoi veramente parlarne qui?”. In questo modo, provocherai il suo stupore e forse riuscirai a dissuaderla dal mostrare i suoi lati negativi in pubblico.
    • Valuta sempre le possibili conseguenze delle tue azioni se le cose non vanno come previsto, in modo da essere pronto ad affrontarle.
    • Se la persona impossibile riesce comunque nell’intento di infastidirti, non soffrirne. Ricordati di questo evento ed escogita nuove strategie per il futuro.
    • Queste persone non sono così impossibili se sai prevedere le loro parole e le loro azioni.
  10. Controlla il linguaggio del corpo. Bada alla tua posizione, ai tuoi movimenti e alle espressioni del viso quando sei in compagnia di queste persone. Molte emozioni sono veicolate dal linguaggio non verbale. Non devi far trapelare i tuoi sentimenti senza rendertene conto. Solo così riuscirai a mantenere la calma e, forse, riuscirai contemporaneamente a tranquillizzare l’altra persona.
    • Parla in modo garbato e muovi il tuo corpo con la massima delicatezza.
    • Evita di utilizzare il linguaggio del corpo in modo provocatorio, ad esempio fissando a lungo l’altra persona, gesticolando in modo aggressivo, puntando il dito o mettendoti con il viso davanti al suo. Mantieni un’espressione neutra, non scuotere la testa e tieniti alla larga dal suo spazio personale.

Accettare la Situazione

  1. Considera che potrebbe essere una questione di incompatibilità. Se una persona va d’accordo con tutti, non è detto che debba necessariamente andare d’accordo con te. Alcune persone entrano facilmente in conflitto o semplicemente non sono compatibili. Per quanto non ci sia nulla di sbagliato in voi, insieme riuscite a tirare fuori il peggio l’uno dell’altro.
    • Quando una persona impossibile sostiene di essere amata da tutti, significa che sta cercando di far ricadere la colpa su di te. Il modo in cui interagisce con gli altri è irrilevante perché il problema è il modo in cui interagisce con te. Ricorda che dare la colpa a un altro non cambierà la situazione.
  2. Evita di comportarti come una persona impossibile. Capita spesso di far propri gli atteggiamenti delle persone vicine. Per questo motivo, potresti trovarti ad assumere, senza volerlo, gli stessi comportamenti dell’altra persona che tanto detesti, ad esempio mostrandoti manipolatorio e irrazionale nei suoi confronti. Cerca di rendertene conto e impegnati a non imitare più tali atteggiamenti offensivi.
  3. Ricava un insegnamento da questa situazione. Le persone impossibili sono in grado di offrirti delle esperienze di vita significative. Se hai avuto a che fare con una persona impossibile, probabilmente sarai in grado di andare d'accordo con la maggior parte delle persone senza sforzo. Prova a guardare la situazione dall’esterno: ti renderai conto che gli stessi comportamenti che a te sembrano assurdi sono l’unico modo che l’altra persona conosce per affrontare i problemi. Prova a vedere queste interazioni come un’occasione per lavorare sui tuoi punti di forza come la flessibilità, la gentilezza e la tolleranza.
    • Non lasciarti mai ingannare dall’età, dall'intelletto o dalla posizione sociale di una persona quando valuti il suo livello di maturità.
  4. Preparati ad affrontare i cambiamenti d’umore. Convincere una persona impossibile dei suoi errori potrebbe farla sprofondare in una crisi di nervi improvvisa. Anziché pensare di avere sempre ragione, al contrario si lamenterà di essere destinata a sbagliare per tutta la vita. Questo atteggiamento rappresenta un tentativo di ottenere la compassione degli altri.
    • Alcune persone impossibili si comportano in modo stravagante per sorprendere gli altri, per confonderli o semplicemente senza motivo. Resisti all'istinto di lasciarti intimorire da questi atteggiamenti imprevedibili.
    • Non permettere a queste persone di confonderti con il loro vittimismo. Se stanno veramente male per un’azione commessa mantieni un atteggiamento positivo, ma non incoraggiarle a manipolarti.
  5. Guarda il lato positivo. Molte persone hanno delle qualità nascoste e il tuo obiettivo è trovarle: potrebbero eccellere in qualche attività o aver condiviso con te dei momenti d’intesa. Se non riesci a individuare nessun lato positivo, per non perdere il controllo ripeti a te stesso che “Tutte le vite sono preziose” o che “Tutti hanno il diritto di essere felici”, anche se tu non la ami e non la reputi importante.
  6. Confidati con qualcuno. Se conosci qualcuno in grado di capire la situazione (un amico fidato, un parente, uno psicologo ecc.), condividi il tuo problema: potrai ricevere comprensione, sostegno e conforto. Sarebbe meglio che il tuo confidente non conoscesse direttamente la persona in questione e che non sia coinvolto in nessuna sfera della sua vita, ad esempio il lavoro.
    • Sfogati sulle pagine di un diario o sui social network.

Proteggere Se Stessi

  1. Difendi la tua autostima. È difficile riuscire a conservare un’immagine positiva di te stesso quando un’altra persona ti dipinge in modo negativo. Piuttosto che dare ascolto a queste persone, concentrati su coloro che ti apprezzano e ti fanno stare bene. Renditi conto che le persone impossibili hanno bisogno di ferire gli altri per sentirsi meglio con se stesse.
    • Tieni a mente che il problema non sei tu, ma la persona impossibile. Probabilmente non sarà facile perché le persone impossibili sono molto abili nel far ricadere la colpa sugli altri e farli sentire responsabili. Tuttavia, se riesci ad assumerti la responsabilità dei tuoi errori e dei tuoi difetti, per poi cercare di migliorarti, è quasi certo che la persona impossibile non sia tu.
    • Quando una frase ti ferisce, renditi conto che l’obiettivo della persona impossibile non è denigrare la tua personalità, ma sentirsi superiore agli occhi altrui. A te non servono delle conferme di questo tipo.
    • Se gli insulti non hanno alcun fondamento, basta respingerli. Non sei malvagio come vuole farti apparire la persona impossibile.
  2. Difendi la tua privacy. Le persone impossibili spesso sfruttano le informazioni che ti riguardano per rovinarti la reputazione, pur consapevoli di quanto sia infimo e meschino un tale gesto. Sono capaci di inventare di sana pianta delle storie e dipingerti come una persona orribile basandosi semplicemente su una tua considerazione insignificante. In quanto esperte della manipolazione, le persone impossibili sono anche molto brave a punzecchiare gli altri per strappare loro delle confessioni.
    • Non rivelare a una persona impossibile alcun dettaglio personale, per quanto possa sembrarti sana di mente o gentile nei tuoi confronti. Rivelazioni fatte in via del tutto confidenziale rischiano di ritorcersi contro di te quando meno te lo aspetti, tornando a ossessionarti nella vita privata o professionale.
  3. Comportati in modo diverso. Sii una persona “possibile”. Rendi la tua vita un modello di tolleranza, pazienza, umiltà e gentilezza. Cerca di essere sempre ragionevole. Valuta tutti gli aspetti di una vicenda prima di trarre le dovute conclusioni.
    • Se un comportamento negativo è in grado di influenzare negativamente le persone, la tolleranza, la pazienza e la gentilezza possono provocare, talvolta, l’effetto contrario.
    • Riconosci di non essere perfetto. Non è necessario fare sempre tutto nel modo corretto: la cosa importante è dare il massimo. Mostra rispetto e, se non ne ricevi in cambio, cerca almeno di convincerti che non è un tuo problema, ma dell’altra persona. Ci saranno giornate positive e giornate negative, proprio come per tutte le altre sfere della tua vita.
  4. Non mettere una persona impossibile al centro dell’attenzione. Anche se non è possibile cancellare queste persone dalla tua vita, non permettere loro di occuparti la mente durante il tempo libero. Pensare continuamente a una persona impossibile equivale a regalarle del tempo prezioso senza essere ricambiati. Dedicati ad altre attività e stringi nuove amicizie per evitare di sprecare il tuo tempo rimuginando sulle sue parole o sui suoi comportamenti.
  5. Questa persona potrebbe abusare di te emotivamente. Chi abusa emotivamente di qualcuno si serve di parole e gesti per sminuirlo. L’umiliazione, la negazione, le critiche, il dominio, le accuse, le pretese e la distanza emotiva sono solo alcune delle tecniche utilizzate per assoggettare un’altra persona. Non permettere mai che le parole degli altri decretino chi sei. Tali parole e azioni derivano da un’infanzia difficile o da problemi irrisolti che ora vengono proiettati su di te.
    • La cosa migliore da fare è essere gentili e amichevoli anche se la persona impossibile si comporta male per ottenere attenzioni.
    • Se questa persona si sente sola e non sa come ottenere l’attenzione degli altri, apprezzerà quello che stai facendo e cambierà.
    • Se questa persona ha una predisposizione naturale per fare impazzire gli altri, si arrabbierà con te perché non cedi alle sue provocazioni, ma alla fine ti lascerà in pace.
  6. Istituisci delle regole. Definisci ciò che è lecito o meno nella relazione. Stabilisci che nessuno dei due potrà chiamare in causa determinati argomenti, eventi o persone né si comporterà in un certo modo. L’ideale è decidere a tavolino che cosa è ammesso e le conseguenze da adottare quando le regole non vengono rispettate. Lascia a questa persona la possibilità di scegliere se rispettarle o meno.
    • Annota quello che pensi e chiarisci i tuoi desideri e i tuoi bisogni. Incontra l’altra persona ed esponi il tuo punto di vista. Non permettere che ti interrompa e vai avanti finché non hai finito. Sii onesto. Metti alle strette il tuo interlocutore se necessario, ma incentra la discussione sui vantaggi derivanti dal cambiamento di un atteggiamento negativo.
    • Se decidi di mantenere il rapporto con una persona impossibile, devi trascorrere più tempo da solo. Dedicati a un hobby, entra a far parte di un gruppo di sostegno o una comunità religiosa.
    • Fai in modo che affronti le conseguenze delle sue azioni quando non vengono rispettate le regole. Non lasciarti sfuggire di mano la situazione. Se hai promesso che te ne saresti andato, non tirarti indietro.
  7. Separati dalla persona impossibile. Alla fine, dovrai separarti da questa persona. Non importa se siete parenti: dovrai allontanarti da questa persona a un certo punto. Una relazione duratura con una persona impossibile non è sana. Allontanala dalla tua vita il prima possibile.
    • Mantieni le distanze dopo averla allontanata. Per quanto tu possa volerle bene o possa convincerti che sia cambiata, non tornare sui tuoi passi.
    • Se non puoi andartene o allontanare l'altra persona in questo momento, metti fine alla relazione almeno nella tua testa finché non sarà possibile una separazione fisica.
    • All'inizio, essere inamovibili su questo punto può farti soffrire, ma ti sentirai sollevato quando riuscirai a liberarti delle vecchie abitudini.

Affrontare Diversi Tipi di Personalità

  1. Cerca di capire che cosa ti infastidisce di questa persona. Tutti hanno degli aspetti del proprio carattere che si possono descrivere brevemente. Alcune personalità sono appiccicose, bisognose di controllo, tendenti al vittimismo, passivo-aggressive, istrioniche o eccessivamente competitive. Se riesci a individuare qual è la caratteristica della persona impossibile maggiormente in contrasto con la tua personalità, potresti capire come relazionarti.
    • Le personalità appiccicose sono insicure e cercano disperatamente di ricevere affetto e amore al fine di colmare le proprie debolezze, idealizzando le personalità forti.
    • Le personalità bisognose di controllo sono spesso dei perfezionisti patologici che devono sempre avere ragione e spesso incolpano gli altri per giustificare determinati atteggiamenti.
    • Le personalità competitive vogliono avere la meglio in ogni occasione e spesso sfruttano ogni tipo di relazione, conversazione o attività per dimostrare di essere superiori.
    • Le personalità passivo-aggressive esprimono le loro ostilità indirettamente provocando gli altri in modo subdolo. Una loro frase tipica è “Non ti preoccupare, per me va bene”, quando in realtà sai benissimo che, se non smetti di fare ciò che stai facendo, ne pagherai le conseguenze in futuro.
  2. Scopri quali sono i metodi che non funzionano. Alcuni metodi hanno degli effetti positivi su alcuni tipi di persone, altri no. Potresti dover fare dei tentativi prima di capire quali sono quelli che ti consentiranno di ottenere dei risultati positivi. La maggior parte delle volte non c’è niente da fare per rendere più semplice il rapporto con questa persona.
    • Evitare le persone che mostrano un continuo bisogno di affetto e attenzioni non farà altro che spingerle a perseverare. Tuttavia, respingerle apertamente potrebbe renderle ostili. Inoltre, mantenendo le distanze ferirai i loro sentimenti.
    • Non è possibile dimostrare a una personalità bisognosa di controllo che ha torto. Un perfezionista patologico deve sempre avere ragione e, nonostante il tuo impegno a soddisfare le sue aspettative, continuerà comunque a tormentarti.
    • Le persone molto competitive sfrutteranno le tue presunte debolezze per contrastarti, quindi non mostrare la tua emotività in loro presenza. Se ti opponi e cerchi di avere la meglio, tenderanno ad abbandonarti o non ti lasceranno più andare via.
    • Non mostrarti d’accordo con le persone che si lamentano sempre e non compiacerle perché avranno sempre qualcosa di cui lamentarsi.
    • Le vittime hanno bisogno di essere commiserate. Non essere compassionevole e non permettere che inventino delle scuse. Sii pratico e offri il tuo aiuto in un altro modo.
  3. Scopri quali sono i metodi che funzionano. È possibile fare qualcosa per alcuni tipi di personalità e riuscire a gestire gli aspetti negativi. Sfrutta i loro punti di forza per risolvere il conflitto e lo stress legato al rapporto, ridimensionando le loro debolezze. Questo comportamento con alcune persone potrebbe essere molto efficace.
  4. Affronta le personalità appiccicose, desiderose di controllo e competitive. Cerca di capire perché alcuni tipi di persone si comportano in un certo modo. Le persone appiccicose hanno bisogno di controllo e responsabilità per acquisire fiducia in se stesse. Le personalità desiderose di controllo sono spesso insicure e temono di essere inadeguate. Le persone competitive si preoccupano molto della propria immagine, quindi solitamente sono molto gentili e generose dopo aver ottenuto ciò che vogliono.
    • Mostra alle persone appiccicose come ci si comporta e poi lascia che lo capiscano da sole. Non lasciarti convincere a fare qualcosa al posto loro solo perché ti dicono che sei più bravo. Trova l’occasione in cui serve a te il loro aiuto e cerca di ottenerlo.
    • Non lasciarti intimorire o infastidire dalle parole di una personalità di controllo. Riconosci quando fai un buon lavoro, ma non metterti a discutere se viene detto il contrario.
    • Per quanto riguarda le persone competitive, non hai altra scelta che lasciarle vincere. Durante una discussione, non abbandoneranno le loro convinzioni, non ammetteranno di essere nel torto e non vorranno approfondire l’argomento.
  5. Affronta le persone presuntuose, che si lamentano continuamente o hanno atteggiamenti vittimistici. Le persone presuntuose hanno bisogno di sentirsi ascoltate. Le persone che si lamentano di continuo solitamente serbano un profondo rancore derivante da problemi irrisolti e spesso hanno bisogno anche loro di essere ascoltate. A coloro che mostrano atteggiamenti vittimistici capitano sempre delle disgrazie e per ogni loro mancanza c’è sempre una giustificazione.
    • Se hai a che fare con una persona presuntuosa, limitati ad ascoltarla.
    • Prova a sopportare chi non fa altro che lamentarsi e a capire i suoi sentimenti, poi cerca di starne alla larga il più possibile.
    • Ignora il motivo per cui chi fa la vittima arriva in ritardo o causa qualche problema, poi comportati come faresti normalmente con chi una scusa non ce l’ha. Puoi dare consigli, ma non lasciarti coinvolgere emotivamente.
  6. Affronta le persone istrioniche e passivo-aggressive. I tipi di personalità istrionica vivono per stare al centro dell'attenzione e spesso lavorano duro per ottenerla. Per queste persone è fondamentale vivere nel quartiere giusto, indossare gli abiti giusti e mandare i propri figli nelle scuole giuste. Le persone passivo-aggressive sono spesso ostili perché non sanno come esprimere i propri desideri e bisogni in modo efficace.
    • Le persone istrioniche sono spesso considerate delle “prime donne” e questo vale sia per le donne che per gli uomini. Evita di lasciarti coinvolgere dalle loro tragedie e dalla loro instabilità emotiva. Ascoltale, ma tieniti a debita distanza.
    • Affronta le persone passivo-aggressive con la massima sincerità riguardo ai comportamenti e alle circostanze che potrebbero rappresentare un problema. Poi, esercitati ad affrontare le ostilità con indifferenza. Stabilisci delle regole esortandole a esprimere desideri e bisogni, oltre a imparare a comunicare in modo assertivo.

Consigli

  • Se ritieni di poter essere una persona impossibile, hai già fatto il primo passo verso la guarigione. Impara a considerare le opinioni altrui con una mentalità aperta. Difendi le tue opinioni, ma accetta il fatto che possano essere sbagliate.
  • Resta calmo e composto, ma non usare il sarcasmo contro questo tipo di persone, soprattutto al lavoro. Rischi di perdere il tuo impiego, quindi cerca di essere sempre professionale.
Information
Users of Guests are not allowed to comment this publication.