Come Allenare la voce per essere Oratori perfetti

Tutti noi abbiamo ascoltato, almeno una volta nella vita, la voce bella e piena di una persona, così gradevole e melodiosa che è stata una gioia restare a sentirla, a prescindere dai contenuti del discorso. Sebbene sviluppare un'intonazione e una dizione perfetta sia un lavoro che dura tutta una vita, è possibile ottenere una bella voce in un lasso di tempo relativamente breve. Tutto ciò di cui hai bisogno sono alcune indicazioni e un po’ di pratica assidua. Quindi, se vuoi sviluppare delle buone doti di oratore, continua a leggere questo tutorial.

Sviluppare delle Buone Abitudini Oratorie

  1. Parla più forte. Quando si parla è importante rendersi udibili, quindi alza il volume della voce! Se tendi a sussurrare, mormorare o a parlare a testa bassa, allora accadrà molto spesso che le persone ti ignorino o "ti parlino sopra".
    • Tuttavia, questo non significa che dovresti gridare, ma che dovresti modificare il volume del tuo discorso in base alla situazione. Per esempio, se ti stai rivolgendo a un gruppo numeroso di persone, allora dovrai necessariamente alzare il tono della voce per renderti udibile.
    • Ricorda però che parlare troppo forte in una conversazione quotidiana e normale non è affatto necessario e potrebbe trasmettere una pessima impressione.
  2. Rallenta. Parlare troppo in fretta è una brutta abitudine che potrebbe anche compromettere la comprensione delle tue parole o impedire alla gente di seguire il tuo discorso. In questo modo le persone sono più propense a distrarsi e a smettere di ascoltarti.
    • Per tale ragione, è importante rallentare il ritmo delle parole, pronunciandole lentamente e rispettando delle pause fra una frase e l’altra. Così facendo aggiungi anche enfasi al messaggio e hai la possibilità di respirare!
    • In ogni caso, è altrettanto importante evitare di parlare troppo lentamente. Un ritmo eccessivamente pacato rende la conversazione monotona per il tuo interlocutore, tanto da renderlo impaziente e indurlo a non ascoltare.
    • La velocità ideale di un dialogo è di 120-160 parole al minuto. Tuttavia, se stai tenendo un discorso, vale la pena cambiare la velocità delle parole; ad esempio puoi rallentare in un punto per enfatizzare un concetto oppure aumentare la velocità per trasmettere passione ed entusiasmo.
  3. Enuncia. Parlare chiaramente è uno degli aspetti più importanti per sviluppare una buona voce. Devi prestare attenzione a ogni parola che pronunci vocalizzandola in maniera piena e corretta.
    • Ricordati di aprire bene la bocca, schiudere le labbra e tenere la lingua e i denti nella posizione corretta mentre parli. Questo dettaglio ti permette di eliminare o nascondere una blesità, se soffri di questo disturbo. All’inizio potresti sentirti un po’ strano, ma se ti sforzi costantemente di pronunciare correttamente le parole, presto diverrà una cosa del tutto naturale.
    • Alcune delle parole più comuni che vengono pronunciate male o articolate in modo scorretto sono "prosiutto" invece di "prosciutto", "senzazione" al posto di "sensazione", "accellerare" per "accelerare" oppure "aereoporto" per "aeroporto".
  4. Esercitati nella respirazione profonda. Questa è fondamentale per una voce piena e risonante. La maggioranza delle persone respira troppo velocemente e poco profondamente mentre parla, il risultato è una voce stridula e nasale.
    • La respirazione dovrebbe essere regolata dal diaframma e non dal petto. Per capire se stai respirando correttamente, appoggia un pugno sull’addome, appena sotto l’ultima costola: dovresti percepire la pancia che si espande e le spalle dovrebbero sollevarsi mentre inspiri.
    • Esercitati inspirando profondamente, consentendo all’aria di riempire la pancia. Inspira mentre conti fino a cinque e poi espira per altri cinque secondi. Abituati a questa tecnica e poi cerca di applicarla quando parli.
    • Ricordati di mantenere una postura eretta quando sei in piedi, ma anche da seduto; il mento deve essere in alto e le spalle indietro, in questo modo riesci a respirare più profondamente e a proteggere la voce con minor difficoltà. Questa posizione trasmette anche maggiore fiducia in sé quando si parla.
    • Alla fine di ogni frase, cerca di respirare. Se utilizzi la tecnica della respirazione profonda, dovresti avere aria sufficiente per pronunciare la frase successiva senza fermarti per respirare; tuttavia, se ti fermi, concedi all’ascoltatore il tempo di interiorizzare ciò che hai detto.
  5. Varia il tono. Questa caratteristica della voce ha un impatto reale sulla qualità del tuo discorso ed è in grado di influenzare il pubblico. In generale, parlare a voce alta dà l’impressione di essere nervoso, mentre una tonalità bassa è più persuasiva e trasmette calma.
    • Sebbene non dovresti tentare di cambiare la tonalità naturale della voce (non vorrai parlare come Dart Fener), dovresti comunque sforzarti di controllarla. Non lasciare che la tua emotività prenda il sopravvento e cerca di ottenere un tono profondo, pieno e piacevole.
    • Puoi esercitarti a controllare la tonalità della voce canticchiando a bocca chiusa una melodia o leggendo un testo ad alta voce. Ricorda che non è necessario mantenere un tono costante, alcune parole dovrebbero essere pronunciate con una sfumatura più alta per sottolinearle e caricarle di enfasi.

Esercitarsi nei Discorsi

  1. Fai alcuni vocalizzi. Gli esercizi per le corde vocali sono un ottimo strumento per sviluppare delle buone abilità oratorie.
    • Cerca di rilassare al bocca e le corde vocali. Puoi ottenere questo scopo sbadigliando ampiamente, muovendo la mandibola a destra e sinistra, canticchiando a bocca chiusa o massaggiando i muscoli della gola con le dita.
    • Aumenta la capacità e il volume polmonare espirando completamente finché non hai più aria nei polmoni. Successivamente, inspira profondamente e trattieni il respiro per 15 secondi prima di espirare di nuovo.
    • Lavora sulla tonalità della voce cantando il suono "ah" inizialmente con il tuo tono normale e poi cercando di abbassarlo sempre di più. Puoi utilizzare tutte le lettere dell’alfabeto.
  2. Leggi ad alta voce. Per esercitarti sulla pronuncia, il ritmo e il volume, dovresti leggere a voce alta.
    • Scegli un brano da un libro o da una rivista oppure, meglio ancora, scegli una trascrizione di un discorso famoso (come quello di Martin Luther King) e leggilo a voce alta, da solo.
    • Ricordati di mantenere una postura eretta, di respirare profondamente e di aprire bene la bocca quando parli. Se ti alleni davanti a uno specchio, puoi controllarti.
    • Continua a esercitarti finché sei soddisfatto di ciò che senti. Poi tenta di applicare la stessa tecnica nei discorsi di tutti i giorni.
  3. Registrati la voce. Anche se alla maggior parte della gente non piace risentire la propria voce, vale la pena registrarsi mentre si parla.
    • Questa operazione ti aiuta a capire gli errori che altrimenti non noteresti, come una pronuncia scorretta, dei problemi di velocità o tono.
    • Attualmente, la maggior parte dei telefoni cellulari consente di registrare e riascoltare. Puoi usare anche la videocamera che ti permette di controllare altri dettagli come la postura, il contatto visivo e i movimenti della bocca.
  4. Recati da un insegnante di dizione. Se hai davvero bisogno di migliorare le tue abilità oratorie, ad esempio per affrontare un dibattito, un discorso o una presentazione, allora dovresti valutare la possibilità di fissare un appuntamento con un professionista. Egli sarà in grado di individuare i tuoi problemi di pronuncia e correggerli.
    • Un insegnante è anche di grande aiuto nel caso avessi un accento molto forte o una cadenza davvero colloquiale che stai cercando di eliminare o ridurre. Perdere il proprio accento è un lavoro difficile che richiede un supporto professionale.
    • Se hai l’impressione che rivolgerti a un insegnante di dizione sia un passo troppo estremo, puoi considerare l’idea di parlare davanti a un amico o familiare. Un “orecchio esterno” riesce a cogliere degli errori e dei problemi e te li farà notare. Tutto ciò ti aiuterà a sentirti più sicuro quando parlerai di fronte alla gente.
  5. Sorridi mentre parli. Le persone giudicheranno te e il tuo discorso in maniera più positiva se userai un tono aperto, amichevole e incoraggiante al posto di uno aggressivo, sarcastico o annoiato.
    • Un buon modo per raggiungere questo scopo e trasmettere calore ed empatia è quello di sorridere durante il discorso. Ricorda: non deve essere un ghigno da folle, è sufficiente che gli angoli della bocca siano rivolti verso l’alto affinché il suono della voce sia più gradevole, perfino al telefono.
    • Ovviamente, il sorriso non è appropriato a tutte le occasioni, soprattutto se stai discutendo di argomenti seri. Tuttavia, ricorda di imprimere nella voce delle emozioni (qualunque esse siano) per migliorare la qualità della tua orazione.

Consigli

  • Una buona postura è essenziale per una buona voce; a tale scopo puoi leggere questo articolo: Come Migliorare la Postura.
  • Se possibile, esegui gli esercizi in una stanza chiusa priva di moquette, così potrai ascoltarti meglio.
  • Prova diversi esercizi di canto, dato che sono ottimi per imparare la giusta respirazione e le tecniche di vocalizzo.
  • Quando le corde vocali creano un suono, dovresti percepire una vibrazione nel petto, schiena, collo e testa. La vibrazione genera una risonanza e dona alla voce un tono pieno e gradevole. Questo è proprio ciò che stai cercando di ottenere, quindi passa molto tempo a rilassare queste zone del corpo.
  • Se sei una ragazza, non forzare la voce verso tonalità alte. Dovresti avere una voce dal suono melodioso ed espressivo, ma allo stesso tempo dovrebbe risultare gradevole, non penetrante o lamentosa. Chi l’ha detto che la voce di Marilyn Monroe è più sexy di quella di Sade?
  • Se sei un ragazzo, ricorda che una voce forzatamente baritonale è terribile. Non imporre a te stesso dei toni troppo bassi e allo stesso tempo non cercare di rilassare le corde vocali al punto da raggiungere un ronzio basso e monotono. Alcuni uomini possiedono una voce acuta che può comunque risultare molto intrigante, se le tecniche spiegate in precedenza vengono utilizzate per raggiungere alcune note basse e risonanti. Ricordiamo, a titolo di esempio, le voci del rapper Q-Tip, degli attori Marlon Brando e Christopher Walken (le voci originali e non quelle dei doppiatori italiani).
  • La mandibola e le labbra sono le parti più importanti da rilassare perché formano la cassa di risonanza, proprio come il foro al centro della chitarra. Se la bocca è troppo chiusa, dovrai espirare con maggiore sforzo per ottenere lo stesso volume. Se hai la mandibola e le labbra rilassate e libere di muoversi, allora la voce assumerà un tono più naturale, meno stressato o soffocato.
Information
Users of Guests are not allowed to comment this publication.