Come Fare la Toeletta al Cane

Una toelettatura regolare permette al cane di essere pulito, sano e sereno. Molti preferiscono rivolgersi a toelettatori professionisti, i quali permettono di ottenere un buon risultato usando strumenti adeguati in tutta sicurezza. Tuttavia, se nella tua zona nessuno offre questo servizio o se vuoi semplicemente risparmiare del denaro, puoi lavare il tuo amico a quattro zampe in casa senza troppa fatica.

Toelettatura Prima del Bagno

  1. Procurati gli strumenti necessari per la toelettatura. Sarebbe meglio evitare di andare a cercarli una volta che avrai iniziato. Assicurati di collocare tutto l'occorrente in un solo posto prima di cominciare a fare il bagno. Consulta la sezione "Cose che ti Serviranno" per scoprire quali prodotti preparare per la toelettatura.
  2. Innanzitutto, spazzola il cane . Spazzolare il pelo quotidianamente o a giorni alterni ti permette di prevenire la formazione dei nodi. Una spazzolata accurata dovrebbe sempre essere il primo passaggio nel procedimento di toelettatura perché, da bagnati, i nodi diventeranno ingestibili. Parti dal collo e muoviti lungo il corpo. Attento quando arrivi nella zona della pancia, perché è sensibile, e non dimenticare di spazzolare la coda.
    • Puoi spazzolare i cani a pelo corto con strumenti semplici come una striglia o un guanto apposito.
    • Spazzola un cane dal pelo medio-lungo con strumenti più specializzati, come un cardatore, una spazzola con denti di plastica dalla punta arrotondata o un pettine a rastrello.
    • Qualunque strumento utilizzi, esso deve rimuovere i peli che si sono staccati e distribuire il sebo cutaneo sul pelo.
  3. Mentre spazzoli il cane, elogialo. Premialo quando si comporta in maniera calma e tranquilla per incoraggiarlo a reagire sempre in questo modo. Ogni tanto, dovresti dargli un biscotto per ricompensarlo.
  4. Se necessario, permettigli di fare una pausa. Il cane non deve sentirsi stressato, perché le associazioni negative possono rendere più difficile la toelettatura in futuro. Rendi l'esperienza divertente consentendogli di fare una sosta di tanto in tanto, elogiandolo, dandogli biscotti, accarezzandolo e anche giocando un po'.
    • Questo è particolarmente importante con un cucciolo, che può essere educato sin da piccolo a tollerare il procedimento.
  5. Taglia i nodi che non possono essere spazzolati. I nodi intricati possono tirare la pelle ogni volta che il cane si muove, complicandogli la vita quotidiana. Se non riesci a districarli, devi tagliarli o tosarli – dipende dalla vicinanza alla superficie cutanea. Se usi le forbici, presta particolare attenzione per evitare di fare del male a te stesso e/o al cane.
    • Se non pensi di poter rimuovere tranquillamente i nodi senza fare del male al cane, portalo da un toelettatore professionista.
    • Ogni tanto, i nodi possono essere talmente fitti e vicini alla cute che possono formarsi infezioni batteriche sotto il pelo. Se lo sospetti, porta il cane dal veterinario il prima possibile.
    • I sintomi visibili di un'infezione batterica sono rossore e umidità, con la fuoriuscita di pus nei casi più gravi . Il cane potrebbe mordere o graffiare la zona a causa del prurito.
  6. Pulisci gli occhi del cane. Le razze dal pelo bianco o caratterizzate da occhi grandi che lacrimano molto (come il pechinese, il carlino e così via) hanno bisogno di più cure nella zona perioculare. A seconda della razza specifica del tuo cane, questo passaggio potrebbe consistere semplicemente nel rimuovere le secrezioni oculari dagli angoli degli occhi. I cani a pelo lungo o bianco potrebbero aver bisogno di attenzioni speciali per assicurarsi di eliminare tutti i residui dal pelo, perché potrebbero causare macchie da lacrimazione. Puoi comprare prodotti pensati per rimuovere queste chiazze dal pelo bianco in un negozio di animali.
    • Un occhio sano dovrebbe essere pulito e non mostrare segni di irritazione o secrezioni insolite.
    • Non provare a spuntare da solo il pelo sugli occhi, perché rischi di ferirlo. Chiedi di farlo al veterinario o al toelettatore.
  7. Pulisci le orecchie del cane. Per un orecchio sano, è normale avere del cerume al suo interno, ma non dovrebbe emettere odori particolari. Per pulire le orecchie del cane, applica una soluzione apposita (reperibile al negozio di animali) su un batuffolo di cotone. Elimina lo sporco e il cerume dall'orecchio interno, ma non strofinare vigorosamente, perché questo potrebbe danneggiarlo. Non spingere eccessivamente il batuffolo nell'orecchio.
    • Prima di applicare la soluzione nell'orecchio del cane, portala a temperatura corporea. Metti la confezione in una bacinella contenente dell'acqua alla stessa temperatura corporea del cane, proprio come lo faresti con il biberon di un bambino.
    • Una volta che avrai finito di pulire le orecchie con un batuffolo di cotone o un asciugamano inumidito, asciugale con un panno pulito.
    • Elogia il cane. Le orecchie sono una parte sensibile, quindi avrà bisogno di essere rassicurato.
  8. Mettiti in contatto con il veterinario, in caso di problemi alle orecchie. Se sono gonfie, arrossate, irritate, scure o annerite, il cane ha bisogno di un medico. Dovresti chiamarlo anche in caso di secrezioni, ferite o cattivi odori.
    • Le secrezioni eccessive, l'infiammazione e il cattivo odore sono sintomi di infezione all'orecchio e vanno trattate con medicinali.
  9. Spazzola i denti del cane . In teoria, un lavaggio quotidiano con il dentifricio è ideale per mantenere in buona salute denti e gengive. Usa un prodotto apposito, non per esseri umani, perché altrimenti il cane rischierebbe un'intossicazione da fluoro. Se temi che ti morda, non provare a lavargli i denti. Quando il tuo amico a quattro zampe sembra stressato, permettigli di fare una pausa per calmarsi.
    • Inizia applicando una piccola quantità di dentifricio per cani su un dito e spalmalo sui denti per qualche secondo. Premia il cane per la sua collaborazione.
    • Una volta che ti avrà permesso di introdurre il dito nella sua bocca per 20-30 secondi, puoi passare alla garza o agli spazzolini da dito, reperibili al negozio di animali. Procedi gradualmente verso l'utilizzo di uno spazzolino apposito per cani.
    • In ogni caso, tranquillizza il cane nel procedimento, in modo che viva un'esperienza positiva e non stressante.
  10. Se necessario, portalo dal veterinario per pulire i denti. Se il cane presenta un notevole accumulo di tartaro o placca, una semplice spazzolata non sarà sufficiente. Proprio come gli esseri umani, anche i cani hanno bisogno di una pulizia professionale.
    • Osserva se le gengive sono arrossate o se i denti presentano sostanze marroni: quando noti questi sintomi, la pulizia casalinga sarà dolorosa per il cane. Non provare a spazzolare i denti finché il cane non sarà stato visto dal veterinario.
  11. Tagliagli le unghie . Se non te ne prendi cura, possono piegarsi sotto il cuscinetto della zampa o girare le dita in un modo tale da danneggiare le articolazioni. Per mantenerle corte, tagliale regolarmente in base alla velocità della crescita. Se senti il ticchettio delle unghie mentre il cane cammina, questo significa che toccano il suolo, quindi sono troppo lunghe .
    • Taglia pochissimo le unghie (1,5 mm) con un tagliaunghie per cani. Puoi usare quello per esseri umani qualora si trattasse di un cucciolo o un cane di piccola taglia.
    • Se le unghie sono chiare, puoi osservare una parte rosata nella zona del vaso sanguigno. Evita di tagliare la parte rosa, spunta solo la zona trasparente e dura.
    • Se il cane ha unghie scure, stai attento per evitare di tagliare la zona del vaso sanguigno. Procedi lentamente e taglia un po' alla volta.
    • Se esageri con il taglio e intacchi il vaso sanguigno, applica un astringente in polvere o dell'amido di mais esercitando un po' di pressione affinché il sanguinamento cessi.

Fare il Bagno al Cane

  1. Procurati tutto l'occorrente. Non vorrai di certo correre a cercare un prodotto lasciando il cane bagnato nella vasca, quindi prepara tutto quello che ti serve prima di iniziare. Dovresti anche assicurarti di indossare vestiti che puoi sporcare e bagnare senza problemi . Ecco i prodotti indispensabili :
    • Shampoo per cani.
    • Biscotti.
    • Diversi asciugamani.
    • Appoggia un asciugamano sul bordo della vasca per evitare schizzi. Gli altri asciugamani ti servono per asciugare il cane.
  2. Crea una superficie antiscivolo sul fondo della vasca. Per esperienza, saprai che diventa scivolosa a causa del sapone. Per evitare che il cane perda l'equilibrio, appoggia un asciugamano o un tappetino antiscivolo nella vasca.
  3. Riempi la vasca di acqua tiepida prima di introdurvi il tuo amico a quattro zampe. L'acqua calda può danneggiare la pelle del cane, specialmente se è a pelo corto. Evita di lasciarla scorrere nella vasca mentre il cane è al suo interno, perché potrebbe stressarlo inutilmente. Dovresti prenderti del tempo per desensibilizzare il tuo amico a quattro zampe al suono dell'acqua che scorre. Avvaliti dell'aiuto dei suoi biscotti preferiti. Procedi sempre lentamente per evitare di innervosirlo e peggiorare la situazione per entrambi.
  4. Evita che il cane si muova nella vasca da bagno. Alcuni sono inquieti durante il bagnetto e provano a scappare. Se il tuo amico a quattro zampe si comporta in questo modo, compra un guinzaglio da bagno al negozio di animali. Si attacca alla parete della doccia con una ventosa e mantiene il cane fermo durante il lavaggio.
    • Sostituisci il suo classico collare con uno che non gli macchi il pelo o che si danneggi a causa dell'acqua.
  5. Bagna il cane accuratamente. Assicurati che il pelo sia completamente bagnato prima di iniziare ad applicare lo shampoo. Se non ne ha paura, puoi comprare e usare una doccetta da collegare al rubinetto. Questo strumento è particolarmente utile se hai un cane grande o con doppio pelo. Tuttavia, se il tuo amico a quattro zampe ha paura dell'acqua che scorre, usa invece un bicchiere o una bacinella per versargli il liquido prelevato dalla vasca.
  6. Fai lo shampoo al cane. Parti dal collo e muoviti verso il basso, in direzione della parte posteriore del corpo e delle zampe. Usa le dita per massaggiare lo shampoo e lavoralo fino alla superficie cutanea. Lava la testa per ultima, e non usare il sapone intorno a orecchie e occhi. Invece, utilizza un asciugamano o una spugna inumidita per lavare il capo.
    • Gli shampoo diluiti sono più facili da applicare e risciacquare.
  7. Risciacqua accuratamente il cane. Continua a risciacquare finché non vedrai più residui di sporco o schiuma. Puoi avvalerti dello stesso metodo utilizzato per bagnare il pelo prima del lavaggio. Ricorda di non lasciare scorrere l'acqua qualora il cane avesse paura del suono. Versagli semplicemente dell'acqua addosso con un bicchiere per risciacquare lo shampoo dal pelo.
  8. Asciuga il cane. Tamponalo il più possibile con un asciugamano mentre è ancora nella vasca, in modo da non causare troppo disordine. Appoggia l'asciugamano sulla schiena del cane e permettigli di scrollarsi l'acqua di dosso. Molti cani imparano le "regole del bagnetto" e non si scrollano finché non avrai collocato l'asciugamano sul pelo per contenere gli schizzi. Se è a pelo corto o preferisci che si asciughi all'aria, hai finito.
    • Se hai un cane a pelo doppio o lungo, potrebbe essere necessario utilizzare l'asciugacapelli.
  9. Se necessario, utilizza l'asciugacapelli. L'asciugamano non basta? Usa il phon per asciugare il pelo a una temperatura bassa e per pochi minuti. Se il pelo è particolarmente lungo, potrebbe essere necessario spazzolarlo mentre lo asciughi.
    • Assicurati che l'asciugacapelli sia impostato alla temperatura più bassa possibile. Potrebbe volerci più tempo del solito, ma ne vale la pena, perché così il rischio che il pelo e la pelle si secchino è inferiore.
    • Se il cane ha paura del suono o della sensazione dell'asciugacapelli, non costringerlo. Tamponalo il più possibile con un asciugamano e lascia che si asciughi all'aria in un posto dove non potrà causare tanto disordine, come in lavanderia.

Tagliare il Pelo del Cane

  1. Decidi se è necessario tagliare il pelo del cane. Molte razze hanno un pelo corto e non richiedono tagli regolari. Tuttavia, se hai un amico a quattro zampe dal pelo arruffato, è necessario spuntarlo costantemente affinché sia sano. Le razze che hanno bisogno di spuntate regolari includono i cocker spaniel, i cani da pastore, i barboncini, i cani da pastore scozzesi, gli shih tzu, i pechinesi e i chow chow .
  2. Taglia il pelo del cane solo una volta che si sarà asciugato. Se intendi spuntarlo, assicurati di leggere le istruzioni riportate sulla confezione della tosatrice. Leggi un libro, guarda un video informativo o consulta un toelettatore in merito all'utilizzo corretto di questo strumento. Assicurati che le lame siano affilate e lubrificate.
    • Prima di tagliare il pelo, dovresti farti un'idea dello stile che intendi creare. Leggi, fai domande e guarda video per avere un'idea di come ottenere il risultato desiderato. A questo punto puoi iniziare.
  3. Tieni fermo delicatamente il cane. Non dovrebbe muoversi, quindi usa un guinzaglio. Durante il taglio, puoi appoggiare la mano libera sotto la pancia per incoraggiarlo a rimanere fermo, invece di agitarsi.
  4. Usa una tosatrice . Vale la pena di spendere dei soldi in più per comprare un prodotto di buona qualità. Un piccolo investimento ti risparmierà del denaro in futuro, dal momento che non dovrai pagare dei toelettatori professionisti.
    • Assicurati di usare la lama che ti permetterà di ottenere la lunghezza desiderata.
    • Le forbici classiche difficilmente ti permetteranno di ottenere un pelo bello e uniforme, e rischi di fare del male al cane in caso di movimenti bruschi. È preferibile una tosatrice.
  5. Spunta metodicamente il pelo del cane . Puoi disporre la lama contro il corpo in tutta sicurezza, l'importante è non premerla con forza sulla pelle. Muovi la tosatrice con mano ferma e in maniera lenta sul corpo del cane per rimuovere i peli: un movimento troppo veloce potrebbe lasciare segni poco uniformi. Muovi la lama sempre verso la direzione di crescita dal pelo. Parti dal collo, poi prosegui sulle spalle, sotto le orecchie, verso il mento, la gola e il torace. Successivamente, taglia il pelo dalla schiena e dai fianchi. Infine, elimina quello dalle zampe.
    • Quando tagli il pelo dalle zampe, dalla coda e dal muso, stai attento: queste aree sono sensibili.
    • Controlla frequentemente la tosatrice per assicurarti che non si riscaldi abbastanza da ferire la pelle del cane.
    • Se le lame della tosatrice dovessero riscaldarsi, fermati e lasciale raffreddare e/o spruzza un lubrificante apposito.
  6. Premia il cane. Stare fermo non è facile! Se ti sembra stressato da tutto questo procedimento, concedigli una pausa ogni 5 minuti. Premialo durante la procedura e dagli dei biscotti quando fa una sosta. Non giocarci, perché altrimenti potrebbe sporcarsi.
  7. Sii paziente. Prima di ottenere un taglio liscio e uniforme, dovresti fare diversi passaggi. Non avere fretta. Concedi al cane tutte le pause necessarie, e assicurati di muovere lentamente la tosatrice.

Consigli

  • Informati sulla cura del pelo necessaria per la razza o il tipo di mantello del cane. Esistono requisiti specifici per le varie razze affinché il pelo venga mantenuto pulito e/o in certe condizioni. Per esempio, un komondor ha un pelo che richiede attenzioni speciali per separare i nodi.
  • Se devi usare l'asciugacapelli, considera un prodotto di qualità professionale (reperibile al negozio di animali). I cani a pelo doppio, come il bovaro del bernese, rischiano di scottarsi con un phon per esseri umani, perché il tempo necessario per l'asciugatura è lungo. Per un cane più piccolo, potresti usare un asciugacapelli manuale per eliminare o minimizzare il rischio di farlo scottare.
  • Potrebbe essere necessario eliminare i peli dalle orecchie, di tanto in tanto. Chiedi a un veterinario o un toelettatore professionista di mostrarti come farlo in maniera sicura e corretta. I prodotti in polvere per orecchie facilitano e velocizzano il procedimento favorendo una presa più ferma di questi peli, che tendono a scivolare via.
  • Pur non riuscendo a trovare il tempo di fare il bagno al cane, il tuo amico a quattro zampe ha comunque bisogno di attenzioni per mantenersi pulito, sano e gestibile. Quando non puoi fargli la toeletta, rivolgiti a un professionista.
  • I tavoli e le vasche apposite per la toelettatura non stressano la schiena, quindi non rischi di farti male. Qualsiasi tavolo o superficie resistente potrebbe essere trasformata in un tavolo da toelettatura, l'importante è che non faccia scivolare il cane. Questo esclude i tavoli con rotelle. Dal ferramenta solitamente puoi trovare pannelli dalla base di gomma o completamente di questo materiale; vengono venduti per metraggio, quindi puoi tagliarli per adattarli a qualsiasi superficie.
  • Se usi il balsamo per cani, applicane una piccola quantità per evitare che il pelo abbia una consistenza e un aspetto oleosi.
  • Se non puoi permetterti accessori da toelettatura costosi, informati per sapere se nella tua zona esistono centri di lavaggio self-service per cani. Offrono gli strumenti necessari a un prezzo inferiore; non dovrai pagare un toelettatore – e il bello è che non dovrai ripulire tu a bagno completato.

Avvertenze

  • Se il cane ha disturbi cutanei, consulta un veterinario.
  • Cerca di non far finire lo shampoo negli occhi del cane. Potrebbe irritarli gravemente. Applicalo sulle mani prima di spargerlo sul pelo dell'animale, non versarlo direttamente dal flacone. Non lasciare che la schiuma gli finisca negli occhi durante il risciacquo e chiudi delicatamente le sue orecchie per evitare che l'acqua gli dia fastidio mentre le lavi. Puoi mettere dei batuffoli di cotone nelle orecchie per prevenire che l'acqua finisca nel condotto uditivo esterno – assicurati di toglierli una volta che avrai finito.
  • Non esagerare con i lavaggi. Solitamente basta fargli il bagno ogni 2-4 settimane. I servizi di toelettatura professionali sono raccomandati ogni 4-6 settimane per le razze a pelo lungo. Esagerare può seccare la cute, rimuovendo il sebo naturale. Tra un lavaggio e l'altro è possibile usare shampoo a secco per pulire le zampe e altre aree; spruzza il prodotto direttamente sulle parti interessate ed eliminalo con una spugna umida. Per il lavaggio vero e proprio, utilizza uno shampoo all'avena delicato specifico per cani. Qualora il cane soffrisse di un particolare disturbo cutaneo, è preferibile uno shampoo medicato prescritto dal veterinario. Consulta il medico in caso di preoccupazioni riguardanti la pelle del tuo amico a quattro zampe.
  • Per molti cani, provare a riabbassare la zampa posteriore quando viene sollevata è un riflesso automatico. Evita di alzare una zampa lateralmente, perché questo è fastidioso per la maggior parte dei cani. Invece, solleva il piede e spingilo delicatamente avanti o indietro. Non innervosirti né rimproverare il cane, cerca di fare del tuo meglio con questo passaggio ed elogialo quando sta fermo. Se hai un cane medio o grande, potresti riuscire a tagliare le unghie delle zampe posteriori senza doverle sollevare.
  • Non far finire l'acqua nelle orecchie o negli occhi. Se dovesse succedere, prendi un batuffolo o un dischetto di cotone (non un bastoncino di cotone, perché potrebbe infilarsi eccessivamente nell'orecchio) e tamponalo dolcemente al suo interno. Il cane probabilmente scuoterà anche la testa per rimuovere l'acqua (come dopo una nuotata). Se sembra grattarsi costantemente le orecchie dopo il bagno, portalo dal veterinario per capire la causa.
  • Quando gli lavi i denti, mai usare un dentifricio per esseri umani. Potrebbe ingerirlo e ammalarsi a causa del fluoro. Usa un prodotto raccomandato dal veterinario.
  • Evita di usare shampoo per esseri umani sul cane, perché non hanno la formulazione giusta. Potrebbero causargli uno sfogo cutaneo.
  • Se toccare certe parti del cane ti mette a disagio, supera questo problema. Per lavare da solo il tuo amico a quattro zampe, devi occuparti dell'intero corpo. Le pulci o le zecche generalmente vengono rimosse dall'acqua. Una volta che gli insetti saranno morti, assicurati di lavare bene il pelo per eliminarli. Se ne rimangono alcuni, potrebbero far ammalare il cane. Per prevenire eventuali problemi, dovresti lavare bene l'intero corpo, anche le parti che non vuoi toccare. Presta particolare attenzione per evitare che l'acqua calda o gli shampoo medicati finiscano sulla zona genitale: è una parte sensibile.

Cose che ti Serviranno

Cani dal pelo corto:
  • Striglia o guanto apposito
  • Soluzione per pulire le orecchie
  • Alcool isopropilico
  • Batuffolo/panno di cotone
  • Spazzolino da denti e dentifricio per cani
  • Tagliaunghie per cani
  • Collare
  • Shampoo per cani
  • Asciugacapelli/asciugamani
Cani dal pelo medio o lungo:
  • Cardatore, spazzola con denti di plastica dalla punta arrotondata o pettine a rastrello
  • Soluzione per pulire le orecchie
  • Alcool isopropilico
  • Batuffolo/panno di cotone
  • Spazzolino da denti e dentifricio per cani
  • Tagliaunghie per cani
  • Collare
  • Shampoo per cani
  • Asciugacapelli/asciugamani
Information
Users of Guests are not allowed to comment this publication.