Come Fare la Manutenzione del Condizionatore

Il costo che il proprietario di un condizionatore deve sostenere per la manutenzione è relativo: ci sono alcuni semplici passaggi che si devono fare per dare nuova vita ad un condizionatore vecchio, mal funzionante o che manda cattivo odore.

Passaggi

  1. Scollega il condizionatore
  2. Togli il filtro o la copertura se necessario. Rimuovi il filtro in modo da raggiungere le serpentine di raffreddamento. Di solito la copertura è fissata con delle viti, che si vedono solo quando viene tolto il filtro.
  3. Spruzza le serpentine con un detergente adatto. Nei negozi specializzati trovi il prodotto adatto a questo uso. Questi detergenti toglieranno gli odori di sporco, muffa, residui di fumo, ecc. dalle serpentine. Fai attenzione a spruzzare il prodotto solo sulle serpentine..
  4. Pulisci il filtro. Pulisci il filtro con acqua o montane uno se non c’è. Un filtro pulito è fondamentale. È più semplice pulire il filtro ogni 15 ore (più o meno, a seconda dello sporco che c’è nell’ambiente) piuttosto che dovere pulire tutto il condizionatore con un detergente. Se senti che il filtro manda cattivo odore, immergilo in acqua e sapone per piatti.
  5. Rimetti la copertura e il filtro e riaccendi dopo 10-15 minuti.
  6. Accendi il condizionatore. Mettilo su “Freddo” alla temperatura più fredda. L’aria calda e umida condenserà passando sulle serpentine fredde. La condensa porterà via lo sporco e la schiuma dalle serpentine, mandandoli nello sgocciolatoio. Lo sgocciolatoio gocciolerà all’esterno, se il condizionatore è installato correttamente (la parte posteriore deve essere leggermente inclinata verso il basso).
  7. Ripeti l’operazione, se necessario. Se il condizionatore è stato trascurato, potrebbe essere necessaria una seconda applicazione, per ottenere aria fredda e non avere più cattivo odore. Se il condizionatore fa aria fredda, ma non condensa può essere perché c’è poca umidità. Quando c’è poca umidità ci vorrà più tempo per pulire le serpentine. Se non esce aria fredda, può essere che sia scarico di liquido refrigerante oppure che si sia rotto il compressore.
  8. Spegnilo e staccalo dalla corrente.
  9. Controlla le serpentine esterne.
  10. Puliscile se necessario. Non dovrebbe essere necessario dato che essendo esterne si puliscono con la pioggia. Se non sei sicuro, puliscile comunque. Usa un detergente schiumoso a macchina spenta. Lascia agire per 10-15 minuti.
  11. Togli la schiuma con un tubo dell’acqua. Se non si forma la condensa, bisogna pulire manualmente le serpentine. Non fare andare un getto d’acqua troppo forte sulle serpentine, lascia solo che l’acqua lavi via la schiuma.
  12. Riaccendi e verifica. Metti sul freddo. L’aria che esce deve essere fredda e senza odore. Se non è così, probabilmente è ora di cambiare il condizionatore.
  13. Riconosci quando è il momento di cambiarlo. La manutenzione è una buona cosa, ma a volte non è sufficiente.

Consigli

  • I condizionatori che non funzionano bene spesso hanno solo bisogno di essere puliti. Se la pulizia non risolve il problema, può essere che si sia rotto il compressore o che manchi il liquido refrigerante. A volte è più costoso riparare che cambiare un condizionatore, salvo che non si tratti di un impianto molto grande.

Avvertenze

  • Segui sempre le istruzioni per la pulizia.
  • Lo sporco è il peggior nemico di un condizionatore. Agisce come un isolante e diminuisce l’efficienza.
  • Il filtro sporco può derivare dalla formazione di ghiaccio sulle serpentine. Il ghiaccio blocca il flusso dell’aria fredda e porta al malfunzionamento.
  • Lo sporco sulle serpentine esterne impedisce al condizionatore combattere il calore accumulato all’interno. Anche questo porta ad un malfunzionamento del condizionatore.
Information
Users of Guests are not allowed to comment this publication.