Come Camminare con le Stampelle

Se ti sei ferito o hai subito un intervento chirurgico e non puoi appoggiare il peso corporeo su una gamba, il medico potrebbe consigliarti di usare le stampelle. Queste sono dei dispositivi ortopedici che ti permettono di muoverti durante la convalescenza. A volte usare le stampelle può essere davvero difficile. Fai in modo che un familiare possa aiutarti nelle prime fasi in cui inizi a usarle. Assicurati inoltre che siano regolate in maniera adeguata per la tua altezza.

Posizionare le Stampelle

  1. Indossa le scarpe che calzi normalmente. Prima di usare le stampelle, assicurati di mettere le scarpe che usi per le tue consuete attività. Così facendo sei certo di impostare le stampelle alla giusta altezza.
  2. Afferra correttamente le stampelle in base alla tua altezza. Se non le tieni nel modo giusto, possono provocare danni ai nervi della zona ascellare. Dovresti lasciare uno spazio di circa 4 cm tra l'ascella e la parte superiore della stampella, quando questa si trova nella posizione normale. In altre parole, l'imbottitura superiore non deve essere troppo aderente o troppo distante dal corpo.
    • Quando usi le stampelle, devi tenere le imbottiture sotto le ascelle e non all'interno della loro cavità.
  3. Regolane l'altezza. Adegua l'altezza dell'ausilio in modo che la sua impugnatura si trovi giusto sotto il palmo della mano, quando stai in piedi con le braccia lungo i fianchi. Il sostegno a semicerchio per l'avambraccio dovrebbe trovarsi a circa 3 cm sopra il gomito.
    • Quando le usi per la prima volta, il medico o l'infermiere possono aiutarti a regolarle.
  4. Allinea l'impugnatura con i fianchi. Puoi regolarne la posizione togliendo il dado a farfalla ed estraendo il bullone dal foro. Fai scivolare la maniglia nella posizione corretta, inserisci il bullone e fissa il dado.
  5. Rivolgiti al medico, se non ti senti sicuro con le stampelle. Potrà consigliarti altri ausili, in base al tipo di lesione che hai subito.
    • Un deambulatore o un bastone potrebbero essere altre soluzioni valide, se puoi caricare la gamba lesionata con un po' del tuo peso.
    • L'uso delle stampelle richiede una certa forza nelle braccia e nella parte superiore del corpo. Se sei debole o anziano, il medico potrebbe consigliarti di usare una sedia a rotelle o un deambulatore.
  6. Fatti visitare da un fisioterapista. Puoi chiedere informazioni al medico in merito alla fisioterapia, un trattamento molto comune quando si devono usare le stampelle. Questo professionista può insegnarti come usare gli ausili nella maniera corretta e controllare i tuoi progressi. Dato che le stampelle sono spesso raccomandate dopo una lesione o un intervento chirurgico, probabilmente dovrai anche sottoporti a una terapia di riabilitazione.
    • Il medico probabilmente ti consiglierà di seguire almeno alcune sessioni di fisioterapia per aiutarti a gestire correttamente le stampelle. Se non puoi mettere alcun peso sulla gamba ferita, è probabile che l'ortopedico ti invierà dal fisioterapista ancora prima di lasciare l'ospedale, in modo da imparare a muoverti in maniera corretta.
    • Se hai subito un intervento chirurgico alla gamba o al ginocchio, la riabilitazione sarà sicuramente indispensabile. Il fisioterapista vorrà essere certo che tu ti senta stabile e in grado di camminare in tutta sicurezza con le stampelle. Ti aiuterà inoltre a sviluppare maggiore forza e migliori capacità motorie.

Camminare con le Stampelle

  1. Metti le stampelle nella posizione corretta. Per prima cosa accertati di tenerle perfettamente verticali e orientate nel giusto verso. Divarica le imbottiture ascellari in modo che siano leggermente più larghe rispetto alle spalle, così il corpo può restare comodamente tra le due stampelle quando ti alzi. Le basi di appoggio devono trovarsi accanto ai piedi e le imbottiture sotto le braccia. Appoggia le mani sulle impugnature.
  2. Sostieni il peso del corpo con la gamba sana (non lesionata). Spingi sulle impugnature mentre ti alzi, evitando di appoggiare a terra il piede o l'arto ferito. Tutto il peso del corpo deve trovarsi sulla gamba sana. Puoi chiedere a un amico o a un familiare di aiutarti.
    • Se ne hai bisogno, sostieniti a qualcosa di stabile, come un mobile robusto o la ringhiera, mentre stai cercando di iniziare a muoverti in maniera indipendente.
  3. Fai un passo. Per iniziare a camminare, appoggia i "piedini" di entrambe le stampelle a poca distanza davanti a te, assicurandoti che siano leggermente più divaricati rispetto alle spalle. La distanza deve essere breve per farti sentire stabile, circa a 30 cm. Quando ti senti pronto e in equilibrio, chinati in avanti verso le stampelle tenendo una presa morbida sulle impugnature; successivamente metti pressione su di esse e, senza piegare i gomiti, trasferisci il peso sulle braccia. Porta il corpo nello spazio tra le due stampelle sollevando la gamba sana e spostandola in avanti. Appoggia bene a terra il piede della gamba sana e tieni l'altra vicino a essa. Ripeti il processo finché non raggiungi la destinazione.
    • Quando devi girarti, ruota sulla gamba sana, non su quella debole.
    • Quando la lesione inizia a guarire, ti sentirai più a tuo agio facendo dei passi più lunghi, ma devi evitare di mettere le stampelle troppo in avanti rispetto alla gamba ferita, altrimenti potresti perdere l'equilibrio e cadere. Sii particolarmente cauto i primi giorni in cui cammini con le stampelle, non tutti riescono a usarle con disinvoltura all'inizio.
  4. Distribuisci correttamente il peso quando cammini. Chinati sulle stampelle e ondeggia in avanti, sposta lentamente il peso nella stessa direzione usando gli avambracci, senza stressare i gomiti. Assicurati che i gomiti siano leggermente piegati e usa i muscoli delle braccia; non appoggiare il peso sulle ascelle.
    • Per sostenere il peso del corpo non devi appoggiarti sulle ascelle, potresti farti male e causare anche dei dolorosi sfoghi cutanei. Devi invece sostenerti usando i muscoli delle braccia.
    • Puoi decidere di mettere dei calzini o un asciugamano arrotolato sull'imbottitura ascellare della stampella, per evitare possibili eruzioni cutanee.
    • Se appoggi il peso sulle ascelle, potresti provocare una patologia chiamata paralisi del nervo radiale. Se ciò accade, il polso e la mano si indeboliscono e potresti perdere momentaneamente la sensibilità tattile nel dorso della mano. Fortunatamente, se allenti la pressione, la lesione in genere scompare da sola.
    • Appoggiandoti sulle ascelle potresti anche causare dei danni al plesso brachiale, ovvero una tendinite della cuffia dei rotatori, che provoca infiammazione e dolore alla spalla e alla zona esterna del braccio.
  5. Evita di afferrare le impugnature troppo saldamente. In questo modo potresti causarti dei crampi alle dita e aumentare l'intorpidimento nelle mani. Cerca di rilassare le mani il più possibile. Per evitare i crampi, tieni le dita piegate a coppa in modo che le stampelle "cadano" su di essere quando le sollevi da terra. Così facendo puoi alleviare la pressione dai palmi e riesci a camminare di più provando molto meno disagio.
  6. Usa uno zaino per portare le cose personali. Una borsa a tracolla o una borsetta potrebbero intralciare i movimenti con le stampelle fino a farti perdere l'equilibrio. Lo zaino invece ti permette di portare comodamente i tuoi oggetti personali quando usi le stampelle.

Sedersi e Fare le Scale con le Stampelle

  1. Rivolgi la schiena alla sedia per sederti. Tieni il peso sulla gamba sana e metti entrambe le stampelle sotto il braccio dello stesso lato della gamba debole. Usa l'altra mano per individuare la sedia alle spalle. Abbassati lentamente verso la sedia e solleva la gamba lesionata durante questo movimento. Una volta seduto, appoggia vicino a te le stampelle capovolte, in modo che non cadano fuori dalla tua portata.
  2. Fai le scale con molta attenzione. Mettiti di fronte agli scalini e a prescindere dal lato in cui si trova il corrimano, metti la stampella sotto il braccio del lato opposto. In questo modo hai una mano libera per afferrare la ringhiera e con l'altra mano puoi tenere la stampella che sostiene il peso; la seconda stampella rimane sotto il braccio ma non viene usata.
    • Se possibile, chiedi a qualcuno che tenga la stampella inutilizzata al posto tuo.
    • Quando possibile, dovresti usare l'ascensore al posto delle scale.
  3. Per prima cosa appoggia a terra la stampella. Questa dovrebbe essere accanto a te, all'esterno della gamba sana. Dovresti afferrare il corrimano o la ringhiera con la mano che si trova sullo stesso lato della gamba lesionata. Mantieni la stampella ben ferma in posizione finché non hai fatto il primo gradino, quindi spostala e appoggiala accanto allo scalino su cui ti trovi ora. Non portare la stampella in avanti.
  4. Porta la gamba sana fino al primo scalino. Usa quella gamba per sollevare tutto il peso del corpo. Quindi procedi con la stampella, in modo che questa si trovi sullo stesso scalino accanto a te. Ripeti tutti i movimenti finché non arrivi in cima alle scale. La gamba sana deve sostenere la maggior parte del peso e le braccia devono solo fare da supporto e aiutarti a mantenere l'equilibrio. Per scendere le scale, devi mettere la gamba ferita e la stampella sul gradino inferiore e usare la gamba sana per spostare il peso del corpo verso il basso.
    • Se ti senti confuso e non capisci come muoverti, ricordati che la gamba sana deve sempre essere più in alto sulle scale, dato che deve sempre fare lo sforzo maggiore per spostare il peso del corpo. Per ricordartelo puoi pensare: "Gamba sana su, gamba malata giù". La gamba sana deve essere la prima a muoversi quando sali le scale, mentre quella lesionata deve essere la prima quando scendi.
    • Con la pratica potrai anche imparare a usare entrambe le stampelle per salire o scendere le scale, ma dovrai essere molto prudente. Anche in questo caso vale lo stesso principio: la gamba lesionata deve sempre essere più in basso.
  5. Prova a fare le scale seduto. Se ti senti troppo instabile, puoi sederti su ogni scalino e spostare il sedere verso l'alto o il basso. Inizia sul gradino più in basso e tieni la gamba ferita di fronte a te. Solleva il corpo e siediti sul gradino successivo, tenendo entrambe le stampelle nella mano opposta e portandole con te man mano che sali. Usa la stessa tecnica per scendere. Tieni le stampelle con la mano libera usando l'altra e la gamba sana per sostenerti quando scendi.

Consigli

  • Quando devi muoverti su superfici scivolose, bagnate o unte, fai dei passi molto piccoli, perché i piedini delle stampelle potrebbero perdere aderenza
  • Fai anche attenzione a tappetini, giocattoli o qualunque altra cosa possa trovarsi sul pavimento. Cerca di tenere i pavimenti sgombri per evitare incidenti.
  • Non mettere scarpe coi tacchi o comunque instabili.
  • Cammina lentamente!
  • Usa lo zaino per portare i tuoi oggetti personali e avere le mani libere.
  • Se fai dei passi piccoli, ti stanchi meno, ma camminerai più lentamente.
  • Fai delle pause per riposare le braccia e le gambe.
  • Prendi in considerazione degli ausili alternativi. Se la ferita è sotto il ginocchio, hai un'altra soluzione più semplice. Fai una ricerca online con le parole "deambulatore ginocchio". Si tratta di una sorta di piccola "bicicletta" con quattro rotelle il cui sellino si trova all'altezza del ginocchio ed è in realtà un comodo supporto per il ginocchio stesso. Potrai spingere il deambulatore con la gamba sana mantenendoti in equilibrio con una specie di manubrio. Questi mezzi non sono adatti per tutti i tipi di lesioni agli arti inferiori, ma se pensi che per il tuo caso specifico possa essere utile, parla con il medico e valuta di noleggiarne uno presso un negozio ortopedico. Se non puoi usare le stampelle, la sedia a rotelle è sempre una valida opzione.
Information
Users of Guests are not allowed to comment this publication.