Come Coltivare le Morning Glory (Ipomee)

Le ipomee, dette anche morning glory, sono delle piante rampicanti che si sviluppano rapidamente e che generano fiori dal profumo intenso. Una volta stabilizzate, sopportano bene quasi ogni tipo di terreno. Prima di decidere di trasferirle all'aperto, devi essere pronto a proteggere il resto del giardino: se non tieni sotto controllo queste bellissime piante, diventano infestanti.

Piantare i Semi

  1. Procurati i semi di ipomea. Acquista un pacchetto di semi oppure raccogli i baccelli dalla pianta di un amico. Quando i fiori muoiono, lasciano dei baccelli alla base dello stelo che puoi raccogliere quando diventano marroni e dalla consistenza simile alla carta. Al loro interno troverai dei semi di colore nero o marrone scuro.
    • Le morning glory sono soggette all'impollinazione incrociata; questo significa che le piante che nasceranno dai semi potrebbero anche non assomigliare alla pianta "madre".
  2. Interra i semi dopo l'ultima gelata. Se li pianti in giardino, aspetta che sia trascorso l'ultimo gelo e che il terreno abbia iniziato a scaldarsi. Se invece hai optato per la germinazione al chiuso, interrali a partire dalla quarta o sesta settimana prima dell'ultima gelata.
    • Se devi conservare i semi durante l'inverno, tienili in un luogo fresco e buio.
  3. Raschia i semi o mettili in ammollo (facoltativo). Se non vengono aiutate in qualche modo, alcune varietà hanno maggiori difficoltà a germinare. La maggior parte dei giardinieri intacca i semi con una limetta per unghie oppure li ammolla per una notte in acqua a temperatura ambiente; in questa maniera, aumentano le probabilità di successo. Spesso avrai così tanti semi a tua disposizione da poterti permettere di saltare questo passaggio e accettare il fatto che non tutti germoglieranno.
    • Alcuni ritengono che l'ammollo faccia marcire i semi o li esponga a infezioni e che sia molto meglio interrarli a una profondità ridotta in un ambiente umido, per ottenere dei buoni risultati con minori rischi.
  4. Scegli un contenitore definitivo o un settore del giardino per far crescere le ipomee. Queste piante soffrono durante i travasi e i trasferimenti, quindi è meglio scegliere fin da subito un vaso o una zona del giardino in cui farle sviluppare. Se hai optato per un contenitore da tenere all'aperto, scegli un vaso con un diametro minimo di 60 cm e un'altezza non inferiore a 45 cm. Se hai deciso di iniziare la coltivazione al chiuso, utilizza dei vasi di sfagno da 7-8 cm, che potrai successivamente interrare in giardino nel punto che hai deciso di destinare alle ipomee.
    • Le piante fatte germinare al chiuso hanno maggiori probabilità di sopravvivere una volta raggiunta la maturità.
  5. Prepara un terreno ben drenante. Le ipomee adulte resistono molto bene anche a terricci di scarsa qualità, ma i semi hanno bisogno di un suolo che dreni bene l'acqua. A questo scopo, prepara una miscela composta da una parte di perlite e tre di terreno oppure mescola una parte di sabbia (senza sale) con due di terra.
    • Non unire la sabbia a un terriccio molto argilloso.
    • Non c'è bisogno di piantare i semi in un terreno molto fertile o arricchito. Alcune varietà di morning glory producono un numero inferiore di fiori se interrate in un suolo molto fertile; questo accade con le varietà "Heavenly Blue" e altre appartenenti alla famiglia "Ipomoea Tricolor".
  6. Interra i semi in buchi poco profondi. Metti ciascun seme in un foro di 12 mm e coprilo con uno leggero strato di terriccio.
    • Se hai deciso di seminare la pianta direttamente in giardino, la distanza a cui interrare i semi dipende dalla varietà che hai scelto e dalle tue preferenze personali. Valuta quindi di interrarli a 5 cm di distanza tra una pianta e l'altra e di procedere a un diradamento selettivo quando raggiungono un'altezza di 7-8 cm, in maniera che la distanza diventi 15-30 cm. A questa altezza le piante sono ben stabilizzate e meno vulnerabili ai parassiti.

Prendersi Cura dei Germogli

  1. Esponi i germogli in pieno sole. Le ipomee amano la luce solare e tollerano solo un'ombra parziale. Devono ricevere la maggior quantità possibile di luce diretta, soprattutto quando sono ancora giovani.
    • Se le stai coltivando al chiuso, metti il vaso vicino a una finestra rivolta a sud (oppure rivolta a nord, se vivi nell'emisfero australe).
    • La temperatura ideale del terreno per la germinazione è di circa 20-30 °C.
  2. Mantieni il terreno umido finché non compaiono le prime vere foglie. Le morning glory giovani non riescono a germogliare e potrebbero anche morire, nel caso il terreno fosse troppo asciutto. Accertati che sia umido ma non inzuppato e aspettati che le piante germoglino nel giro di 5-21 giorni (in genere entro una settimana). Le piantine sono meno vulnerabili quando spunta la prima vera foglia. Le primissime foglie che nascono sono embrionali, vengono chiamate cotiledoni e hanno un aspetto visibilmente differente rispetto alle foglie vere e proprie.
  3. Trasferisci le ipomee all'aperto, se necessario. Se hai avviato la coltivazione al chiuso, sposta le piantine all'esterno quando si sono ben stabilizzate e non c'è più alcun rischio di gelata. Le morning glory sono più resistenti rispetto alla maggior parte delle piante, ma all'inizio vale la pena portare il vaso che le contiene in una zona parzialmente ombreggiata. In seguito, trasferiscilo ogni pochi giorni in un punto sempre più assolato; se noti che stanno avvizzendo o si stanno bruciando a causa del sole, non esitare tuttavia a proteggere le piantine riportandole all'ombra.
    • Ricorda di mantenere il terriccio umido durante il periodo di acclimatamento.
  4. Prepara una struttura su cui si possano arrampicare. Quando hanno raggiunto un'altezza di circa 15 cm, monta un traliccio o posiziona un palo attorno al quale le piantine possano svilupparsi.
    • In alternativa, inseriscile in un cestello appeso e lascia che crescano a cascata oltre il bordo.

Prendersi Cura delle Piante Adulte

  1. Bagnale moderatamente. Le piante adulte sono molto tolleranti a un terreno asciutto e potrebbe non essere necessario annaffiarle se vivi in un clima umido o freddo. Durante la stagione calda, bagnale una o due volte a settimana.
    • Un eccesso di acqua porta a una scarsa formazione di fiori.
  2. Fornisci alle ipomee una struttura su cui arrampicarsi. Fai in modo che abbiano accesso a un traliccio o a un pergolato affinché siano riparate dal sole; in alternativa, permetti loro di crescere su un albero morto o un palo. Questa pianta non è in grado di arrampicarsi su superfici lisce, quindi posiziona una rete di plastica davanti al muro o a una staccionata continua, se desideri che cresca proprio su queste strutture. Garantisci alla pianta parecchio spazio, dato che alcune varietà possono crescere di 4,5 m in una sola stagione.
    • Poiché la maggior parte delle ipomee muore ogni anno, puoi lasciare che crescano su alberi vivi, in quanto non rappresentano un pericolo. Tuttavia, se vivi in un clima mite, non permettere che questo accada, perché le morning glory possono sopravvivere e diventare una minaccia per l'albero.
  3. Non utilizzare troppo fertilizzante. Usalo quando interri per la prima volta le piante e poi non farlo più di una volta al mese durante la stagione di crescita. Se concimi troppo, incoraggi lo sviluppo del fogliame a discapito dei fiori.
  4. Controlla occasionalmente le piante alla ricerca di parassiti. Dato che le ipomee sono soggette solo a poche malattie, non dovresti incontrare difficoltà a mantenerle in salute. Anche i problemi legati agli insetti sono piuttosto rari, ma di tanto in tanto vale la pena fare un'ispezione alla ricerca di afidi e altri parassiti. Il personale del vivaio della tua zona sarà in grado di aiutarti a gestire eventuali problemi, in genere utilizzando dei pesticidi biologici.
  5. Osserva il ciclo della fioritura. Le ipomee sviluppano molti fiori e per molto tempo, anche se a volte hanno bisogno di un mese o due per iniziare la fioritura. Ogni fiore sboccia al mattino e muore prima della fine della giornata. Questa caratterista rende la morning glory una delle piante fiorite più belle e interessanti per decorare il giardino.
    • La temperatura dell'aria altera il colore dei boccioli e il tempo in cui restano aperti.
  6. Togli tutti i rampicanti morti durante l'inverno. Le ipomee possono sopravvivere a temperature fredde, ma non estreme, sebbene nella maggior parte dei casi muoiano all'inizio dell'inverno. Si tratta, inoltre, di piante che si riproducono in maniera piuttosto "aggressiva", cosa che può essere una buona o brutta notizia per il giardiniere. Non dovrai acquistare altri semi per la stagione successiva, ma potresti accorgerti che iniziano a crescere nuovi rampicanti in tutto il giardino; se elimini prontamente le piante morte, eviti che ciò accada. In genere, germineranno nuovi semi proprio nello stesso punto in cui si trovava la pianta "madre", ma vale la pena raccoglierli e conservarne qualcuno a mano per ogni evenienza.
    • Nelle regioni a clima caldo in cui le ipomee crescono come piante perenni, puoi anche far sviluppare nuovi rampicanti dalle talee.

Consigli

  • Esistono centinaia di varietà di ipomea, ma la differenza sostanziale risiede nelle dimensioni massime e nell'aspetto dei fiori. Le istruzioni riportate in questo articolo dovrebbero essere efficaci per tutte le specie comuni.

Avvertenze

  • Le ipomee sono piante aggressive che prendono velocemente il sopravvento nei giardini. Alcune varietà sono perfino resistenti ai pesticidi, per cui non è affatto semplice sbarazzarsene. Fai sempre attenzione durante la stagione di crescita e sradica immediatamente le piante indesiderate.
  • I semi di questa pianta sono considerati velenosi. Ingerirne in grandi quantità può causare allucinazioni, nausea e diarrea. Conserva i semi fuori dalla portata dei bambini e degli animali domestici.
Information
Users of Guests are not allowed to comment this publication.