Come Coltivare le Violette Africane in Casa

Le violette africane, anche dette Saintpaulia, sono bellissime piante per interno, facili da curare. Originarie di Tanzania e Kenya, sono perenni che fioriscono all'esterno in alcuni climi, ma rendono meglio come piante da interno nella maggior parte del mondo, in quanto non tollerano il freddo. Esistono di molte varietà e colori, compreso blu, viola, rosa, rosso, bianco e multicolore. Alcune hanno petali sfrangiati o doppi. Questa pianta dai fiori delicati seppur resistenti farà un figurone in cesti da appendere, in ciotole o in un vaso singolo. Impara l'abc delle violette africane per avere una pianta che ti durerà per molti anni.

Passaggi

  1. Scegli le violette africane alla serra o in un negozio di piante. Dato che ha molti estimatori, è una pianta facile da trovare.
    • Decidi quale colore preferisci, o prova con più varietà differenti.
  2. Scegli un'area della casa con luce a sufficienza.
    • La luce deve essere leggermente filtrata e non diretta da primavera fino in autunno, per non danneggiare o asciugare la pianta. In inverno, sistemala invece al sole per essere certa che prenda tutta la luce naturale possibile.
  3. Annaffia con attenzione. Il metodo migliore per dare l'acqua alle violette africane è sistemare i vasi a bagno, modo che mantengano l'umidità a loro vitale.
  4. Sistema le violette nell'acqua per non più di 30 minuti e lascia drenare l'acqua in eccesso. In questo modo saprai che avrà assorbito tutta quella necessaria e non rischierai di affogarle.
    • Se decidi di dare acqua dall'alto, non inumidire le foglie o le danneggerai.
  5. Nutrile ogni settimana. Aggiungi da 1/4 a 1/8 di cucchiaio di concime ogni 4 litri di acqua. Un concime 20-20-20 generico o uno con un valore mediano più alto sono i migliori. Non usare concimi "bomba" che possono bruciare le piante.
  6. Togli i polloni che nascono dal ramo principale. Sono piccoli rametti nuovi che possono ingrandirsi e rovinare l'aspetto generale della pianta.
  7. In inverno, mantieni la tua violetta africana al fresco e all'asciutto. La pianta andrà in una sorta di letargo, perciò dare un taglio alle annaffiature e al calore le aiuterà a rinascere una volta terminata la stagione fredda.
  8. Rinvasa se necessario. Due volte all'anno per quelle grandi e una ogni 3-4 mesi per quelle piccole. Smuovi la terra ogni 4 annaffiature. (Versa l'acqua da sopra senza toccare le foglie finché non la vedi uscire quasi del tutto trasparente.)
    • La regola per rinvasare è scegliere un vaso nuovo che sia 1/3 del diametro della pianta. Le violette piccole vogliono un vaso che non sia più di 30 cm. Riduci le foglie solo a 3 o 4 file, in modo che stiano comode e taglia l'apparato radicale interrando il colletto a seconda della sua lunghezza.
  9. Un mix fatto di 1/3 di terriccio per violette africane, 1/3 di perlite e 1/3 di vermiculite è perfetto per i climi asciutti. Se usi un vaso auto irrigante o vivi in climi più umidi puoi aggiungere maggiore vermiculite.

Consigli

  • Tieni le tue violette in zone della casa in cui prendano molta luce. Nei luoghi bui o dove non sono esposte alla luce non renderanno.
  • Prova a crescere piantine nuove prendendo delle foglie e sistemandole nel terreno misto a sabbia. Sono facili da propagare con questa tecnica.
  • Mai lasciare che la temperatura della stanza in cui tieni le violette scenda al di sotto dei 15° C.

Avvertenze

  • Quando impari come coltivare le violette africane da interno, è importante non esagerare con l'acqua. Testa il terreno con il dito. Se è umido non è ancora tempo di annaffiare.
  • Mai bagnare le foglie. Si macchierebbero di marrone e morirebbero.

Cose che ti Serviranno

  • Violette africane
  • Sottovasi
  • Concime adatto alle violette africane
  • Terriccio
Information
Users of Guests are not allowed to comment this publication.