Come Immobilizzare Qualcuno Usando dei Lacci

Se leghi qualcuno in modo corretto, avrà ben poche (o nessuna) possibilità di fuggire. Tutto quel che devi fare è legare le mani, i piedi, i gomiti della persona e poi fare un nodo che tenga salde assieme queste articolazioni. Accertati che la persona che hai intenzione di legare ti abbia dato il permesso di farlo e che tu possa essere in grado di liberarla rapidamente in caso di necessità.

Passaggi

  1. Lega le mani. Inizia con il posizionare le mani della persona dietro la sua schiena con i palmi congiunti. Prendi la corda e avvolgila più volte attorno ai polsi della vittima accertandoti che sia ben stretta. Quando sei soddisfatto del numero di volte che hai avvolto la corda, stringila saldamente attorno alle braccia. È consigliato di fissare le mani alla vita avvolgendo la corda attorno allo stomaco o alla vita della persona spingendo le sue braccia verso il basso in modo che non possa riuscire a sollevarle.
  2. Lega i piedi. Al fine di ottenere il risultato migliore, assicurati che la persona che stai legando non indossi scarpe o calzini, poiché se riuscissi a toglierglieli di dosso, questo ti garantirebbe un vantaggio non indifferente e potresti usare la corda per legare le punte dei suoi piedi. In questo modo le corde poggeranno sulla pelle nuda, se fossero state posizionate su dei vestiti sarebbe più facile per la vittima scivolarvi all'interno e riuscire a divincolarsi. Il processo di legatura è lo stesso utilizzato anche per gli arti superiori.
  3. Lega i gomiti. Cerca di congiungere i gomiti il più possibile servendoti della corda, in modo che non possano scivolare via dalla presa.
  4. Lega insieme gambe e braccia. Prima di finire, passa una corda che stringa assieme le legature eseguite su polsi e caviglie. Lega la persona in modo che tenga i piedi uniti e congiungi il tutto con la corda che tiene immobilizzati i gomiti. Se la persona è a piedi nudi, sentiti libero di legare assieme le punte dei suoi piedi in modo che sia ancora più difficile sfuggire. Non ha importanza quanto la tua vittima si contorce, senza una minima assistenza sarà pressoché impossibile per lui scappare.

Consigli

  • Usa una corda dallo spessore di 0,5 o 0,9 cm. Avvolgi i polsi e le caviglie 3 o 4 volte, in modo da esercitare una pressione su un'ampia area e ridurre la possibilità di procurare lesioni cutanee alla vittima. Assicurati che le corde utilizzate giacciano affiancate e non si intersechino fra loro. Se i gomiti sono stati solo legati, probabilmente la vittima riuscirà a divincolarsi quando li congiungi alle caviglie. Impara ad aggiungere una pettorina con possibilità di fissaggio sulle spalle.
  • Questo è certamente il momento ideale per solleticare i piedi della tua vittima visto che non c'è nulla che possa ostacolarti.
  • Se necessario, imbavaglia la tua vittima mettendo un piccolo panno umido nella sua bocca e passagli un paio di strisce di nastro adesivo sulle labbra.

Avvertenze

  • Attenzione: legare una persona senza il suo consenso è illegale.
  • Essere legato per un certo periodo può mettere estremamente a disagio e rivelarsi anche doloroso, specialmente se le corde sono troppo strette.
  • Non lasciare mai la tua vittima legata nella stessa posizione per più di un'ora o due. Per nessun motivo e in nessun caso la vittima deve essere lasciata da sola se è stata imbavagliata.
Information
Users of Guests are not allowed to comment this publication.