Come Evitare di Litigare a Natale

A Natale non si fa che parlare di armonia, pace e amore. Tuttavia, è in questo periodo dell'anno che si risvegliano le tensioni familiari, e non solo. Non rovinare l'essenza natalizia.

Passaggi

  1. Individua cosa ti fa perdere la pazienza: tu ti conosci meglio di chiunque altro e sai quali sono i membri della tua famiglia che ti fanno perdere le staffe. A volte proiettiamo sugli altri tratti del nostro carattere che non sopportiamo, spingendo chi ci circonda a mettersi sulla difensiva. Se sai cosa ti fa arrabbiare, puoi ricordare a te stesso che sei tu ad avere il controllo e che sai come rispondere.
    • Non devi provare niente a nessuno. L'orgoglio danneggia i rapporti con la tua famiglia. Ok, tuo cugino Giorgio ha una macchina più grande della tua. E allora? Tua zia Elisabetta vuole cucinare i cavoletti di Bruxelles a “modo suo”: a che serve interferire? Ci sono tante cose che puoi lasciar correre senza tragedie.
    • Non essere testardo. Che senso ha litigare con un membro della famiglia sempre per la stessa ragione? Cosa vuoi dimostrare? E anche se volessi dimostrare qualcosa, che risolveresti?
    • Scegli una “parola d'ordine” con tua moglie o tuo marito. Se il tuo partner nota che ti stai addentrando in un territorio pericoloso, la dirà, così capirai che stai esagerando e che ti conviene ritirarti prima del caos.
  2. In prospettiva. A Natale vediamo persone che di solito evitiamo. Inizia con l'accettare il fatto che starete insieme solo per qualche ora, al massimo qualche giorno. Se ti dicono qualcosa di irritante, fai finta di non aver sentito e sii zen:
    • Ignora le osservazioni ipercritiche sul tuo conto, i membri della tua famiglia, i tuoi regali, la tua casa, ecc. Questi commenti in genere dicono di più sulla persona che li muove rispetto al target.
    • Le vacanze natalizie possono essere un periodo stressante anche per la persona più impassibile. Rilassati con lo sport e le attività che preferisci, prenditi del tempo tutto per te.
    • Pratica l'arte del distacco. Perché dar credito alle cose cattive dette sul tuo conto? Cosa cambia nella tua vita quello che dice una persona che non vedi mai? Lasciala parlare: il suo sfogo molto probabilmente è riferito alla sua stessa esistenza e sta cercando di suscitare una tua reazione per dimenticare i suoi problemi.
  3. Comportati cordialmente anche se vorresti rispondere a tono. Ti conviene non reagire soprattutto se sei a casa tua. Un buon ospite cerca di far sentire gli invitati a loro agio. Pensa al significato del giorno e all'importanza dell'armonia per tutti i presenti.
    • Non lasciarti coinvolgere dai pettegolezzi riguardanti altre persone, anche se parlar mal degli altri è una tradizione familiare. Se qualcuno inizia a farlo, cambia discorso.
    • Ci sono persone alla costante ricerca di battibecchi che traggono soddisfazione da sentimenti come la rabbia o l'offesa. Non rispondere alle loro provocazioni ma, se proprio vuoi dire qualcosa, sii educato, così non otterranno quello che vogliono.
  4. Sii cortese e dimentica tutto. Se sai che le cose possono degenerare in un litigio, tieniti alla larga da quel parente insopportabile. Non sederti accanto a lui, conversa con altre persone e non tendere l'orecchio per sentire cosa dice: quasi sicuramente sta commentando l'aumento di peso di tua cugina. Ricorda, distanza ed educazione.
    • Tieniti occupato, anche se non sei il padrone di casa. Offriti di aiutare ai fornelli o con i bambini. Verrai apprezzato per la tua utilità.
    • Se questa persona litigiosa puntualmente rovina il clima festivo, parlaci prima dell'incontro familiare, affermando chiaramente che se non ha intenzione di modificare il suo atteggiamento non sarà invitata.
    • Evita i giochi competitivi e qualsiasi altra attività che possa sollevare tensioni in superficie. Monopoli e le carte sono divertenti, ma possono risvegliare dissapori in una famiglia poco unita.
  5. Poni enfasi su tutte le cose per le quali la tua famiglia dovrebbe sentirsi grata. Se da un lato può sembrare forzato ed ipocrita, dall'altro è importante ricordare a tutti che è bello avere legami familiari. Se vuoi, lascia che ogni persona seduta dica qualcosa.
    • Abbraccia tanto: questo gesto potente può rasserenare anche un'anima arrabbiata.
    • Saluta tutti con effusione, specialmente quei parenti che non vedi da un po'.
    • Fai qualcosa di inaspettato. Dai una mano a servire le pietanze, gioca con i bambini quando fanno i capricci, porta il cane fuori. Le vacanze offrono anche un'occasione per fare qualcosa per le persone alle quali vuoi bene. E darai il buon esempio agli altri.
  6. L'alcol può disinibire e far riemergere rancori passati. Non bere troppo ed evita che i drink circolino in quantità eccessive.
  7. Sii comprensivo. Il Natale può essere un periodo duro per qualcuno. Se un membro della tua famiglia ha perso il lavoro o una persona amata, ha problemi finanziari o emotivi o sta soffrendo a causa di una malattia o della depressione, Natale è il momento adeguato per cominciare ad aiutare.
    • Siccome durante le feste tutto si ferma, molte persone tendono a deprimersi e a concentrarsi sulle loro perdite. Invece di far finta di nulla, parla con i tuoi parenti in difficoltà.
    • Rispettali, anche se non rispettano te. Non ti stiamo dicendo di amarli, ma di fare uno sforzo per accettare il fatto che abbiano un'opinione diversa dalla tua. Superare questo disagio ti renderà più forte.
  8. Prenditi una pausa quando il troppo è troppo. Nel momento in cui un tuo parente inizia ad offendere per il puro gusto di farlo, scusati e vai in un'altra stanza, dove potrai piangere, scrivere uno status arrabbiato su Facebook o fare un respiro profondo.
    • Se visiti qualcuno, non fermarti a lungo. Meglio trascorrere poco tempo insieme alle persone litigiose e lasciare che si chiedano cosa ti sia successo che andartene furioso.
    • Socializza con i parenti con i quali non vai d'accordo: non metterti in quarantena! Mangia, bevi e interagisci con i tuoi cari. Evita di toccare temi delicati.
    • Ricorda tutte le cose belle che hai: amici, famiglia, opportunità. È un esercizio mentale per sentirti sollevato ed evitare le dispute.
  9. Preparati psicologicamente. Se per te Natale è sinonimo di litigio, inizi con il piede sbagliato. Pensa a divertirti nonostante la negatività che ti circonda.

Consigli

  • Invia biglietti di auguri ai tuoi invitati per far capire che ti piace il Natale e che intendi trascorrerlo in tranquillità.
  • A volte si litiga perché all'interno della famiglia sono sempre le stesse persone a preoccuparsi della preparazione e delle pulizie post-natalizie. Intervieni per fare la tua parte.
  • Scatta foto alle persone arrabbiate quando si trovano al culmine della negatività (non farti vedere!). Una volta che le acque si saranno calmate, mostrale e chiedi se in quel momento fossero consapevoli della loro espressione.
  • Se sei sempre al centro dei litigi, vedi se qualcun altro può organizzare il cenone al posto tuo. Così, se la situazione dovesse sfuggirti di mano, potrai andartene, un vantaggio che viene meno a casa tua.

Avvertenze

  • Le famiglie sanno che tasti toccare. Rispondi con il silenzio.
  • In alcune famiglie disfunzionali rifiutarsi di rispondere alle provocazioni e restare calmi può scatenare altri tipi di problemi, come la dipendenza dall'alcol o la repressione dei sentimenti, che può essere peggiore dei litigi veri e propri. Non tutti sanno controllarsi e non puoi far in modo che si mantengano tranquilli come te.
  • Se alla fine delle vacanze ti senti depresso, liberati di tutto quello che hanno disinnescato. La tua famiglia non ti ha in suo potere e non può giocare con la tua mente. Prenditi cura di te dal punto di vista emotivo e lascia che il tempo risolva tutto. Parlane con i tuoi amici per sentirti meglio.
Information
Users of Guests are not allowed to comment this publication.