Come Allevare Pavoni

I pavoni sono animali spettacolari, adatti a un contesto rurale. Quando i maschi fanno la ruota sono una vera visione da ammirare! Solitamente, sono i maschi a fregiarsi del titolo di “pavoni”, mentre le femmine sono chiamate “pavoncelle”. Molta gente però li chiama “pavoni” a prescindere dal genere.

Alloggiarli

  1. Tenere i pulcini al caldo. Sistemali in una zona riscaldata per le prime 4-6 settimane di vita. Solitamente è bene iniziare con una temperatura di circa 35 °C e diminuirla dalla quinta settimana in poi. Tuttavia, la cosa può variare a seconda del periodo dell'anno e della collocazione geografica.
    • Tieni d'occhio il linguaggio del corpo dei pulcini per capire come regolare la temperatura. Quando hanno freddo tenderanno a stare uno addosso all'altro. Quando hanno caldo, si allontaneranno il più possibile dalla fonte di calore. La temperatura è ideale quando i pulcini si muovono liberamente, senza manifestare alcun particolare comportamento.
  2. Costruire un recinto. È necessario che sia piuttosto grande, se vuoi evitare che i pavoni volino via. Dovrebbe avere un'altezza di almeno 240 cm perché i pavoni riescano ad aprire le piume della coda ma non volino via. La rete da pollame è perfetta per i lati e anche per il tetto. La copertura dovrebbe essere a cupola, per avere così un punto più alto rispetto al resto del recinto.
    • Assicurati, in caso tu abbia un maschio, che il recinto sia largo a sufficienza per permettergli di fare correttamente la ruota con la coda. In caso contrario potrebbe ritrovarsi con piume spezzate e altre ferite.
  3. Fornire un riparo di legno. Realizzalo all'interno o collegato al recinto in modo che i volatili possano farvi il nido. Sistemaci una luce riscaldante e un giaciglio con della paglia. Crea dei trespoli in modo che i pavoni possano appollaiarsi, oltre che stare in piedi. Controlla bene che non ci siano punti dai quali volpi, procioni o altri predatori possano entrare.
    • Se hai un problema di predatori, puoi sistemare una radio vicino al recinto, e tienila sempre accesa. I predatori e gli animali in genere stanno tendenzialmente lontani dalle voci umane.
  4. Non lasciare mai liberi i tuoi pavoni. Anche se li allevi da piccoli e quindi li abitui a non allontanarsi, hanno comunque la tendenza a diventare parzialmente selvatici se lasciati a loro stessi. Tieni chiusa l'area in cui li allevi se temi di perderli.
  5. Mai affollare il recinto. I pavoni starebbero scomodi e non sarebbero felici, inoltre potresti anche diffondere malattie e la cosa si trasformerebbe in una decisione economicamente svantaggiosa per te. Ti serviranno almeno 8 metri quadri di spazio per volatile.

Nutrirli

  1. Cibo e acqua. Usa mangiatoie appese (alla copertura tramite catenelle) per evitare che i topi arrivino al cibo. Tieni anche l'acqua sollevata o protetta in qualche modo, per lo stesso motivo. In alternativa puoi usare dei secchi da 10-15 litri.
  2. Nutrire i pulcini. Da piccoli, i pavoni dovrebbero seguire una dieta altamente proteica per i primi tre mesi di vita. Cerca un alimento che raggiunga il 25-30% di proteine. Crescendo, puoi svezzarli diminuendo le proteine, dato che un eccesso porta a gravi deformità delle zampe. .
  3. Svezzare i pulcini dall'alimento secco. Dopo tre mesi, i pulcini vanno svezzati dall'alimento secco o dal pellet (scelta migliore per i volatili in gabbia). Solitamente questa operazione si svolge seguendo una tabella di sei settimane, ma dovrai prestare attenzione soprattutto alla risposta dei tuoi pulcini. Se smettono di mangiare, continua con quello che gli davi prima e riprova. Il programma di sei settimane è il seguente:
    • Settimana 1: 3 parti di alimento secco e 1 parte di alimento per adulti
    • Settimana 2: 2,5 parti di alimento secco e 1 parte di alimento per adulti
    • Settimana 3: 2 parti di alimento secco e 1 parte di alimento per adulti
    • Settimana 4:1,5 parti di alimento secco e 1 parte di alimento per adulti
    • Settimana 5:1 parte di alimento secco e 1 parte di alimento per adulti
    • Settimana 6: 0,5 parti di alimento secco e 1 parte di alimento per adulti
    • Settimana 7: Solo alimento per adulti.
  4. Ogni tanto dai ai tuoi pavoni qualche ricompensa. Troppe possono causare problemi di salute, ma ogni tanto saranno utili a evitare che si diano alla macchia (se liberi), o per far ingoiare loro un farmaco. Puoi scegliere frutta, verdure, pane, cereali non zuccherati, alimento per cani o gatti. Non dargli ossa, con le quali potrebbero invece strozzarsi.

Curarli

  1. Mantenere i pavoni in salute. I pulcini devono essere già sani quando li acquisti (vanno controllati prima), e ogni anno dovrai controllarli per prevenire le malattie più comuni.
  2. Sverminare i pavoni. Quelli allevati nelle gabbie vanno sverminati almeno una volta al mese (anche più spesso se necessario). Quelli liberi andrebbero trattati almeno una volta ogni tre mesi. Esiste una varietà di prodotti adatti a tale scopo. Tuttavia, la maggior parte è destinata a cani, gatti, polli, tacchini o mucche. Ecco alcuni prodotti adatti ai pavoni:
    • Piperazina. È uno sverminatore generico in pillole o in forma liquida. Il liquido può essere aggiunto all'acqua per avere effetto su più pavoni in contemporanea. Le pillole vanno somministrate singolarmente.
    • IVOMEC. È uno sverminatore piuttosto efficace. Tuttavia, non funziona contro la capillaria. Se lo scegli, meglio alternarlo al Panacur (mirato proprio a questo specifico verme). Nota che non vanno mai somministrati assieme. Alternali, al momento di sverminare. http://www.peafowl.org/ARTICLES/21/
    • Ivermectina per bovini. Solitamente si usa per gli armenti. Può essere nascosto in un cibo-ricompensa o dato singolarmente al pavone.
  3. Controllare la presenza di parassiti esterni. Oltre ai vermi e ai parassiti interni, anche quelli esterni come i pidocchi possono causare problemi ai tuoi pavoni.
    • Pidocchi. Vivono sull'ospite, nutrendosi di pelle, parti di piume e scaglie. Se ne trovi anche solo uno, dovrai trattare tutti i pavoni con un pesticida sicuro.
    • Zecche. Sono più resistenti ai pesticidi dei pidocchi. Se le trovi, dovrai trattare i tuoi volatili ogni 10 giorni per 4-5 settimane. Si raccomanda poi di trattarli mensilmente fino alla totale scomparsa delle zecche.
    • Trombiculidi. Si attaccano su cosce, petto, ali e ano lasciando macchie rosse che formano una crosta. Dovrai trattare l'intera area in cui vivono i pavoni.
  4. Malattie protozoarie. I protozoi sono organismi unicellulari che causano infezioni e altre malattie in molti animali. Alcune di quelle più importanti alle quali prestare attenzione sono:
    • Coccidiosi. Solitamente si trova nei volatili tra le 3 e le 12 settimane. Non è contagiosa. I sintomi più importanti sono le feci nere e acquose. Per alleviarla, tratta i volatili con un coccidiostatico o solfonammide aggiunto al cibo. Meglio aggiungere anche un farmaco preventivo all'alimentazione, se i tuoi pavoni hanno l'età adatta.
    • Istomoniasi. I pulcini fra le 5 e le 14 settimane sono più suscettibili. I sintomi includono feci gialle e acquose, fiacca e debolezza. È contagiosa. Per curarla, usa del metronidazolo del solfato di rame.
    • Leucocitozoonosi. È un protozoo che attacca i globuli bianchi. I sintomi includono una forte anemia, febbre, debolezza, perdita di appetito e difficoltà a deambulare. Solitamente si trasmette tramite le mosche nere e i pappataci che prosperano in ruscelli e fiumi. Si raccomanda di tenere i pavoni al chiuso durante la stagione attiva di questi insetti. Se riscontri un problema, ti serviranno solfonammide o clopidolo.
    • Malaria del piccione. Vengono attaccati i globuli rossi. I sintomi includono debolezza e perdita di appetito e generalmente porta alla morte dell'animale. Come la leucocitozoonosi, la malaria viene trasmessa dai pappataci. Per prevenirla, controlla sempre molto bene i tuoi uccelli e dai loro una dose bassa di farmaco antimalarico come il Clopidol, se temi l'infezione.

Consigli

  • I pavoni fanno la ruota quando piove, perciò non ostacolare l'acqua piovana usando coperture traforate.
  • Non spaventare i tuoi pavoni. Sono volatili che scattano e potrebbero farsi del male volando contro le pareti e la cupola della gabbia.
  • Prepara tu l'alimento. Se non lo trovi o preferisci non usare quello in commercio, crea tu l'alimento per i tuoi pavoni. Dai loro un misto di pellet per pollame e granaglie (orzo, grano e riso). Anche il mais è accettabile. Potrai aggiungere anche del cibo per cani (di taglia grossa).
  • Se hai una femmina che cova, mettile a disposizione un grosso pneumatico riempito di paglia al centro. Mettilo dentro alla capanna di legno: ci deporrà le uova. Altrimenti le deporrebbe in terra, dove potrebbero essere calpestate dagli altri pavoni o mangiate da eventuali predatori.
  • Controlla che la gabbia sia larga a sufficienza per la buona riuscita della ruota e per permettere ai pavoni di volare. Fornisci loro dei punti sui quali appollaiarsi.
  • Attenzione a predatori come volpi e procioni. Potrebbero uccidere i pavoni e mangiarne le uova.
  • Nota che i maschi possono montare anche 6 pavoncelle in una stagione di accoppiamento.
  • Quando entri nel recinto, attento a non far uscire i pavoni. Porta una scopa se necessario. Trova una serratura senza chiave che si chiuda automaticamente. Se i pavoni si perdono probabilmente voleranno su un albero o lontano. Potrebbero anche seguire un branco di tacchini selvatici, dato che sono parenti alla lontana.

Avvertenze

  • Evita di dare ai pavoni cioccolata, caffè e alcool, tutte sostanze tossiche.
  • Dato che raramente le loro ali vengono spuntate, dovrai tenere i pavoni in un recinto molto largo.
  • Gli strepiti ad alto volume dei pavoni possono essere un problema nelle aree urbane.
  • Le pavoncelle sono vulnerabili agli attacchi delle volpi, specie se hanno i pulcini. I maschi riescono a difendersi e voleranno sugli alberi, ecco perché ci sono più maschi che femmine.
  • Anche se i pavoni si possono tenere con i polli, è probabile che si diffonda l'istomoniasi, causata da un batterio trasmesso dai nematodi. Meglio tenere le due specie separate.
  • Evita che i pavoni abbiano accesso a oggetti metallici come monete, giochi, chiodi, rete e fili metallici slegati.
  • Non tenere due maschi nello stesso recinto. Potrebbero battersi e uno dei due morirà.

Cose che ti Serviranno

  • Rete da polli
  • Legno
  • Chiodi
  • Pellet e granaglie per polli
  • Alimento per cani
  • Frutta/verdura
  • Paglia/fieno o altro per il giaciglio
  • Beverino e ciotola per mangiare sollevati
Information
Users of Guests are not allowed to comment this publication.