Come Intrecciare la Coda di un Cavallo

La treccia dona un aspetto curato anche a una coda molto folta. Sono molte le persone che intrecciano criniera e coda del proprio cavallo per migliorarne la prestazione nelle competizioni.

Passaggi

  1. In caso di concorso o gara, accertati che la treccia sia permessa che sia adatta alla razza del proprio cavallo. Per alcune discipline quali il salto ostacoli, la caccia alla volpe e il polo, l'intrecciatura è obbligatoria. Alcune razze tuttavia, come ad esempio quelle dei pony di montagna e di brughiera, dovrebbero, di regola, avere la coda sciolta durante i concorsi.
    • La coda deve essere folta (se invece è rada, piuttosto che intrecciarla tienila ben pettinata, a meno che il cavallo non lo gradisca).
    • I crini della coda devono essere abbastanza lunghi.
  2. Lega il tuo cavallo. In questo modo rimarrà fermo mentre gli intrecci la coda. Metti a sua disposizione una retina portafieno per evitare che si annoi.
  3. Districa la coda con una spazzola e/o una brusca. Tieni i crini in una mano e spazzola gradualmente ciocca per ciocca.
    • Per i lati e la parte superiore della coda, utilizza un pettine da criniera.
  4. Immergi una spazzola nell'acqua e utilizzala per lisciare la coda. Se preferisci, puoi usare una spugna.
    • In alternativa, puoi applicare con le dita del gel districante o alcuni albumi d'uovo. Questi renderanno i crini più facili da maneggiare, e la treccia sarà robusta e lucente. Intingi le dita negli albumi e passale ai lati e sulla parte superiore della coda.
  5. Comincia a intrecciare. Dividi la coda in tre sezioni. Prendi una piccola sezione da destra, da sinistra e dal centro partendo dalla parte superiore della coda, il più vicino possibile all'attaccatura. Questa prima parte è simile alla tecnica della treccia alla francese.
    • Incrocia la sezione sinistra sopra quella centrale. Poi prendi quella di destra e falla passare sulla sezione che adesso è centrale (in origine la sezione sinistra).
    • Prendi una ciocca di crini dalla sinistra e uniscila alla sezione di sinistra (in origine la sezione centrale), poi procedi come descritto nel passaggio precedente.
  6. Prosegui con questo metodo fino a raggiungere i tre quarti della lunghezza del nerbo della coda. Rendi la treccia più simmetrica possibile, esercitando la stessa pressione su ogni lato. La treccia dovrebbe essere abbastanza stretta da reggere senza però tirare sui crini. Mantieni la treccia sempre centrata.
    • Stringi il nerbo con la mano per capire a che punto sei.
  7. Una volta raggiunti i tre quarti della lunghezza, non aggiungere nuove ciocche alle tre sezioni della treccia. Concludi intrecciando i crini in maniera tradizionale, senza aggiungere ulteriori ciocche dai lati della coda.
  8. Stringi un elastico in fondo alla treccia, oppure se preferisci un filo o uno spago. Per i concorsi, è preferibile utilizzare uno spago dello stesso colore della coda.
  9. Ripiega su se stessa la parte terminale della treccia, rimboccandola all'interno della treccia alla francese.
    • Adesso avrà quindi la forma di un cappio. Fissala con un elastico. In alternativa, con ago e filo puoi fare del cappio un'unica treccia, come descritto nel prossimo passaggio.
  10. Cuci il cappio per fissarlo, facendo il nodo al filo prima di cominciare.
    • Per prima cosa cuci l'estremità della treccia, passandoci il filo intorno due volte.
    • Ripiega la treccia come già mostrato, fissando il cappio in alto con ago e filo.
    • Esegui una cucitura che corre lungo il centro delle due trecce. Diventeranno cosÏ una treccia unica.
    • Fissa l'estremità facendo passare il filo attraverso un punto.
    • Taglia il filo in eccesso con un paio di forbici.

Consigli

  • Per proteggere la treccia durante il viaggio, puoi utilizzare una fascia o un paracoda. Quando la togli, fallo con delicatezza piuttosto che tirarla via.
  • Fai in modo che le sezioni della treccia siano omogenee nello spessore.
  • Cerca di esercitare la stessa pressione su ogni sezione durante l'intrecciatura.
  • Prima di riuscire dovrai esercitarti molto. La soluzione ideale è farsi aiutare da un esperto le prime volte.
  • Utilizza un elastico o uno spago dello stesso colore della coda del tuo cavallo.
  • Fai attenzione a mantenere la treccia al centro.
  • Se ti stai occupando di un cavallo di taglia grande, prima di intrecciare la coda falla passare sopra la porta della stalla per impedire che, scalciando, il cavallo possa ferirti. Nel caso di un cavallo più piccolo o di un pony, puoi appoggiare un pannello di compensato davanti all'uscio della stalla.
  • Man mano che aggiungi ciocche, aumentane lo spessore.

Avvertenze

  • Non lasciare la coda intrecciata troppo a lungo. Può provocare irritazione al cavallo che tenterà di sfregarla contro i muri del box, rovinandola.
  • Non fare uso di balsamo, rende i crini troppo scivolosi da acconciare.
  • Ricorda che un cavallo può scalciare da qualsiasi angolazione. È fondamentale avere a portata di mano un kit di primo soccorso.
  • Per intrecciare la coda del tuo cavallo dovrai necessariamente metterti dietro di lui, dato che qualsiasi altra posizione non ti permetterà di ottenere una treccia dritta. Il calcio di un cavallo può essere mortale. Evita di abbassarti, piegarti o inginocchiarti. Non metterti mai dietro a un cavallo noto per il suo calciare.
  • Per un risultato più rifinito, spunta l'estremità della coda. La mancata simmetria può pregiudicare l'effetto finale di una intrecciatura altrimenti perfetta.

Cose che ti Serviranno

  • Cavezza
  • Retina portafieno
  • Brusca o spazzola
  • Pettine per criniera
  • Spazzola umida o spugna
  • Gel districante o albumi d'uovo (opzionali)
  • Elastici, oppure ago e filo (dello stesso colore del crine)
  • Forbici
Information
Users of Guests are not allowed to comment this publication.