Come Alleviare il Dolore alle Spalle

Il dolore alle spalle è piuttosto comune e può essere causato da diversi fattori, da una semplice contrattura muscolare fino a una lussazione dell'articolazione. Il motivo per cui le spalle possono lesionarsi così facilmente è dovuto al fatto che sono le articolazioni con la più ampia gamma di movimenti rispetto a tutte le altre. Inoltre, a volte, il dolore alle spalle deriva da altre parti del corpo, come il collo, la zona centrale della schiena o anche il cuore. Nella maggior parte dei casi seguire il buon senso e mettere in atto alcuni semplici rimedi casalinghi è sufficiente per fermare il dolore, ma in altre circostanze è necessario rivolgersi a un medico per ottenere dei trattamenti più efficaci.

Trattamenti Casalinghi

  1. Tieni a riposo la spalla. Spesso, anche se non sempre, la causa principale del dolore è lo sforzo eccessivo, come sollevare carichi troppo pesanti oppure quelli leggeri ma con una grande frequenza. Interrompi per alcuni giorni quelle attività che possono peggiorare la situazione. Se il problema è dovuto alle mansioni lavorative, parla con il superiore per farti cambiare il tipo di lavoro, per quanto possibile. Se il dolore è invece associato all'esercizio fisico, forse ti sei allenato troppo intensamente o in maniera scorretta, consulta un personal trainer.
    • Rimanere troppo tempo a letto per riposare non è una buona idea, se la lesione è di tipo muscolo-scheletrico, perché un po' di movimento è comunque necessario per stimolare la circolazione del sangue e guarire meglio. Sappi quindi che riposare un po' è perfetto, ma interrompere completamente ogni attività è controproducente.
    • Analizza l'ambiente in cui dormi. Un materasso troppo morbido o dei cuscini troppo spessi possono indurre il dolore alle spalle. Dovresti dormire supino per alcuni giorni o settimane per non peggiorare la situazione.
    • Il dolore all'articolazione della spalla (diversamente da quello muscolare) spesso si aggrava di notte quando sei a letto.
  2. Applica del ghiaccio. Questo è un rimedio efficace sostanzialmente per tutti i tipi di lesione acuta - compresi gli strappi e le distorsioni - perché il freddo costringe i vasi sanguigni (riducendo il flusso del sangue) e intorpidisce i tessuti nervosi. Dovresti applicare il ghiaccio sull'area più dolente delle spalle per alleviare il disagio. Mettilo per 10-15 minuti ogni ora, poi riduci la frequenza quando il dolore e il gonfiore diminuiscono.
    • Comprimi il ghiaccio sulla spalla con una fasciatura elastica o un bendaggio per gestire meglio l'infiammazione.
    • Avvolgi sempre il ghiaccio o l'impacco freddo in gel in un sottile telo, per evitare ustioni da freddo sulla pelle.
  3. Prendi dei farmaci da banco. Gli antinfiammatori non steroidei (FANS) come l'ibuprofene, il naprossene o l'aspirina sono delle soluzioni per aiutarti a sopportare meglio il dolore o l'infiammazione alla spalla nel breve periodo; sono disponibili in tutte le farmacie e parafarmacie senza bisogno di prescrizione medica. Tieni presente però che sono aggressivi per lo stomaco, i reni e il fegato, quindi non dovresti assumerli per più di due settimane al massimo e comunque sempre durante i pasti.
    • Se stai già assumendo altri farmaci, rivolgiti al medico in merito ai tuoi problemi di salute prima di prendere gli antinfiammatori.
    • Attieniti alle indicazioni riportate sul bugiardino per quanto riguarda la posologia.
    • In alternativa, puoi prendere degli analgesici da banco come il paracetamolo (Tachipirina) o i miorilassanti (come la ciclobenzaprina) per alleviare il dolore, ma non assumerli mai in concomitanza con i FANS.
  4. Fai un po' di stretching delicato per le spalle. Se il dolore è più che altro una sensazione di indolenzimento, non è acuto, lancinante o pungente quando muovi le spalle o comunque non hai una lussazione, allora con ogni probabilità si tratta di tensione muscolare. Quando è moderata, questa si risolve abbastanza facilmente con alcuni leggeri esercizi di stretching, in quanto alleviano la tensione, favoriscono la circolazione del sangue e migliorano la flessibilità. In linea generale, dovresti mantenere l'allungamento (senza ondeggiare o rimbalzare) per circa 30 secondi e fare gli esercizi tre volte al giorno finché il disagio non sparisce.
    • Se cerchi di proteggere la spalla dolorante evitando di muoverla o avvolgendola in una fasciatura, puoi aumentare il rischio di capsulite adesiva, detta anche "spalla congelata", una patologia infiammatoria caratterizzata da tessuto cicatriziale, rigidità cronica e una ridotta ampiezza di movimento.
    • Dalla posizione seduta o in piedi piega il braccio davanti al corpo e afferra il gomito opposto. Tira delicatamente in avanti la parte posteriore del gomito fino a sentire l'allungamento in corrispondenza della spalla.
    • Sempre da questa posizione, raggiungi la scapola mettendo il braccio dietro la schiena e intreccia le dita con l'altra mano. Lentamente tira la mano corrispondente alla spalla dolorante finché senti un piacevole allungamento.
  5. Rafforza le spalle. Se il dolore è stato causato da uno sforzo eccessivo (soprattutto durante il lavoro) puoi fare degli esercizi per rinforzare la zona muscolare interessata, ma assicurati di eseguirli in modo sicuro e corretto. Quando il dolore iniziale comincia a ridursi, puoi inserire nella tua routine degli esercizi di stretching a basso impatto e poco impegnativi. Se riesci a rafforzare i muscoli come il deltoide e la cuffia dei rotatori, puoi gestire meglio la tensione e lo sforzo che generano dolore, riducendo così le probabilità di recidive.
    • Lavora con un personal trainer o un fisioterapista per essere certo di eseguire gli esercizi nella maniera corretta.
    • Assicurati che i muscoli siano caldi prima di iniziare gli esercizi. È consigliato fare una doccia calda, applicare del calore umido o fare un po' di calistenia semplice prima di esercitarti con i pesi, in modo da rendere più flessibili i muscoli delle spalle.
  6. Distingui tra una patologia acuta e cronica. Sebbene il riposo, il ghiaccio e i farmaci da banco siano indubbiamente utili per una lesione acuta (improvvisa) alla spalla, il dolore cronico (che dura molto tempo) causato da artrite o da altre malattie degenerative richiede un approccio diverso. Per esempio, se soffri di osteoartrite non infiammatoria alla spalla (dovuta all'usura), applica del calore come prima cosa al mattino per alleviare il dolore, ridurre la rigidità muscolare e migliorare la mobilità.
    • Un sacchetto di erbe riscaldato nel forno a microonde è una fonte perfetta di calore umido, si tratta di un rimedio efficace e spesso viene unito all'aromaterapia (come la lavanda), che ha proprietà rilassanti.
    • Ci sono anche degli integratori, come la glucosamina, la condroitina, il metilsulfonilmetano (MSM) e vari oli di pesce che aiutano a lubrificare e attutire le articolazioni soggette ad artrite.

Trattamenti Alternativi

  1. Fai un massaggio alle spalle. Uno strappo muscolare avviene quando le singole fibre muscolari vengono tirate oltre il loro limite e si lacerano, provocando dolore, infiammazione e un certo grado di contrattura antalgica, che consiste in uno spasmo muscolare nel tentativo di impedire ulteriori danni. Quando lo strappo è lieve o moderato risulta utile un profondo massaggio del tessuto, perché riduce gli spasmi, combatte l'infiammazione e stimola il rilassamento. Inizia con 30 minuti di massaggio, concentrandoti sulle spalle, sulla zona bassa del collo e nell'area centrale della schiena. Lascia che il terapista vada in profondità fino a quando riesci a tollerare la pressione senza soffrire.
    • Bevi sempre molta acqua subito dopo una seduta di massaggio, in modo da permettere l'eliminazione delle tossine infiammatorie e dell'acido lattico dal corpo. In caso contrario potresti provare mal di testa e una leggera nausea.
    • Il professionista potrebbe anche eseguire la terapia dei punti trigger, che si concentra sulle zone dove le fibre muscolari sono contratte dopo una lesione o un eccessivo sforzo.
  2. Valuta l'agopuntura. Si tratta di un'antica pratica terapeutica che consiste nell'infilare degli aghi sottilissimi nei punti energetici della pelle/muscoli con lo scopo di ridurre il dolore e l'infiammazione. Questa tecnica applicata per il dolore alle spalle (causato da infortuni o artrite) si è dimostrata efficace, soprattutto se eseguita non appena si manifestano i primi sintomi. Basata sui principi tradizionali della medicina cinese, l'agopuntura agisce rilasciando una varietà di sostanze del corpo, come le endorfine e la serotonina, che sono in grado di ridurre il dolore.
    • Questa terapia può essere eseguita da molti professionisti della salute, come medici, chiropratici, naturopati, fisioterapisti e massaggiatori professionisti. Assicurati però di rivolgerti a uno specialista qualificato e rinomato.
    • I punti energetici che possono dare sollievo dal dolore alle spalle non sempre si trovano vicino alla zona da trattare; a volte possono essere anche in altre aree del corpo più distanti.
  3. Recati da un chiropratico. Si tratta di uno specialista delle articolazioni il cui scopo è quello di far recuperare al paziente la normale motilità e funzionalità della spina dorsale e delle articolazioni periferiche, come le spalle. Il dolore alle spalle non è causato solo dalle articolazioni scapolo-omerale e acromioclavicolare, ma anche da normali disturbi che possono sorgere nel collo e nella zona centrale della schiena. Il chiropratico è in grado di rilevare dei problemi articolari e di trattarli (se opportuno) attraverso la manipolazione delle articolazioni, detto riallineamento. Durante la procedura potresti udire degli "schiocchi" o degli "scricchiolii".
    • Sebbene a volte una sola seduta sia sufficiente per alleviare completamente il dolore alla spalla, è più probabile che siano necessari 3-5 trattamenti per riscontrare dei risultati significativi.
    • Se soffri di artrite infiammatoria, questa terapia non è adatta per te.
    • Altri professionisti che mettono in pratica la manipolazione articolare manuale sono gli osteopati, alcuni medici e i fisioterapisti.

Trattamenti Medici

  1. Vai dal medico. Se il dolore alla spalla è particolarmente forte, dura da molto tempo (più di alcune settimane) o è debilitante e i rimedi casalinghi non sono stati di particolare aiuto, devi fissare un appuntamento dal medico. Il tuo problema potrebbe essere causato da qualche disturbo più grave, come uno strappo al tendine, dei danni alla cartilagine, una lussazione all'articolazione, una frattura o l'artrite infiammatoria. Il medico potrà consigliarti di rivolgerti a uno specialista, come un ortopedico, un neurologo o un reumatologo per ottenere una diagnosi più precisa e trattare il problema alla spalla in maniera adeguata.
    • Per diagnosticare il disturbo, gli specialisti potrebbero sottoporti a una radiografia, una scintigrafia ossea, una risonanza magnetica, una tomografia computerizzata e degli studi sulla conduzione nervosa.
    • A seconda della diagnosi, potrebbero esserti prescritti dei farmaci particolarmente forti (soprattutto se il dolore è causato dall'artrite) e/o dovrai indossare per un po' di tempo una fasciatura a tracolla, cosa piuttosto comune nel caso di una grave distorsione articolare o di una lussazione. Il medico valuterà il trattamento più indicato per la tua situazione specifica.
  2. Fatti visitare da un fisioterapista. Se il problema alla spalla è ricorrente (cronico) e non riesci ad alleviarlo con una routine di esercizi fisici specifici, dovresti prendere in considerazione la possibilità di sottoporti a una riabilitazione guidata da un professionista. Il tuo medico di famiglia potrebbe indicarti un fisioterapista, che sarà in grado di mostrarti degli esercizi di allungamento e di forza mirati e personalizzati per il tuo caso specifico, in modo da riabilitare la spalla. In genere è opportuno sottoporsi alla fisioterapia 2-3 volte a settimana per 4-8 settimane per ottenere dei risultati positivi per il problema cronico.
    • Se necessario, il professionista potrebbe trattare il dolore muscolare con delle procedure diverse, come la terapia degli ultrasuoni o la stimolazione muscolare elettrica.
    • Degli ottimi esercizi per rafforzare le spalle sono le flessioni, le trazioni alla sbarra, il nuoto e il canottaggio, ma devi essere certo che la lesione sia completamente risolta prima di cimentarti in queste attività.
  3. Fai un'iniezione di cortisone. È un ormone che viene a volte somministrato dai medici per curare diversi tipi di lesioni e varie forme di artrite, come quella reumatoide e l'osteoartrite. Un'iniezione di farmaco steroide vicino o attorno al muscolo, tendine o legamento infortunato, permette di ridurre velocemente l'infiammazione e ripristinare una normale ampiezza di movimento. Se paragonato ai FANS, il cortisone ha un effetto più duraturo ed efficace. La maggior parte di queste iniezioni è a base di prednisolone, desametasone e triamcinolone.
    • Tra i suoi potenziali effetti collaterali ci sono infezione, sanguinamento, indebolimento dei tendini, atrofia muscolare localizzata, irritazione/danni ai nervi e ridotta funzione immunitaria.
    • Se anche questo rimedio non porta a un miglioramento del problema, dovresti valutare con il medico la possibilità di sottoporti a un intervento chirurgico.
  4. Considera la chirurgia come ultima risorsa. Nei casi di dolore alla spalla, l'operazione dovrebbe essere presa in considerazione solo come ultima scelta (dopo aver tentato diversi approcci conservativi). Tuttavia, è necessaria immediatamente in caso di lussazione o frattura dovute a un grave trauma causato, per esempio, da un incidente automobilistico o un infortunio durante un'attività sportiva.
    • L'osteoartrite alla spalla può indurre la formazione di speroni ossei o la distruzione della cartilagine, che possono essere risolti con la chirurgia artroscopica.
    • Uno strappo della cuffia dei rotatori - un gruppo di quattro muscoli che circondano l'enartrosi della spalla - è una causa piuttosto comune di dolore e disabilità, che spesso richiede un intervento chirurgico per essere risolta.
    • La chirurgia alla spalla prevede l'uso di aste metalliche, perni o altri dispositivi per garantire un sostegno strutturale.
    • Un intervento chirurgico di questo tipo può comportare il rischio di infezione localizzata, reazione allergica all'anestesia, danni ai nervi e dolore/gonfiore cronico.
    • Preparati al fatto che sarà necessario del tempo per guarire dopo l'intervento. Inoltre dovrai eseguire esercizi di stretching, attività fisica o fisioterapia durante la convalescenza.

Consigli

  • Immergerti in un bagno caldo con i sali di Epsom può essere un aiuto notevole per ridurre il dolore e il gonfiore alla spalla, soprattutto se l'origine del dolore è uno sforzo muscolare o l'osteoartrite. Il magnesio presente in questi sali aiuta i muscoli a rilassarsi.
  • In alternativa al ghiaccio o all'impacco freddo in gel, potresti prendere un sacchetto di verdure congelate, come i piselli o il mais.
  • Non usare borse che non distribuiscono il peso in modo omogeneo sulle spalle, come la borsa a tracolla o quella che va appoggiata su una sola spalla. Cerca piuttosto di usare un trolley o uno zaino che puoi mettere su entrambe le spalle e che abbia gli spallacci imbottiti.
Information
Users of Guests are not allowed to comment this publication.