Come Essere un Buon Giocatore

Per essere un ottimo giocatore non basta il talento. Se vuoi migliorare il tuo gioco e quello dei compagni, puoi imparare a ricoprire il ruolo richiesto dalla squadra, guidare i compagni con il tuo esempio ed essere sportivo. Le squadre hanno bisogno di buoni giocatori. Sei all'altezza?

Imparare il Tuo Ruolo

  1. Sviluppa i fondamentali. Se vuoi essere un buon giocatore di squadra, dovrai prima lavorare sulle tue doti di atleta, dedicando del tempo all'apprendimenti dei fondamentali del tuo sport. Se vuoi essere un grande giocatore di basket, dovrai ad esempio imparare a palleggiare, sviluppare le tue capacità difensive, e imparare a fare buoni passaggi. Se vuoi diventare un grande giocatore di calcio, dovrai imparare a controllare la palla, tirare con precisione e muoverti nello spazio.
    • E' certamente più divertente giocare che allenarsi, ma gli allenamenti sono fondamentali per migliorare. Invece di limitarti a tirare a canestro, esercitati nel palleggio, o lavora sulle tue capacità difensive con il tuo allenatore. Lavorare su queste capacità meno divertenti ti aiuterà a risaltare e diventare più forte.
  2. Impara le responsabilità della tua posizione. Giocare in una squadra significa ricoprire un ruolo specifico. Non è lo scopo di tutti i giocatori di una squadra di calcio quello di segnare, e non tutti i giocatori di pallavolo devono schiacciare. Essere un buon giocatore significa imparare le responsabilità specifiche del tuo riolo, e capire come ricoprirlo al meglio.
    • Impara a capire dove posizionarti sul campo e qual è il tuo compito specifico. Se devi giocare in difesa, capisci che uomo devi marcare. Se sei in possesso in palla, come puoi distribuirla al meglio ai tuoi compagni?
    • Quando impari per la prima volta a giocare a uno sport, probabilmente sognerai di ricoprire i ruoli più appariscenti: attaccante, playmaker, quarterback. Una grande squadra però, è fatta di giocatori che ricoprono i ruoli più adatti a loro. Se sei un grande difensore, non sprecare energie con l'invidia verso chi attacca. Impara ad apprezzare il tuo ruolo e impegnati a migliorare le tue capacità.
  3. Allenati duramente. Non mancare un allenamento, e completarli al massimo dell'intensità è fondamentale per essere un buon giocatore di squadra. Allenati duramente e migliorerai le tue capacità e la tua conoscenza del gioco, avvicinando te stesso e la tua squadra al successo.
    • Presentati in orario agli allenamenti e preparati a lavorare duro. Porta tutta l'attrezzatura necessaria e molta acqua. Inizia con lo stretching e sii pronto a faticare.
    • Affronta gli allenamenti in modo positivo. Alcuni atleti hanno molto talento, ma danno l'impressione che preferirebbero stare a casa a giocare con i videogiochi invece di migliorare insieme ai compagni. Cerca di essere un giocatore migliore di così.
    • Dai tutto durante gli allenamenti. Se ti risparmi quando ti alleni in palestra, corri, o esegui degli esercizi, sarai più lento, più debole, e meno abile dei tuoi avversari. Non trascurare gli allenamenti.
  4. Cura la tua salute. Anche se sei un grande atleta, non puoi essere un buon giocatore se passi tutto il tempo in panchina a recuperare dagli infortuni. E' molto importante prendersi cura del tuo corpo e rimanere in salute e pronto a competere per dare alla tua squadra la maggiore probabilità di vincere, in tutte le partite.
    • Riscaldati prima dell'allenamento e sciogli i muscoli dopo la sessione, ogni volta. Non correre mai in capo senza prima aver fatto stretching e riscaldamento. I buoni giocatori dovrebbero dedicare anche diversi minuti all'allungamento dopo l'allenamento, per evitare crampi e indolenzimenti.
    • Riposa a sufficienza tra gli allenamenti. Se devi allenarti domani, non dovresti fare le ore piccole giocando alla PlayStation o parlando con gli amici. Dormi almeno 8 ore, e dai al tuo corpo il tempo necessario a recuperare e riposare prima di rimetterti in moto il giorno successivo.
  5. Rimani idratato durante gli allenamenti. Uno studio sui giocatori NFL ha scoperto che quasi il 98% di essi erano disidratati prima degli allenamenti, e questo può ridurre le prestazioni del 25%. Gli sports drinks e l'acqua sono fondamentali per reintegrare gli elettroliti e rimanere idratati, dandoti le energie per offrire ottime prestazioni e aiutandoti a rimanere in salute. Prima di allenarti, bevi mezzo litro d'acqua, e cerca di bere circa 250 ml ogni 15 minuti durante l'allenamento. Bevi lentamente per evitare di irritare lo stomaco durante il tuo allenamento intenso.
  6. Ascolta il tuo allenatore. I buoni giocatori devono essere allenabili, e questo significa che dovrai imparare ad accettare le critiche e applicare le lezioni che apprendi per migliorare in campo. Gli allenatore non sono pagati per dire a tutti che stanno facendo bene e che potranno diventare professionisti. Il lavoro di un allenatore è renderti un atleta migliore e addestrarti a vincere. In alcuni casi, riceverai perciò suggerimenti e critiche.
    • I cattivi giocatori si arrendono e si sentono frustrati quando ricevono delle critiche, mentre quelli buoni le ascoltano e imparano. Se il tuo allenatore ti richiama perché non stai eseguendo gli squat in modo corretto, potresti prendertela, oppure dire "Sì, mister!" e impegnarti di più.
    • Non discutere mai con il tuo allenatore, in particolare davanti ai compagni. Se hai un problema con la tattica, o con qualcosa che l'allenatore ti ha detto in allenamento, parla con lui in privato. I buoni giocatori non dovrebbero mai mettere in dubbio l'autorità dell'allenatore davanti alla squadra.
  7. Comunica in campo. Le squadre devono essere organizzate e coordinate per vincere. Le squadre silenziose perdono, mentre quelle che comunicano hanno più probabilità di perdere. Elogiare i compagni, chiamare la palla, e comunicare in modo chiaro in merito ad avversari e tattica è fondamentale per vincere. Impegnati a comunicare sempre più dell'altra squadra.
    • E' importante parlare con i compagni, ma cerca di evitare di insultare gli avversari. A meno che non sia assolutamente necessario per motivare i tuoi compagni. In quel caso fallo pure, ma non esagerare.
  8. Supera il dolore. L'allenamento non è sempre divertente, e le partite possono sfiancarti. Ma i buoni giocatori imparano a superare il dolore dell'allenamento. Quando ti senti esausto alla fine di una partita e hai la possibilità di involarti verso la porta, potresti corricchiare stancamente, o potresti dare tutto e scattare. I buoni giocatori trovano sempre la forza per un ultimo scatto.
    • Trova dei modi per rimanere motivato e caricarti per le partite, così da avere energie ed entusiasmo per tutta la partita. Ascolta della musica a tutto volume che ti carichi, oppure guarda un film che parla del tuo sport. Puoi provare anche altri esercizi per creare lo spirito di squadra che ti piacciono.

Essere Sportivo

  1. Perdi con dignità e vinci con classe. Tutte le partite alla fine hanno un solo vincitore, e capirai se il tuo duro lavoro è stato sufficiente o se devi impegnarti di più. I buoni giocatori si vedono al momento del fischio finale. Riuscirai a gestire la sconfitta con dignità? Oppure sarai indispettito? La sportività inizia con la capacità di vincere con grazia e perdere con altrettanta eleganza.
    • Quando vinci, è giusto esultare, ma non lo è prendere in giro la squadra avversaria. Sii felice per la tua vittoria, e non rinfacciarla mai agli avversari. Congratulati con loro e complimentati, tenendo sempre un atteggiamento positivo.
    • Quando perdi, è normale essere deluso. A nessuno piace perdere. Ma non intristirti, non trovare scuse, e non prendertela con la squadra avversaria o con i compagni. Considera ogni sconfitta un'esperienza educativa. Cosa puoi imparare dalla partita appena finita per migliorare nella prossima? Cosa avresti potuto fare meglio?
  2. Segui le regole e gioca pulito. I buoni giocatori non prendono scorciatoie, e non le cercano neppure. I buoni giocatori che vincere e perdere non è l'unica cosa che conta, ma anche come si vince o come si perde. Dovrai poter guardare alle tue prestazioni con orgoglio, a prescindere dal risultato. Sei tu l'unico responsabile dei tuoi successi.
    • In molti sport di squadra, le regole cambiano spesso. Imparale e studiale, per rimanere sempre aggiornato sulle norme più recenti.
  3. Gioca con passione. I buoni giocatori hanno passione e desiderio quando sono in campo, e li usano per raggiungere la vittoria. Per alcuni giocatori, inventare una bella storia per la partita è un modo utile di trovare le motivazioni. Dire "E' solo un gioco" è un ottimo modo per non dare il massimo. Michael Jordan spesso inventava storie su come gli avversari lo avessero insultato per rendere la partita un affare personale. Rendeva ogni partita un'opportunità per mostrare ai suoi avversari che avevano torto (anche se spesso non avevano detto niente).
    • Non lasciare che le tue emozioni prendano il sopravvento e ti spingano a non essere sportivo. Gioca con passione, ma non con rabbia. Esercitati a usare questo atteggiamento solo in campo. Appena la partita finisce, lascia tutte le emozioni negative in campo.
  4. Non metterti in mostra. Dare sfoggio delle tue capacità per impressionare compagni, osservatori e avversari significa non essere sportivi. Anche se capita spesso di farsi prendere dall'agonismo e voler ben figurare, i buoni giocatori non hanno bisogno di mettersi in mostra per dare prova delle loro abilità o per sentirsi più sicuri di sé. Dovrai sapere di avere talento e di essere un buon giocatore senza aver bisogno di tenere il punteggio, di umiliare gli avversari e di metterti in mostra per i tifosi.
    • Una buona tecnica da adottare come squadra è non spingere a tutta se state vincendo di molti punti. Sul campo da calcio, se la tua squadra sta vincendo di più di sei gol, iniziate a seguire la regola che nessuno possa tirare se non hanno toccato la palla tutti i giocatori. Usa l'opportunità per lavorare sul controllo di palla. Rendi la partita una sfida maggiore.
  5. Non discutere con gli arbitri. Quando l'arbitro prende una decisione, in particolare contro di te o la tua squadra, non protestare. Segui le sue indicazioni alla lettera e parlagli con rispetto. Rispondere all'arbitro o discutere con lui può farti ricevere una punizione peggiore, ed è una dimostrazione di mancanza di sportività.
    • Quando ti rivolgi all'arbitro, usa le parole "Signore" o "Signora" e cerca di calmarti, se ti senti frustrato. Respira un secondo e controlla le emozioni prima di aprire bocca.

Essere un Leader

  1. Guida con l'esempio. Essere un leader non significa necessariamente una persona loquace, che fa discorsi motivazionali durante l'intervallo. Esistono leader di tutti i tipi, silenziosi e stoici o protagonisti e che sanno ispirare, ma hanno tutti una cosa in comune. Danno il buon esempio. Non potrai predicare bene e razzolare male, ma dovrai invece impegnarti al massimo e migliorare costantemente. Quando gli altri compagni ti vedranno dare tutto in campo, essere sempre l'ultimo a finire l'allenamento, correre quando non ne hai più, saranno motivati a fare lo stesso. Dai sempre il 100%.
    • Come leader di una squadra, ricorda che non sei l'allenatore. Non è compito tuo dire ai compagni cosa fare, ma lo è quello di essere un buon giocatore. Se gli altri saranno ispirati dalla tua prestazione, ancora meglio. In caso contrario, concentrati solo sulle tue capacità e ricopri al meglio il tuo ruolo.
  2. Impara a motivare i compagni. Le squadre sono forti quanto il loro elemento peggiore. Cerca di individuare i compagni che hanno bisogno di più attenzioni e aiutali facendo coppia con loro durante gli allenamenti, o elogiandoli durante le partite. Se sei un giocatore forte, potresti sentirti automaticamente attirato dagli altri giocatori forti, ma cerca di passare del tempo con i compagni più giovani che devono ancora imparare molto. Significherà molto per loro e ti farà emergere come leader.
    • Elogia i compagni, applaudendo e incoraggiandoli quando fanno le cose giuste, e quando li vedi in difficoltà. Prendi il controllo del morale della tua squadra e incoraggiali a trovare il successo.
    • Ogni squadra ha la sua dinamica, e questo significa che non c'è un modo solo per motivare i compagni. Alcuni buoni giocatori potrebbero essere motivati dalla psicologia inversa: "Questa partita puoi saltarla se ti senti stanco. Forse è meglio far giocare un ragazzo della primavera?" Allo stesso modo, alcuni giocatori che non hanno fiducia in loro stessi potrebbero migliorare grazie agli incoraggiamenti: "Sembri davvero un professionista in campo. Continua così ragazzo."
  3. Non trovare mai scuse e non incolpare mai i compagni per gli insuccessi. Il morale può crollare rapidamente con una sconfitta, ma se entrerai nel gioco dello scaricabarile, può peggiorare ancora. Non dare mai la colpa ai compagni delle sconfitte, e non trovare scuse per le tue cattive prestazioni. Non è stata colpa degli arbitri, né del vento, o delle sostituzioni se hai perso. La colpa è della squadra.
    • Se è evidente che uno dei giocatori ha offerto una prestazione pessima, non è necessario parlarne. Se quel giocatore sembra particolarmente triste, prendilo da parte e dagli una pacca sulla schiena. Solleva il suo morale dicendogli che non è stata colpa sua.
    • Se uno dei tuoi compagni viene punito perché ha violato una regola, prenditi la responsabilità di eseguire la punizione con il resto della squadra. Se un giocatore riceve un cartellino giallo e deve fare dei giri di campo nell'allenamento seguente, corri con lui. Invita gli altri giocatori a farlo lo stesso. Compattatevi come squadra e comportatevi da tale.
  4. Fatti sentire da bordocampo. I leader dovrebbero esultare e urlare, mostrando in ogni partita la passione di una finale dei mondiali. Elogia i tuoi compagni ed incoraggiali anche quando non puoi essere in campo. Fai capire ai compagni l'importanza della partita, anche se non stai giocando. Sostieni tutti e fatti sentire.
  5. Dai tutto sul campo. Ogni volta che giochi, ispira i tuoi compagni dando tutto quello che hai. Dai il 110%. Ignora il dolore, affidati all'allenamento e assicurati di non finire mai una partita chiedendoti se avresti potuto fare di più. Suda e sputa sangue per dare alla tua squadre la possibilità di vincere.

Consigli

  • Per migliorare la tua conoscenza del gioco, guarda video di tattica e tecnica.
Information
Users of Guests are not allowed to comment this publication.