Come Gestire la Depressione in una Relazione di Coppia

Quando in una relazione uno dei due partner soffre di depressione, le attenzioni dell'altro tendono a concentrarsi sui suoi problemi. Sebbene sorga un'evidente necessità di aiutare il compagno depresso, è importante anche che quest'ultimo non ignori le esigenze dell'altro. In una coppia, così come nella vita personale, è possibile superare la depressione ricevendo sostegno. Individua i sintomi principali che possono minare il tuo rapporto e apprendi i metodi per contrastarne gli effetti.

Riconoscere i Sintomi

  1. Cerca i sintomi della depressione. Molte persone confondono la depressione con il fatto di "sentirsi giù di morale", ma è più grave della semplice tristezza o inquietudine. Può manifestarsi in vari modi, a seconda del soggetto, e non tutti presentano ogni singolo sintomo. Tuttavia, in genere, bisognerebbe fare attenzione alle seguenti avvisaglie:
    • Sensazione di tristezza, ansia o vuoto frequente e costante (ovvero "umore depresso");
    • Senso di disperazione o pessimismo;
    • Senso di colpa, inutilità o impotenza;
    • Perdita di interesse per attività e cose che un tempo risultavano interessanti;
    • Fatica o stanchezza; sensazione generale di "lentezza" (ovvero "ritardo psicomotorio");
    • Cambiamenti nelle abitudini che riguardano il sonno (dormire troppo, dormire troppo poco o insonnia);
    • Cambiamenti nelle abitudini alimentari, nell'appetito o variazioni di peso;
    • Irrequietezza o irritabilità; sensazione di "sovraeccitazione" (ovvero "agitazione psicomotoria");
    • Sintomi fisici inspiegabili (ad esempio, dolori che non hanno una causa medica);
    • Pensiero di morire o suicidarsi.
  2. Considera da quanto tempo hai constatato i sintomi. Esistono molteplici forme di depressione clinica che variano in base alla gravità e alla durata. Per poter diagnosticare un "episodio depressivo maggiore", il soggetto deve aver manifestato in un periodo di due settimane almeno 5 sintomi, uno dei quali deve corrispondere a "umore depresso" o "perdita di interesse o piacere".
    • Depressione minore: i sintomi possono essere meno gravi ed estendersi per un periodo di tempo più breve.
    • Distimia o disturbo distimico: i sintomi sono meno gravi, ma durano molto più a lungo (almeno due anni).
    • Depressione maggiore: i sintomi sono gravi e interferiscono nella quotidianità, compromettendo la capacità di condurre una vita normale.
    • Depressione post-partum: può manifestarsi subito dopo che una donna ha dato alla luce un figlio. È naturale attraversare un momento di tristezza che dura qualche settimana, ma se i sintomi si protraggono più a lungo, è probabile che si tratti di depressione post-partum.
  3. Stai attento ai cambiamenti nelle abitudini che riguardano il sonno. Sia l'ipersonnia (eccessiva sonnolenza) sia l'insonnia (difficoltà ad addormentarsi o incapacità di dormire tutta la notte senza svegliarsi) possono essere sintomi depressivi che condizionano in maniera significativa le relazioni di coppia. Nel caso dell'ipersonnia, l'eccesso di sonno può essere visto come un atteggiamento di allontanamento o rifiuto del partner. D'altra parte, anche l'insonnia può essere interpretata nella convivenza di coppia come una voglia di evasione o rifiuto, in quanto dormire insieme è senz'altro un modo in cui due persone vivono la loro l'intimità.
    • Se il tuo partner sta attraversando uno di questi problemi, non prenderla sul piano personale. Chiedigli che cosa puoi fare per aiutarlo e non perdere le tue abitudini legate al sonno.
    • Se sei affetto da uno di questi disturbi, stai attento al modo in cui può danneggiare il tuo partner. Rassicuralo spiegandogli che il bisogno o l'incapacità di dormire non ha nulla a che vedere con i sentimenti che provi per lui.
    • Se le abitudini che regolano il sonno dell'altra persona sono cambiate senza che ne conosca il motivo e hai notato altri sintomi, prova a suggerirle con delicatezza che potrebbe soffrire di depressione. Digli: "So che ultimamente sei stato sotto pressione e che questa situazione può essere opprimente. Pensi che i tuoi problemi legati al sonno potrebbero indicare un disturbo depressivo?".
  4. Chiedigli se prova un senso di disperazione. Se hai l'impressione che tu o il tuo partner reagiate negativamente di fronte a varie circostanze e che vi sentiate demotivati, interrogatevi sulle cause profonde che alimentano i vostri sentimenti. La disperazione può minare la motivazione e tutto sembra inutile quando non c'è alcuna speranza che la situazione possa migliorare. Questo può portare a una mancanza di interesse verso ogni genere di attività.
    • L'altra persona potrebbe scambiare il tuo stato d'animo per disinteresse. Proponile qualcosa da fare insieme, anche se sembra futile. Almeno apprezzerà il tuo tentativo di distrarti da quello che stai vivendo.
    • Se ti accorgi che il tuo partner non mostra più alcun coinvolgimento per le cose che lo appassionavano e soprattutto se noti che ha acquisito una certa tendenza, chiedigli perché non ha più alcuno slancio. Se ti dà una risposta generica o evita la conversazione, prova a dire: "Sono davvero preoccupato per te. Sembra che non ti piaccia fare più nulla di quello che ti una volta ti entusiasmava. Ti prego, parlane con me, così potrò capire che cosa ti sta succedendo. Desidero aiutarti".
  5. Presta attenzione al suo rendimento lavorativo o scolastico. Per capire se una persona è depressa, prova a esaminare la sua attività lavorativa o scolastica. Se noti che i suoi voti o le sue prestazioni sul lavoro stanno peggiorando, ti accorgi che si sente più stressata a scuola o al lavoro oppure hai l'impressione che si stia applicando meno del solito, parlane con lei.
    • Nelle forme più gravi, la depressione mina la qualità del rendimento scolastico o lavorativo. Se il soggetto non sembra preoccuparsi della sua scarsa efficienza, non si reca a scuola o si assenta al lavoro oppure diventa polemico quando gli rivolgi qualche domanda su questo aspetto della sua vita, suggeriscigli di cercare un aiuto professionale.
  6. Analizza la vostra vita sessuale. Spesso la depressione uccide il desiderio sessuale quanto il piacere di fare molte altre cose che un tempo risultavano interessanti. Se la vita sessuale di coppia è cambiata radicalmente rispetto a prima, considera che potrebbe trattarsi di un sintomo depressivo.
    • Anche alcuni farmaci antidepressivi possono favorire un abbassamento della libido, quindi è importante incoraggiare il proprio partner a parlare col medico del suo desiderio sessuale.
  7. Evita di isolarti, altrimenti rischi di aumentare il senso di solitudine. La mancanza di energie e motivazione spesso porta le persone depresse a sentirsi più sole e isolate. Sentendosi meno vitali e stimolate, tendono a ritirarsi dalla vita sociale. Gli amici e i parenti cominciano ad allontanarsi, per paura di essere rifiutati, e tutto questo si trasforma in un circolo vizioso.
    • Se il tuo partner è depresso, è importante incoraggiarlo ad avere rapporti con la famiglia e gli amici, in modo che non si isoli.
    • Se hai l'impressione che stia evitando le altre persone, portalo a riflettere sul motivo per cui si sta allontanando da tutti. Digli: "Ho notato che da un po' di tempo non esci più con i tuoi amici". Probabilmente risponderà che non ne ha voglia. Dopodiché aggiungi: "Sono preoccupato per te. È importante coltivare i rapporti con le persone. Pulisco casa e poi troverò qualcosa da fare in caso desideri invitare qui qualcuno".
    • Non innervosirti e non litigare. Evita di usare un linguaggio accusatorio, come: "Che cosa ti prende?" oppure "Qual è il tuo problema?".

Parlare con gli Altri della Depressione

  1. Scegli con chi parlare della depressione. Probabilmente ti sentirai in difficoltà confidando informazioni personali che riguardano la tua salute mentale o quella del tuo partner. Non tutti devono venirne a conoscenza. Pensa al modo in cui potrebbe reagire una determinata persona prima di metterla a parte di tali informazioni. Sicuramente non è il caso di riferirle a un datore di lavoro che in passato non si è rivelato molto affidabile. Fallo solo con chi consideri riservato e capace di darti il suo sostegno.
    • Parti tenendo conto delle persone che, secondo te, possono sostenerti. In questo modo ti sentirai più sicuro e creerai un appoggio qualora dovessi confidarti con qualcuno su cui non potrai fare affidamento. Prima di rivelare questo genere di informazioni a qualcun altro oltre al medico, parla col tuo partner e decidete con quali persone dovreste parlare.
    • Se è il tuo partner ad avere problemi di depressione, è molto importante non parlarne senza il suo consenso, altrimenti rischi di alimentare il suo senso di impotenza e inutilità.
  2. Preparati a rispondere alle domande. Tanta gente non comprende la depressione, per cui sarebbe necessario informarla. Puoi trovare risorse on-line o rivolgerti al medico per avere opuscoli utili a spiegare che cosa stai attraversando. Probabilmente la famiglia e gli amici vorranno una descrizione dei sintomi per capire meglio ciò che tu o il tuo partner state vivendo. Possono anche chiedervi da che cosa sono scaturiti i vostri problemi depressivi e come è possibile risolverli. Prova ad annotare le risposte alle domande più comuni in modo da prepararti quando dovrai darle ad altri.
    • Probabilmente gli amici e i parenti ti chiederanno anche che cosa possono fare per aiutarvi, perciò cogli questa occasione per dire che hai bisogno del loro sostegno emotivo.
  3. Sollecita l'aiuto del tuo medico curante o del terapeuta. Se hai difficoltà a parlare con amici e parenti della depressione, chiedi aiuto a un professionista. I medici e gli psicologi sono abituati a spiegare le diagnosi alle persone, per cui comprendono meglio tutte le implicazioni. Dal momento che il medico curante conoscerà i problemi che stai affrontando, può darti ottimi consigli. Potresti anche considerare l'idea di farti accompagnare da un amico o un familiare in modo che possa porre domande in un ambiente che consideri rassicurante.
    • Se il tuo partner è affetto da depressione e non ne parla, considera di chiedere al medico o al terapeuta di fare una chiacchierata con lui. Sapendo che ti fidi di questa persona, sarà più propenso ad aprirsi.

Sviluppare Abitudini Sane

  1. Esplora i grandi spazi aperti. Stando in mezzo alla natura, puoi ritrovare il buonumore e rompere la routine quotidiana che alimenta la depressione. Oltre a tirarti su di morale grazie all'opportunità di contemplare la bellezza dell'ambiente circostante, tieni presente che le sostanze prodotte dalle piante possono agire chimicamente sull'organismo migliorando lo stato d'animo.
    • Se il tuo partner è depresso, organizza qualche gita, magari un pic-nic, così potrà uscire di casa e stare a contatto con la natura.
    • L'escursionismo è ottimo per combinare i benefici apportati dalla natura e i vantaggi dell'attività fisica.
  2. Segui una sana alimentazione. Quando la coppia mangia spesso insieme, le alterazioni dell'appetito associate ad altri cambiamenti possono rovinare le abitudini alimentari di entrambi i partner. Pertanto, stabilisci una dieta ricca di sostanze nutritive da cui potrete trarre benefici. Alcuni nutrienti contribuiscono a migliorare l'umore, come le vitamine del gruppo B, quindi è preferibile aumentare il consumo di frutta e verdura.
    • Provate a preparare insieme dei piatti sani. Può essere un'attività creativa e divertente per tutti e due.
  3. Allenati per ritrovare il buonumore. L'attività fisica aumenta la produzione di endorfine, che hanno un effetto positivo sull'umore. Inoltre, è stato dimostrato che nel corso del tempo migliora la capacità di adattamento. Pensa a uno sport che potete praticare insieme in modo da offrirvi sostegno e motivazione a vicenda.
    • Considera uno sport che offra ulteriori benefici e altri modi per migliorare l'umore. Ad esempio, giocare a calcio con i compagni delle scuole superiori permette di allenarsi, socializzare, divertirsi e trascorrere un po' di tempo all'aria aperta.
    • Se uno sport fortemente strutturato risulta troppo opprimente per te o il tuo partner, provate a fare una passeggiata insieme. È un modo semplice per iniziare a intensificare l'attività fisica e uscire di casa.
  4. Divertitevi insieme. In questo modo vi distrarrete e vi tirerete su di morale. Chi soffre di depressione spesso è riluttante a lanciarsi in attività interessanti e piacevoli.
    • Se il tuo partner è depresso, prendi l'iniziativa organizzando qualcosa di divertente ogni settimana.
    • Se tu sei depresso, accetta di partecipare a qualsiasi attività ti venga proposta, anche se non sei molto entusiasta. Tieni conto che il tuo partner si è impegnato molto a organizzarla perché tiene a te.

Socializzare con gli Altri

  1. Mantieni i rapporti con gli altri. Indipendentemente dal fatto che sia tu o il tuo partner a soffrire di depressione, è importante mantenere i rapporti di amicizia all'esterno alla coppia. Senza qualche pausa, un partner depresso può pensare di essere diventato un peso, mentre l'altro può cominciare a sentirsi in trappola. Prendendosi di tanto in tanto i propri spazi, vi sentirete entrambi meglio.
    • Il semplice fatto di programmare qualcosa che ti incoraggi a mantenere i contatti con altre persone durante la settimana può indurti ad avere una vita sociale più intesa. Prova ad andare a cena con il tuo migliore amico una volta a settimana. In questo modo uscirai di casa, coltiverai un rapporto di amicizia che può offrirti un grande sostegno morale e ti prenderai una pausa salutare dal tuo partner.
  2. Partecipa a qualche attività di gruppo. È un ottimo modo per te e il tuo partner di stare insieme con gli altri. Riunisci regolarmente la famiglia e gli amici in modo da mantenere i rapporti con tutti loro e concentrarti su qualcosa di diverso dalla depressione.
    • Proponi al tuo partner di entrare a far parte di un circolo o di fare volontariato presso un'associazione presente nella vostra città. Vi offrirà molte opportunità di trascorrere del tempo insieme, senza pensare alla depressione, e di stringere nuove amicizie che si andranno ad aggiungere alla vostra rete di sostegno.
  3. Frequentate luoghi pubblici. Vedendo persone spensierate, potrete tirarvi su di morale. Perlomeno, stare in mezzo alla gente sarà un modo per distrarvi e avere qualcosa di cui parlare.
    • I bar e le caffetterie sono luoghi eccellenti per osservare la gente, mentre i posti all'aria aperta possono ridarvi il buonumore perché vi permettono di stare a contatto con la natura.

Ricevere Aiuto

  1. Segui le istruzioni del medico. In alcuni casi il medico può prescrivere farmaci antidepressivi. Perciò, suggerisci al tuo partner di rivolgervi insieme al vostro medico e/o terapeuta per discutere di tutte le opzioni di trattamento. Se pensi che i farmaci siano adatti alle tue esigenze, segui tutte le istruzioni e consulta il medico prima di sospenderne l'assunzione. Un'interruzione improvvisa potrebbe rivelarsi pericolosa e aumentare il rischio di suicidio.
    • Se al tuo partner viene prescritto un antidepressivo, incoraggialo a prenderlo regolarmente ed evita di disapprovarne l'uso. Se prova vergogna quando deve assumere il farmaco che gli è stato prescritto, sarà meno propenso a seguire la cura.
  2. Consulta un terapeuta. Sia la terapia di coppia che quella individuale sono utili. La prima permette a entrambi i partner di risolvere insieme i problemi sorti nel loro rapporto, mentre l'altra giova al partner depresso perché gli consente di concentrarsi sulla guarigione, senza preoccuparsi degli altri, e aiuta il partner non depresso a sviluppare in modo sano le strategie di adattamento che servono a gestire la depressione del compagno.
    • Affidati al tuo medico curante per sapere a quale professionista rivolgerti. Puoi anche effettuare una ricerca online per informarti sugli psicoterapeuti più vicini al luogo in cui vivi.
    • Hai anche la possibilità di consultare lo psicologo dell'ASL a fronte del pagamento del ticket sanitario. Chiedi maggiori informazioni al tuo medico di base.
  3. Unisciti a un gruppo di sostegno. Ti metterà a disposizione un sistema di sostegno sociale, ma anche un luogo sicuro in cui discutere del vostro rapporto e della vostra esperienza con la depressione. Gli altri membri saranno in grado di comprendervi e incoraggiarvi.
    • Se non hai la possibilità di frequentarne uno di persona, considera quelli online.

Consigli

  • L'attività fisica e una sana alimentazione contribuiscono a migliorare l'umore.
  • Un professionista della salute mentale è in grado di offrire una guida personalizzata.

Avvertenze

  • Se pensi di farti del male o che il tuo partner potrebbe farsi del male, chiedi immediatamente aiuto.
  • La sospensione improvvisa di alcuni farmaci può aumentare il rischio di suicidio. Consulta il tuo medico prima di interrompere l'assunzione di qualsiasi antidepressivo.
  • Evita il consumo di alcol e sostanze stupefacenti, perché possono aggravare lo stato depressivo.
Information
Users of Guests are not allowed to comment this publication.