Come Ripristinare la Propria Fiducia nell'Umanità

Siamo tutti nati ricettivi verso l’amore, la gentilezza e la speranza. Crescendo, incontriamo gli aspetti meno speranzosi e più complessi dell’essere umano, tra cui scoprire che a volte i gesti umani possono essere pieni d’odio, calcolo e maleducazione. Sebbene questo fatto possa renderci cinici o farci sentire impotenti, gli esseri umani sono comunque capaci della gentilezza e dell’amore più incredibili, straordinari e meravigliosi. E oltre agli atti eroici e impavidi che occasionalmente leggiamo sui quotidiani, sono davvero le spesso trascurate azioni di profonda gentilezza e compassione a ristabilire ogni giorno la nostra fiducia nell’umanità – cortesie quotidiane come parole amorevoli, un abbraccio rassicurante, una mano tesa in momenti di difficoltà e l’accettazione incondizionata del nostro valore da parte di un perfetto estraneo. Se stai sentendoti un po’ stufo della direzione intrapresa dall’umanità, ecco alcuni validi suggerimenti per recuperare quella fiducia.

Passaggi

  1. Passa il tempo aiutando chi è meno fortunato di te. La realtà può fare irruzione nella tua vita vedendo persone che hanno a che fare con cose 10, 100 volte più gravi di quelle che stai passando tu eppure riescono a vivere ogni giorno con passione e positività, convinti che essere vivi sia la degna ricompensa. Piuttosto che semplicemente leggere di queste persone, datti al volontariato in modo da poter vedere di persona le avversità altrui. Per esempio, potresti provare a fare volontariato presso un hospice, un ospedale per bambini malati terminali o in una tendopoli per gente che ha perso la casa e i mezzi di sostentamento. Per quanto le cose possano sembrarti negative, vedere il coraggio e la determinazione di coloro che stanno vivendo gravi difficoltà può aiutarti a farti notare la straordinarietà, resistenza e profondità degli esseri umani. Può anche aiutarti a soppesare i tuoi dispiaceri e mantenerli in prospettiva.
  2. Chiedi alle persone di raccontarti i momenti più felici della loro vita. Quanto spesso glielo chiedi e cosa li rende felici ora? Le persone amano parlare delle cose a cui tengono, di cosa le motiva e le rende felici eppure non è sempre qualcosa di cui si parla in una conversazione generica. È molto importante dare la possibilità alle persone di aprirsi riguardo ai propri momenti felici – le aiuta esprimere davanti a un pubblico ciò che più importa per loro (e potrebbe in tal modo ispirarle ancor di più) e ti aiuterà a vedere il lato più leggero, luminoso e felice delle persone nella tua vita.
    • Leggi diari pubblici di gratitudine online (cerca “diari gratitudine online”). Leggere come altre persone trovino gratitudine in cose quotidiane può ispirarti a sentirti più grato in generale e a vedere quanto a molte, molte persone importi sinceramente la bellezza e lo stupore di questo mondo e di chi ci vive.
  3. Pensa alle cose che la gente fa per cui sei profondamente grato. Se inizi a cercare motivi per essere grato, è molto probabile che ne troverai nelle azioni quotidiane altrui. Per esempio, l’autista che ti lascia gentilmente entrare in corsia invece di accelerare, il cliente che ti lascia prendere il suo posto nella fila perché hai il carrello più vuoto del suo, il collega candidato che ti aiuta a compilare un modulo che trovi molto difficile o l’estraneo che nota le tue lacrime in pubblico e ti chiede delicatamente cosa non vada. Poi ci sono le occasioni d’incredibile eroismo, come quando qualcuno ti salva da un incidente d’auto, si tuffa a salvare tuo figlio che sta per affogare o s’imbatte nella tua casa in fiamme e salva i tuoi animali domestici. Che le azioni siano piccole o grandi, nota ciò che gli alri fanno per te e celebra i frutti della gentilezza umana. Le cortesie silenziose avvengono ogni giorno, potrebbero essere definite “persone che non fanno altro che il loro dovere” o davvero essere viste come gli atteggiamenti di compassione e connessione che sono.
  4. Concentrati sulle storie di buone notizie, quelle di grande gentilezza e azioni virtuose. C’è una moltitudine di storie positive, ispiratrici e motivazionali riguardanti ciò che di buono viene fatto ogni giorno. Eppure, molte di queste buone notizie vengono sommerse dalla copertura sensazionale, negativa che i notiziari sembrano prediligere. Ciononostante, è possibile scegliere attivamente d’aumentare la propria esposizione alle notizie positive. Per esempio, puoi iscriverti ad aggiornamenti online che si concentrano esclusivamente su storie positive. E puoi selettivamente seguire amici e fan sui social network che scelgono espressamente di condividere buone notizie piuttosto che quelle negative e che condividono quotidianamente materiale motivazionale.
    • Dai un’occhiata a siti come Buone Notizie Corriere, Happy News (in inglese), Buonenotizie.it o Il Giornale delle Buone Notizie. Questo genere di siti si concentra su notizie positive e raggruppa molte storie gentili, compassionevoli e calorose riguardo alle buone azioni degli esseri umani (per più siti di questo tipo, cerca “buone notizie” su Google – quelli selezionati qui sono solo esempi).
    • Celebra quegli attimi commoventi in cui la gente fa qualcosa d’incredibile, come rinunciare a una vittoria per aiutare un collega atleta infortunato, salvare un animaletto intrappolato in un incendio, stringere la mano al nemico durante un disgelo delle ostilità, ecc. Celebrando e condividendo le storie, le immagini e le opere creative che emergono intorno ad atti eroici e generosi di cura e amore umani, prendi parte alla diffusione e alla dignità delle azioni buone, gentili e compassionevoli.
    • Consulta le tue organizzazioni di volontariato preferite online e leggi concretamente cosa fanno lo staff e i volontari. Che sia la Croce Rosse, Medici senza Frontiere, uno zoo locale che cerca di proteggere gli animali o un ente di carità religioso, informarti sulle loro attività ti ricorderà che le persone sono impegnate attivamente nell’aiutare gli altri, proteggere l’ambiente, ripristinare il terreno, curare il benessere degli animali e premere sui governanti per ottenere cambiamenti che migliorino le vite e i mezzi di sostentamento.
    • Cerca in libreria o in biblioteca storie straordinarie riguardo a imprenditori che stanno trasformando la società mentre gestiscono delle aziende. Aziende simili stanno cambiando il modo di “fare industria” e di vedere il mondo, in ambiti che includono lo scambio d’informazioni, la creazione di giochi che educhino oltre a intrattenere, il commercio equo-solidale o di prodotti controllati, la produzione d’oggetti ecologici e progetti finanziari che aiutino le persone a ottenere prestiti o investire in piccoli progetti da cui molti nelle piccole comunità potranno trarre benefici. Gli imprenditori sociali si concentrano molto sull’assicurare che la loro impresa abbia un’influenza positiva sul mondo.
    • Elenca le persone che t’ispirano. Salva dei segnalibri sul tuo browser e inizia a registrare le persone che t’ispirano con le loro azioni. Controlla regolarmente gli aggiornamenti che pubblicano man mano che procedono nei loro sforzi. E aggiungi anche chi non è più con noi – gli sforzi passati hanno lo stesso valore, poiché hanno portato la società umana allo stato attuale.
  5. Passa del tempo coi bambini. Non avendo a che fare con bambini regolarmente, ti stai perdendo le meraviglie del vedere il mondo attraverso occhi nuovi, curiosi e creativi. I bimbi sono meno propensi alla cecità volontaria o incapacità di vedere ingiustizie e problemi. I bambini possono andare oltre gli strati di offuscamento usati dagli adulti per giustificare decisioni stupide, procrastinazione e passività. Ai bambini inoltre non importa mostrare un senso di sbigottimento riguardo al mondo circostante, costantemente indaffarati in nuove scoperte e in nuove straordinarie connessioni – tra idee, persone e il mondo intero. Solo stando più spesso a contatto coi bambini, e ascoltandoli e prestando davvero attenzione alle loro azioni, puoi iniziare a srotolarti dal tuo rigido guscio di cinismo e consentire a te stesso di diventare più infantile, giocoso e creativo.
    • Riconosci nel tempo speso coi bambini che siamo tutti nati come tele bianche, non per causare sofferenze o guai agli altri. Avere una visione distorta degli esseri umani come crudeli, cattivi ed egoisticamente propensi solo a ciò che è meglio per se stessi è sia inutile che generalmente falso. Mahatma Gandhi l’ha riassunto ottimamente dichiarando: “Non dovete perdere la fiducia nell’umanità. L’umanità è un oceano; se qualche goccia dell’oceano si sporca, l’oceano non diventa sporco”. Sebbene le cose crudeli e negative avvengano ogni giorno, vale anche per molti gesti di gioia e gentilezza.
  6. Incoraggia la fiducia nei tuoi simili con le tue azioni. Cerca di vedere il mondo in modo meno fiducioso e meno esigente. E segui la famosa frase di Gandhi “Sii il cambiamento che vorresti vedere nel mondo”. Quando formuli il genere di cambiamento che vorresti vedere diffondersi, emani scintille virtuose che, per quanto possano non influenzarti direttamente, avanzano a beneficio di altri, migliorando così continuamente la comunità di cui fai parte. In definitiva, la fiducia nell’umanità non si basa su ciò che ottieni in cambio – riguarda la consapevolezza di rendere la vita un po’ migliore, un po’ più facile e un po’ più vivibile per tutti coloro con cui interagisci.
    • Fidati di più. Per esempio, potresti prendere in parola qualcuno che dice che ti pagherà per qualcosa che ha preso in prestito o comprato da te. Potresti prestare a un vicino o amico i tuoi attrezzi o dei DVD senza specificare per quanto tempo, confidando nella restituzione degli oggetti a tempo debito. Magari ti sei preoccupato in passato riguardo a dove finissero le tue donazioni agli enti caritatevoli, o riguardo a come il senzatetto a cui hai fatto l’elemosina spenderà quei soldi, andando a comprarsi una birra invece che provvedere a un posto in cui dormire quella notte, portandoti a non donare più niente. Invece d’imporre la tua volontà, dai e basta. Abbi fede nella strada che percorrerà la tua donazione. A volte le persone faranno la scelta sbagliata tramite te, ma nel complesso, è molto più probabile che tu sia sorpreso da come le persone ripaghino positivamente la tua fiducia nei loro confronti, ricambiando fiducia con fiducia – e gratitudine. Aumentare quest’estensione di fiducia negli altri può essere molto spaventoso all’inizio, specialmente in caso tu sia stato molto attaccato alle cose/ai soldi, ma una volta raggiunta questa fase, avrai viaggiato molto a lungo nel tuo recupero della fiducia nell’umanità.
    • Compi atti di gentilezza casuali, come lasciare un caffè sospeso, gettare la spazzatura dopo aver mangiato ai tavoli di un fast food, aiutare una mamma a salire su un tram con un passeggino…
    • Passa il favore. Invece di chiedere che la tua buona azione sia ripagata in qualsiasi modo, chiedi che il favore di ritorno sia “passato” a qualcun altro in difficoltà. Per esempio, magari puoi permetterti di aiutare uno studente a seguire un corso che altrimenti non potrebbe permettersi. A tua volta, chiedi a quello studente di fare lo stesso in futuro per un altro studente impossibilitato a permettersi un corso.
    • Sii compassionevole. Sebbene l’intrinseca bontà di ogni singolo essere umano che incontri possa non essere sempre evidente, è la compassione che ti consente di scavare sotto la superficie delle sofferenze, dei dolori e delle malattie dei tuoi fratelli umani. Scavando più a fondo, scoprirai spesso cosa motivi o provochi comportamenti scortesi, spietati e irriguardosi. È attraverso la ricerca di una maggiore comprensione delle cause dei comportamenti umani che puoi indentificarti e imparare a tollerare. È attraverso il perdono di chi si comporta male che impari a smettere di ferirli e a dargli il dono della libertà di curarsi dal dolore e dalla paura e di fare del proprio meglio.
    • Trova quanti più modi possibili per collaborare e cooperare con gli altri umani. Riduci il conflitto e la competizione incoraggiando e facilitando vie collaborative per portare a termine le cose – al lavoro, a casa, a scuola o in università, al parco, ovunque tu possa trovarti.
    • Fai spazio per gli altri, anche quando non li conosci. Quando il traffico è intenso o la coda è lunga, fai passare gli altri. Sono umani anche loro, sentono le stesse cose che senti tu, e che meravigliosa sorpresa scoprire che a qualcun altro importa di loro. La tua premura echeggerà nel momento in cui coloro che lascerai passare faranno lo stesso con altri in futuro. E così via.
    • Racconta storie di bontà umana ad altre persone che conosci, per ispirare anche loro a vedere il buono nell’umanità. Una volta compresa la ricerca di storie sull’umanità, condividi la tua esperienza con gli altri per aiutarli a ispirare le proprie buone azioni e idee. Se hai un blog o un profilo su un social network, condividi più storie edificanti e positive. Cosa puoi fare subito, oggi, per trasmettere le storie che mostrano la buona volontà delle persone, i loro atti d’eroismo e virtù umane?
  7. Ricorda che anche tu fai parte dell’umanità. Il mondo che sogni non si manifesterà prendendo le distanze dagli altri umani o denigrandoli costantemente.
    • Recupera la fiducia in te stesso. Se senti che gran parte dell’umanità sia senza speranze o superficiale, il problema potrebbe essere dentro di te. Henry Miller una volta disse “L’uomo che è sempre sconvolto dalla condizione dell’umanità o non ha problemi propri o ha rifiutato d’affrontarli”. Se hai avuto una vita difficile, smetti d’essere duro con te stesso. Impara a perdonarti e credere maggiormente in te stesso. Esci dalla tua tana e scopri nuove cose, spingiti oltre quelle in cui sei tanto preoccupato di fallire. Sii coraggioso – il mondo merita i tuoi talenti.
    • Se preferisci la disperazione alla speranza o la lamentela all’azione, allora troverà negatività ovunque guarderai. D’altro canto, puoi scegliere d’avere fiducia nell’umanità, in molti dei modi descritti sopra. Inoltre, puoi scegliere d’essere gentile come presa di posizione contro le ingiustizie, la violenza, gli sprechi e la fame nel mondo. Potresti sentirti impotente verso ciò che talvolta sembra terribile ma non lo sei. La gentilezza è una legittimazione silenziosa e discreta di ogni individuo; tramite la gentilezza, affermi il tipo di mondo di cui vuoi essere parte.
  8. Fatto.

Consigli

  • Sii molto attento a non confondere sistemi sociali disfunzionali con l’essenza interna agli esseri umani o i valori umani. I sistemi e le istituzioni possono diventare schiavi del tempo e difficili da maneggiare. Sebbene possa accadere che certe persone perseguano egoisticamente i propri scopi, molti altri stanno semplicemente cercando di “fare la cosa giusta”, anche senza pensarci. Spesso sono necessari occhi esterni per indicare ciò che non funziona più e col tempo, la spinta crescente verso il cambiamento riesce solitamente a sgretolare le cariatidi in modo che nuove fresche modalità possano prendere il sopravvento. Questo può a sua volta liberare tutti dal dover “attraversare le fasi” del sostegno a qualcosa non più utile per la società rispetto al passato.
  • Se fossi interessato a quantificare l’impatto di ogni atto di gentilezza e apprezzamento, potresti provare a esplorare il Newton Project, un progetto no-profit che propone di regalare un braccialetto a coloro che hanno avuto un impatto importante sulla nostra vita e così via, con la possibilità di tracciare l’effetto positivo innescato dal tuo gesto. Per saperne di più (in inglese): https://thenewtonproject.com/Home/FAQ.

Avvertenze

  • “Fidati di più” non significa che dovresti fidarti apertamente di chiunque. Il tradimento della fiducia subito può portare a perdere ancora PIÙ fiducia nell’umanità.
  • Ancorarsi a punti di vista limitati e prevenuti potrebbe sembrare un rifugio o una posizione sicura nei periodi difficili ma in definitiva ti porta ad atrofizzarti mentre il mondo circostante continua a cambiare, rendendo paradossalmente il tuo mondo personale un po’ meno sicuro rispetto a come sarebbe esponendoti e interagendo con persone che non la pensano necessariamente come te.
  • Visioni del mondo egocentriche, violente e prevenute annebbiano la nostra capacità di vedere altri esseri umani con gentilezza.
Information
Users of Guests are not allowed to comment this publication.