Come Capire se sei in una Relazione Parassitaria

Un parassita si attacca su un animale ospite e lo sfrutta per le sue preziose risorse necessarie alla sua sopravvivenza. Se hai il sospetto di trovarti in una relazione parassitaria, allora dovresti preoccuparti del fatto che la persona con cui stai uscendo, proprio come un parassita, stia risucchiando le tue energie, deprivandoti della tua forza emotiva, del denaro, del tempo e di qualsiasi altra cosa che per te abbia un valore. Vuoi scoprire se ti trovi in una relazione di questo tipo? Allora devi verificare se i sintomi esposti di seguito si riferiscono a te. In tal caso, farai meglio a uscirne il prima possibile.

Nota Che Cosa Fate Insieme

  1. Fai caso se il tuo partner deve fare “tutto” con te. Se davvero ti piace fare assolutamente ogni cosa con il tuo partner, allora potreste diventare co-dipendenti. Ma se ti farebbe piacere avere a disposizione un po’ più di spazio, mentre il tuo partner cerca di fare qualsiasi minima cosa insieme a te – dal fare la spesa a mangiare insieme a qualsiasi pasto – allora potrebbe essere un parassita. Una cosa è avere un legame forte, ma avere la sensazione di non poter nemmeno fare una doccia in pace è tutta un'altra storia.
    • Se ogni singola volta che esci di casa, anche solo per andare a ritirare una prescrizione dal medico o bere un caffè, il tuo partner dice “Vengo anche io!”, potrebbe essere un parassita.
    • Se improvvisamente ti accorgi che il tuo partner fa sempre le cose che prima amavi fare da solo, dallo yoga mattutino alla passeggiata dopo cena, allora potrebbe essere un parassita.
    • Se anche il tuo partner non è in grado di fare le cose da solo, sia che si tratti di andare a bere un caffè con un nuovo amico o cambiare l’olio della macchina, e ti chiede sempre di accompagnarlo, allora potresti essere in una relazione parassitaria.
  2. Fai caso al fatto che non avete amici separati. Improvvisamente hai notato che tutti i tuoi amici sono diventati anche gli amici del tuo partner? Prima, capitava che frequentasse alcune persone che tu non conoscevi, ma da quando la vostra relazione è diventata più seria, tutti questi amici al di fuori della cerchia sono spariti. Il tuo partner ora esce solamente con i tuoi amici, che ha iniziato a chiamare “i nostri amici”. Potrebbe anche provare a uscire con questi amici senza di te. Questa è una cosa pericolosa.
    • Se tu e il tuo compagno improvvisamente avete gli stessi amici, allora la tua relazione potrebbe essere in pericolo. Questo potrebbe essere il modo con cui il tuo partner si vuole assicurare che voi due starete insieme “per sempre”. Dopotutto, chi vuole avere a che fare con l’imbarazzo di lasciarsi quando avete gli stessi amici?
    • Se il tuo partner non aveva altri amici in precedenza, potrebbe essere un’altra cosa di cui preoccuparsi. È segno che quella persona non è capace di creare legami solidi con persone che non frequenta romanticamente.
  3. Fai caso se sei tu a pagare la maggior parte delle volte. Questa è un’altra bandierina rossa. Certo, chiunque può essere a corto di soldi una volta, ma se ti accorgi di essere l’unico a pagare sempre per le cene, il cinema, i viaggi, la benzina o anche cose più in grande, come l’istruzione, i bambini, l’affitto e le bollette, allora sei definitivamente in una relazione parassitaria. È probabile che la persona che stai frequentando non si scusi nemmeno per tutto questo, ma pensi sia scontato che sia tu a prenderti cura di lei. Se questa è la tua situazione, allora hai bisogno di uscirne rapidamente.
    • L’altra persona potrebbe anche dire “Mi piacerebbe tantissimo uscire a cena, ma questo mese sono al verde”. Questo è un modo per imbrogliarti, farti pagare e al tempo stesso farti pensare che sia stata un’idea tua.
    • Anche se hai tantissimi soldi da spendere, questo dovrebbe comunque essere un segnale molto chiaro. Se la persona che stai frequentando vuole davvero approfittarsi dei tuoi soldi, potrebbe allo stesso modo voler approfittarsi dei tuoi sentimenti.
  4. Fai caso se stai facendo favori eccessivi al tuo partner. In una relazione sana, le persone si scambiano favori a vicenda ogni volta che qualcuno ha bisogno di aiuto. In una relazione parassitaria, un partner fa sempre i favori all’altro senza avere niente in cambio. Se capisci che sei sempre tu ad accompagnare il tuo partner ovunque, a preparare il pranzo e la cena, ad andare a fare la spesa, le commissioni e in pratica ti prendi cura di tutte le piccole cose che lui è troppo pigro per fare, allora potresti essere infetto da un parassita.
    • Sebbene possa far soffrire, scrivi due liste: una lista di tutti i favori che hai fatto al tuo partner e una lista di tutti i favori che lui ha fatto a te. Non corrispondono, eh?
  5. Fai caso se il tuo partner è un completo asociale. Questo è un altro problema importante. Se ogni volta che tu e il tuo partner siete in pubblico insieme, si rifiuta di parlare con altre persone, vuole tutte le tue attenzioni e, generalmente, non mostra nessun rispetto per gli altri, allora devi rivedere le tue priorità. Una cosa è che il tuo partner sia davvero timido, un’altra cosa è se si comporta in modo scortese con gli altri o semplicemente senza mezzi termini li ignora. Questo è un segnale che la persona non vede una vita senza di te.
    • Se ti accorgi che quando uscite solo voi due, tu devi costantemente passare tutto il tempo accanto a lui altrimenti si offende o si ingelosisce, allora avete un problema.
  6. Fai caso se il tuo partner si innervosisce ogni volta che fai qualcosa per conto tuo. In una relazione sana, entrambi i partner dovrebbero sentirsi a proprio agio a fare cose per conto proprio. Questo può significare uscire con gli amici, trascorrere del tempo con la propria famiglia o semplicemente leggere, farsi una corsa, dedicare del tempo ai propri hobby. Se il tuo partner davvero ti ama e ci tiene a te, allora dovrebbe essere felice quando coltivi un tuo interesse personale e cresci come persona autonoma.
    • Se il tuo partner si sente ferito, arrabbiato, geloso o distante ogni volta che esci senza di lui, anche se stai soltanto andando a prendere un caffè con tua cugina, allora è infastidito dalla tua individualità.
    • Se il tuo partner ti controlla e quando sei fuori ti chiede ogni cinque minuti quando torni a casa, allora potrebbe essere un parassita.
  7. Fai caso se altre persone hanno dato voce a preoccupazioni riguardo alla tua storia. Quando altre persone danno voce a preoccupazioni riguardo alla tua relazione, è naturale porsi sulla difensiva e sentirsi ancora più determinati a dimostrare che si sbagliano, cercando il più possibile di far funzionare le cose. Ma se ti accorgi che i tuoi amici, familiari, e più o meno tutti nella tua cerchia sono preoccupati che il tuo partner si stia approfittando di te, allora potrebbe esserci un fondo di verità in ciò che ti dicono.
    • Quando dici a queste persone che hanno torto, finisci per allontanarle da te. E il tuo partner otterrà esattamente ciò che vuole: tutto il tuo tempo e tutte le tue attenzioni.

Fai Caso a Ciò di cui Parlate

  1. Fai caso se il tuo partner parla sempre dei suoi problemi. Se non riesci a ricordare l’ultima volta che hai condiviso con il tuo partner le tue paure più intime o i tuoi dubbi, allora ti trovi in acque agitate. Se secondo te il tuo partner è sempre quello che parla, che si lamenta, che cerca conforto, amore e attenzioni, allora hai un problema. È accettabile che stia passando un mese difficile, ma se hai la sensazione che ci sia sempre qualcosa che non va nella sua vita, allora è probabile che ti stia sfruttando per avere supporto emotivo.
    • In una relazione sana, entrambi i partner parlano dei propri problemi e si preoccupano egualmente dell'altro.
    • Se hai l'impressione che il tuo partner parli almeno per l’80% del tempo, sebbene tu non sia una persona particolarmente timida, allora hai un problema.
    • Se ogni volta che parli di te, il tuo partner cerca di sminuire i tuoi problemi paragonandoli ai suoi, allora hai un problema.
  2. Fai caso se non riesci mai a condividere i tuoi sentimenti. Se sei riluttante a condividere i tuoi sentimenti perché pensi che il tuo partner si arrabbi, non ti capisca o sai per certo che non ti ascolterà, allora hai un problema. Dovresti sentirti libero di esprimere pensieri, paure e speranze proprio come il tuo partner si sente libero di farlo con te.
    • Entrambe le persone dovrebbero essere in grado di condividere i propri sentimenti all’interno di una relazione, e se ogni volta che ci provi, il tuo partner dice che è impegnato o stanco, ti interrompe o cerca sempre di spostare la conversazione su di lui, o semplicemente ti guarda in maniera fredda per farti capire che non ti sta ascoltando, allora significa che ti sta usando.
  3. Fai caso se esiste qualcosa come il compromesso nella vostra relazione. Sei in una relazione parassitaria se hai l'impressione che il tuo partner finisca sempre per avere esattamente ciò che vuole. Potresti accorgerti di cedere solamente perché non vuoi litigare, perché il tuo partner si arrabbierà se non otterrà ciò che vuole, o semplicemente perché ti sei auto-convinto che l’altro lo desideri di più. In una relazione sana, i partner lavorano insieme per trovare una soluzione che possa rendere entrambi felici e fanno a turno per accontentarsi.
    • Certo, non è un problema rinunciare a piccole cose, ad esempio lasciando all'altro la scelta del ristorante o del programma da guardare in TV. Ma questa abitudine potrebbe portarti a rinunciare a cose più grandi, come decidere dove andare ad abitare insieme.
  4. Fai caso se senti mai parole di apprezzamento. Quando è stata l’ultima volta che il tuo partner ti ha detto quanto significhi per lui? Se non riesci nemmeno a ricordartelo, allora potrebbe essere che il tuo partner ti stia usando e che ti dia per scontato. Potrebbe ritenere superfluo dirti quanto tiene a te e quanto sei speciale, ma se davvero gli importa di te, allora dovrebbe dirtelo, e non solamente supporre che già lo sai.
    • Se non ricevi nemmeno un ringraziamento per tutti i favori che fai, allora il tuo partner si sta sicuramente approfittando di te.
    • Se il tuo partner non ti fa mai un complimento, allora potrebbe essere che ti stia usando.
  5. Fai caso se sei sempre tu a dire al tuo partner quanto lo ami. È così. Il tuo partner non ti dice quasi mai quanto tu sia speciale, ma ti ritrovi a dovergli dire “ti amo” venti volte al giorno, altrimenti si sentirebbe ignorato e penserebbe che non gli stai dando abbastanza amore e affetto. Se devi dire al tuo partner quanto lo ami, quanto sia speciale e quanto sia importante per te cinquanta volte al giorno solo perché ha bisogno di affetto, allora hai un problema.
    • In una relazione sana, entrambi i partner dovrebbero farsi complimenti a vicenda e dirsi “ti amo” allo stesso modo – e solo quando lo pensano veramente.

Fai Caso a Come l’Altra Persona ti fa Sentire

  1. Fai caso se ti senti in colpa ogni volta che non rinunci a qualcosa. È un aspetto molto importante. Quando dici di no al tuo partner oppure non gli concedi esattamente ciò che vuole, hai l'impressione di averlo hai deluso profondamente? Allora hai un problema. Non dovresti sottometterti al tuo partner solo perché è più semplice, come non dovresti accontentare un bambino solo perché fa i capricci in pubblico. Non dovresti sentirti colpevole se ogni volta non dai al tuo partner esattamente ciò che vuole, soprattutto quando le sue richieste sono assurde.
    • Il senso di colpa non dovrebbe essere il motore che muove la vostra relazione. Se ti ritrovi costantemente a sacrificarti per la felicità del tuo partner, soprattutto perché ti tiene il muso finché non lo accontenti, allora hai un problema.
    • Se si sente una nullità senza di te o ti fa credere che non potrebbe sopravvivere senza di te, allora potresti essere in una relazione parassitaria.
  2. Fai caso se ti senti completamente senza energie dopo un appuntamento con il tuo partner. Un parassita non si limita a prosciugare il tuo portafoglio e il tuo tempo libero.
    • Un parassita può anche farti sentire come se le tue energie fossero state risucchiate lentamente via da te. Se ti senti esausto ed emotivamente consumato ogni volta che esci con il tuo partner, perché ti ritrovi a dargli costantemente un supporto emotivo ed economico, devi convincerlo che va tutto bene e ti fai coinvolgere nei suoi problemi, allora potresti essere in una relazione parassitaria.
    • In una relazione sana, i partner si danno forza a vicenda e si convincono vicendevolmente che tutto sia possibile. In una relazione parassitaria, un partner risucchia tutte le energie dell’altro, facendolo sentire incapace di fare qualsiasi cosa.
  3. Fai caso se stai perdendo la tua identità. Se sei in una relazione parassitaria, allora il tuo compagno potrebbe cercare di farti sentire come se tu stessi perdendo la tua individualità. Non sei più una singola persona, ma sei parte di una coppia. Se inizi a dimenticare chi sei veramente e perdi di vista tutte le cose che ti rendono speciale e felice, allora potresti essere in una relazione parassitaria che ti ha sottratto la tua identità.
    • In una relazione sana, due persone acquisiscono un senso di sé più forte mano a mano che legano tra loro come coppia; in una relazione parassitaria, una persona cerca di prevalere sulle qualità dell’altra senza darle il tempo per capire chi sia veramente.
  4. Fai caso se inizi a sentirti usato. Se hai il sospetto di essere usato, allora è probabile che tu lo sia. Se hai la sensazione che il tuo partner stia con te solo per il tuo appartamento, la tua macchina, i tuoi soldi o per la tua capacità di consolarlo a ogni ora della notte, allora dovresti interrompere la relazione il prima possibile. Se hai la sensazione di dare una quantità smisurata di supporto e ricevere niente in cambio, anche nelle cose più semplici, come un bigliettino di “buona fortuna!” prima di un grosso esame, allora potrebbe essere che il tuo partner ti stia usando.
    • Chiedi a te stesso se il tuo partner starebbe comunque con te se non fosse per il tuo bell’appartamento, per la macchina nuova, per il conto in banca e l'aspetto fisico? Se esiti anche solo un secondo prima di rispondere, allora il tuo partner ti sta usando.
  5. Fai caso se hai smesso di percepire l’importanza dei tuoi obbiettivi e desideri. Questo è un altro modo in cui un parassita può derubarti della tua identità. Se stai sacrificando tutto in modo che il tuo partner possa seguire i suoi sogni, finire la scuola, traslocare più vicino alla sua famiglia, o perseguire i suoi passatempi per ore e ore al giorno, allora potresti essere in una relazione parassitaria. In una relazione sana, entrambi i partner hanno obbiettivi individuali e lavorano insieme per raggiungerli; in una relazione parassitaria, gli obbiettivi di una persona diventano il centro della relazione.
    • Potresti non esserti nemmeno accorto che hai smesso di dedicarti al diventare infermiere o cuoco perché troppo impegnato ad aiutare il tuo partner a trovare la sua strada.
    • Se il tuo partner non ti chiede mai che cosa vorresti per il tuo futuro o come vedi la tua carriera tra cinque anni da oggi, allora potrebbe essere perché si interessa solo di se stesso.

Consigli

  • Se in una relazione parassitaria tu sei l’ospite, sii abbastanza coraggioso da cercare una via d’uscita; diversamente, se sei il parassita, pentiti e impara a dare di più e a chiedere meno al tuo partner.
  • Ogni mattina, prima di alzarti dal letto, domandati: “Sono felice qui? Che cosa sto facendo qui esattamente? Che cosa voglio al di fuori di questa relazione e non lo sto ottenendo? Perché sono qui?”.
  • Cerca assistenza psicologica.
  • Rispetta il tuo partner, non importa se ti ha ferito.
  • Cerca di capire che dare è più importante che ricevere.
  • Sii aperto di mentalità. Spesso non notiamo certe cose che altri vedono da chilometri di distanza. Chiedi agli amici fidati che ti conoscono bene di aiutarti a capire se sei in una relazione parassitaria.
  • Impara a perdonare.

Avvertenze

  • Le relazioni parassitarie sono dannose per definizione. Non lasciare che continui così.
Information
Users of Guests are not allowed to comment this publication.