Come Dare un Titolo alla tua Opera d'Arte

Dare un titolo a un'opera d'arte può essere un'operazione molto complicata, dal momento che ne svela un altro livello di significato. Comunicare il contenuto giusto attraverso la corretta combinazione di parole può risultare difficile. Non esiste alcun metodo affidabile e collaudato per dare un nome a un'opera d'arte, ma ci sono comunque delle strategie e degli esercizi che possono aiutarti a individuare il titolo più adatto a rappresentare il frutto del tuo duro lavoro e della tua creatività. Questo articolo ti sarà utile per trovare questo nome perfetto.

Raccogliere Temi e Idee

  1. Crea un elenco dei temi centrali dell'opera d'arte. Metti insieme una lista di idee che rifletta l'argomento affrontato dalla tua opera. Può essere qualcosa di semplice, come Alberi o Ragazza, ma potrebbe anche riguardare un tema astratto, come Amicizia o Infanzia. Pensa a quale sia il significato dell'opera e al modo in cui il titolo possa comunicarlo.
  2. Identifica la motivazione che sostiene l'opera d'arte. Cosa ti ha spinto a crearla? Rifletti sulle sensazioni che nutri nei suoi confronti e a cosa ti piacerebbe condividere con il pubblico. Come ti fa sentire la tua opera? Individua la storia che desideri raccontare.
  3. Determina con precisione il punto focale dell'opera d'arte. Di solito, esistono alcuni punti dell'opera che, secondo l'autore, il pubblico dovrebbe vedere per primi o a cui prestare la maggior parte della propria attenzione. Pensa al punto focale dell'opera. Quando le persone la osservano, su cosa desideri che si concentrino? Darle un nome in base al suo punto focale può aiutare il pubblico a comprenderla meglio.
    • La Ragazza con l'orecchino di perla (o Ragazza col turbante) di Jan Vermeer dirige l'attenzione dell'osservatore sul piccolo gioiello collocato sull'orecchio del soggetto rappresentato.
  4. Considera ciò che il pubblico deve sapere. Spesso, il titolo aiuta l'osservatore a comprendere ciò che sta guardando. I titoli possono fornire degli strumenti utili per capire come interpretare l'opera. Cosa desideri che il pubblico sappia della tua opera?
    • Vuoi che il titolo conduca l'osservatore verso una particolare interpretazione? Per esempio, un'opera d'arte che rappresenta un cane seduto in una spiaggia può dare luogo a diverse interpretazioni. Ma se intitoli il quadro Abbandonato, l'osservatore riterrà che il cane sia stato abbandonato sulla spiaggia. Se invece lo intitoli Il miglior amico, la reazione del pubblico alla presenza del cane sarà diversa.
    • Ci sono artisti che preferiscono non dire apertamente qual è il significato della propria opera, conferendo di proposito una certa ambiguità al titolo.
  5. Rendi il titolo significativo per te stesso. Non ha importanza il ragionamento che ti porta a scegliere un titolo particolare: fai in modo che abbia senso per te. Dopo tutto, l'artista sei tu, ed è per te stesso che, in primo luogo, hai realizzato l'opera. Ad alcuni artisti piace che il titolo trasmetta determinati significati, in modo da poter ricordare certi dettagli sul processo che li ha portati a realizzare l'opera o che li ha ispirati, oppure altri aspetti di questo genere.
    • Frida Kahlo intitolò uno dei suoi quadri Appartengo al mio padrone nel corso di una tumultuosa storia d'amore con il comunista in esilio Leon Trotsky. I fiori di campo contenuti nel vaso simbolizzano il suo amore travolgente per Trotsky, combinato con il suo bisogno di interrompere questa relazione sentimentale.

Trovare l'Ispirazione

  1. Cerca l'ispirazione in poesie o citazioni. Una parte della tua poesia o citazione preferita può costituire un titolo adatto e interessante per la tua opera d'arte. Allo stesso modo potresti scegliere un passaggio tratto da un libro. Ad ogni modo, non dovrebbe trattarsi di brani troppo lunghi: scegli una frase breve. Inoltre, fai in modo che aggiunga significato all'opera d'arte e che non si tratti di qualcosa scelto a caso e che non ha nulla a che fare con l'opera.
    • Questo approccio non dovrebbe peresentare alcun problema di diritti d'autore, a meno che la citazione non sia particolarmente lunga. Se ti limiti a estrarre poche parole da una poesia o un libro impiegandole in una maniera nuova, dovresti essere protetto dal fair use della legge sul diritto d'autore.
    • Pam Farrell ha intitolato il suo dipinto Seasick Sailor (Marinaio con il mal di mare), un'espressione udita in canzoni sia di Beck che di Bob Dylan.
    • David White ha impiegato titoli di libri e film, come L'uomo che sapeva troppo e L'uomo che volle farsi re, conferendo loro un nuovo significato, per trasformarli nei titoli dei dipinti di una serie. Uno dei suoi quadri si chiama L'uomo che era stanco della guerra perpetua, intitolando l'azione in base al personaggio presente nel dipinto.
  2. Chiedi qualche consiglio. Per ricevere qualche suggerimento per un buon titolo, parla con familiari, amici o altri artisti. Potrebbero avere qualche idea interessante o stimolante a cui non avevi pensato.
    • In alternativa, organizza una "festa per il titolo" per amici o altri artisti. Dai una festa e mostra la tua opera d'arte. Chiedi a tutti di dare qualche consiglio per trovare un titolo. Alcune feste di questo genere impongono che tutti gli ospiti rimangano finché i suggerimenti non siano stati dati e sia stato trovato un titolo.
    • Spesso, il pittore Jackson Pollock si limitava ad assegnare ai suoi quadri un numero, come, per esempio, Numero 27, 1950, mentre il critico d'arte Clement Greenberg dava loro dei titoli poetici, come Foschia lavanda o Alchimia, per poterli distinguere tra loro.
  3. Rendi omaggio a un'influenza artistica. Se la tua opera o lo stile che adotti è particolarmente influenzato da un particolare artista o da un'altra opera, potresti valutare l'idea di impiegarlo come titolo. Rendere omaggio alle tue influenze artistiche può rappresentare una buona fonte per un titolo.
    • Andy Warhol creò una serie di quadri pervasi di cultura pop chiamandoli L'ultima cena, come reinterpretazioni dell'omonimo dipinto di Leonardo da Vinci.
  4. Prendi in considerazione i titoli di altre opere d'arte. Osserva come gli altri artisti hanno intitolato le loro opere. Informati sul perché una determinata opera ha ricevuto quel particolare titolo. Leggi i titoli di diversi generi di opere d'arte, dalle pitture classiche e dai disegni moderni fino alle sculture e agli esemplari di video arte.

Scegliere le Parole per un Titolo

  1. Cerca dei sinonimi. Il titolo potrebbe essere basato su un tema o un argomento particolare, ma la scelta di parole potrebbe non piacerti. Consulta un dizionario dei sinonimi per trovare dei termini alternativi che abbiano lo stesso significato.
  2. Aggiungi qualche parola descrittiva. Potresti aver trovato alcune parole chiave adatte a descrivere il tema che desideri comunicare. L'aggiunta di qualche termine descrittivo potrebbe dare una maggiore dimensione al titolo: pensa ad avverbi o aggettivi che potrebbero migliorarlo.
    • Georgia O'Keeffe intitolò un suo dipinto Calla voltata dall'altra parte, arricchendo la descrizione del soggetto floreale del suo quadro.
    • Mary Cassatt intitolò un dipinto La signora Duffee seduta su un divano a righe mentre legge, espandendo il soggetto più evidente fino a inserire altri dettagli del quadro.
  3. Prova combinazioni differenti. Scambia di posto alle parole che hai scelto per verificare come scorrono. Mettere le parole in un ordine diverso può cambiarne lievemente il significato, oppure semplificarne la pronuncia.
    • Pronuncia le parole a voce alta, per sentire come suonano combinate tra loro.
  4. Scegli un titolo puramente descrittivo. Invece di immergerti in una ricerca complessa, valuta la possibilità di conferire alla tua opera d'arte un titolo estremamente semplice, che ne descriva esattamente il contenuto. Potrebbe essere qualcosa come Tavolo di legno con fruttiera, Palla rossa o Ragazza che si dondola.
    • Emily Carr intitolò molti dei suoi dipinti in maniera semplice, come Chiesa bretone e Grande corvo.
    • Natura morta con mele e uva di Claude Monet rappresenta un tavolo con della frutta.
  5. Traduci un titolo in un'altra lingua. Le parole chiave che riflettono il tema o l'argomento della tua opera d'arte potrebbero suonare meglio in un'altra lingua. Scegli alcune parole e prova a tradurle.
    • Assicurati di scrivere correttamente le parole che appartengono a un'altra lingua. Ricontrolla qualunque accento o altri segni richiesti dal termine: ometterne qualcuno potrebbe alterare l'intero significato di una determinata parola.
    • Cerca di trovare qualcuno che parli la lingua in questione e mostragli il titolo, per assicurarti che non presenti connotazioni indesiderate.

Concludere il Titolo

  1. Verifica l'eventuale esistenza di altre opere d'arte che portino lo stesso titolo. L'obiettivo del titolo è assicurarti che la tua opera si distingua da tutte le altre. Se le dai lo stesso nome di un'altra, soprattutto se è famosa, potresti involontariamente stabilire un collegamento, rischiando di provocare confusione o un errore di interpretazione, oppure di dimostrare una certa mancanza di originalità.
    • Cerca online il titolo che hai scelto e verifica che non sia già stato usato.
  2. Chiedi ad altre persone di dirti cosa pensano del titolo. Quello che hai scelto potrebbe avere un significato per te, ma uno completamente diverso per qualcun altro. Ricevere una prima impressione o un'opinione può essere un'ottima maniera per capire come il titolo verrà accolto.
    • Valuta se il tuo titolo può risultare ambiguo o prestarsi a differenti interpretazioni.
  3. Controlla l'ortografia. A meno che non si tratti di una scelta deliberata, non diffondere la tua opera d'arte con un titolo che contenga qualche errore: potresti dare l'impressione di essere un artista poco serio o scarsamente professionale. Allo stesso modo, ricontrolla la grammatica, soprattutto se il tuo titolo è più lungo di una frase.
  4. Fai in modo che il titolo lavori a tuo vantaggio. Anche se lo scopo principale del titolo è quello di aggiungere significato alla tua opera, potresti anche realizzarlo in modo da promuovere la tua attività artistica. Rinuncia a chiamare la tua opera Senza titolo e, al contrario, sforzati di fare in modo che possa distinguersi. Potrebbe perfino aggiungere valore all'opera.
    • Per quanto riguarda i dipinti che appartengono a una serie, potresti dare loro dei titoli sequenziali (per esempio Recinto blu n. 1, Recinto blu n. 2 e così via). In questo modo, però, potresti renderne più ardua l'identificazione. Potresti evitare questo inconveniente scegliendo titoli diversi.
    • Recensori, critici e collezionisti possono riferirsi più accuratamente alla tua opera se questa dispone di un titolo specifico. Se le chiami tutte Senza titolo, si creerebbe una certa confusione su qual è il quadro a cui ci si riferisce.
    • Un titolo unico, d'altra parte, renderà più facile alle persone cercare su internet la tua opera.
  5. Assicurati che il titolo si accompagni bene all'opera. Se hai intenzione di farla circolare, assicurati che costituisca un buon abbinamento con il titolo. Scrivilo sul retro del dipinto.
    • Se pubblichi su internet la tua opera d'arte, assicurati che sia accompagnata dal titolo. In questo modo migliorerai il tuo profilo online rendendo la tua opera più facile da trovare.

Consigli

  • Chi ha l'ultima parola sul titolo della tua opera d'arte sei esclusivamente tu. In quanto artista, hai il completo controllo di tutti gli aspetti dell'opera, titolo compreso.
Information
Users of Guests are not allowed to comment this publication.