Come Vendere Arte Online

Mettiamo caso che tu sia un artista geniale, che ha appena finito di ultimare la sua ultima opera d'arte. Vorrai sicuramente mettere in mostra la tua creatività e magari fare anche dei soldi, però, non hai esperienza e non sai da dove cominciare. Vendere arte, è anch'essa un'arte, e anche piuttosto difficile. Molte opere potenzialmente famose non sono mai riuscite a superare questa fase iniziale. Naturalmente, vedere arte online non è facile, e, prima di cominciare, ci sono delle cose che dovresti sapere.

Passaggi

  1. Pubblicizzati nel modo giusto. Prima di cominciare a vendere, prova a mettere insieme una descrizione sommaria di te stesso come artista. Una volta fatto ciò, scrivi questa descrizione e caricala sul tuo profilo online. Spiegati bene e usa poche parole, che siano concise. Twitter, ad esempio, non ti permette di essere prolisso come ti permetterebbe il creare un tuo sito web personale, quindi, fai un riassunto della tua arte. Parla delle caratteristiche salienti delle tue opere d'arte, della tua esperienza, delle tue passioni e il motivo che ti ha spinto a diventare un'artista. Spiega perché ami così tanto l'arte e perché la tua arte, in particolare, dovrebbe essere considerata arte di qualità. Se non sei bravo a parole, fatti aiutare da un amico. Questa, è una parte molto importante della vendita online ed è una delle prime cose che impressionano il cliente.
  2. Unisciti a comunità artistiche virtuali. A seconda del tipo di arte che vuoi vendere, potresti crearti un account su uno di questi siti: Deviant Art – un piccolo sito di arte molto popolare (http://www.deviantart.com/), la comunità artistica globale gratuita Artbreak, o la più grande Art Brokerage. Altri siti utili sono: Etsy (più artigianato che arte), eBay (per le aste) o potresti creare un negozio su Amazon. Altrimenti, Cafépress (se hai bisogno di far stampare le tue opere su supporti "alternativi" come tazze, eccetera), Craigslist (negozio generico), e molti altri. Fai una ricerca su Internet.
    • Leggi attentamente termini e condizioni di tutti i siti. Informati sulle tasse e le percentuali trattenute da questi siti su ogni vendita, informati sulla protezione offerta dal venditore e sulla clientela del sito, fai una ricerca sul numero di vendite effettuate su un certo sito. Insomma, informati riguardo tutto ciò che possa influire sui tuoi affari.
    • Se il tuo obiettivo è quello di far diventare la tua arte la tua fonte principale di guadagno, vendere online allora, potrebbe non essere la soluzione più facile. Questo perché gli artisti meno conosciuti, in genere, trovano difficoltà a fissare prezzi abbastanza alti online piuttosto che in una galleria d'arte tradizionale dove l'artista e le opere d'arte possono essere visti e giudicati in prima persona. È consigliabile utilizzare la vendita online solo come fonte di guadagno aggiuntivo a quello già derivato dal metodo tradizionale.
  3. Pubblicizzati. Fatti più pubblicità che puoi, pubblica anche degli esempi della tua arte per dimostrare cosa sai fare e mostrare il tuo stile. Aggiungi sempre della filigrana digitale alle immagini per proteggere l'opera da furti informatici. </ref>
    • Trascorri un po' di tempo facendo ricerche online, osservando il modo in cui gli altri artisti pubblicizzano sé stessi. Cosa trovi che funzioni bene e cosa non funziona affatto? C'è qualcosa nella loro strategia pubblicitaria che ti piace e vorresti implementare anche tu? Cosa invece, non ti piace? In questo tipo di ricerche troverai spunti e idee su cosa implementare nella tua campagna pubblicitaria e cosa invece evitare. Aggiungi inoltre il loro sito web ai preferiti e torna ogni tanto a visitarlo per vedere cosa c'è di nuovo e perché quel determinato artista sta vendendo più o meno di te
    • Sfrutta le possibilità offerte da Twitter e Facebook per farti conoscere. Twitta aggiornamenti sui tuoi lavori, i tuoi pensieri sull'arte e novità artistiche in generale. Su Facebook, invece, posta foto dei tuoi lavori (ricorda sempre di aggiungere la filigrana, o watermark), foto di premiazioni e targhette ricevute e informazioni su di te, la tua arte, l'arte in generale e magari anche qualche critica o recensione d'arte.
  4. Crea un blog sulla tua arte. Tra le centinaia di siti che offrono servizi per creare il proprio blog personale, l'unico problema sarà l'imbarazzo della scelta. Con la crescita della tua attività, aggiorna spesso il tuo blog con immagini, storie e commenti personali per pubblicizzarti meglio o dare ai visitatori del sito qualcosa su cui riflettere. Inoltre, inserendo le parole chiave adatte nelle pagine del blog, riuscirai a raccogliere molto più traffico proveniente dai motori di ricerca, che puoi usare a tuo vantaggio. Per il nome del blog, scegli qualcosa di semplice ma effettivo, che rimanga in mente. In questo modo, i tuoi visitatori potranno ritrovare l'indirizzo del blog con facilità.
    • Leggi Come Creare un Blog e Come Aumentare il Traffico del tuo sito web Gratuitamente per maggiori informazioni.
    • Un buon metodo per trovare delle buone parole chiave, e senza spendere molto, è fare tentativi utilizzando i tuoi annunci d'arte che metti nei siti di vendita online. Cambia più volte parole chiave e descrizione finché non trovi quelle che attirano più visitatori.
  5. Crea una mailing list. Se gestita bene, questa può essere un potente strumento pubblicitario. Ogni indirizzo e-mail di ogni cliente o potenziale cliente, deve essere inserito in un database di indirizzi, da utilizzare poi per inviare email in massa ad intervalli designati, come una volta al mese, ogni due settimane, ogni volta che produci qualcosa di nuovo, eccetera. Fai in modo che tutte le e-mail che scrivi siano grammaticalmente corrette, dal tono amichevole e complete di immagini e fotografie del tuo lavoro, alternativamente, potresti inviare file PDF. Così facendo, rimarrai visibile ai tuoi clienti passati, che è un aspetto molto importante della vendita. Se riesci a creare una newsletter degna di questo nome, magari i tuoi clienti potrebbero addirittura mostrarla ai loro amici, spargendo la voce!
    • Ogni venditore educato include un opzione per disattivare l'iscrizione alla propria mailing list tramite un link. Non scoraggiarti, vedi la cosa sotto una luce positiva: se continui ad inviare email a persone a cui non interessano, ti farai una brutta reputazione. Includendo invece questa opzione nelle tue email, farai lustro della tua buona educazione.
  6. Fai delle buone fotografie. Come si dice, una foto vale più di mille parole, dunque, avrai bisogno di scattare delle buone fotografie per fare una buona impressione sui tuoi potenziali clienti. Metti in mostra dettagli come il tipo di tecnica e di vernice utilizzata. Mostra ai tuoi potenziali clienti differenti scatti di un determinato lavoro, ognuno sotto una determinata luce, appeso al muro o sul treppiede, eccetera. Questo, potrebbe essere l'unico modo per alleviare la paura, giustificabilissima, di molte persone di comprare online opere che non hanno mai visto di persona.
    • Tieni a mente che non tutti dispongono di una connessione Internet ad alta velocità. Trova un compromesso tra la qualità delle foto e il tempo di caricamento che richiederanno per essere visualizzate nel browser di un potenziale cliente. Se non sei sicuro sul da farsi, chiedi consiglio ad uno specialista del web.
    • Per altri importanti consigli riguardanti la fotografia, leggi altre guide specializzate su wikiHow come Fare delle Buone Fotografie .
  7. Scegli accuratamente una licenza sotto la quale rilasciare le tue opere. Licenziare un'opera serve a dimostrarne l'appartenenza, ed è un passaggio fondamentale nella propria carriera di artista. In questo modo, sarà più facile evitare dispute sull'originalità, appartenenza e diritti morali di un'opera.
  8. Considera l'opzione di creare un tuo sito web. Creare un proprio sito web porta vantaggi quale l'ampia possibilità di personalizzazione e ottimizzazione delle pagine per i motori di ricerca. Inoltre, farà in modo che tu sia una spanna sopra agli artisti che utilizzano le sole gallerie d'arte online come mezzo pubblicitario. Avere un proprio sito web significa anche che i tuoi visitatori non saranno distratti dalle opere di altri artisti durante la navigazione del sito e come già detto, disponendo di un tuo sito web, la tua reputazione aumenterà considerevolmente. Inoltre, potrai vendere l'arte direttamente dal sito, per corrispondenza e-mail (chiedi ai tuoi potenziali clienti di contattarti per informazioni riguardo i prezzi, per effettuare l'acquisto eccetera).
    • Se sei dunque intenzionato a vendere arte attraverso il tuo sito web personale, devi prima di tutto registrare un nome di dominio, che potrebbe essere il tuo vero nome o il tuo nome d'arte. Come ad esempio pincopallino.com o pseudonimo.com.
    • Il tuo sito web dovrebbe assomigliare quanto più possibile ad una galleria d'arte virtuale. Incoraggia i tuoi potenziali clienti ad ammirare le tue opere in un ambiente virtuale rilassante e simile ad una vera e propria galleria.
    • Aggiungi prezzi e contatti. I potenziali clienti vorranno naturalmente essere a conoscenza dei prezzi delle tue opere. Non nascondere il prezzo aspettandoti che sia il cliente a proportelo. Sii sempre disponibile a rispondere a qualsiasi richiesta e domanda con solerzia e cortesia.
    • Devi anche trovare un metodo sicuro per accettare pagamenti, Potresti utilizzare ad esempio un sistema di acconto di garanzia. Più costose saranno le tue opere d'arte e più dovrai prestare attenzione per quanto riguarda il pagamento, includendo anche la possibilità di rimborso. Esistono diversi sistemi per il trasferimento di fondi online; fai una ricerca e trova quello più adatto a te.
  9. Non aspettarti di decollare immediatamente. Ci vorranno tempo e pazienza perché i tuoi affari prendano il via. Vendere arte online richiede tempo, proprio come il far partire una compagnia. È come tale, infatti, che dovrai considerare la tua attività. Dovrai provare prima di tutto, a pubblicizzare il tuo nome o dare perlomeno alle persone un'idea di chi tu sia come artista e sviluppare gradualmente la tua attività con l'aumentare della tua reputazione. All'inizio, potrebbe sembrarti che le cose vadano troppo lentamente, ma ricordati che devi prima di tutto gettare delle fondamenta solide per il futuro della tua attività e mantenere un'attitudine positiva.
    • Metti in mostra le tue opere in più gallerie d'arte possibile. Se le opere vengono giudicate da una giuria, metti sul tuo sito web e su tutti i tuoi profili online i premi e i riconoscimenti che hai ottenuto grazie ad esse.
Information
Users of Guests are not allowed to comment this publication.