Come Creare un Ambiente di Sviluppo JSP Usando Eclipse, Tomcat e MySQL

Per chi desidera sviluppare e testare codice java web based, JSP e Servlet, è consigliabile la combinazione di Eclipse, Tomcat e MySQL per creare il proprio ambiente di sviluppo, poiché tutti questi programmi open source possono essere scaricati gratuitamente da Internet e lavorano bene insieme. Eclipse è uno strumento integrato di sviluppo Java che può essere usato per la scrittura e la compilazione di codice sorgente. Tomcat è un software open source per l'implementazione di pagine web Java. MySQL è un motore database open source che serve a immagazzinare e recuperare dati dalle nostre applicazioni web. Le seguenti istruzioni illustrano le basi dell'installazione e la configurazione dei vari programmi, prestando particolare attenzione alla combinazione dei vari strumenti.

Passaggi

  1. Scarica la versione di JDK per il tuo sistema operativo da Oracle. Prima di cominciare il download, devi selezionare “Accetta licenza d'uso”.
  2. Una volta che il download è stato completato, fai doppio click sul file per installare JDK. Quando l'installazione è stata completata, dovrai creare due variabili ambiente nel sistema operativo, JAVA_HOME e CLASSPATH. Per fare ciò, vai su Start → Impostazioni → Pannello di controllo → Avanzate → Variabili ambiente → Nuova.
    • La variabile di sistema Java_HOME punta alla directory di installazione di JDK, la quale indica il percorso di installazione del tuo Java Run Time Enviroment. Assegna alla variabile JAVA_HOME il percorso di installazione di JDK. CLASSPATH indica una lista di directory o file jar che saranno usati dalle applicazioni per accedere a librerie e programmi Java.
      •  %JAVA_HOME%\lib;%JAVA_HOME%\lib\tools.jar
      • Dopodiché, aggiungi il seguente percorso alla variabile ambiente PATH del tuo sistema operativo:
        • %JAVA_HOME%\bin;%JAVA_HOME%\jre\bin.
  3. Scarica la versione di Tomcat per il tuo sistema operativo da http://tomcat.apache.org/download-70.cgi e segui le istruzioni della procedura guidata di installazione di Tomcat per installare il programma.
  4. Crea una variabile ambiente. CATALINA_HOME. Il valore da inserire sarà il percorso di installazione di Tomcat. Aggiungi il seguente percorso alla variabile ambiente CLASSPATH:;%CATALINA_HOME%\common\lib. Aggiungi il seguente percorso alla variabile ambientePATH:;%CATALINA_HOME%\bin.
  5. Avvia il server Tomcat dalla cartella bin della directory di installazione di Tomcat facendo doppio click sul file 'startup.bat”. Adesso, apri il browser web e digita l’URL http://127.0.0.1:8080/ nella barra degli indirizzi per testare il server. Se il tuo broswer carica una pagina simile alla seguente immagine di esempio, la tua installazione di Tomcat è andata a buon fine. Per fermare il server Tomcat, puoi fare doppio click su file “shutdown.bat” o premere semplicemente “Ctrl + C”.
  6. Scarica la versione di Eclipse per il tuo sistema operativo da http://www.eclipse.org/downloads/packages/eclipse-ide-java-developers/indigosr2. Una volta scaricato l'archivio di Eclipse dovrai decomprimere il file zip per estrarre la cartella Eclipse. Consigliamo di estrarre l'archivio nella root del drive C:\, andando a creare “C:\ Eclipse”, o spostare semplicemente la cartella che hai estratto dall'archivio nella root del drive C:\ . Dato che Eclipse non è fornito di installer, troverai un file all'interno della cartella che hai appena estratto chiamato eclipse.exe. Per avviare Eclipse non dovrai fare altro che cliccare su questo file.
  7. Ora, dovrai installare il plugin “Sysdeo” per integrare Tomcat ed Eclipse. Questo plugin può essere scaricato da http://www.eclipsetotale.com/tomcatPlugin.html. Estrai il plugin nella directory “plugins”di Eclipse. Appariranno nel menu le opzioni Tomcat “start”, “stop”e “restart”.
  8. Seleziona JDK come JRE predefinito nella finestra preferenze di Eclipse: Finestre → Preferenze → Java → JRE installati. Il JRE selezionato deve essere un JDK, perchè Tomcat richiede un JDK piuttosto che un JRE per compilare i file.Configura Tomcat per l'utilizzo con Eclipse, nella finestra preferenze di Tomcat: Finestre → Preferenze → Tomcat.
  9. Testa un semplice programma JSP per verificare la correttezza dell'installazione e della configurazione. Avvia Eclipse, seleziona "File" → "Nuovo" → "Progetto“. Sotto "Java", seleziona "Progetto Tomcat" e premi Avanti”. Dai un nome al progetto: Seleziona il “Context” e avvia il progetto. Adesso, crea un nuovo file per questo progetto selezionando File → Nuovo → File e dai un nome al file, ad esempio “Test.jsp”. Modifica il file e salvalo. Dopodiché, avvia Tomcat dal menu "Tomcat" → "Start". Le informazioni sull'avviamento di Tomcat verranno stampate nella console di Eclipse. Apri un browser e inserisci questo url nella barra degli indirizzi: http://127.0.0.1:8080/NomeProgetto/nomefileJSP.
  10. Scarica l'installer MySQL per Windows da http://dev.mysql.com/downloads/ . Avvia il file msi che hai scaricato e segui i passaggi indicati dalla procedura guidata d'installazione di MySQL
  11. Dopo aver concluso l'installazione, dovrai aprire questa pagina http://dev.mysql.com/downloads/connector/j/ e scaricare un mysql-connector per avviare la connessione tra Tomcat e il database MySQL. Estrai il file zip e sposta il file “.jar” (ad esempio mysql-connector-java-5.1.19-bin.jar) nella sottocartella “\common\lib” sotto la directory di installazione Tomcat (esempio C:\old\d\Tomcat\Tomcat 5.0\common\lib).
  12. Testa la connessione con il database MySQL. Prima di tutto, dovrai creare una tabella di test nel database MySQL e inserire alcune colonne di dati, Dopodiché, scrivi un semplice programma JSP per recuperare i file dalla tabella di test e visualizzarli. Se riesci a vedere i dati da browser web, hai completato tutti i passaggi. Congratulazioni! A questo punto puoi cominciare con la programmazione Servlet o JSP.

Consigli

  • Su Eclipse è possibile installare molti plugin per rendere il lavoro più facile. Uno di questi plugin è Lomboz, che tra l'altro è anche open source. Questo plugin fornisce un editor JSP che può essere utilizzato per modificare HTML, Custom Tags e JSP. L'editor è dotato di un parser basato sul Jasper di Tomcat, che riesce a gestire i programmi sintatticamente scorretti e ha la possibilità di precompilare i programmi per indicare errori di sintassi ad ogni nuovo salvataggio. Inoltre, dispone di una modalità anteprima servlet Java. Puoi scaricare questo plugin da http://forge.ow2.org/projects/lomboz.
  • Se vuoi sviluppare applicazioni Servlet, devi aggiungere il file “servlet-api.jar” alla libreria di Eclipse. Per fare ciò, vai su Windows → Preferenze → Java → JRE installati → seleziona JDK e “Modifica”-> Aggiungi JAR esterni (trova il file “servlet-api.jar” situato nella sottodirectory common\lib di Tomcat) → Finito.
  • La versione standard di Eclipse che abbiamo installato non include la WTP (Web Tools Platform). Per installarla segui i seguenti passaggi: aiuto → installare nuovo software → seleziona “The Eclipse Web Tools Platform...”dalla barra degli indirizzi “Work with”-> metti il segno di spunta su una delle versioni di “Web Tools Platform (WTP)”offerte nella lista → Avanti → Finito.

Avvertenze

  • Per ognuno dei software dovrai scaricare la versione compatibile con il tuo sistema operativo. XP, 32bit o 64bit. Questa guida è stata scritta pensando a Windows XP, ma non ci sono grandi differenze tra un sistema operativo e l'altro.
Information
Users of Guests are not allowed to comment this publication.