Come Curare la Congiuntivite

La congiuntivite è un'infiammazione della membrana che riveste l'occhio e l'interno della palpebra. Può avere una causa allergica, virale o batterica. La congiuntivite virale o batterica è piuttosto contagiosa e bisogna attuare certe azioni per fermarne il più velocemente possibile la diffusione. Per una buona salute oculare, è importante identificare e trattare subito le cause del disturbo.

Diagnosticare la Congiuntivite

  1. Conosci i sintomi della congiuntivite. Prima di fare un trattamento per questo disturbo, dovresti assicurarti di esserne effettivamente affetto. Esistono dei sintomi comuni per tutti i tipi di congiuntivite. Essi includono:
    • Accumulo di una sostanza granulosa e dura intorno agli occhi o all'interno.
    • Dolore oculare.
    • Vista sfocata.
    • Prurito oculare.
    • Rossore.
    • Aumento della lacrimazione.
  2. Distingui tra i diversi tipi di congiuntivite. Sebbene i sintomi presentino dei punti in comune, le varie tipologie di congiuntivite si manifestano in maniera peculiare. I seguenti sintomi sono specifici per quanto riguarda la congiuntivite batterica, virale e allergica:
    • La congiuntivite batterica solitamente causa una secrezione densa e di colore giallo-verde. Inoltre, può far gonfiare le palpebre. L'infezione spesso parte da un solo occhio, ma dopo qualche giorno può interessare anche l'altro .
    • La congiuntivite virale può causare una secrezione più acquosa .
    • La congiuntivite allergica interessa entrambi gli occhi contemporaneamente. Solitamente, causa prurito e lacrimazione . Inoltre, entrambe le palpebre potrebbero gonfiarsi .
  3. Consulta l'oculista per una diagnosi ufficiale. Se non sei sicuro che si tratti di congiuntivite, pensi di avere un corpo estraneo nell'occhio, porti regolarmente le lenti a contatto o in passato hai sofferto di gravi infezioni oculari, consulta uno specialista.
    • Il medico ti farà delle domande per determinare il momento in cui sono comparsi i sintomi e per scoprire se in passato hai sofferto di allergie. Esaminerà gli occhi e potrebbe prelevare un campione di pus o fluido per testarlo.
    • Sebbene alcune congiuntiviti passino da sole, l'oculista potrebbe prescriverti antistaminici ad assunzione orale o un collirio per riuscire a controllare i sintomi.
  4. Determina se la congiuntivite è virale o batterica. I diversi casi vanno trattati in maniere differenti. Conoscere il tuo disturbo specifico è dunque vitale per assicurarti una cura adeguata. Il medico dovrebbe essere in grado di dirti qual è il problema, non provare a diagnosticarlo da solo.
  5. Smetti di portare le lenti a contatto. Se le usi regolarmente, devi smettere di indossarle e passare agli occhiali finché non sarai guarito completamente . Butta le lenti a contatto usa e getta che sono state esposte all'infezione della congiuntivite e sterilizza l'astuccio. Chiedi all'oculista come disinfettare le lenti a uso prolungato o rigide.

Trattare la Congiuntivite

  1. Sciacqua l'area perioculare diverse volte al giorno con acqua e un panno pulito. Tampona attentamente la zona con un asciugamano pulito, non strofinare gli occhi con le mani .
    • Puoi usare sia compresse fredde che tiepide . Se credi che la congiuntivite sia causata da un'allergia, sarebbe meglio fare un impacco freddo. Se è dovuta a un'infezione, un impacco tiepido potrebbe aiutare a ridurre il gonfiore e il rossore .
    • Le infezioni possono essere trasmesse da un occhio all'altro, quindi stai attento quando fai un impacco. Usa un asciugamano diverso per ciascun occhio e assicurati di lavare le mani tra un'applicazione e l'altra. Prendi un asciugamano pulito ogni volta che esegui questo passaggio.
    • Inizia dalla parte interna dell'occhio (quella più vicina al naso) e porta l'asciugamano verso l'esterno. Usa una parte diversa dell'asciugamano per ogni passata al fine di minimizzare il contagio .
  2. Irrora l'occhio usando delle lacrime artificiali da banco . Soprattutto se si tratta di congiuntivite allergica, potrebbe essere necessario utilizzare un collirio contenente antistaminici; ne esistono da banco o su prescrizione. Gli antistaminici ridurranno il gonfiore, che altro non è se non la reazione naturale del corpo al virus, ai batteri o all'allergene .
    • Assicurati di usare lacrime artificiali specifiche, non comprare quelle che contengono degli additivi inutili.
  3. Scegli l'approccio migliore in base alle raccomandazioni dell'oculista. La congiuntivite virale va trattata diversamente da quella batterica. Ecco le differenze principali:
    • Se hai la congiuntivite virale, aspetta che passi da sola. Per trattare questo disturbo, solitamente non vengono usati medicinali. Se il paziente è un bambino, in genere può tornare a scuola dopo 3-5 giorni, o una volta che i sintomi si saranno alleviati.
    • Se hai la congiuntivite batterica, assumi gli antibiotici su prescrizione. Solitamente questi farmaci eliminano i batteri nel giro di qualche giorno. Se il paziente è un bambino, in genere può tornare a scuola dopo 24 ore dall'inizio del trattamento con gli antibiotici. Quelli per la congiuntivite di solito vengono somministrati sotto forma di collirio o pomata .
  4. Se hai deciso di usare un rimedio casalingo, assicurati che non si verifichino eventuali peggioramenti. Stai cercando di trattare la congiuntivite in casa ma sembra essere peggiorata? Vai dal medico. L'infezione può interessare la cornea . Analizza i seguenti sintomi per capire se il disturbo si è aggravato:
    • Peggioramento della vista (e sbattere gli occhi non ti dà sollievo).
    • Incremento del dolore oculare.
    • Aumento della fotosensibilità.
    • Sviluppo di un'infezione.
    • I sintomi peggiorano o diventano più frequenti.

Prevenire la Congiuntivite

  1. Prendi delle precauzioni per limitare la diffusione della congiuntivite virale o batterica. È facile contagiare altre persone o l'altro occhio, qualora ne fosse interessato solo uno. Rischi infatti di reinfettarti quando uno dei due occhi sta guarendo. Per evitarlo, prendi le seguenti misure preventive:
    • Non condividere cuscini, asciugamani grandi o per il viso con nessuno per una settimana a partire dal momento in cui i sintomi saranno completamente scomparsi.
    • Lava le mani frequentemente con acqua e sapone.
    • Mantieni le mani il più possibile lontane dagli occhi. Se tocchi la zona che circonda l'occhio infettato, assicurati di lavarle immediatamente con acqua e sapone.
    • Cambia quotidianamente la federa del cuscino e gli asciugamani. Lava la biancheria sporca in acqua calda con il detersivo.
    • Non usare le lenti a contatto finché i sintomi della congiuntivite non saranno scomparsi. Butta quelle usa e getta o, prima di rimetterle, puliscile attentamente seguendo le istruzioni del medico allo scopo di evitare un'altra infezione.
    • Non truccare gli occhi finché il disturbo non sarà passato. Butta tutti i trucchi che hai utilizzato nello stesso periodo in cui sono comparsi i sintomi della congiuntivite e compra nuovi prodotti una volta che ti sarà passata.
  2. Previeni la congiuntivite. Questo può essere difficile una volta che sarà avvenuto il contagio virale o batterico, ma esistono dei passaggi concreti che puoi attuare per minimizzare il rischio di contrarre l'infezione :
    • Non condividere trucchi per occhi.
    • Non condividere lenti a contatto, astucci o soluzioni saline.
    • Non condividere medicinali per occhi.
    • Non condividere asciugamani, cuscini, lenzuola o fazzoletti.
    • Lava le mani frequentemente, soprattutto dopo un contatto con altre persone.
    • Indossa gli occhiali da sole quando fa freddo, caldo o nelle giornate ventose per proteggere gli occhi dalle irritazioni.

Consigli

  • La congiuntivite virale solitamente viene causata dagli stessi virus del raffreddore. Può essere trasmessa attraverso i medesimi metodi di contatto diretto, oppure tossendo e starnutendo.
  • Cerca di controllare i sintomi della congiuntivite allergica evitando di esporti all'allergene che l'ha causata .

Avvertenze

  • Se avverti dolori oculari o una fotosensibilità talmente elevata da non riuscire ad aprire gli occhi, vai dall'oculista. Se i sintomi non scompaiono entro una settimana, dovresti vedere un medico.
  • Non usare colliri da banco contenenti sostanze decongestionanti.
  • Se ti sei sottoposto a un'operazione chirurgica oculare, dovresti consultare immediatamente un medico qualora sospettassi un'infezione.
Information
Users of Guests are not allowed to comment this publication.