Come Espellere i Vermi Parassiti dell'Intestino

Espellere i vermi parassiti dell’intestino, detto volgarmente "sverminare", è il processo con cui si eliminano determinati parassiti dell’intestino, i vermi appunto. Tra i modi più comuni per contrarre questo genere di parassiti vi è il consumo di cibo e acqua contaminati. Per fortuna, esistono alcuni metodi per sbarazzarsi in casa dei vermi grazie all'uso di rimedi naturali verificati dalla ricerca, di integratori generalmente efficaci (ma non verificati) e di farmaci.

Eliminare i Vermi con i Farmaci

  1. Prendi l'albendazolo. Questo farmaco previene la crescita e la riproduzione dei vermi nel corpo, oltre a eliminare anche quelli presenti. Una volta che sei infetto, il medico probabilmente ti raccomanderà di prendere questo farmaco per un anno per prevenirne la ricomparsa.
    • Consulta il tuo medico per una prescrizione e segui in maniera precisa le sue istruzioni riguardo all'assunzione di questo farmaco. Dovresti prendere una pillola a ogni pasto.
    • Le donne incinte e le persone con malattie croniche, come l'anemia falciforme, non devono assumere questo farmaco.
  2. Prova il pirantel pamoato. Questo farmaco agisce principalmente sull'espulsione di parassiti intestinali come ossiuri e anchilostomi. Paralizza il sistema nervoso del verme, portandolo alla morte. Il verme, poi, passa attraverso le feci senza ulteriori incidenti.
    • Consulta il tuo medico per una prescrizione di questo farmaco. Basta prendere una singola dose, ma è necessario seguire le istruzioni specifiche del medico.
    • Non assumere questo farmaco in caso di gravidanza o se soffri di un'epatopatia.
  3. Prova il mebendazolo. Questo medicinale aiuta a sconfiggere il tricocefalo, l'anchilostomatide, l’ascaride e l’ossiuro, oltre ad avere un’azione preventiva sulla ricomparsa dei vermi.
    • Questo farmaco si assume sotto forma di compressa masticabile, da prendere due volte al giorno per tre giorni.
  4. Prendi la niclosamide. Questo farmaco è specificamente concepito per sconfiggere la tenia nana, la tenia del manzo e la tenia del pesce. La niclosamide seleziona i vermi e li uccide. Questi ultimi, poi, sono espulsi dall'organismo mediante le feci.
    • Questo farmaco non viene prescritto se hai ossiuri o ascaridi.

Eliminare i Vermi con Rimedi Naturali Verificati

  1. Mangia i semi di papaia. I semi all'interno della papaia contengono carpaina, benzilisotiocianato, benzilglucosinolato, glucotropaeolina, benziltiourea, entriacontano, sitosterolo, caricina e un enzima chiamato myrosin, ognuno dei quali aiuta a uccidere i parassiti intestinali. Essi, inoltre, aiutano l'intestino a contrarsi e a ridurre l'infiammazione causata dai vermi.
    • Puoi mangiare i semi interi o farli seccare e trasformarli in una polvere da mangiare con yogurt e miele.
  2. Aumenta il consumo di ananas. Questo frutto contiene un enzima della digestione chiamato bromelina, che combatte specificamente la tenia, eliminando i radicali liberi prodotti dal verme. L'acidità dell’ananas riduce anche le quantità di glucosio a disposizione del verme, portandolo alla fame e alla morte.
  3. Mescola una banana con del succo di limone. Prendi una banana, frullala o schiacciala e mescolala con un cucchiaino di succo di limone. Le banane agiscono come lassativo naturale, che aiuta a rimuovere i vermi. Gli oligosaccaridi presenti all’interno del frutto stimolano l'intestino a contrarsi, mentre il limone ha proprietà antibatteriche e antiprotozoarie che aiutano a eliminare i parassiti.
  4. Bevi succo di melograno. Puoi bere cinque bicchieri di succo di melograno al giorno per purificare l'intestino e sbarazzarti dei parassiti. Ogni bicchiere deve contenere circa 250 ml di succo di melograno.
  5. Mangia semi di zucca. I semi di zucca contengono un composto chiamato cucurbitacina che paralizza i vermi nel corpo, attaccandone il sistema nervoso, il quale, una volta compromesso, ne arresta la crescita fino a portare i parassiti alla morte. Questi semi contengono anche molte altre sostanze nutritive con proprietà vermifughe come i flavonoidi, l'acido palmitico, oleico e linoleico.
    • Dovresti mangiare almeno 10-15 semi di zucca al giorno.
  6. Prendi 1-2 cucchiai di olio di ricino al giorno. Se decidi di utilizzare questo metodo, dovresti prendere l'olio di ricino a stomaco vuoto perché abbia un effetto maggiore. Questo olio, infatti, provoca diarrea che aiuta a liberarti dei vermi.
    • È opportuno parlare con il medico prima di utilizzare questo metodo, perché alcuni vermi, come gli anchilostomi, si attaccano all'intestino e, pertanto, l'azione della diarrea potrebbe portarli a penetrare in maniera più forte e più dolorosa.
  7. Prova diverse erbe ed estratti. Alcune erbe ed estratti hanno anche proprietà vermifughe. È possibile aumentare il consumo di queste erbe in cucina o assumere integratori. Le erbe e gli estratti includono:
    • Aglio: gli studi hanno dimostrato che mangiare 1-2 spicchi d'aglio al giorno può combattere i parassiti intestinali. Questo perché l'aglio contiene allicina, un antibiotico ad ampio spettro che uccide i parassiti.
    • Olio di cocco: l'olio di cocco contiene acido caprilico che racchiude acidi grassi a catena media con componenti antiparassitarie e antibatteriche.
    • Olio di origano: questo estratto ha due proprietà antimicrobiche, il timolo e il carvacrolo, che aiutano contro le infezioni parassitarie.

Eliminare i Vermi con Integratori Naturali Non Verificati

  1. Prova le capsule di echinacea. L'echinacea contribuisce a liberare il corpo dai microrganismi che possono danneggiarti, alimentando le cellule del sistema immunitario, che, una volta rinvigorite, vanno a uccidere i parassiti indesiderati. La sua azione promuove la produzione di un numero maggiore di globuli bianchi, che combattono parassiti e altre infezioni.
    • Dovresti prendere 500 mg di echinacea sotto forma di integratore una volta al giorno.
  2. Prendi le compresse di curcuma. Si tratta di un tipo di spezia che aiuta a purificare il corpo e a liberarlo dai batteri che causano malattie, tra cui i batteri cattivi e i vermi presenti nell’intestino. Inoltre contiene la curcumina, una sostanza nutritiva che sradica vermi e batteri cattivi.
    • Puoi assumere 500 mg di curcuma sotto forma di integratore due volte al giorno.
  3. Prendi le compresse di uva ursina. Gli integratori di uva ursina contengono una sostanza chiamata arbutina. Ha un effetto battericida sui vermi, il che significa che inibisce la riparazione della parete cellulare, facendo morire vermi e altri microrganismi cattivi.
    • Prendine 800 mg al giorno durante i pasti.
  4. Prova le capsule di Vitaklenz. Il Vitaklenz è un integratore che contiene 12 erbe interamente naturali che aiutano a purificare l'intestino. Inoltre, stimola il corpo a produrre più fagociti, ovvero le cellule che distruggono i corpi estranei come vermi e altri parassiti.
    • Puoi prenderne una capsula tre volte al giorno.

Riconoscere i Segni della Presenza di un Verme

  1. Controlla qualsiasi prurito senti sull'addome. Se hai i vermi, dovresti avvertire un prurito anomalo sull'addome. Si verifica perché i vermi rilasciano tossine nell'organismo alle quali il sistema immunitario risponde come se fosse una reazione allergica.
  2. Cerca eventuali eruzioni cutanee sul corpo. Come il prurito, un'altra reazione prodotta dal sistema immunitario è l'eruzione cutanea. Ancora una volta è causata dalle sostanze tossiche che i vermi rilasciano nel sistema, il quale reagisce provocando una reazione di ipersensibilità sotto forma di eruzioni cutanee.
    • L'eruzione cutanea molto probabilmente si manifesta come una protuberanza rossa che dà prurito.
  3. Presta attenzione a qualsiasi dolore che senti nell'addome. Alcuni vermi possono creare ostruzioni (o blocchi) intestinali. Altri provocano ulcere, che a loro volta possono generare forti dolori all'addome. I vermi che possono causare ostruzioni a livello intestinale comprendono:
    • Ascaridi.
    • Tenie.
    • Anchilostomi.
  4. Controlla qualsiasi improvvisa e inspiegabile perdita di peso. Se ha un verme (o più di uno) nell'organismo, può verificarsi una perdita di peso improvvisa, senza aver fatto nulla per causarla. Questo perché i vermi, estraendo i nutrienti dagli alimenti che mangi, non ti fanno assimilare le sostanze nutritive che normalmente riceveresti quando assumi cibo.
  5. Fai attenzione ai conati di vomito o alla tosse. Questi sintomi sono più comunemente associati agli ascaridi. Questo tipo di verme ha la tendenza ad attraversare lo stomaco fino ad arrivare alla zona del torace. Quando si muove, può causare un reflusso, dal momento che è un corpo estraneo che si agita nel tuo sistema gastrointestinale.
  6. Cerca del sangue nelle feci. Alcuni tipi di vermi, in particolare gli anchilostomi, effettivamente si agganciano al rivestimento dell’intestino, rischiando di provocare ferite. Che il verme si muova o meno, la ferita continua a sanguinare, e questo sangue può farsi strada attraverso l’intestino e arrivare alle feci.
    • Il sangue può apparire di colore rossastro nelle feci, oppure le feci possono diventare nere, il che significa che si tratta di sangue più vecchio.

Consigli

  • Puoi mangiare frutta e verdura con proprietà antiparassitarie o assumerle sotto forma di integratori o di succo.
  • Puoi anche provare a mangiare le more, perché hanno un alto contenuto di antiossidanti che dovrebbero agire uccidendo vermi e altri parassiti all'interno del corpo.
  • Parla con il tuo medico per capire se hai un verme. Potrebbe raccomandarti un trattamento vermifugo specifico in base alle informazioni che gli hai dato.

Avvertenze

  • Consulta sempre il tuo medico prima di iniziare una terapia a base di farmaci o integratori.
  • Le donne incinte non dovrebbero mangiare i semi di papaia, in quanto possono mettere in pericolo la gravidanza.
Information
Users of Guests are not allowed to comment this publication.