Come Creare una Filosofia

Sviluppare una filosofia personale può rappresentare un’esperienza di vita profondamente gratificante. Una filosofia personale è una struttura che ti aiuta a capire chi sei e a dare un senso alla tua vita. Sviluppare una filosofia personale è piuttosto difficile, soprattutto per un principiante, ma la gratificazione che si ottiene ripaga certamente dello sforzo. Questa guida ti aiuterà a cominciare.

Passaggi

  1. Cerca di capire che stai cominciando un viaggio che dura una vita. Impegnati ad avere una mentalità aperta e ad essere flessibile. Il tuo obiettivo è quello di cominciare un percorso di crescita personale che evolverà e maturerà durante le tue esperienze di vita.
  2. Inizia a leggere e a imparare. Insisti con quello che ti interessa e cerca di capire il senso delle grandi idee che interessano ai filosofi.
  3. Scegli un tipo di filosofia. Il pensiero filosofico è organizzato intorno a filosofie di vario tipo, tra cui: assiologia, ontologia, estetica, epistemologia, etica, logica, metafisica e teoria politica. Segui i tuoi interessi. Sentiti libero di sceglierne più di un tipo, se scopri che esistono particolari connessioni. Ti piacerà riflettere attentamente su come fonderle con successo.
    • Dopo avere optato per un tipo di filosofia, impara la storia che sta alla base della filosofia che hai scelto, comprese le letture dei filosofi più rappresentativi. Comprendi le domande chiave che sono state formulate e raggiungi un livello di comprensione completo dei concetti chiave.
    • Migliora la comprensione di base di altri tipi di filosofie. Non puoi essere un esperto in tutto, ma riconosci l’altissimo valore rappresentato dalla comprensione degli elementi fondamentali di quello che hanno fatto gli altri. Una comprensione in senso ampio delle ragioni per cui lottano le persone e degli argomenti di discussione ti aiuteranno a sviluppare la tua filosofia personale. Sentiti libero di trarre insegnamento dalle idee esistenti e di basarti su di esse. È difficile cominciare da zero, per cui perché non prendere le idee di un altro filosofo come modello base per iniziare? Molti filosofi famosi hanno cominciato in questo modo. Ad esempio Platone ha preso il metodo socratico basato sul dialogo e sull’interazione sociale dallo stesso Socrate e l’ha usato come base per il suo metodo socratico letterario notevolmente raffinato, che a sua volta è stato preso da Aristotele per sviluppare le basi della logica, in particolare i sillogismi.
  4. Estendi e fai evolvere il tuo pensiero. Lo schema che hai scelto è un punto di partenza. Man mano che accumuli esperienza nella vita, sottoponilo a verifica pratica e vedi cosa funziona e cosa no. Quando hai tempo, analizza questo aspetto e perfeziona lo schema della tua filosofia. Con il passare del tempo, man mano che risolvi i problemi e valuti la qualità delle decisioni che hai preso, sarai in grado di evolvere da dove sei partito verso qualcosa di indipendente dalla filosofia originaria.
    • Diventa un pensatore critico. Non perdere di vista da dove hai ottenuto la base per le idee, i principi, le teorie ecc. della tua nuova filosofia. Essere in grado di risalire alla fonte delle tue teorizzazioni o conclusioni ti aiuterà a difendere le tue idee o a portarle avanti. Da una situazione di vuoto si sviluppa molto poco.
    • Riferirsi a quello che hanno detto altri filosofi conferisce maggiore credibilità alla tua filosofia, perché esibisci la tua profonda conoscenza e comprensione delle filosofie esistenti.
  5. Sii paziente, e lascia che le tue idee si diffondano col tempo. Quando hai del tempo libero, analizza lo schema della tua filosofia nascente e cerca di individuare problemi e trovare soluzioni. Se sviluppi gradualmente la tua filosofia, le permetterai di evolversi in qualcosa di indipendente dalla filosofia originaria.
    • Tieni un diario e continua a scrivere i tuoi pensieri e le tue idee, anche se non sono collegati tra loro. La pazienza è fondamentale perché potrebbero volerci anni per mettere in ordine tutte le nozioni scartate e trovare il tesoro nascosto al di sotto. Il passare del tempo ha un influsso positivo, poiché permette alle tue idee di continuare a evolversi e di essere messe alla prova dagli eventi quotidiani.
    • Fai qualche domanda pertinente, ad esempio:
      • Qual è lo scopo della tua filosofia? Vuoi applicarla a tutta la società o soltanto a una parte?
      • Che ruolo rivesti all’interno della tua filosofia? Quali sono i ruoli, se ci sono, di determinate persone all’interno della tua filosofia?
      • Come spiegherai agli altri le basi della tua filosofia? È utile a livello pratico o si tratta di un’utopia?
      • Come si collocano le altre credenze e come si accordano o si scontrano le altre filosofie con la tua?
      • Sei intenzionato a scrivere una tesi o un libro sulla tua filosofia? O scriveresti piuttosto storie che contengono la tua filosofia ma che quanto a struttura non costituiscono apertamente un’opera filosofica?
  6. Parla con altre persone che si interessano di filosofia. Queste persone possono farti notare degli errori che potrebbero esserti sfuggiti e proporre soluzioni diverse. Questo è utile per sviluppare la tua filosofia.
    • Unisciti a qualche gruppo, club o organizzazione di filosofia a livello locale.
    • Unisciti a un gruppo online che ha dei forum privati dove puoi condividere le tue idee liberamente e ottenere risposte.
    • Visita la tua università locale e chiedi di parlare con i professori di filosofia per condividere con loro i tuoi pensieri.
    • Se trovi qualcun altro che comprenda veramente dove è diretta la tua filosofia, accogli il suo entusiasmo ma occupati di continuare a lavorare sulle tue impressioni separatamente dal suo entusiasmo. È difficile seguire qualcun altro mentre si sta cercando ancora di capire a cosa crede, per cui il suo entusiasmo potrebbe essere dovuto soltanto al fatto che gli piaci e si fida di te.
  7. Scopri/cerca attivamente nuove esperienze che ti aiutino a vedere le cose in modo diverso e da angolature diverse.
    • Mantieni aperta la mente.
    • Impara ad accettare le critiche e cresci a partire da esse; potrebbe semplicemente contribuire a rafforzare te e la tua filosofia.
    • Tieni sempre una matita e un taccuino a portata di mano per annotare le idee che ti vengono in mente o nelle quali ti imbatti.
  8. Continua a leggere testi di filosofia. Ti consentirà di vedere i tentativi dei filosofi precedenti, le loro scoperte e gli errori che hanno commesso; in questo modo perfezionerai la tua filosofia. Ti aiuterà inoltre a vedere se stai provando qualcosa che ha già provato un altro filosofo in passato.
  9. Tieniti aggiornato su quello che succede nel mondo. Cerca di leggere un quotidiano una volta ogni tanto. Ti aiuterà ad applicare le teorie alle situazioni reali.
    • Per esempio, prendi una notizia seria che riguarda problemi che si ripercuotono su molti settori della società e domanda a te stesso: “Cosa avrei fatto?”. Elabora le tue risposte all’interno della filosofia che stai sviluppando per vedere se riesce a tenere testa a eventi reali e a fornire spiegazioni, istruzioni o una maggiore comprensione.
  10. Considerati come un filosofo, sia che tu lo faccia di professione o meno. Una carriera in filosofia o un ruolo simile, come quello di ricercatore in una commissione di esperti o in un istituto, ti assicurerà di dedicare del tempo in modo regolare alla tua filosofia, ma se sei un filosofo che lavora part-time assicurati di dedicare tempo a sufficienza alla tua filosofia, in modo da continuare a migliorarti senza dimenticare qualche pezzo del tuo lavoro.
  11. Cerca il più possibile di tener fede alle tue idee. Anche quando stai attraversando qualcosa di inspiegabile, che probabilmente distrae il tuo pensiero, riprendi in mano gli appunti che hai preso sulla tua filosofia o sui libri che stai leggendo che ti hanno ispirato. Ti aiuterà.

Consigli

  • Utilizza la filosofia di qualcun altro come struttura solo all’inizio; in questo modo prima di tutto costruirai le tue basi. Continuando a impegnarti, sarai in grado di acquisire più disinvoltura e di fidarti delle tue opinioni e conclusioni filosofiche.
  • Cerca di estendere la tua filosofia; approfondisci altri tipi di filosofie per ampliare le tue capacità, anche se non dovesse piacerti necessariamente quello che leggi o impari. Puoi imparare molto da quello su cui non sei d’accordo, così come da quello che combacia con il tuo pensiero.

Avvertenze

  • Non arrabbiarti e non demoralizzarti se gli altri non la pensano come te. Ricorda che una parte importante del ragionare in modo filosofico consiste nel comprendere i punti di vista contrastanti.
  • In quanto filosofo, sei un amante della saggezza e della verità. Non tirarti indietro soltanto perché hai paura delle conseguenze; se lo avessero fatto i grandi filosofi nel corso del tempo, a quest’ora non ci sarebbe alcuna filosofia su cui basarsi e da cui trarre insegnamento. A volte devi semplicemente accettare che le persone non capiscano né da dove arrivi né perché sei così appassionato di qualcosa che loro non riescono veramente a comprendere.
  • L’isolamento e la solitudine possono essere il risultato di un atteggiamento più maturo e magari di un punto di vista più radicale, però non crogiolarti nell’autocommiserazione. Tirati su e trova delle persone che la pensano come te; ricorda che la verità è più importante della paura di quello che gli altri pensano di te.

Cose che ti Serviranno

  • Penna e taccuino
  • Opere di altri filosofi
  • Accesso ai filosofi e ai grandi pensatori contemporanei
Information
Users of Guests are not allowed to comment this publication.