Come Descrivere un Colore a una Persona Cieca

Le persone ipovedenti riescono a discernere i colori, ma sapresti descriverli a qualcuno che è cieco? Considerando che persino le persone dotate della vista li vedono in maniera diversa, un simile compito potrebbe essere piuttosto complicato. Tuttavia, molti colori possono essere associati a certi odori, sapori, suoni o sensazioni. Ecco alcuni consigli per descrivere un colore a una persona non vedente.

Ricorrere agli Altri Sensi per Descrivere il Colore

  1. Usa il tatto per descrivere i colori. Fai in modo che la persona non vedente manipoli determinati oggetti mentre le dici di che colore sono. Potrebbe essere utile considerare l'uso di oggetti che hanno quasi sempre un certo colore.
    • Chiedile di prendere in mano diversi pezzi di legno, di toccare la corteccia di un albero o della terra e spiega che queste cose sono tutte marroni.
      • Prova a dire: "Il marrone è come la terra o le parti morte delle cose che crescevano nella terra".
    • Porgile qualche foglia o filo d'erba, affinché li tenga in mano, e spiegale che sono verdi. Il verde corrisponde alle parti vive delle piante, perché quando hanno questo colore vuol dire che hanno vita. Puoi anche darle alcune foglie morte e spiegare la differenza tra il verde e il marrone.
      • Prova a dire: "La sensazione morbida e delicata delle foglie corrisponde al verde. Il verde equivale alla vita. Ma quando le foglie si accartocciano come queste altre, vuol dire che sono diventate marroni e non sono più vive".
    • Chiedile di mettere le mani in una ciotola di acqua fresca e spiega che l'acqua è azzurra. Dille che in piccole quantità si avvicina a un celeste chiaro, quasi incolore, mentre grandi volumi d'acqua, come quelli dei fiumi o del mare, sono di un blu molto intenso.
      • Prova a dire: "La sensazione che hai quando nuoti nell'acqua e avverti l'umidità fresca e rilassante corrisponde al blu".
    • Spiega che il calore, come quello del fuoco, di una candela o dei fornelli accessi, equivale al rosso. Solitamente il rosso può essere paragonato al calore o persino alla sensazione del bruciore.
      • Prova a dire: "Se ti sei bruciato al sole, la pelle si arrossa. Oppure, se ti senti imbarazzato e arrossisci, il calore delle guance assume un colore rosso".
    • Spiega che l'asfalto e il cemento, ad esempio dei muri o dei marciapiedi, è di colore grigio. Anche il metallo è grigio. Precisa che spesso il grigio viene avvertito come un colore duro ed è sia freddo che caldo, in base alla presenza del sole.
      • Prova a dire: "Il grigio è una tonalità molto dura e forte. Può dare l'idea di qualcosa di solido, come la strada sotto i piedi o un muro al quale puoi appoggiarti, ma privo di vita, inalterabile e impassibile".
  2. Considera gli odori e i sapori per descrivere i colori. Possono essere sicuramente associati a determinate tonalità.
    • Spiega che i cibi piccanti e i peperoni utilizzati per condire i piatti piccanti sono spesso rossi. Altri alimenti di questo colore sono le fragole, i lamponi e le ciliegie. Spiega che il sapore di questi frutti è molto dolce e che il loro aspetto è rosso.
      • Prova a dire: "Proprio come è possibile avvertire il rosso quando si ha caldo, così è possibile gustarlo anche quando si mangia qualcosa di forte e speziato".
    • Porgi un'arancia e spiega che è arancione. Chiedile di prestare attenzione all'odore e al sapore.
      • Prova a dire: "Solitamente le arance vengono descritte come frutti rinfrescanti, dolci e tropicali. Il sole ha lo stesso colore e diversi cibi caratterizzati da questa tonalità hanno bisogno di molto sole per crescere".
    • Fai la stessa cosa con un limone e una banana, spiegando che sono frutti gialli. Anche se hanno sapori diversi, entrambi sono di colore giallo e il giallo può avere un gusto acido e agrumato, oppure dolce e corposo.
      • Prova a dire: "Anche i cibi di colore giallo hanno bisogno di molto sole, sono vividi e comunicano felicità".
    • Porgi qualche foglia di insalata (lattuga e spinaci) e spiega che sono sempre verdi. Il verde comunica una sensazione di fresco e fragrante negli odori e nei sapori, proprio come le piante che crescono nella terra, e a volte può avere un carattere leggermente amaro. Di solito il verde non è dolce come la frutta, ma spesso è amaro o può avere altri odori.
      • Dai alla persona non vedente diverse erbe da annusare, come la menta, e dille: "Il verde somiglia a questo: è fresco, pulito e salubre".
    • Riguardo agli odori presenti in natura che appartengono a cose non commestibili, spiega ancora una volta che le foglie e l'erba sono verdi e che l'acqua è azzurra. Gli odori sulla spiaggia sono blu per l'acqua e marrone chiaro o bianco per la sabbia. Spiega che i fiori possono essere di qualsiasi colore e che spesso lo stesso tipo di fiore ne contiene diversi, ma di solito non il verde, il marrone, il grigio o il nero.
  3. Pensa a come potresti descrivere i colori usando i suoni. Alcuni possono sicuramente essere associati a determinate tonalità.
    • Spiega che il suono della sirena dovrebbe far pensare al rosso, perché è un colore utilizzato per ottenere l'attenzione della gente e molti camion dei pompieri, la polizia e le ambulanze utilizzano questo colore.
      • Prova a dire: "Quando senti una sirena, la gente deve stare attenta e prestare subito attenzione, perché potrebbe esserci un pericolo. Il rosso è così: è insistente e attira l'attenzione".
    • Il suono dell'acqua che scorre, in particolare di un ruscello o delle onde del mare che si infrangono sugli scogli, dovrebbe far pensare all'azzurro.
      • Prova a dire: "L'azzurro è calmo e piacevole, come il rumore rilassante dell'acqua".
    • Un suono per il verde potrebbe essere il fruscio delle foglie o il cinguettio degli uccelli. Spiega che non tutti gli uccelli sono verdi, ma giacché vivono sugli alberi, il loro canto porta spesso a pensare al verde.
      • Prova a dire: "Quando senti il fruscio delle foglie sugli alberi e il canto degli uccelli, il verde corrisponde a questi suoni verdi".
    • Associa i rumori di una tempesta al grigio. Quando ci sono tuoni e piogge torrenziali, il cielo è grigio e ammanta tutto di questo colore.
      • Prova a dire: "Le tempeste sono caratterizzate dal colore grigio. Il forte rumore dei tuoni e della pioggia indica che il tempo è grigio, che l'atmosfera fuori è un po' buia e deprimente perché il sole è coperto".
  4. Descrivi le caratteristiche emotive dei colori. La gente associa comunemente i colori a determinati stati d'animo. Sono stati condotti vari studi sulle associazioni tra colori e sensazioni. Spiega alla persona non vedente le più comuni.
    • Rosso: solitamente è il colore della rabbia, dell'eccitazione sessuale, della forza fisica o dell’aggressività.
    • Arancione: benessere fisico, varietà di cibi, calore e sicurezza, a volte frustrazione.
    • Giallo: cordialità, allegria, ottimismo, fiducia, a volte paura.
    • Verde: equilibrio, sollievo, armonia, coscienza ambientale, pace.
    • Azzurro/blu: intelligenza, freddezza, calma, serenità, razionalità.
    • Viola: consapevolezza spirituale, mistero, lusso, verità; spesso associato ai sogni.
    • Nero: raffinatezza e glamour (positivo) o pesantezza, minaccia e oppressione (negativo).
    • Bianco: pulizia, chiarezza, purezza, semplicità.
    • Marrone: naturalezza, affidabilità, sostegno.
    • Grigio: neutralità; mancanza di fiducia o energia; depressione.
    • Rosa: sostentamento, calore, femminilità, amore.

Scoprire la Causa e il Tipo di Problema Visivo

  1. Comprendi la natura del deficit visivo della persona non vedente. La maggior parte delle persone colpite da disabilità visive riescono a fare uso della vista, anche se percepiscono solo la luce. Secondo la "American Foundation for the Blind" (Fondazione americana per i ciechi), è possibile classificare solo il 18% delle persone non vedenti come totalmente incapaci di vedere, mentre la maggior parte di loro sono in grado di distinguere tra la luce e il buio.
    • Puoi sfruttare la possibilità di distinguere tra luce e il buio per spiegare il bianco e il nero. Prova a dire che il nero corrisponde al buio, mentre il bianco equivale alla presenza della luce.
  2. Chiedi se non vede dalla nascita. Dal momento che molte volte la cecità dipende dall'insorgere di disturbi alla vista, spesso le persone con disabilità visive sono state in grado di vedere fino a un certo punto della loro vita. Questo significa che potresti aiutarle a ricordare ciò che vedevano descrivendolo.
  3. Scopri se la persona è daltonica. Il daltonismo è una disabilità visiva in cui la persona può vedere gli oggetti, ma confonde molti colori o non li percepisce come la maggior parte delle persone. Molto spesso chi soffre di daltonismo vede il rosso, l'arancione, il giallo e il verde come se fossero tutti uguali, e non distingue tra il blu e il viola. Quando lavori o parli con una persona daltonica, potresti semplicemente indicare per nome i colori degli oggetti di uso quotidiano.
    • Se insegni a ragazzi che non distinguono i colori, assicurati sempre di utilizzare carta e gessetto bianco per mettere in risalto il contrasto tra ciò che scrivi e lo sfondo. Sarebbe anche utile etichettare vari strumenti usati per scrivere e colorare (pastelli, pennarelli, carta colorata ecc.).
Information
Users of Guests are not allowed to comment this publication.