Come Accettare le Critiche a Lavoro

Così, hai appena concluso un progetto lavorativo che consideravi essere ottimo ed ora il tuo capo sta facendo una lista di tutte le cose da migliorare? Non ti scoraggiare: le critiche costruttive rappresentano una parte chiave di qualsiasi lavoro. Con questa guida, potrai imparare ad accettare le critiche e fare il tuo lavoro al meglio.

Passaggi

  1. Accetta di non essere perfetto. Se all'inizio di ogni lavoro penserai che nulla andrà storto, ti stai prendendo in giro, perché commetterai degli errori. L'importante è imparare da essi.
  2. Ricontrolla il tuo lavoro. Dopo aver finito, e prima di inviarlo al tuo capo, assicurati di aver controllato ogni cosa. Questo ti aiuterà ad evitare errori sciocchi e a non far perdere tempo al tuo capo per sottigliezze.
  3. Non prenderla sul personale. Se i tuoi colleghi hanno delle critiche da muoverti, ricordati che non significa necessariamente che non ti apprezzino, o che tu non sia bravo abbastanza per questo lavoro. Magari anche loro stanno semplicemente cercando di fare il lavoro nel miglior modo possibile.
  4. Ascolta con attenzione. Ignorando i commenti critici, sarai destinato a ripetere gli stessi errori. Prendi nota e cerca di trovare una soluzione per risolvere il problema. Questo passaggio è il più difficile, poiché potrebbe essere necessario dare un calcio al proprio orgoglio ed ammettere di aver sbagliato.
  5. Chiedi a te stesso cosa hai imparato da questa critica. Se senti montare in te la rabbia, ripeti la domanda “Cosa posso imparare?”
  6. Concorda parzialmente con la critica. In presenza di una critica, la maggior parte della gente si concentra sulla parte negativa che potrebbe non essere vera, ignorando la parte restante. Questo atteggiamento non risolve alcun problema e non imparerai nulla. Quando sei d'accordo con parte della critica, apriti all'apprendimento. Non dovrai essere d'accordo con tutto; basterà una piccola parte di accordo rispetto alla critica per creare un atmosfera propizia al lavoro di squadra. Ora potrai concentrarti al lavoro di concerto per la risoluzione del problema, diminuendo la sensazione di trovarsi sotto attacco.
  7. Analizza e valuta ciò che hai sentito. Per valutare l'informazione, avrai bisogno di determinarne la validità e decidere il da farsi: cosa fare per risolvere il problema o correggere l'errore. Se non fosse la prima volta che la ricevi, dovresti rifletterci un po' sopra per evitare che la situazione continui a ripetersi.
  8. Non tenere il muso. Prendersela per una critica può influenzare il tuo lavoro futuro. Dimenticati degli errori e concentrati nel fare il miglior lavoro possibile nella prossima occasione.
  9. Ricorda, tutto avviene per una ragione. Se un tuo collega non ha legato particolarmente con te, o se il tuo capo ha appena nominato impiegato del mese una nullità, dovrai vederla come una cosa positiva, dato che cose molto migliori ti stanno attendendo. L'impegno lavorativo o l'abilità non rimangono mai senza riconoscimento.
  10. Chiarisciti. Se sei arrabbiato con un collega che ti ha criticato, faglielo sapere non appena possibile, evitando che continuino i malumori fra di voi. Spiega le ragioni del tuo disappunto e suggerisci le possibili modalità di risoluzione della controversia e rafforzamento del rapporto.
  11. Accetta il fatto che gli altri possano vedere qualcosa che a te sfugga. Anche nel caso in cui tu non concordassi con la critica, gli altri potrebbero aver notato qualcosa che tu non hai nemmeno visto. Se loro sostengono che tu sia negativo e tu non ti ritieni tale, beh... forse lo sei ma non riesci ad accettarlo. Accetta la possibilità che gli altri possano avere ragione e guarda dentro te stesso.
  12. Sii felice anche in presenza di critiche e non lasciarti scoraggiare.

Consigli

  • Ricorda sempre che è il tuo lavoro ad essere criticato e non tu. Per esempio, se un tuo collega sta criticando una lettera scritta da te, fai finta di non averla mai scritta. Di che è stato un altro a scriverla, e fai finta che il tuo collega ti stia semplicemente chiedendo di rivederla.
  • Spesso i tuoi colleghi trovano errori per far risaltare il loro lavoro. Potrebbe essere un buon trucco lasciare un errore marchiano e facile da scovare; il tuo capo ed i tuoi colleghi lo troveranno e lo faranno notare (sentendo di aver contribuito). Dopo averlo trovato, la loro voglia di trovare errori sarà minore e potresti far passare cose che, altrimenti, sarebbero state notate.
  • Qualsiasi cosa tu faccia assicurati che sia la cosa migliore per te. Le persone poco propense ad accettare le critiche, hanno minor probabilità di aver successo nelle loro professioni.
  • Se si presentasse l'opportunità, discuti della critica con una persona fidata capace di darti un parere obiettivo; in questa maniera, potrai avere una valutazione terza della ragionevolezza della critica.
  • Fai sempre passare un po' di tempo prima di rispondere: potrà evitarti un sacco di problemi successivi.
  • Ricorda, il tuo collega non ti sta criticando per semplice piacere personale, lo sta facendo per migliorare la qualità del lavoro.

Avvertenze

  • Se senti che una critica scritta sia ingiustificata, rispondi utilizzando lo stesso mezzo, evidenziando i punti in cui sei disaccordo. Le risposte scritte sono solitamente conservabili, pertanto se non hai risposto con lo stesso mezzo, sarà preso in considerazione un solo punto di vista.
  • Se senti di essere stato messo in mezzo ingiustamente, redigi un diario degli incontri e copia tutti i documenti rilevanti.
  • Non cercare di farti giustizia da solo, specialmente con il tuo manager; egli ha l'autorità (spesso rafforzata dal suo capo) di esercitare la sua autorità a tuo svantaggio.
Information
Users of Guests are not allowed to comment this publication.