Come Seminare un Prato

Hai un prato nuovo di zecca o pieno di robaccia? Far crescere il prato è utile a proteggere il suolo dall'erosione oltre che a donare alla casa un tocco di bellezza naturale. Impara come scegliere il giusto tipo di erba per la zona in cui vivi, a piantare i semi correttamente e ad aiutare il tuo tappeto d'erba a diventare rigoglioso.

Scegliere il Tipo di Erba

  1. Ricerca il tipo di erba che cresce meglio nella tua regione. La maggior parte dei prati appartiene a due categorie: da freddo e da caldo. È importante scoprire quale si adatta meglio alla zona in cui vivi per essere certo di avere un bel prato tutto l'anno.
    • Il prato da freddo viene piantato in estate o a inizio autunno e raggiunge il picco tra metà e fine autunno. Questo tipo di erba tende a crescere meglio al nord dove gli inverni sono freddi e le estati miti. I prati da freddo includono:
      • Gramigna del Kentucky, un'erba sottile verde scuro, che cresce bene all'ombra.
      • Festuca Arundinacea, un'erba da mantenimento bassa, di aspetto piatto.
      • Loglio perenne, a texture media che cresce bene al sole.
    • I prati da sole vengono piantati in primavera e diventano rigogliosi in estate. Crescono meglio in luoghi con inverni tardivi e miti ed estati calde. Includono:
      • Gramigna, un'erba sottile che prospera al sole piuttosto che all'ombra.
      • Zoysia, un'erba a media texture che rispetto ai normali prati da sole, tiene bene anche in inverno.
      • Erba di Sant'Agostino, piatta, che non sopravvive al freddo.
  2. Decidi che tipo di erba crescerebbe meglio nel tuo giardino. Le condizioni del luogo influenzeranno lo stato del prato tanto quanto il clima. Sono stati creati centinaia di semi adatti a crescere in ambienti specifici. Considera le seguenti variabili quando scegli:
    • Il tuo giardino ha un buon drenaggio o l'acqua tende a stagnare? Alcune sementi sono state create per sopravvivere in terreni saturi d'acqua, altre sono resistenti alla siccità.
    • Il tuo giardino è in ombra o in pieno sole? Scegli semi che si adattano al meglio.
    • Vuoi seminare dell'erba a scopo decorativo o per passeggiarci sopra a piedi scalzi? Alcuni prati sono belli da guardare ma non da toccare, altri sono morbidi e perfetti per una pennichella.
    • Quanto spesso intendi tagliarla? Ci sono tipi di erba che crescono in fretta e che hanno bisogno di cure settimanali mentre altri possono essere lasciati da parte per più tempo.
  3. Attento alla provenienza dei semi. Puoi comprarli in un negozio di articoli per giardino oppure online. Accertati sempre che provengano da un luogo sicuro. Ad un occhio inesperto, tutti i prati sembrano uguali e devi pagare per ciò che hai effettivamente ordinato, non per qualcosa di più economico o peggio per erbaccia.
    • Calcola quanta erba ti servirà. Ciascuna semente rende in maniera diversa perciò calcola i metri quadrati dell'aria nella quale intendi piantare, parlane ad un esperto di giardini e prati per sapere quanta semente ti servirà.
    • Alcuni venditori forniscono aiuto per calcolare da soli il quantitativo necessario:online grass seed calculators.

Preparare il Suolo

  1. Dissoda lo strato superficiale del terreno. Smuovere la superficie renderà più facile ai semi l'attecchimento. Se hai un'area piuttosto vasta compra o affitta una zappatrice. Se l'area è relativamente piccola basta una zappa o un forcone.
    • Man mano che lavori, rompi anche le zolle più grosse così da ottenere un terreno fine.
    • Togli rocce, bastoni e altri detriti.
    • Se aggiungi semi ad un prato a quadrati che ha dei buchi, usa una zappa o una vanga per le singole parti. Taglia il resto dell'erba il più possibile.
  2. Spiana il terreno. Se ci sono punti del giardino dove l'acqua ristagna quando piove, allora dovrai livellare. I semi piantati non sopravvivranno sott'acqua per troppo tempo. Spiana aggiungendo terriccio dove manca e ci sono cunette. Passa la zappatrice per rendere uniforme il tutto e mescolare i terricci.
  3. Concima il suolo. L'erba cresce quando è ben concimata, specie se stai lavorando in un giardino precedentemente coltivato. Compra un fertilizzante apposta per prati.

Piantare i Semi

  1. Semina. Se hai un'area vasta, affitta o compra un seminatore meccanico o da prato che spargerà le sementi in modo uniforme su tutta la superficie. Se il giardino è di dimensioni ridotte, semina a mano.
    • Usa l'esatto quantitativo di semi che ti è stato consigliato o che hai calcolato online. È importante non sbagliare le dosi per assicurare uniformità al prato.
    • Non mettere troppi semi. Se tendi ad abbondare, resisti. Seminare in eccesso renderà l'erba più sottile dato che i semi dovranno lottare per nutrirsi.
  2. Proteggi il semi con del terriccio. Spargi un po' di terriccio sull'intera area seminata sia a mano che tramite un rullo. I semi piantati di fresco andranno protetti dagli elementi finché non avranno radicato.
  3. Annaffia. Regola su "nebulizzazione" e spruzza l'acqua sul terreno. Assicurati che sia ben umido.
    • Un getto diretto e potente potrebbe smuovere i semi.
    • Annaffia ogni giorno finché i semi avranno germogliato e inizieranno a spuntare dei ciuffetti di erba.
  4. Evita che persone e animali camminino sul prato. I semi non dovrebbero essere calpestati per le prime settimane. Puoi mettere una corda o delle bandierine per circoscrivere l'area. Se i tuoi animali sono abituati a stare in quella zona del giardino, sarebbe meglio recintarlo temporaneamente.

Prendersi Cura dell'erba

  1. Continua ad innaffiare. Una volta cresciuta l'erba, non c'è più bisogno di dare l'acqua quotidianamente. Basterà un paio di volte al mese, assicurandosi che il terreno si impregni.
    • Se l'erba comincia a ingiallire o ha l'aspetto secco, innaffia subito.
    • Quando è possibile, lascia che sia la natura a curare la tua erbetta. Dopo un bell'acquazzone non innaffiare o potresti affogare il prato.
  2. Taglia l'erba. Serve a farla crescere forte e in salute. Se diventa troppo alta, sarà o troppo esile o al contrario, grossa. Esegui il primo taglio quando l'erba è circa di 10 cm. Ripeti ogni volta che raggiungi la stessa altezza.
    • Se una volta falciata lascia l'erba sul prato, fungerà da pacciamatura, aiutando la crescita.
    • Considera l'idea di usare un taglia erba a spinta invece di uno a motore. Quelli a spinta sono meglio per il prato perché fanno un taglio netto invece che strappare e tagliuzzare, pratica che rende l'erba più suscettibile alle malattie. Inoltre, con un taglia erba a spinta il prato risulterà in ordine e non produrrai inquinamento.
  3. Fertilizza. Dopo circa sei settimane, quando l'erba è sana e alta spargi altro concime specifico per prati. Questo assicurerà una crescita costante per il resto della stagione. Concima ogni anno all'inizio della stagione.

Consigli

  • Se stai seminando di nuovo un prato a quadrati, determina prima il motivo per cui l'erba non è cresciuta in precedenza. C'è forse un problema di erosione? Terreno impoverito? Paludoso? Allagato? La risposta potrebbe fare una grossa differenza nel modo in cui affrontare la semina. Uno specialista in prati potrà esserti di grande aiuto.
  • Agli uccellini piace guardare le persone che seminano. Questo in pratica vuol dire che ad ogni seme che pianti, loro hanno un'occasione di banchettare. Prima riesci a interrare i semi e più possibilità avrai di farli germogliare.

Avvertenze

  • Fai in modo che il tuo prato nuovo venga calpestato poco. Un adulto di ottanta kg potrebbe tranquillamente interrare i semi talmente in profondità che non riuscirebbero più ad uscire.

Cose che ti Serviranno

  • Sementi da prato
  • Fertilizzante
  • Terriccio
  • Zappatore o attrezzi da giardino (facoltativo)
  • Taglia erba
  • Pompa da giardino
Information
Users of Guests are not allowed to comment this publication.