Come Abbracciare e Seguire la Tua Leggenda Personale

Nella novella di Paulo Coelho, L'Alchimista , il protagonista principale, Santiago, apprende il vero significato della vita attraverso una serie di lezione intricate, che gli insegnano a conoscere inoltre l'Anima e il Linguaggio del Mondo. Dopo aver letto e seguito questi passaggi, anche tu dovresti essere in grado di onorare la tua Leggenda Personale.

Passaggi

  1. Comprendi cos'è la Leggenda Personale...
    • Quando Santiago incontra il vecchio Re di Salem, Melchizedek, apprende per la prima volta cosa sia la Leggenda Personale. Il Re dice a Santiago che la Leggenda Personale è "ciò che hai sempre desiderato compiere" (21).
  2. Conosci la tua Leggenda Personale
    • Il linguaggio del mondo cercherà di rivelarti la tua leggenda personale in molteplici modi, per esempio attraverso mentori, presagi o segnali. Qualsiasi sia il modo in cui arriverai a conoscere la tua leggenda personale, è importante che tu la riconosca e agisca allo scopo di realizzare i tuoi sogni. Dopo tutto, "quando davvero desideri qualcosa, l'intero universo cospira sempre in tuo favore" (36). Per le persone giovani è più facile realizzare la propria leggenda personale perché "a quel punto della loro vita, tutto è chiaro e tutto è possibile. I giovani non hanno paura di sognare, e di bramare tutto ciò che desiderano veder accadere nelle proprie vite. Ma, con il passare del tempo, una forza misteriosa comincia a convincerli che per loro sarà impossibile realizzare la propria Leggenda Personale" (21). Per questo Santiago è il candidato ideale, perché il tempo non lo ha ancora fatto divenire impassibile ai sogni. Detto questo devi sapere che tu sarai in grado di perseguire la tua Leggenda Personale in qualsiasi momento della tua vita!
  3. Datti un obiettivo chiaro.
    • Datti un obiettivo che sarai in grado di realizzare quando avrai completato la tua Leggenda. Senza un obiettivo o una Leggenda Personale chiari ed espliciti, è impossibile farcela. Il Re ha detto che "devi sempre sapere cos'è quello che vuoi" (56). L'obiettivo di Santiago era quello di trovare il tesoro che lo stava attendendo alle Piramidi d'Egitto.
  4. Non essere una pecora.
    • Coelho usa le pecore di Santiago per illustrare la vita di coloro che hanno ignorato il richiamo della propria Leggenda Personale. Le pecore vivono una vita ordinaria, dove "tutto quello a cui pensano sono cibo e acqua" (11). Sebbene siano cose importanti, nella vita c'è molto di più delle semplici necessità. Il denaro e l'avidità corrompono alcune persone così che il loro unico pensiero sia come averne di più, rassomigliando di conseguenza alle pecore che si concentrano solo su una cosa alla volta. Le pecore "nemmeno realizzano di stare percorrendo una strada nuova ogni giorno," (11) in modo molto simile a tutti coloro che vengono rapiti dalla routine quotidiana dimenticandosi di fermarsi e annusare le rose.
  5. Apprezza le Cose Semplici.
    • La zingara dice a Santiago che "le cose più semplici della vita sono le più straordinarie; solo gli uomini saggi sono in grado di comprenderle" (15).
  6. Quando senti di volerti arrendere, non farlo!
    • Talvolta durante la tua ricerca, ti sembrerà che l'universo non stia cospirando per aiutarti a compiere la tua Leggenda. A quel punto, Il Re apparirà sempre, in una forma o in un'altra. Talvolta apparirà sotto forma di una soluzione, o di una buona idea. Altre volte, in un momento cruciale, semplificherà l'accadere delle cose" (23). Spesso l'Universo compie anche altri piccoli gesti, ma raramente le persone li notano. Santiago ne fa esperienza quando giunge per la prima volta a Tangeri e viene derubato. In quel momento pensa di essere "troppo insignificante per poter conquistare il mondo" (39), e se la prende con se stesso, ma proprio in quel momento gli sovvengono alla mente le pietre ricevute dal Re. Il presagio dice al ragazzo di proseguire nel suo viaggio! Ricorda il vecchio proverbio, "Si dice che l'ora più scura della notte giunga proprio appena prima dell'alba.
  7. Lascia andare i tuoi Dubbi e le tue Paure.
    • Dopo aver appreso che il venditore di fiocchi di mais e il commerciante di cristalli hanno ignorato la propria Leggenda Personale, Santiago realizza che "non c'è niente che può trattenere un uomo dal realizzare i propri sogni se non se stesso" (28). La ragione principale per cui la persona media, inclusi il venditore di fiocchi di mais e il commerciante di cristalli, falliranno nella ricerca della propria Leggenda Personale è la sicurezza. Le persone sono talmente interessate a farsi un nome e a sentirsi a proprio agio che scelgono di accontentarsi di una vita comune. Quando Santiago incontra il cammelliere, egli gli rivela che le persone "temono sempre di perdere ciò che hanno, sia che si tratti della vita, dei beni o delle proprietà. Ma questa paura evapora quando comprendono che la storia delle loro vite e la storia del mondo è stata scritta dalla stessa mano" (76). Avendo fiducia nel destino, sei in grado di liberarti da queste paure. Anche l'alchimista insegna altrettanto a Santiago quando dice "Non assecondare le tue paure... Se lo farai, non sarai in grado di seguire il tuo cuore... C'è solo una cosa che rende un sogno impossibile da realizzare: la paura di fallire" (141). Senza il timore di fallire, sei libero di percorrere ogni strada che ti piace.
  8. Segui i presagi!!
    • Non mi stancherò mai di sottolineare l'importanza di questo passaggio! I segnali contribuiscono a guidare Santiago nella sua ricerca e il Re ribadisce nuovamente questa lezione prima di andarsene, perché Santiago non la dimentichi, dicendo, "Non dimenticare il linguaggio dei segnali" (30). A un certo punto il commerciante di cristalli chiede a Santiago, "Perché chiedere di più dalla vita?" e Santiago risponde, "Perché dobbiamo rispondere ai segnali" (52). E' chiaro che il commerciante non ha risposto ai segnali, e per questo fatica a comprendere la costante ricerca di grandezza da parte di Santiago.
  9. Cambia la tua prospettiva e impara da ogni ostacolo.
    • Come recitato dal vecchio detto "Non puoi cambiare la direzione del vento, puoi solo regolare le tue vele," Santiago realizza che quando affronta le situazioni pensando positivamente è molto più vicino alla propria leggenda. Dopo aver ascoltato il presagio del Re e essere giunto a Tangeri, si disse che "quello non era un posto strano, era un posto nuovo" (41). Allo stesso modo, quando ha dovuto affrontare le vastità del deserto per raggiungere l'Egitto, Santiago si è detto "ho appreso molte cose dalle pecore, e anche dai cristalli, forse posso imparare qualcosa anche dal deserto" (73). Sebbene non fosse entusiasta del lungo cammino che lo aspettava, Santiago sapeva che se avesse guardato verso gli ostacoli con positività, sarebbe stato in grado di apprendere delle lezioni di valore.
  10. Cogli l'attimo!
    • "Posso sempre tornare indietro e ricominciare a essere un pastore, pensò il ragazzo... Ma forse non avrò mai un'altra possibilità di raggiungere le Piramidi d'Egitto... Le colline dell'Andalusia erano a solo due ore di distanza, ma c'era un intero deserto tra lui e le Piramidi. Eppure il ragazzo sentì che c'era un altro modo di interpretare la sua situazione: di fatto era due ore più vicino al suo tesoro" (64). Santiago sapeva che la sua vecchia vita lo avrebbe aspettato per sempre, ma che se non avesse perseguito ora la sua Leggenda Personale, forse non sarebbe stato mai in grado di farlo nuovamente. Anche il cammelliere gli disse, "Se sarai in grado di concentrarti sempre sul presente, sarai un uomo felice" (85). Data l'importanza di questo messaggio, ritorna nuovamente con il soggetto dell'indovino. L'indovino dice "Il segreto è qui nel presente. Se presti attenzione al presente puoi migliorarlo. E se migliori il presente, anche ciò che verrà dopo sarà migliore... Ogni giorno porta con sé un'eternità" (103). Cogli il giorno che stai vivendo e non lasciarti distrarre dal passato o dal futuro.
  11. Segui il tuo istinto.
    • Santiago inizia a comprendere che "l'intuizione è realmente un'improvvisa immersione dell'anima nella corrente universale della vita... in cui siamo in grado di conoscere ogni cosa" (74). Il nostro cuore sa come interpretare i segnali, pertanto conosce la decisione giusta da prendere quando la nostra mente cosciente non è in grado di scegliere da sola. Più tardi Santiago realizza che lui "e il suo cuore sono diventati amici, e che entrambi non saranno mai più in grado di tradirsi l'un l'altro" (134). Quando davvero arrivi a conoscere il tuo cuore, sei in grado di ascoltare l'Anima del Mondo. L'Alchimista dice a Santiago, "Tu sai già ciò che hai bisogno di sapere. Ti sto solo puntando nella direzione del tuo tesoro" (115). Questa frase mostra come il potere di trovare la tua Leggenda Personale sia dentro di te, in altro modo non sarebbe la tua Leggenda! I tuoi mentori non faranno che darti quella spinta nella giusta direzione di cui potresti aver bisogno di tanto in tanto. Confida che tu e il tuo cuore possiate sempre prendere la decisione giusta.
  12. Realizza quando hai raggiunto la tua Leggenda Personale.
    • Poiché all'inizio hai stabilito un obiettivo, dovresti essere in grado di comprendere quando avrai completato la tua Leggenda Personale. In seguito, potresti scoprirne un'altra e poi un'altra ancora. Qualsiasi cosa tu faccia, sia che tu sia contento di ciò che hai ottenuto o che desideri di più, non dimenticare le lezioni che hai appreso durante il viaggio. Dopo tutto, non è necessariamente l'obiettivo che devi perseguire, assapora quindi il tempo che è necessario a raggiungerlo!

Consigli

  • Non perdere l'olio nel cucchiaio mentre ammiri le meraviglie del castello.
  • Non è necessario seguire questi passaggi nell'ordine esatto, ognuno di noi deve trovare la propria Leggenda Personale a proprio modo. Semplicemente questa è la linea che ha funzionato per Santiago. 
  • Concentrati sul viaggio, non sulla destinazione! Non dimenticarti di fermarti e annusare le rose!

Avvertenze

  • "Ovunque sia il tuo cuore, lì troverai il tuo tesoro"
Information
Users of Guests are not allowed to comment this publication.