Come Diventare una Persona Introversa

L'introversione è un tratto della personalità che favorisce la riflessione personale e la solitudine a discapito della socializzazione. In parole semplici, chi è introverso si concentra sulla propria interiorità, a differenza delle persone estroverse che si focalizzano sul contesto esterno. Per scoprire se sei introverso e se intendi vivere in un ambiente in cui puoi dedicarti tranquillamente alla riflessione, puoi imparare a trascorrere più tempo da solo e mettere a frutto le tue capacità per essere produttivo.

Che Cos'è l'Introversione

  1. Individua la differenza tra introversione e comportamenti antisociali. Esistono molti equivoci riguardo al vero significato dell'introversione. Innanzitutto non è un comportamento "antisociale". Chi è introverso si rigenera e riacquista energie passando del tempo da solo, preferendo spesso la solitudine alle attività di gruppo, in quanto le considera emotivamente impegnative.
    • Il disturbo antisociale di personalità è più simile alla psicopatia o alla sociopatia e si riferisce all'incapacità di provare empatia ed entrare in contatto emotivo con gli altri. Le persone realmente antisociali sono spesso guidate dal loro ego e sono affascinanti solo in superficie, avvicinandosi quasi alla visione tradizionale dell'estroversione.
    • Non c'è niente di sbagliato a essere introversi e, anche se svariati libri di auto-aiuto e molte guide per diventare ricchi suggeriscono che l'estroversione sia la chiave della felicità e della ricchezza, non esistono prove indicanti che un tratto della personalità sia più vantaggioso o abbia più successo rispetto ad altri. Sia gli introversi che gli estroversi possono essere creativi e produttivi nel giusto ambiente di lavoro.
  2. Individua la differenza tra introversione e timidezza. Sebbene molti introversi sembrano "timidi" in pubblico, non è detto che lo siano realmente, perciò è importante imparare questa differenza. L'introversione non è un parametro per misurare la timidezza, né l'estroversione corrisponde alla mera "socievolezza".
    • La timidezza concerne il timore di conversare in pubblico e la preoccupazione di sbagliare quando si comunica con gli altri, perciò chi è timido preferisce la solitudine.
    • Le persone introverse preferiscono stare per conto proprio perché per loro la solitudine è più stimolante della compagnia altrui e, quindi, considerano le interazioni sociali come situazioni più estenuanti che interessanti. Non si tratta necessariamente di "paura", quanto di mancanza di entusiasmo all'idea di dover interagire.
  3. Presta attenzione a ciò che ti entusiasma. Sei eccitato al pensiero di passare del tempo da solo? Preferisci lavorare a un progetto per conto tuo o collaborare con gli altri? In una situazione di gruppo, impazziresti all'idea di non esprimere ciò che pensi o preferisci riservare le tue opinioni quando ti trovi in conversazioni secondarie?
    • In generale, non "diventi" introverso modificando il tuo comportamento, perché non ha molto senso passare più tempo da solo se non ti piace o non stimola la tua creatività.
    • Presta attenzione alle tue inclinazioni e sviluppale. Se pensi di essere estroverso, non hai alcun motivo di provare a cambiare la tua personalità. Invece, dai a te stesso la possibilità di inserirti in contesti lavorativi più aperti in modo da essere più produttivo.
  4. Vai oltre la dicotomia. Una persona non deve schierarsi nettamente da una o dall'altra parte. L'ambiversione è un termine usato per descrivere chi riesce ad alternarsi senza problemi tra i due estremi. Un gran numero di persone scoprono di avere queste caratteristiche dai test della personalità.
    • Prova a fare un test della personalità Myers-Briggs per conoscere meglio i tuoi tratti caratteriali. Potrebbe dirti come promuovere le tue caratteristiche e avere migliori possibilità di successo in base alle tue qualità e a ciò che desideri.

Passare Più Tempo da Solo

  1. Coltiva hobby che ti portano a stare da solo. Se vuoi avere un'idea più precisa della vita di una persona introversa, trova qualche hobby a cui dedicarti per conto tuo o che puoi coltivare da solo. Ecco qualche esempio:
    • Giardinaggio
    • Lettura e scrittura creativa
    • Pittura
    • Golf
    • Suonare uno strumento musicale
    • Escursionismo
  2. Prova a stare in casa venerdì sera. Se intendi fare un piccolo passo verso la conquista di spazi più riservati, un venerdì sera prova a restare in casa, invece di uscire. Spesso, le interazioni sociali stremano le persone introverse, le quali preferiscono trascorrere una serata in pieno relax a leggere un buon libro, anziché fare un giro in città o andare a qualche festa. Fai una prova per vedere se questo scenario ti aggrada.
    • Ti capita mai di sperare segretamente che i tuoi amici annullino un programma, in modo da poter rimanere in casa e continuare a scaricare qualche bel film da Internet? A volte ti penti di accettare gli inviti alle feste? Tutto ciò potrebbe indicare la tua tendenza all'introversione.
  3. Parla di meno. Gli introversi non sono grandi chiacchieroni. Comportati in maniera più chiusa, prova a rimanere in silenzio quando interagisci in gruppo, dando spazio alla agli altri durante le conversazioni. Fai domande affinché siano le persone a parlare, cercando di mantenere gli argomenti incentrati su di loro e meno su te stesso.
    • Parlare di meno non vuol dire distogliere totalmente il proprio interesse. Esercitati ad ascoltare piuttosto che a parlare e rifletti prima di replicare alle affermazioni altrui, così resterai coinvolto nella conversazione senza dover chiacchierare costantemente.
    • Ti senti mai in imbarazzo quando l'attenzione del gruppo si sposta su di te? Anche questo può essere un ottimo segno di introversione. Se, invece, ti piacciono i riflettori, vuol dire che sei più estroverso.
  4. Concentrati sulle relazioni a due. Gli introversi non sono persone che si isolano, incapaci di comunicare con la gente, bensì sono solo stanchi di dover socializzare e preferiscono riflettere da soli. Succede frequentemente che prediligano conversazioni profonde e significative con un singolo amico anziché uscire in un gruppo numeroso.
    • Se le feste non ti allettano particolarmente, è comunque una buona idea cercare di non trascurare le amicizie, organizzando semplici uscite a due, per non sembrare distante o freddo. Fai sapere agli amici più stretti che preferisci incontrarli con calma.
    • Rabbrividisci all'idea di conversare in modo rapido e superficiale durante una cena? Ottimo indice di introversione.
  5. Fai in modo che lo spazio in cui vivi sia confortevole. Se hai intenzione di passare più tempo da solo, è una buona idea trasformare i tuoi spazi in una sorta di santuario. Fai in modo che diventino il posto in cui preferisci passare il tuo tempo. Desideri lasciare in giro candele, incenso e libri? Vuoi posizionare un piccolo frigorifero e un giradischi vicino alla tua seduta preferita? Dota il tuo spazio di ogni comfort!
    • Leggi questo articolo per avere qualche suggerimento su come organizzare la tua stanza.

Essere un Introverso Produttivo

  1. Cerca un lavoro e degli interessi che richiedono poche interazioni. Meno tempo dovrai passare tra la gente, più introverso diventerai. Se pensi di trarre beneficio da un tipo di vita più riservata, cerca di perseguire interessi, strade professionali e hobby che ti permettano di vivere in quel modo e di essere al tempo stesso più produttivo. Ecco qualche esempio: The following jobs are all good for introverts:
    • Programmazione
    • Scrittura e correzione testi
    • Ricerche scientifiche
    • Stenotipia in tribunale
    • Lavoro d'archivio o biblioteconomia
  2. Concentrati su un solo compito alla volta. Gli estroversi fanno più cose contemporaneamente, mentre gli introversi preferiscono dedicarsi a una sola attività e cercare di portarla a termine. Prova a stabilire delle priorità per rimanere concentrato su ciò che devi fare prima di passare ad altro.
  3. Scava più a fondo. Generalmente chi è introverso aborrisce le chiacchiere, preferendo approfondire i rapporti e avere conversazioni più serie, impegnative e incisive. Questo vale anche per il tipo di lavoro e le attività creative che gli introversi adorano intraprendere.
    • La prossima volta che lavori su un progetto di lavoro o di scuola, non essere soddisfatto facendo "il minimo indispensabile" o ciò che ti spetta. Vai oltre. Dai il tuo tocco creativo, applicandoti un po' di più.
  4. Assumiti le tue responsabilità e lavora da solo. Gli introversi preferiscono lavorare da soli anziché collaborare con altre persone. Se apprezzi l'aiuto della gente, la prossima volta prova ad assumerti un progetto tutto da solo e vedi se riesci a portarlo avanti senza un sussidio esterno. Probabilmente questo tentativo contribuirà ad aumentare la tua sicurezza e ti permetterà di contare maggiormente su te stesso in futuro, anche se in alcune circostanze sarai costretto a coordinarti con altre persone.
    • Ottieni ciò che puoi collaborando. Spesso, è necessario lavorare con le persone e, se sei introverso, non dovresti rifiutare il contributo che il talento o le capacità altrui possono offrire, solo perché preferisci impegnarti in un compito da solo. Impara a confrontarti nei progetti di gruppo senza prenderne il controllo, ad accettare l'aiuto offerto e delegare i compiti, in modo da poter avere anche un po' di tempo per stare per conto tuo.
    • Sii autonomo. Meno avrai bisogno di aiuto, meno dovrai fare affidamento sull'aiuto degli altri.

Consigli

  • Non puoi modificare il tuo temperamento, ma solo fare un lavoro psichico sulla tua personalità. Il temperamento è la tela, la personalità è il colore.

Avvertenze

  • Una delle conseguenze dell'introversione è che le persone possono pensare che si tratti di antisocialità.
Information
Users of Guests are not allowed to comment this publication.