Come Accettare il Fatto di non Avere Figli

Ci sono molte ragioni per le quali una persona non ha figli; tra queste, l'assenza di desiderio, la mancanza di volontà da parte del partner o l'incapacità biologica di riprodursi. Negli ultimi due casi, cioè se non si tratta di una scelta volontaria, è abbastanza comune provare dolore e apprensione per una vita senza figli. Impara a gestire la situazione seguendo i consigli di questo articolo.

Passaggi

  1. Esprimi i tuoi sentimenti. Riconosci le tue emozioni, per quanto varie esse siano, e impegnati a esprimerle. Il modo è una scelta personale: potresti piangere, urlare, ridere, cantare, scrivere, parlare o comunicare in altri modi.
  2. Valuta la tua situazione reale. È importante che tu sia realista. Se sai che non avrai mai figli, devi accettare la situazione prima di guardare avanti. Metti in pratica i seguenti passaggi nella tua vita di tutti i giorni:
    • Invece di pensare a come sarebbe o dovrebbe essere la tua vita, concentrati su quello che hai e che puoi ancora ottenere.
    • Immagina il tuo futuro senza figli. Fai dei programmi per te stessa considerando il fatto che non ci sono bambini coinvolti. Immagina che i tuoi programmi si siano già realizzati e che ne sei felice.
    • Rimuovi dalla vista ricordi dolorosi. Se hai degli articoli per bambini che hai acquistato quando speravi di averne, mettili via, o regalali.
  3. Metti tutto in prospettiva. Ricorda che tutti noi siamo costretti ad affrontare circostanze indesiderate, che si tratti della morte, di una malattia o dell'impossibilità di avere figli. Relazionandoti con gli altri, ti sentirai meno sola.
  4. Prenditi cura della tua salute. Dormi abbastanza e mangia bene. Se non ti prenderai cura della tua salute fisica, il processo di accettazione sarà più complicato.
  5. Riconosci gli stadi del dolore. Accettare il fatto di non avere figli è simile a qualunque tipo di perdita grave e dolorosa. Capire le manifestazioni del dolore ti preparerà a gestirlo.
    • Negazione. Sei incredula e riluttante ad accettare la realtà di non avere figli.
    • Disperazione. Questo è lo stadio più semplice da identificare ed è caratterizzato da sintomi generali di depressione.
    • Rimorso. Inizi a domandarti o a rimproverare te stessa perché non hai figli, generando un inutile senso di colpa.
    • Rabbia. La rabbia associata al dolore non è necessariamente indirizzata a una persona o cosa, piuttosto, alla circostanza in sé.
    • Paura. Quando ci si rende conto della realtà, potresti avere una sensazione di panico o ansia.
    • Dolore fisico. I sintomi fisici del dolore includono: insonnia, cambiamenti nell'appetito, mal di testa, dolori del corpo inspiegabili, nausea e fatica.
  6. Cerca supporto emotivo. Cercare aiuto esterno è estremamente importante per affrontare la situazione. Ci sono molti luoghi dove potrai trovare aiuto:
    • Professionisti della salute mentale. Trova uno psicologo con cui ti senti a tuo agio se fai fatica a superare delle emozioni spiacevoli.
    • Gruppi di supporto. Cerca online e sul giornale dei gruppi di supporto; il contatto con altre persone che condividono la tua esperienza può essere di grande aiuto.
    • Organizzazioni religiose. Se fai parte di una chiesa, o di altre istituzioni religiose, potresti ricevere dell'assistenza psicologica gratuita da qualcuno che già conosci e del quale ti fidi.
    • Famiglia e amici. Condividere i tuoi sentimenti con persone che ti vogliono bene aiuta molto ad affrontare la situazione.
  7. Affronta i problemi dati dalla situazione. Fai i conti con la causa della tua condizione per abituarti a vivere una vita senza figli.
    • Se desideri dei figli, ma il tuo compagno non vuole, la sua decisione può mettere a dura prova il vostro rapporto. Mettere da parte il rancore verso il tuo compagno può essere difficile. Dovrete ricostruire la vostra relazione dopo che avrai imparato ad affrontare la situazione. Andate insieme da un consulente di coppia per ricevere aiuto.
    • Se non puoi avere dei figli a causa di problemi di infertilità, è importante che tu non incolpi te stessa né il tuo compagno. Concediti una pausa per riprenderti sia fisicamente sia emotivamente da eventuali trattamenti medici ai quali vi siete sottoposti per aumentare la fertilità, e capisci che, probabilmente, lo stress derivante dai trattamenti sta peggiorando la tua abilità di gestire la situazione.
Information
Users of Guests are not allowed to comment this publication.