Come Scoprire se Hai il Diabete

Facilmente ignorato nella forma di Tipo 2, qualunque tipo di diabete non curato può portare a cecità, danni neurologici, intorpidimento, attacchi cardiaci, ictus, insufficienza renale e amputazioni di dita, piedi o gambe. Solo la metà delle persone affette da diabete riceve una diagnosi, perché nelle sue fasi iniziali, il diabete di Tipo 2 presenta pochi sintomi palesi, oppure i sintomi presenti sono simili a quelli di altre patologie -- tuttavia, anche in queste prime fasi il diabete è pericoloso e provoca danni.

Passaggi

  1. Sappi che questi sono i sintomi di una persona diabetica:
    • Sete inusuale e frequente.
    • Estrema fame.
    • Minzione frequente o eccessiva.
    • Irritazioni o lividi che guariscono lentamente.
    • Pelle secca e pruriginosa.
    • Inspiegabile perdita di peso (una cosa negativa).
    • Vista offuscata che può cambiare di giorno in giorno.
    • Stanchezza o sonnolenza atipiche.
    • Formicolio o intorpidimento di mani o piedi.
    • Infezioni frequenti o ricorrenti di: pelle, gengive, vescica o candida.
    • Gravidanza, con o senza chiari sintomi di problemi.
  2. Se riscontri cinque o più di questi sintomi, consulta il tuo medico immediatamente. Il diabete di Tipo 1 è una malattia cronica che solitamente dura per tutta la vita. Il diabete può colpire chiunque: giovani, anziani, maschi o femmine. Il diabete può anche colpire le donne in gravidanza (diabete gestazionale). Il nostro corpo produce in modo naturale un ormone chiamato insulina. L'insulina converte gli zuccheri (glucosio) che mangiamo in energia. Questo permette al nostro corpo di funzionare correttamente. Le persone affette da diabete non producono insulina sufficiente,o non sono più in grado di utilizzarla in modo corretto, oppure non lo ha mai fatto. Poiché nel Tipo 1 non c'è produzione di insulina, gli zuccheri non vengono trasformati in energia, ma restano invece in circolazione, causando alti livelli di glucosio nel sangue (iperglicemia). Esistono tre tipi principali di diabete: Tipo 1, che si verifica quando NON si produce insulina fin dalla nascita; Tipo 2, che si verifica quando il corpo non utilizza più l'insulina in modo corretto (solitamente a causa dello stile di vita); e il Tipo '3', il diabete gestazionale. Esso colpisce durante la gravidanza e solitamente si risolve da solo una volta che il bambino è nato.
  3. Gravidanza con Diabete Gestazionale: di solito questo tipo di diabete non presenta disturbi evidenti; tuttavia, se sono presenti alcuni sintomi, questi possono comprendere:
    • Sete inusuale
    • Minzione eccessiva
    • Stanchezza
    • Infezioni da candida
  4. Considera anche la tua storia familiare. Anche se non esiste traccia di diabete nella storia della tua famiglia, "non" significa che tu non possa esserne affetto.

Consigli

  • Hai una maggiore probabilità di essere colpito da diabete di Tipo 2 se:
    • Hai più di 45 anni
    • Sei in sovrappeso
    • Non fai attività fisica regolarmente
    • Uno dei tuoi genitori, tuo fratello o tua sorella ha il diabete
    • Hai dato alla luce un bambino che pesava più di 4,5 kg e hai sofferto di diabete gestazionale durante la gravidanza
    • Sei afroamericano, latinoamericano, nativo americano, asiatico o un isolano del Pacifico.
  • Se pensi di avere uno o più sintomi del diabete, recati dal tuo medico e descrivigli i tuoi sintomi. Ti prescriverà un esame del glucosio nel sangue a digiuno e un test delle urine. Se i risultati di queste analisi mostreranno un alto livello di glucosio nel tuo sangue, il tuo medico potrà richiedere un test di tolleranza al glucosio. Questo esame consiste in un prelievo di sangue da effettuarsi prima di farti bere una bibita ad alto contenuto zuccherino; una volta fatto il prelievo dovrai attendere pazientemente per due ore senza alzarti e gironzolare. Al termine delle due ore, sarai sottoposto a un altro prelievo dopo aver bevuto la bibita zuccherina. Questo esame mostra come il tuo corpo reagisce quando è sottoposto ad alte concentrazioni di zucchero.

Avvertenze

  • Considera la possibilità di dormire con lo stomaco quasi vuoto senza sonniferi (naturalmente), fino a quando non ti svegli senza aver dormito a sufficienza! Se ti devi alzare per forza e vivere la giornata con un sonno limitato, "non" fare automaticamente una colazione ricca quando non hai trascorso abbastanza tempo a digiuno (compreso il momento del sonno). Mangia invece uno snack veloce che ti aiuti ad arrivare fino a 10-12 ore di distanza dalla cena della sera precedente -- lasciando che il tuo corpo continui ad usare gli zuccheri già presenti nel tuo sangue -- "Attenzione: lo snack è necessario per evitare l'ipoglicemia diabetica " secondo le istruzioni del tuo medico. Un sano tempo di digiuno è importante, se funziona per il tuo livello di diabete.
    • Se hai difficoltà a riprendere sonno, prova con: respirazione profonda (contando i secondi per ciascun respiro profondo per tenere la mente occupata) -- oppure sonniferi. Quindi, se hai bisogno d'aiuto per riaddormentarti dopo un sonno breve e interrotto, considera le seguenti opzioni in varie combinazioni: (1) Assumere calcio, magnesio e vitamina D3" in una compressa, più vitamine B, omega3 o omega3-6-9, tutti coadiuvanti per un maggiore rilassamento! (2) Mangiare una "piccola porzione di un'insalata ipocalorica o di cibo proteico", come ad esempio tacchino o pollo, oppure mandorle, noci, noci pecan, semi di girasole, semi di zucca, pistacchi, arachidi rosse con la pelle (quei particolari semi e tutti i tipi di noci contendono oli essenziali!). Originariamente, le proteine permettono un minore aumento di zucchero nel sangue, ma possono gradualmente trasformarsi in zuccheri a seconda della necessità. (3) Assumere (a) valeriana, un'erba rilassante che riduce il dolore, e (b) melatonina, un ormone, che regola il sonno. Oppure puoi provare altre erbe che possono aiutarti a dormire. Se ti svegli troppo presto, bevi dell'acqua e considera di prendere un'altra dose di sonnifero solo se sono passate quattro ore dalla prima dose assunta. (4) Usare un antidolorifico PM, oppure l'antistaminico che provoca sonnolenza e che non fa aumentare la pressione sanguigna (HBP), che costa $4 per 100 (ad esempio il prodotto di Equate 'Chlortabs') e che si chiama clorfenamina maleato -- conosciuto anche come 'Chlortrimeton' e 'Corcidin-HBP'. ("Non' usare un antistaminico in liquido zuccheroso, medicine per il raffreddore o antidolorifici in sciroppo).
  • Le fasi iniziali del diabete di Tipo " presentano pochissimi sintomi spesso non visibili; invece il diabete di Tipo 1 presenta molti sintomi, quindi potresti non sapere di essere affetto da diabete di Tipo 2. Purtroppo però esso causa danni ai tuoi occhi, ai tuoi reni, al tuo sistema cardiovascolare prima ancora che tu possa notare sintomi particolarmente visibili.
  • Parla con il tuo medico riguardo al "sospendere tutti gli elementi nutritivi non essenziali 2 o 3 ore prima di coricarti, bevendo soltanto acqua". Ricordati, "Il cibo ci sarà ancora domani!"; quindi prova a restare a digiuno durante la notte…per la tua salute
  • Se stai utilizzando l'insulina, evita di pensare che, "devo mangiare uno snack sostanzioso o un pasto (verso l'ora di coricarsi)!", e poi:Chiedi al tuo medico come regolare la dose" dei farmaci per non "aver bisogno" e "non" mangiare quello "snack sostanzioso a tarda notte". Un articolo della Mayo Clinic chiede e risponde, "gli snack serali sono proibitivi per le persone affette da diabete?" -- "Si!" Di seguito trovi il loro consiglio per uno snack serale "ultra leggero":
    • Se hai fame dopo aver cenato -- questi cibi "liberi" hanno pochissimi carboidrati e calorie, quindi mangiare "uno di essi non provoca aumento di peso o aumento degli zuccheri nel sangue. Scegli un cibo libero dalla dieta di Atkins, come ad esempio:
      • Una lattina di una bevanda dietetica,
      • Una porzione di gelatina senza zucchero,
      • Cinque carote baby,
      • Due cracker salati,
      • Un wafer alla vaniglia,
      • Quattro mandorle(o noci simili),
      • Un chewing-gum o una caramella dura...
    • Dai al tuo corpo lo snack "libero", così i tuoi nervi, il tuo fegato e il tuo sistema digestivo avranno il tempo di finire il loro lavoro e riposare ed avranno il tempo per una disintossicazione generale , dagli zuccheri che sarebbero stati prodotti dal "mangiare eccessivo", costringendo la tua digestione ad un lavoro extra durante il sonno; in questo modo, il livello di zuccheri nel sangue è meno elevato e i grassi o gli zuccheri non devono essere processati tutta notte nel fegato, ecc.
Information
Users of Guests are not allowed to comment this publication.