Come Rimuovere il Cartongesso

Rimuovere il cartongesso può essere necessario quando si deve rinnovare una stanza, riparare dei danni o sistemare una casa dopo un’inondazione. Imparare ad approcciarsi a questo lavoro in modo corretto aiuterà a svolgerlo più velocemente. Impara a preparare il muro per la rimozione e alcuni semplici passaggi per fare il lavoro in modo efficiente.

Iniziare

  1. Stacca l’elettricità, l’acqua, il gas e ogni altra utenza dove lavori. Se devi rimuovere il cartongesso è importante chiudere tutte le utenze della parte della casa dove stai lavorando. Acqua e luce vanno chiuse alla sorgente prima di iniziare a lavorare sul cartongesso.
  2. Usa un rilevatore di montanti per trovare degli ostacoli. Ogni volta che scavi in un muro è importante avere un rilevatore di montanti per capire bene con cosa hai a che fare. I più moderni hanno un tubo e impostazioni elettriche, cioè permettono di identificare e trovare ogni impianto che può trovarsi all’interno del muro per permetterti di rimuoverlo.
    • Usa del nastro per segnare i punti dove ci sono montanti e impianti e lavorarci attorno proseguendo verso i punti sensibili.
    • Se non hai un rilevatore gira per la stanza battendo sul muro. Il suono vuoto dovrebbe indicare parti non ostruite, mentre quelle con suono più sordo avranno montanti e probabilmente le linee degli impianti. Fa attenzione in questi punti e rallenta quando ti avvicini.
  3. Prima togli la modanatura. Cornici al soffitto e battiscopa devono essere prima rimossi prima di accedere al cartongesso. Usa una sbarra o delle pinze. Entrambi i tipi di modanatura in genere sono fissati con dei chiodi che devono essere tolti dal muro lentamente, uno alla volta. Fa la stessa cosa con altre modanature o cornici attorno a porte e finestre prima di lavorare sul cartongesso.
    • Usa un taglierino per segnare la linea di giunzione tra le modanature e cartongesso. La giunzione è tipicamente riempita con vernice, mastice, o una combinazione di adesivo. Se desideri riutilizzare la modanatura segna il bordo in cartongesso della giunzione per rompere il muro dove modanatura e cartongesso si separano.
  4. Rimuovi il rivestimento dai dispositivi elettrici. Assicurati che non ci sia corrente nei circuiti e con attenzione togli il rivestimento attorno ai dispositivi elettrici nella zona, inclusi interruttori a parete, recipienti e termostati. Il cartongesso di solito è modellato attorno alle scatole dei dispositivi sotto le coperture in modo da non danneggiarle durante la rimozione del cartongesso.

Rimuovere il Cartongesso

  1. Cerca le viti del cartongesso. A seconda dell’età della casa il cartongesso sarà inchiodato o avvitato ai montanti. Per togliere il cartongesso inchiodato dovrai sfilare le sezioni di cartongesso un pezzo alla volta. Se invece è avvitato dovrai prima prenderti un po’ di tempo per togliere le viti prima di iniziare a tirarlo via. Le viti che si trovano infilate nei giunti possono essere difficili da individuare e rimuovere.
    • Le viti del cartongesso si possono togliere in genere con un cacciavite a croce ma a seconda delle condizioni del muro può essere più duro di quanto valga la pena. Controlla le viti e le condizioni del muro, Se è facile vai e rimuovile e risparmierai fatica.
    • Se il cartongesso è bagnato o le viti sono spanate, arrugginite o comunque difficili da togliere inizia a sfilare il muro come faresti con il cartongesso inchiodato.
  2. Inizia dal basso di un muro intatto. L’installazione standard è fatta con dei pannelli. Di solito sono montati in orizzontale e con giunture sfalsate, due sezioni coprono una sezione di circa 2 metri di muro. Queste sono poi agganciate ai montanti verticali in legno centrati a intervalli di 30-40 cm.
    • Per il cartongesso asciutto usa una barra e inizia a fare leva togliendo il fondo del pannello dai montanti in modo da togliere l’intero foglio di cartongesso. Spingere la parte corta della barra sotto la parte inferiore del pannello ti permette di utilizzare l'estremità lunga come una leva, rendendo più facile la leva iniziale.
  3. Continua togliere la parte laterale della sezione. Individua un tratto di muro a circa 40 cm da terra e 15 cm dalla fine del muro, prendendo nota per evitare le prese elettriche. Utilizza un martello per fare una serie di fori in verticale.
    • Di base quello che devi fare è crearti uno spazio per afferrare il cartongesso e tirarlo via. Non è roba da scienziati: fa dei buchi su un lato per poterlo afferrare.
  4. Tira via una sezione. Afferra nel punto più alto e più basso nei buchi che hai fatto e tira via un pezzo di cartongesso dai chiodi piantati nel montante. Continua a muoverti lungo il muro togliendo pezzi. Quando il cartongesso si rompe all'altezza di un montante fa degli altri buchi e continua a toglierlo a mano.
  5. Parti il cartongesso rovinato dall'acqua parti dal centro. In caso di cartongesso danneggiato dall'acqua una buona strategia è praticare un foro al centro dello spazio tra i montanti. In queste circostanze utilizzare una mazza o un altro attrezzo può essere efficace.
    • Se il danno da acqua si estende anche al pannello superiore lo stesso metodo separerà il muro dal soffitto.
  6. Togli i chiodi rimasti nei montanti. Usa una barra per far leva e togliere i chiodi o assicurati di svitare le viti rimaste nel legno. Una barra o un martello dovrebbero essere sufficienti per questo lavoro.

Consigli

  • In certe situazioni i chiodi non sono ben visibili. Passa l’attrezzo su e giù per il montante per trovare i chiodi rimasti.
  • Se le coperture delle prese elettriche sono da riutilizzare, toglile con un cacciavite prima di cominciare.

Avvertenze

  • Il cartongesso è un materiale denso, pesante e alcuni tipi contengono fibra di vetro che può causare irritazioni se non vengono usate le adeguate protezioni.
  • Indossa sempre occhiali protettivi, guanti, elmetto, scarpe antinfortunistiche quando fai lavori di demolizione. Una maschera con filtro è utile per evitare di inalare polveri.
  • Queste istruzioni sono fatte per rimuovere pareti in cartongesso. Con i soffitti potrebbero esserci altre difficoltà non trattate in questo articolo.
  • Le installazioni in cartongesso più vecchie potrebbero contenere amianto o essere dipinte con vernici contenenti piombo, che sono entrambi materiali pericolosi e richiedono attrezzatura e un addestramento specifico per essere trattati in modo sicuro.
  • Assicurati che nella stanza in cui lavori l’elettricità sia stata staccata. Se hai dubbi spegni l’interruttore generale.
Information
Users of Guests are not allowed to comment this publication.