Come Nascondere l'Odore delle Piante di Marijuana

A causa del recente boom di consumatori di marijuana negli Stati Uniti e in Gran Bretagna, molte persone scelgono di coltivarla in proprio, in quanto è più conveniente. Tuttavia, la tua decisione di coltivarla può ben presto diventare un'imposizione per i tuoi vicini a causa del ben distinguibile odore pungente della pianta. Fortunatamente, ci sono diverse misure che puoi adottare per ridurre al minimo l'odore di marijuana nel tuo giardino. Continua a leggere.

Ridurre al Minimo gli Odori

  1. Scegli le varietà di marijuana che hanno il minor odore. Ci sono vari tipi tra cui scegliere, perfetti per le coltivazioni indoor dove è necessario controllare l'odore. Prova alcune diverse varietà e vedi quale è migliore per te in termini di odore e di effetti psicotropi. Tieni presente, comunque che anche coltivare una specie con poco odore difficilmente risolve completamente il problema. Ecco alcuni suggerimenti per quanto riguarda le varietà meno "profumate":
    • Blue Mystic;
    • Northern Lights;
    • Papaya;
    • Durban Poison;
    • Shark's Breath;
    • Polar Express.
  2. Prova un neutralizzatore per odori per giardini piccoli. I prodotti neutralizzanti sono un modo semplice e conveniente per ridurre o eliminare gli odori provenienti da coltivazioni piccole con poche piante.
    • L'Ona Pro Gel, per esempio, è un deodorante in gel che è stato sviluppato per gli impianti di trattamento delle acque reflue e viene consigliato spesso per queste circostanze.
    • È sufficiente posizionare un vaso aperto nella zona vicina alla coltivazione. Questo è tutto ciò che serve per ridurre al minimo gli odori nella zona della casa in cui vivi.
    • Sostituisci regolarmente il neutralizzatore. Una confezione dovrebbe durare circa quattro-sei settimane, quindi annota la data sul calendario e tieni traccia di quando dovrai procurartene uno nuovo.
    • Non metterlo però nello stesso spazio in cui si trovano le piante, perché potrebbe alterare o ridurre l'odore della marijuana stessa, quindi tieni sgombra la stanza dove la coltivi.
    • Il neutralizzatore è efficace solo per le coltivazioni ridotte. Va benissimo se hai qualche piantina, ma la sua azione non è sufficiente se la coltivazione è più grande.
  3. Evita i prodotti che mascherano gli odori. Tra questi ci sono candele, incensi e deodoranti. Possono coprire l'odore temporaneamente, ma non sono una buona soluzione nel lungo periodo.
    • Se li metti vicino al tuo giardino, potrebbero influire negativamente sull'odore delle piante stesse.
    • Quel che è peggio, i deodoranti contengono spesso sostanze chimiche dannose. Dovresti proprio evitarli.
  4. Evita anche i depuratori d'aria. Anche se questi prodotti possono eliminare alcuni odori dall'aria, non sono sufficienti per quello aspro della Cannabis.
  5. Evita i generatori di ozono. È risaputo che l'ozono nell'aria può essere dannoso per la salute. È un irritante per i polmoni e può causare malattie se inalato regolarmente.

Filtri a Carbone o "Scrubber"

  1. Acquista un filtro a carbone, conosciuto anche come "scrubber". È un prodotto altamente consigliato per le coltivazioni indoor di tutte le dimensioni. Contiene carbone attivo, che neutralizza gli odori presenti nell'aria che vi passa attraverso. Il filtro a carbone viene installato nel sistema di scarico della stanza usata per la coltivazione, dove una ventola di aspirazione forza l'aria attraverso il filtro prima di farla uscire.
    • Ci sono due tipi di filtro a carbone, granulare e a blocco. A blocco generalmente è più efficace, con una maggiore superficie di carbone attivo e una maggiore densità per una filtrazione lenta, più intensa. Quello granulare può essere efficace per le coltivazioni di dimensioni ridotte.
    • Scegli le dimensioni del filtro in base alla quantità di aria che devi far circolare, misurata in metri cubi al minuto (m³/min). La ventola di aspirazione del sistema di scarico dovrebbe riportare sul corpo del ventilatore l'indicazione della portata in m³/min. Assicurati che il filtro abbia un indice di potenza pari o inferiore al ventilatore, in modo da essere certo che la ventola sia sufficientemente potente da spostare l'aria attraverso il filtro. Nello stesso modo, accertati che entrambi i condotti dei dispositivi abbiano lo stesso diametro (lo standard è di 15 cm, ma controlla, nel caso).
    • Se non hai già un ventilatore, puoi valutare di acquistarne uno separato oppure un modello combinato con il filtro.
  2. Installa il filtro a carbone nel tuo sistema di scarico.
    • Collega il filtro sul lato di aspirazione del ventilatore usando un morsetto a chiusura ermetica. In alternativa, puoi mettere del nastro adesivo metallico per sigillarlo bene.
    • Avvolgi dei ganci di fissaggio intorno al filtro e all'aspiratore e appendili al soffitto mediante due ganci. Solleva il sistema tirando le corde.
    • Prova a posizionare il filtro e l'aspiratore in linea con un condotto, che dovrebbe essere più o meno parallelo al soffitto e passare nel muro.
    • Collega l'estremità di scarico del ventilatore al condotto.
    • Alcuni trovano più efficace installare il filtro a carbone all'estremità opposta del sistema di scarico del ventilatore. In questo caso, collega il filtro al condotto alla fine o sul lato posteriore del sistema. Aggancialo al soffitto con delle le staffe di fissaggio come descritto prima.
  3. Mantieni il filtro in funzione 24 ore al giorno. Le piante emettono odore costantemente, quindi deve essere tenuto perennemente sotto controllo.
  4. Mantieni l'umidità della stanza al di sotto del 70%. I filtri a carbone sono meno efficaci in condizioni di umidità elevata.
    • Per regolare al meglio le condizioni ambientali nella tua stanza di coltivazione, valuta di collegare la ventola di scarico a un regolatore di velocità del ventilatore che misura anche i livelli di umidità e anidride carbonica.
  5. Cambia il filtro a carbone regolarmente. Con il trascorrere del tempo, il potere di filtrazione dei carboni attivi si riduce, di conseguenza gli odori si ripresentano. A seconda del tipo di filtro che ti sei procurato, potrebbe essere necessario cambiarlo dopo 9 - 12 mesi. Tieni traccia di quando l'hai cambiato l'ultima volta, e pianifica la sostituzione in anticipo per evitare periodi intermedi in cui si sente l'odore delle piante.

Consigli

  • Se puoi, installa il filtro a carbone nel sistema di scarico prima di avviare la coltivazione; in questo modo avrai molto più spazio per lavorare senza intralci e senza rischiare di cadere sulle piante stesse.
  • Sigillare le piante in uno spazio senza aria può danneggiare gravemente la tua coltivazione, quindi ricordati che ogni sistema di controllo degli odori deve prevedere una buona ventilazione.
  • Installa il ventilatore di scarico il più in alto possibile (preferibilmente ben al di sopra del livello del naso).
  • Posiziona il foro di scarico in un'area privata, evita che i fumi vadano verso i vicini e i passanti.
  • Anche dei fertilizzanti specifici come Super Skunk possono ridurre l'odore delle piante.

Avvertenze

  • Se usi un sistema di sfiato elettronico, fai attenzione se lo usi per un lungo periodo di tempo. Potrebbero verificarsi dei cortocircuiti o incendi.
Information
Users of Guests are not allowed to comment this publication.