Come Comprare un Nome di Dominio a Basso Prezzo

Comprare un nome di dominio può essere un buon modo per creare il tuo sito Web e/o un indirizzo di email personalizzati. Ecco alcuni importanti fattori da considerare e delle istruzioni dettagliate per comprare un nome di dominio disponibile o per negoziare per uno già occupato.

Cose da tenere a mente

  1. Nella scelta di un nome di dominio, soppesa i fattori che influenzano il prezzo e il valore. Un buon nome di dominio deve essere semplice, unico e facile da ricordare. Detto ciò, il prezzo (senza considerare il valore intrinseco) di un nome di dominio dipende da diversi fattori, tra cui la lunghezza, il numero di parole, la facilità dell'ortografia, e la quantità di traffico non indotto. Un nome breve, di una sola parola (es. cat.com) può essere un po' costoso, perché i titoli semplici hanno molti utenti potenziali, il che significa che la gente li ha già presi in considerazione. Se hai bisogno di ridurre i costi, allunga il nome o all'inizio aggiungi "il" o "il mio"; nota, comunque, che questo ridurrà anche le prestazioni del dominio. Prima d'innamorarti completamente con un nome di dominio, crea alcune varianti di riserva.
    • Se il nome desiderato contiene un errore di ortografia voluto, preparati a perdere del traffico sulla versione scritta correttamente. In alternativa, se il nome contiene una parola che viene scritta in modo sbagliato da tanti, considera l'acquisto di una o più varianti del nome di dominio e di reindirizzarle al tuo sito principale. Ovviamente questo ti costerà qualcosa in più.
    • Evita caratteri tipo _, *, #, perché non sono intuitivi e devieranno il traffico.
  2. Prendi in considerazione di rivolgerti a un registrar accreditato da ICANN. Un'azienda accredita dall'ICANN deve passare numerosi controlli, una procedura costosa e minuziosa. Questo significa che l'azienda è seria.
  3. Assicurati di poter controllare tutti gli aspetti del tuo nome di dominio. Molte compagnie di registrazione del nome non ti permettono di fare modifiche al dominio. Devi mandare una richiesta attraverso i loro sistemi di supporto e devi aspettare dei giorni per la loro assistenza. Cose semplici some la modifica dei tag IPS e dei server del nome dovrebbero essere possibili dal tuo pannello di controllo. Assicurati di ricevere un pannello di controllo e verifica cosa ti è consentito fare.
  4. Verifica se c'è una tariffa associata con il rilascio o il trasferimento del dominio. Molte aziende di registrazione e hosting di nome di dominio richiedono una tariffa di rilascio. Altre richiederanno un pagamento per il trasferimento quando cambi gli host (.com, .net, .biz ecc.). Queste tariffe sono assolutamente inutili; non ti dovrebbe mai venir richiesto di riscattare il nome del tuo dominio.
  5. Verifica se ti vengono offerti degli account di email. Alcune aziende non includono l'email e ti fanno pagare per questo. In molti casi, puoi solo avere l'inoltro di email. Anche per le rapide email POP3, alcune aziende offrono solamente 1 o 2 account di email. Devi fare in modo di ottenere almeno 15-20 account di email POP3 inclusi nel prezzo del dominio.
  6. Assicurati di poter usare i servizi SMTP per le email in uscita. Molti provider di hosting e registrazione di nome di dominio non ti permetteranno di usare i propri server SMTP per inviare le email. Prendono per scontato che tu possa inviare le email attraverso i server d’internet. La maggior parte dei provider ISP e banda larga, invece, ti faranno usare solo i loro server SMTP nei propri account di email di marca (es. davesmith_123@theirISP.net). Questo significa che se usi il tuo indirizzo di email (es. dave.smith@davesmith.net), non potrai inviare le email con il loro server SMTP. Ci sono dei modi per aggirare questo, ma tutto ciò potrebbe essere evitato.
    • Fai attenzione: ci sono delle aziende top di hosting che ti lasceranno usare i loro server SMTP solo con un account di email premium che richiedono dei costi aggiuntivi.
  7. Assicurati che tu abbia sempre il controllo sul tuo nome di dominio. Ci sono moltissime aziende che non sono soddisfatti con i propri host web. Servizi insoddisfacenti, fatture a sorpresa, uptime inaffidabili e problemi di email, sono solo alcuni dei problemi comuni a molti clienti. La maggior parte dei clienti vorrebbero andarsene e cercare un altro provider di host web. Non lo fanno, però, perché trasferire tutti i domini a un altro host è assolutamente un lavoraccio per l'amministratore. Scegli saggiamente dall'inizio, in modo da non ritrovarti come uno di quei clienti.
  8. Non registrare mai il tuo dominio a nome di qualcun altro. Il tuo webmaster o cuginetto saranno anche dei tech-savvy migliori di te, ma se il dominio alla fine è registrato a loro nome, potresti perdere il tuo sito da un giorno all'altro, se dovessero dimenticarsi di rinnovarlo o se voi doveste litigare.

Comprare un nome di dominio disponibile

  1. Considera più di una compagnia prima di scegliere. Prezzo, livello di controllo, facilità dell'uso, qualità del servizio clienti, e qualsiasi altra cosa possano offrire, variano ampiamente tra una compagnia e l'altra. Consulta Cose da tenere a mente per orientarti.
  2. Controlla per vedere se il nome che vorresti è già stato preso. La compagnia di tua scelta ti permetterà di ricercare in un database, per verificare se il nome di dominio è già preso. Se non lo è, procedi con i seguenti passaggi. Se è già preso, pensa a un nuovo nome o consulta la sezione sotto.
    • Non giungere alla conclusione che un nome è disponibile solo perché, dopo averlo scritto nella barra degli indirizzi, non presenta nessun hit. Siti che non sono stati caricati o sono in riparazione a volte producono dei falsi negativi.
  3. Scegli e paga per un dominio. Per ottenere e mantenere un dominio, dovrai pagare una tariffa d'acquisto, una tariffa di rinnovo annuale e probabilmente un costo per configurare.
  4. Ricordati di pagare i costi di rinnovo per tempo o perderai il sito da un giorno all'altro. Questo sarà imbarazzante, se il dominio viene comprato da una brutta azienda che sconvolgerà i tuoi vecchi visitatori.

Trattative per un nome di dominio già occupato

  1. Scopri chi possiede il dominio. Se si tratta di un famoso operatore con un sito ben affermato, ritirati con eleganza. Potresti, però, anche avere fortuna e scoprire che il dominio era stato comprato per un capriccio, come riserva o senza troppa considerazione; in questo caso potresti riuscire ad arrivare a un accordo.
  2. Contatta il proprietario. Prima di farti illusioni per un prezzo, manda un'email e chiedi se il dominio è in vendita. Se sei famoso o puoi essere chiaramente collegato a un business di successo, crea un indirizzo di email alternativo con cui contattare il proprietario, poiché il tuo successo potrebbe giocarti contro. Fai attenzione, però, che un indirizzo informale potrebbe essere considerato uno spam o una posta indesiderata.
  3. Tratta un prezzo. Secondo l'imprenditore internet James Siminoff, esistono quattro scenari di negoziazione di base:
    • Il proprietario suggerisce una cifra impossibile. Se questo è il caso, replica con quello che ritieni sia giusto e non sotto costo. Non è un segreto che i nomi dei domini sono possedimenti di valore; un’offerta estremamente bassa da parte tua indurrà il proprietario a non prenderti seriamente.
    • Il proprietario ti chiede di suggerire un prezzo. Se questo è il caso, vogliono vendere e probabilmente cercheranno di alzare il prezzo. Suggerisci un prezzo tra il 20 e 30% sotto il tuo livello più basso e lascia che le trattative prendano il via.
    • Il proprietario richiede meno di quello che avresti voluto. Accetta, ma non con troppo entusiasmo, altrimenti sospetterà di essere stato troppo generoso.
    • Il proprietario suggerisce il prezzo esatto che pensavi. Vedi sopra.
  4. Fai estrema attenzione nel comunicare con il proprietario. Anche se l'accordo dell'acquisto del dominio avviene in modo informale attraverso l'email, la comunicazione potrebbe essere usata contro di te in tribunale come un contratto vincolante, in caso tu cambiassi idea. Finché non sarai assolutamente certo di voler concludere l'affare, accetta di comprare il dominio "a condizione che tutti i termini siano soddisfacenti". Questo ti darà una via d'uscita in caso le cose vadano storto.
  5. Cerca ti trovare un accordo con il proprietario il prima possibile. Se il proprietario accetta pienamente il tuo prezzo, l'email diventa un contratto esecutorio.

Consigli

  • .biz è l'abbreviazione di Business
  • .mobi è l'abbreviazione di mobile
  • .info è l'abbreviazione di Information, informazioni
  • .org è l'abbreviazione di Organization, organizzazione
  • .com è l'abbreviazione di Commercial, commerciale
  • Per farti un'idea: dovresti riuscire a trovare un provider che ti dia tutto quello descritto sopra per meno di 12 Euro all'anno, assumendo un traffico non troppo elevato (< 5GB al mese) e un sito Web non troppo grande (< 50 MB). Si tratta di un prezzo onesto, specialmente per dei siti privati.
  • .us è l'abbreviazione di United States, Stati Uniti
  • .edu è l'abbreviazione di post-secondary educational establishments, istituti di istruzione post-secondaria
  • C'è un altro modo? Sì. Le aziende dovrebbero ricorrere alle compagnie di registrazione del nome di dominio per amministrare centralmente tutti i propri domini. Esistono diverse compagnie di registrazione professionali che sono attive da anni e forniscono pannelli di controllo pienamente funzionali che garantiscono un controllo completo dei propri nomi di dominio. L'unica cosa che rimane da fare è di cambiare i dettagli del server del nome dal vecchio host al nuovo per ciascun dominio.
  • .net è l’abbreviazione di Network, rete
Information
Users of Guests are not allowed to comment this publication.