Come Prendersi Cura dei Pulcini

I pulcini sono creature tenere e adorabili, che crescendo diventano meravigliosi uccelli ovaioli. Hanno bisogno di cure particolari, tra cui un'incubatrice che li tenga caldi e un'alimentazione nutriente specificamente adatta a loro, affinché crescano sani e felici. Apprendi ulteriori informazioni su come installare un'incubatrice sicura per la loro salute, fornire cibo e acqua in porzioni adeguate e spostarli in una stia all'aperto durante la crescita.

Scegliere i Pulcini

  1. Informati sulle leggi relative alla pollicoltura. È consentito allevare pulcini, ma esiste una normativa in vigore in ciascuna regione o circoscrizione locale. Per iniziare bisogna avere tutte le attrezzature a norma di legge e l'ASL è molto fiscale su queste cose. Quindi, ti serviranno dei "requisiti minimi": spazi sufficientemente grandi perché un pollo allevato a terra necessita di almeno 15 mq di spazio, occorrono delle incubatrici per le uova per il ricambio generazionale e continuare l'allevamento. È bene rivolgersi ad associazioni come Coldiretti, Confagricoltura, Cisl, Apa o altre sempre appartenenti alla categoria agricola. Tra le normative presenti, leggi anche il Decreto legge sull’allevamento di galline ovaiole del luglio 2003, n. 267.
    • Esistono norme anche sulla densità massima di allevamento, nonché sulle dimensioni delle gabbie da tenere nell'aia.
    • Altre limitano il numero dei polli maschi, o galli, che è permesso avere. Sono più frequenti nelle zone densamente popolate.
  2. Decidi quale razza allevare. I pulcini potrebbero sembrare uguali quando sono piccoli, ma ogni razza cresce diversificandosi in maniera significativa. Alcune galline depongono grandi quantità di uova, altre hanno un temperamento più simile agli animali da compagnia, altre ancora sono ottime per la produzione di carne. Effettua qualche ricerca per scoprire quale razza scegliere prima di cominciare a creare il pollaio.
    • Per esempio, se desideri una razza che produce in maniera affidabile ottime uova, scegli una razza ovaiola. Tra quelle italiane prendi in considerazione le galline padovane e quelle livornesi. Tra le ovaiole straniere si segnalano le Rhode Island Red, Buff Orpington e Australorp.
    • Se sei interessato a galline ovaiole che garantiscono anche una buona carne, hai bisogno di una razza a duplice scopo. Tra quelle più comuni sul territorio italiano, prendi in considerazione l'Ermellinata di Rovigo, la Robusta Maculata e la Romagnola Argentata. Tra quelle straniere, si segnalano la Silver Laced Wyandotte, la Ameraucana e la New Hampshire.
    • I broiler, ovvero i polli destinati al consumo, vengono allevati principalmente per la carne. Tra le razze italiane, tieni presente la Pepoi e la Valdarno; tra quelle straniere, invece, la Jumbo Cornish Cross e la Heavy Man Special.
  3. Decidi quanti pulcini acquistare. I polli sono uccelli molto socievoli tra loro, quindi è una buona idea prenderne più di uno. In genere, una gallina che gode di ottima salute deposita cinque o sei uova a settimana, perciò non dimenticarlo quando dovrai decidere il numero dei pulcini da comprare. La maggior parte delle piccole cooperative cominciano con 4-6 polli. Se uno si ammala o viene mangiato da un predatore, avrai altre galline che ti garantiranno la produzione di uova.
    • Una volta che sei certo di quanti pulcini desideri, puoi scegliere di comprarli in piccole quantità presso un allevatore o nei negozi specializzati. Se preferisci ordinarli e riceverli tramite spedizione, probabilmente dovrai effettuare un acquisto minimo di 20 o 25 pulcini.
    • A meno che non ti senta pronto ad allevare un gallo, assicurati di procurarti solo femmine. I maschi possono essere aggressivi e sono più difficili da curare rispetto alle galline. Inoltre, non depongono le uova.
    • Se vuoi vedere la schiusa delle uova, sarà necessario fare diversi preparativi. Leggi l'articolo Come Far Schiudere le Uova per ulteriori informazioni.
  4. Crea lo spazio adatto prima di portare i pulcini a casa. Per i primi due mesi, dovranno vivere in un’incubatrice. Si tratta di un dispositivo composto da un piccolo contenitore o una gabbia, che può essere tenuto al chiuso a una temperatura controllata. Una volta che avranno circa due mesi di età, dovrai trasferirli in una stia all'aperto all'interno di un cortile affinché possano muoversi.
    • La struttura della stia deve essere alta 2-2,5 m e abbastanza ampia per accogliere i nidi artificiali, collocati l'uno accanto all'altro. Ogni nido vede essere largo circa 25 cm.
    • È buona norma destinare a ogni uccello uno spazio dell'aia di 1,20 mq. Sarà sufficiente affinché il pulcino possa muoversi comodamente. Naturalmente, se hai più spazio, i tuoi polli apprezzeranno la possibilità di avere un cortile più grande da esplorare.

Prendersi Cura dei Pulcini Appena Nati

  1. Installa un'incubatrice per pulcini. Si tratta di un piccolo contenitore in cui i pulcini vivranno per i primi mesi. Durante questo periodo, infatti, cominciano a sviluppare il piumaggio che avranno da adulti, quindi devono essere tenuti in un ambiente caldo, sicuro e protetto. L'incubatrice, pertanto, andrebbe posizionata all'interno del garage, nella zona lavanderia o in un'altra area coperta e al riparo.
    • Una robusta scatola di plastica o cartone sarà perfetta come incubatrice. Altrimenti, se preferisci, puoi procurarti una speciale incubatrice di legno per pulcini presso un negozio per animali da allevamento.
    • Dopo una o due settimane, posiziona nella parte bassa dell'incubatrice un posatoio per uccelli, magari costituito un'asta o un bastone sottile. I pulcini impareranno a saltellare sul dislivello.
  2. Prepara il pavimento dell'incubatrice. Dovrai aggiungere un rivestimento morbido e comodo da poter cambiare in maniera facile e frequente. Una lettiera a base di trucioli di pino andrà bene. Potresti anche usare fogli di giornale tagliuzzati finemente, ma tieni presente che l'inchiostro può macchiare i pulcini se hanno molte piume. Per rivestire il pavimento, non utilizzare la carta per stampanti scivolosa o quella lucida.
    • La lettiera deve essere cambiata a intervalli di pochi giorni per evitare che i pulcini si ammalino. I polli sono predisposti a contrarre malattie che possono facilmente diffondersi quando vivono in un ambiente poco pulito.
    • Se il pavimento dell'incubatrice è composto da fili metallici, assicurati di ricoprirlo con uno strato di cartone solido o di legno affinché le zampe non si infilino nella grata.
  3. Installa una lampada e controlla la temperatura. I pulcini possono morire se prendono molto freddo, quindi è essenziale comprare una lampada per l'incubatrice in modo che possano conservare la giusta temperatura corporea. Una lampadina con un riflettore fornirà la quantità di calore corretta. Puoi utilizzare una lampadina da 100 watt o una lampada a raggi infrarossi. Fissala nella parte superiore dell'incubatrice insieme con un termometro che potrai utilizzare per monitorare la temperatura.
    • La temperatura deve essere mantenuta tra 32 e 37 °C quando i pulcini hanno appena una settimana. Dopodiché puoi ridurla di 2-3 gradi ogni settimana. Continua in questo modo finché i pulcini non avranno sviluppato il piumaggio, ovvero dopo circa 5-8 settimane.
    • Regola il calore alzando o abbassando la luce o cambiando il wattaggio della lampada.
    • Se i pulcini ansimano o premono contro i lati dell'incubatrice, vuol dire che sentono troppo caldo e, quindi, devi abbassare la temperatura. Se si ammassano sotto la luce, probabilmente hanno freddo.
  4. Fornisci acqua e cibo. Dovrai acquistare uno speciale tipo di mangime per pulcini, che si presenta sbriciolato (crumble) presso i negozi di forniture per aziende agricole. Questo alimento soddisfa tutte le esigenze nutrizionali dei pulcini sotto i due mesi di età. Puoi comprarlo sia medicato sia non medicato. Fai in modo che abbiano cibo fresco a tutte le ore in una ciotola di metallo o di plastica poco profonda. Fornisci anche acqua fresca in un contenitore poco profondo.
    • I mangimi medicati contengono farmaci che prevengono la diffusione di malattie. Se scegli alimenti non medicati, assicurati di pulire spesso l'incubatrice e presta molta attenzione alla salute dei tuoi pulcini.
    • Accertati di cambiare l'acqua ogni giorno. Se sembra sporca, sostituiscila anche più frequentemente.
    • È concesso somministrare qualche "stuzzichino", come vermi o insetti del giardino. Evita di dare cibo destinato al consumo umano finché non diventeranno più grandi.
  5. Gioca con i pulcini. Abituali alla tua presenza fin da quando sono piccoli in modo che la futura convivenza sia più agevole. Ogni tanto durante la giornata toglili dall'incubatrice per giocare. Coccolali, fai in modo che saltellino tra l'erba e aiutali ad abituarsi al contatto fisico.
    • Cerca di non lasciarli incustoditi. Se non stai attento, un gatto o un altro predatore potrebbe portarli via.
    • Maneggiali delicatamente. Il loro corpo è gracile, perciò non dovrebbero cadere né essere schiacciati. Assicurati che i bambini sappiano gestire il contatto nel modo corretto.

Trasferire i Pulcini all'Esterno

  1. Porta i pulcini nella loro stia all'aperto. Quando i pulcini avranno un paio di mesi, saranno pronti a essere spostati in una gabbia più grande all'esterno. Puoi comprare una stia prefabbricata presso i negozi di forniture per aziende agricole oppure puoi costruirne una con le tue mani. Dovrebbe fornire un riparo dalle intemperie, protezione dai predatori e un luogo accogliente in cui dormire. Assicurati che abbia le seguenti caratteristiche:
    • Un posatoio elevato e riparato. La stia dovrebbe offrire alle galline un posto dove dormire comodamente a vari centimetri da terra. I polli preferiscono naturalmente appollaiarsi lontani dal suolo quando dormono, dal momento che questa posizione li protegge dai predatori.
    • Nidi artificiali. Nell'area del posatoio assicurati che ogni gallina abbia un proprio scomparto separato dagli altri, largo circa 25 cm in cui deporre le uova. Rivesti gli scomparti con paglia o trucioli di legno. Nei nidi più grandi potrai inserire più di una gallina.
    • Crea spazio affinché i polli possano scorrazzare. Saranno più felici se avranno spazio per correre e andare in cerca di cibo. La stia dovrebbe avere una porta che conduce a una zona esterna ampia almeno 1,2 x 2,4 m per 3-5 polli. Saranno più sicuri se l'area è recintata lateralmente e sopra (per proteggerli da falchi). I fori della recinzione non devono essere più larghi di 2,5 cmq.
  2. Provvedi al cibo e all'acqua. Una volta che i pulcini avranno più di due mesi, inizia a comprare il mangime sbriciolato o in pellet per polli, in modo che assimilino le sostanze nutritive di cui hanno bisogno per deporre le uova. Puoi trovarlo presso i negozi di forniture agricole. Inoltre, puoi anche scegliere di nutrire gli uccelli più grandi di età con gli avanzi di cucina, frutta e verdura e le erbacce del giardino. Metti il mangime in una mangiatoia per polli che dovrai vuotare e pulire una volta ogni settimana e mezzo.
    • Ai polli piacciono frutta e verdura cruda di ogni tipo, pasta cotta, riso cotto, fagioli cotti e qualsiasi altro tipo di grano. Non dar loro da mangiare cibo che ha un alto contenuto di grassi o sale.
    • Metti nella stia una ciotola di sabbia o gusci d'uovo ammucchiati. I polli li usano per digerire, in quanto non hanno denti per tritare il cibo. I gusci d'uovo forniscono anche un maggior apporto di calcio.
    • Metti l'acqua in un abbeveratoio per polli. Durante l'inverno potrebbe essere necessario utilizzare un abbeveratoio riscaldato per evitare che l'acqua si congeli.
  3. Pulisci la stia regolarmente. La paglia all'interno dei nidi e i trucioli del pavimento vanno eliminati e sostituiti con materiale nuovo ogni settimana e mezzo o giù di lì. Ogni quattro mesi vuota e pulisci tutta la stia spalando verso l'esterno i rifiuti, spruzzando acqua con un tubo flessibile, lasciando asciugare e aggiungendo un nuovo giaciglio. Se trascuri questo aspetto, c'è il rischio che si diffondano malattie all'interno della stia.
  4. Gioca con i polli. Anche quando hanno appena raggiunto la maturità, a questi animali piace circondarsi di persone. Assegna un nome a ognuno, prendili e coccolali. Puoi nutrirli direttamente dalle tue mani affinché acquisiscano più fiducia nei tuoi confronti. Dopo un po' di tempo verranno da te quando li chiami, proprio come farebbe un cane. Molte persone ritengono che i polli siano animali intelligenti e divertenti.
  5. Raccogli le uova regolarmente. Le galline inizieranno a deporre le uova tra 20 e 24 settimane di età. Esiste qualche differenza a seconda della razza, ma la maggior parte depongono cinque o sei uova a settimana in primavera, estate e autunno. Quando la luce del giorno si riduce a meno 12 ore, cala anche la produzione di uova.
    • Raccogli le uova ogni giorno per favorire una produzione maggiore. Non lasciarle negli scomparti delle galline per troppo tempo.
    • Solitamente le galline cominciano a produrre meno uova dopo 3-5 anni di età.

Consigli

  • Fai molta attenzione quando prendi i pulcini: hanno ossa molto fragili.
  • Non aiutare mai un pulcino se si ferma o non esce dall'uovo, altrimenti rischi di ucciderlo.
  • Questi passaggi potrebbero non essere adatti ai pulcini di tacchino, fenicottero, pukeko, fagiano o di qualsiasi altro uccello che stai pensando di adottare.

Avvertenze

  • Non usare come giaciglio per i pulcini trucioli di cedro, segatura o riccioli di legno trattato.
  • Non portare mai via un pulcino dalla madre. Questo articolo offre indicazioni sulla cura di pulcini addomesticati.

Cose che ti Serviranno

  • Lampadine da 250 watt
  • Trucioli di legno non trattato
  • Gabbie per i pulcini
Information
Users of Guests are not allowed to comment this publication.