Come Imparare a Dire No

Опубликовал Admin
22-02-2019, 09:00
274
0
Molte persone hanno difficoltà a dire "No". Se qualcuno ti chiede un favore o di prendere un impegno, potresti sentirti obbligato a dire di sì. Ricorda, solo perché hai la possibilità di fare qualcosa, non significa che sei costretto a farla. Trova il modo migliore di dire "No" pensando ai tuoi limiti personali e alla situazione. Quando rispondi in modo negativo, fallo con educazione e specificando con chiarezza perché non intendi superare i tuoi limiti. Impara a evitare il senso di colpa dopo il "No", considerando che hai sempre il diritto di rifiutare un invito o un favore. Non c'è niente di male nel dare la priorità a te stesso e alla tua salute mentale.

Considerare Come Dire No

  1. Concediti il permesso di dire no. Molte persone rispondono "Sì" istintivamente quando qualcuno chiede loro un favore. Ricorda, non sei mai obbligato ad acconsentire e in alcuni casi non c'è niente di male a dire "No". Tieni a mente questo aspetto mentre ti prepari a rispondere negativamente, in modo che diventi più facile.
    • Se non dici mai "No", questo può avere conseguenze negative. Potresti incoraggiare gli altri a fare troppo affidamento sui tuoi favori. Potresti anche sprecare troppe energie e perdere la concentrazione.
    • Se dici "Si" troppo spesso, puoi perdere occasioni buone. Impiegando troppo tempo per le cose che non vuoi fare, non ne avrai molto per te stesso.
    • Dedica il tuo tempo alle attività che ti piacciono davvero invece di rispondere "Sì" istintivamente. Ad esempio, se accettassi di aiutare un amico con un trasloco per un intero fine settimana, potresti essere costretto a rifiutare un invito per una gita in montagna con un altro gruppo di amici.
  2. Stabilisci i tuoi limiti personali. È più facile dire "No" se hai un motivo per farlo. Tuttavia, non deve trattarsi di una ragione concreta. Molte persone pensano che se hanno la possibilità di fare qualcosa, dovrebbero farla. Il motivo per dire "No" può essere semplicemente il rispetto dei tuoi limiti personali. Pensa ai limiti che vuoi imporre e rispettali con orgoglio.
    • Considera che cosa puoi fare ragionevolmente e che cosa ti piace fare davvero. Puoi dire "No" alle attività che prosciugano le tue energie o che ti distraggono. Puoi imporre limiti specifici in merito alle cose che accetti di fare.
    • Ad esempio, potresti apprezzare la solitudine. Puoi importi il limite di non uscire per entrambe le sere del fine settimana e utilizzarlo per dire "No". Ad esempio: "Mi piacerebbe uscire con te sabato, ma ho già un impegno venerdì. Non esco mai due sere di fila, perché mi stanco troppo".
    • Puoi anche imporre dei limiti sugli impegni personali. Ad esempio, puoi seguire la regola di fare volontariato solo per due eventi di beneficenza al mese se si tratta di impegni compatibili con il tuo programma.
  3. Fai attenzione alle potenziali tecniche di persuasione. Spesso le persone non accettano i no. Se dici "No" a qualcuno, potrebbe usare delle strategie per cercare di farti cambiare idea. Impara a conoscerle, in modo da restare fermo sulla tua posizione.
    • Le persone possono provare a convincerti a fare qualcosa con il senso di colpa per un favore non ricambiato. Ricorda, solo perché qualcuno ti ha fatto un favore, non significa che gli devi qualcosa. Gli amici non tengono il punteggio.
    • Spesso le persone insistono. Se rispondi negativamente a una richiesta, possono cercare di farti acconsentire a un impegno o a un favore più piccoli. Ricorda di essere deciso. Continua a dire "No".
    • Le persone possono anche cercare di convincerti a fare qualcosa paragonandoti ad altri. Possono dirti che un'altra persona ha già offerto il suo aiuto. Tu però non sei un'altra persona. Non sei costretto a fare qualcosa solo perché qualcun altro lo ha fatto.
  4. Esercitati a dire "No". Può sembrarti sciocco, ma puoi davvero fare pratica a dire no anche da solo. Mettiti davanti allo specchio e guardati negli occhi. Prova a dire un "No" deciso immaginando di parlare con qualcuno, in modo da sentirti più a tuo agio con la parola. Molte persone non dicono no perché si sentono nervose e acconsentono per evitare l'ansia. Facendo pratica allevierai parte di quell'ansia.

Dire No

  1. Chiedi più tempo prima di prendere un impegno. Potresti avere l'istinto di rispondere "Sì" a tutte le richieste di favori. Prendi l'abitudine di non dire subito sì automaticamente. Quando ti viene chiesto di fare qualcosa, rispondi "Ci penserò" o "Posso farti sapere tra poco? Mi piacerebbe aiutarti, ma forse ho già un impegno".
    • Di solito, dire "Ci penserò" è sufficiente per liberarti di una persona insistente. Questo ti dà il tempo di riflettere davvero sulla risposta.
    • Dopo aver detto che penserai alla tua risposta, puoi decidere se accettare o no. Se preferisci non fare qualcosa, replica con un "No" deciso.
    • Ad esempio, se un amico ti chiede se puoi tenere il suo gatto durante le feste di Natale, puoi dire: "Devo controllare i miei impegni. Ti faccio sapere".
  2. Inizia con un complimento o esprimendo la tua gratitudine. Anche se il tuo "No" deve essere deciso, ti sentirai meglio se sarai educato. Quando deludi qualcuno, indora la pillola iniziando con un complimento. Esprimi la tua gratitudine per essere stato invitato o preso in considerazione.
    • Ad esempio, "Sono contento che tu ti fidi di me al punto da tenere Fufi. Per me significa molto che tu sia disposto a lasciarmi il tuo gatto, perché so quanto tieni a lui".
  3. Rispondi con un chiaro "No". Dopo la gentilezza iniziale, puoi dire no. Assicurati che sia chiaro che ti stai rifiutando, in modo che l'altra persona non insista e non ripeta la richiesta.
    • Ad esempio: "Non ho proprio il tempo di andare e venire da casa tua questo fine settimana. Ho già degli impegni con la mia famiglia".
  4. Ringrazia e incoraggia la persona. Concludi la conversazione con una nota positiva. Puoi essere deciso senza essere scortese o aggressivo. Ringrazia la persona per aver pensato a te e augurale buona fortuna.
    • Ad esempio: "Di nuovo, sono felice che ti fidi di me. Buona fortuna, sono sicuro che troverai qualcuno che possa badare al tuo gatto".

Evitare il Senso di Colpa

  1. Considera i motivi per cui non dici di no. Se devi imparare a dire "No", probabilmente eviti di farlo per abitudine. Pensa alle ragioni che ti fanno sentire a disagio quando devi rifiutare una richiesta. Questo può aiutarti a capire se la tua incapacità di dire di no è irrazionale.
    • Potresti avere l'istinto naturale di compiacere le altre persone e non voler farle arrabbiare.
    • Potresti anche evitare i confronti se persino i litigi più piccoli sono stressanti per te.
    • Potresti preoccuparti di far arrabbiare le persone e avere l'impressione irrazionale che le persone non ti apprezzeranno se dirai "No".
  2. Ricorda che non serve un motivo per dire "No". Alcune persone sentono l'obbligo di avere una buona ragione per dire di no, ma non è così. Se non vuoi fare qualcosa, puoi decidere di non farla. Cerca di ricordarti questo fatto quando non riesci a pensare a un motivo per dire no.
    • Ad esempio, se un amico ti invita a un concerto e non ti piace la musica dal vivo, puoi dirlo. Prova: "No grazie. Non sono un amante della musica dal vivo, quindi per questa volta devo declinare il tuo invito".
    • Oppure, se qualcuno ti invita a uscire una sera in cui hai voglia di restare in casa, puoi dire: "Sai, stasera non me la sento di uscire, magari un'altra volta".
  3. Accetta che i limiti sono personali e soggettivi. Devi imparare ad ammettere i tuoi limiti per riuscire a dire "No". È naturale che i tuoi limiti siano diversi da quelli delle altre persone. Non sentirti a disagio per la tua personalità e rispetta le tue necessità.
    • I nostri limiti sono una proiezione della nostra personalità. Di conseguenza, non hanno un valore intrinseco. Non sono migliori o peggiori di quelli delle altre persone.
    • Non paragonare mai i tuoi limiti a quelli degli altri. Ad esempio, potresti sentirti in colpa perché un collega è entusiasta all'idea di andare alle feste di lavoro nei bar affollati, mentre per te sono attività da evitare assolutamente.
    • Il tuo collega potrebbe essere più estroverso o meno timido di te. Non c'è niente di male. Hai tutto il diritto di dire "No" a quegli eventi, anche se gli altri partecipano, perché superano i tuoi limiti personali.
  4. Non ripensare alla tua risposta. Se hai la tendenza a rimuginare sulle tue decisioni, dire "No" diventa più difficile. Una volta detto no, accetta la tua decisione e vai avanti.
    • Concentrati sulle sensazioni positive. Se hai detto "No" a un'attività che ti avrebbe arrecato stress o prosciugato le tue energie, dovresti sentirti sollevato.
    • Dai la priorità ai sentimenti positivi dopo aver detto "No". Cerca di evitare il senso di colpa.
  5. Considera che dire "No" può aiutarti a evitare il risentimento. Se cerchi per natura di compiacere il prossimo, potresti dire "Sì" anche quando farlo non è salutare e sviluppare così risentimento. Ad esempio, se accetti di aiutare un amico ogni volta che gli serve un favore, potresti iniziare a provare sentimenti negativi nei suoi confronti. Dire di no potrebbe farti sentire in colpa temporaneamente, ma è meglio affrontare un'emozione momentanea piuttosto che rischiare di rovinare un rapporto prezioso.
  6. Migliora la tua autostima. Il motivo per cui alcune persone fanno fatica a dire "No" è perché non ritengono che i loro desideri e le loro necessità siano importanti come quelli degli altri. Per evitare il senso di colpa dopo aver detto "No", prova ad accrescere la tua autostima. Ecco alcune strategie da provare:
    • Scrivi l'elenco dei tuoi punti di forza.
    • Usa le autoaffermazioni positive per incoraggiarti.
    • Esplora i tuoi interessi e trova il tempo per te stesso.
    • Evita di paragonarti ad altre persone.
    • Poniti obiettivi realistici.
Теги:
Information
Users of Guests are not allowed to comment this publication.
ТОП