Come Scongelare le Tubature

Опубликовал Admin
14-05-2019, 01:00
778
0
L'acqua può congelare nei tubi dell'impianto domestico a causa del nastro in teflon avvolto non correttamente, del termostato non funzionante o per un isolamento inadeguato. Nell'eventualità ancora peggiore, l'acqua congelata può rompere il condotto e causare gravi danni. Inizia ispezionando le tubature alla ricerca di fessure e crepe, oltre a individuare la valvola centrale per chiuderla e non rischiare allagamenti, se necessario. Se sei riuscito a evitare questa possibilità, applica un calore delicato o un prodotto isolante per scongelare i tubi.

Individuare il Tubo Congelato

  1. Restringi il campo di ricerca. Apri tutti i rubinetti per capire quali funzionano. Se l'acqua scorre da uno ma non da un altro, il problema è localizzato lungo i condotti fra i due. Lascia tutti i rubinetti leggermente aperti; un sottile flusso di acqua corrente proveniente dalle tubature funzionanti evita ulteriori congelamenti e permette di fondere il ghiaccio che si è già formato. Apri anche quelli bloccati per ridurre la pressione all'interno dei tubi.
    • I rubinetti sono in genere ubicati sulle mura esterne, quindi nella parte anteriore e posteriore della casa.
  2. Controlla le aree più soggette a questo problema. Se un ampio settore della casa è senz'acqua, ispeziona le zone più accessibili e in cui ci sono maggiori probabilità che si sia congelato un tubo prima di rompere le pareti. Procedi verificando gli elementi descritti di seguito, a meno che tu non sia in grado di restringere la ricerca a una parte più piccola dell'abitazione:
    • Tubature che si trovano all'interno o in prossimità di intercapedini non isolate, soffitte o cantine;
    • Tubi vicini alle prese d'aria fredda o a del cemento freddo;
    • Rubinetti e valvole esterni;
    • I condotti esterni possono congelarsi, ma controllali per ultimi, perché la maggior parte di questi è progettata per evitare che si riempia con acqua stagnante.
  3. Cerca possibili crepe o perdite. Esamina con attenzione le tubature della zona interessata. L'acqua congelata può rompere i condotti a causa dell'aumento della pressione, in genere spaccandoli nel senso della lunghezza o causando delle crepe vicino alle giunzioni.
    • Per ispezionare la parte posteriore dei tubi vicini alle pareti e nelle altre aree difficili da raggiungere, usa una torcia e un grande specchio dotato di manico telescopico che puoi comprare in ferramenta.
    • Se trovi una perdita, chiudi immediatamente la valvola centrale. Chiama un idraulico per cambiare il tubo o riparalo da solo, se sei in grado.
  4. Trova la zona congelata. Supponendo che non ci siano perdite o rotture, trova la sezione del condotto piena d'acqua solidificata usando uno dei seguenti metodi:
    • Percepisci la temperatura del tubo con la mano oppure utilizza un termometro a infrarossi per localizzare le aree molto più fredde delle altre;
    • Picchietta il condotto con il manico di un cacciavite o un altro oggetto alla ricerca di un suono più sordo e "pieno";
    • Se hai escluso dal problema tutte le tubature accessibili della zona interessata, passa alla sezione successiva per scongelare i tubi che si trovano dentro le pareti.

Scongelare i Tubi dell'Acqua

  1. Lascia i rubinetti leggermente aperti. Apri quello collegato al tubo congelato e quelli funzionanti che si trovano nelle vicinanze lasciandoli gocciolare. Ci sono meno probabilità che l'acqua corrente congeli rispetto a quella ferma. Se scorre attraverso o in prossimità della zona bloccata, potrebbe contribuire a fondere il ghiaccio nel giro di un'ora o due.
    • Se noti qualunque crepa nel tubo, chiudi immediatamente la valvola principale dell'impianto e fai lo stesso con tutti i rubinetti.
  2. Usa un asciugacapelli o una pistola termica. Accendi l'elettrodomestico e dirigi il flusso di calore sul tubo interessato, muovendoti per tutta la lunghezza. Mantieni il phon in movimento e non appoggiarlo direttamente sulla tubatura, altrimenti il calore improvviso o mal distribuito può causarne la rottura. Se i tubi sono di metallo, puoi utilizzare allo stesso modo la pistola termica, che è più potente.
    • Le tubature di PVC si possono danneggiare anche con temperature pari a 60 °C. Non usare mai la pistola termica o un'altra fonte diretta di calore più intensa di un asciugacapelli.
    • Le valvole esterne sono spesso dotate di guarnizioni in canapa idraulica e altri materiali non resistenti al calore; scaldale lentamente e con cautela.
  3. Applica un cavo scaldante. Acquistane uno in ferramenta, avvolgilo creando un unico strato attorno alla lunghezza del tubo congelato e collegalo alla presa di corrente. Il cavo è composto da una serie di elementi scaldanti che aumentano la temperatura quando vengono accesi.
    • Non sovrapporre il cavo; avvolgilo attorno al tubo una volta o con un andamento a spirale.
  4. Scalda l'aria circostante. Posiziona delle stufette, delle lampadine incandescenti senza paralume o delle lampade riscaldanti nella stanza in cui si trova il tubo, in prossimità del condotto ma senza toccarlo. Negli ambienti di grandi dimensioni, usa diverse fonti di calore per aumentare la temperatura del tubo in maniera sicura e uniforme.
  5. Versa del sale nello scarico congelato. Il sale abbassa il punto di fusione del ghiaccio, facendolo sciogliere a temperature inferiori; lasciane cadere circa 15 g nello scarico e concedigli il tempo di agire sul ghiaccio.
    • Puoi fare un tentativo sciogliendo il sale in 120 ml di acqua bollente, ma rischi di far scoppiare la tubatura a causa del repentino sbalzo di temperatura.
  6. Avvolgi il condotto in asciugamani caldi. Indossa dei guanti di gomma e bagna i teli in acqua molto calda. Strizzali e avvolgili in maniera sicura attorno alla sezione congelata; sostituiscili con altri nuovi, bagnati e caldi ogni 5-10 minuti, finché il ghiaccio non si scioglie.
    • Non lasciare i tessuti freddi e bagnati attorno ai tubi.

Scongelare i Tubi dentro le Pareti

  1. Dirigi il flusso di una stufetta elettrica all'interno di una presa d'aria. Se riesci a localizzare uno sfiato d'aria, avvicina l'elettrodomestico all'apertura, in modo che vi soffi dentro. Usa una scatola di cartone o un telo di plastica per minimizzare la dispersione di calore nella zona circostante.
  2. Accendi il riscaldamento. Imposta il termostato di casa a 24-27 °C e aspetta due o tre ore.
    • Apri gli sportelli dell'armadio e dei pensili per permettere all'aria calda di avvicinarsi il più possibile alle pareti.
  3. Pratica un foro nel muro. Purtroppo, è una procedura spesso necessaria per raggiungere un tubo congelato e risolvere la situazione prima che esploda. Segui le istruzioni della prima parte dell'articolo per individuare la sezione che con maggiore probabilità è interessata dal problema. Utilizza un seghetto per cartongesso o qualche altro strumento idoneo per praticare il foro e poi affidati ai metodi di scongelamento elencati in precedenza.
    • Se si tratta di un problema ricorrente, valuta di installare uno sportello sopra il foro invece di riparare la parete, in modo da avere un facile accesso alla tubatura in futuro.

Prevenire il Congelamento

  1. Isola i tubi che si trovano nelle zone fredde rivestendoli con gommapiuma speciale, stracci o altro materiale analogo. Se nei paraggi c'è una presa elettrica, puoi avvolgerli con un cavo scaldante senza inserire la spina, ma che potrai accendere all'arrivo dei mesi freddi.
  2. Proteggi le tubature dal vento e dall'aria fredda. Controlla le intercapedini e i muri esterni alla ricerca di fori e ripara ogni fessura per ridurre al minimo l'esposizione all'aria fredda. Usa delle barriere contro il vento o delle protezioni per coprire le valvole e i rubinetti esterni.
  3. Scalda la zona. Durante l'inverno accendi una lampadina incandescente da 60 watt in prossimità o appena sotto il tubo che si era congelato in precedenza; se utilizzi questo metodo per scaldare le intercapedini o altre zone che non sono in piena vista, verifica che non ci siano al loro interno dei materiali infiammabili.
  4. Fai scorrere un po' d'acqua corrente dal rubinetto. Se l'acqua scorre dentro le tubature, ci sono molte meno probabilità che queste congelino, dato che ne percorre la lunghezza prima di avere il tempo di diventare ghiaccio. Quando le temperature scendono sotto lo zero, tieni i rubinetti leggermente aperti in modo che esca un filo d'acqua.
    • Puoi regolare il galleggiante dello sciacquone del WC per mantenere l'acqua in movimento anche quando il serbatoio è pieno.

Consigli

  • Se si prevede che le temperature salgano nel giro di un giorno, usare l'acqua in bottiglie per un po' è meno costoso rispetto all'acquisto di nuove attrezzature e al dispendio energetico necessari per scongelare i condotti.

Avvertenze

  • Non rompere il muro, a meno che tu non sia certo della posizione del tubo congelato.
  • Non versare mai un liquido disgorgante o altri prodotti chimici nel tubo congelato, perché potrebbe farlo scoppiare rilasciando troppo gas o calore. Puoi usare una piccola quantità d'acqua calda come ultima risorsa, ma anche questo rimedio comporta dei rischi.
  • Non usare mai la fiamma ossidrica per scaldare un tubo congelato; potresti distruggere il condotto e innescare un incendio.
  • Lavora sempre in un ambiente asciutto quando utilizzi attrezzatura elettrica.

Cose che ti Serviranno

  • Termometro a infrarossi
  • Asciugacapelli
  • Pistola termica
  • Stracci
  • Acqua
  • Cavi scaldanti
  • Seghetto per cartongesso
  • Stufetta
Теги:
Information
Users of Guests are not allowed to comment this publication.