Come Sverminare il Cavallo

Опубликовал Admin
1-06-2019, 16:00
524
0
Se noti che il tuo cavallo manifesta segni di dolore o disagio, dovresti verificare se ha i vermi. Questi parassiti interni possono provocare coliche, diarrea, perdita di peso, ulcere, piaghe alla bocca e addome gonfio. Fortunatamente ci sono diversi trattamenti per risolvere il problema. Se sospetti che la causa del suo malessere sia da attribuire ai vermi, contatta il veterinario per trovare la cura corretta per il tuo amico equino.

Prepararsi per Sverminare il Cavallo

  1. Stabilisci se è necessaria questa procedura. Dato che tutto dipende dalla patologia che affligge il cavallo, dovrai prelevare un campione di feci e portarlo dal veterinario per farlo analizzare. Il medico eseguirà un esame coprologico per la conta delle uova dei parassiti e stabilire se l'animale è effettivamente infestato dai vermi e di quale tipologia si tratta. Così facendo il veterinario saprà trovare la cura più adatta per liberare il cavallo da questa tipologia specifica di parassiti e saprà indicarti con quale frequenza sottoporlo al trattamento.
    • Per esempio, se si tratta di una grave infestazione, potrebbe essere necessario sverminare il cavallo ogni mese, ma se il numero dei vermi è ridotto, potrebbe bastare ogni 4 mesi o anche due sole volte all'anno.
  2. Parla con il veterinario in merito alla resistenza dei parassiti al trattamento. Se svermini il cavallo quando non è necessario, i parassiti potrebbero diventare resistenti alla cura. Per questo motivo il medico ti consiglierà di cambiare i farmaci (usandone 4-6 tipi differenti) prima di ricominciare con il primo prodotto che hai utilizzato per il trattamento iniziale. Alcuni cavalli possono sviluppare una resistenza naturale ai vermi e in questo caso non hanno bisogno di una cura vermifuga. Per tale motivo è importante eseguire l'analisi delle feci.
    • Se l'animale ha una grave infestazione, un farmaco vermifugo quotidiano potrebbe essere d'aiuto per evitare che si sviluppi una situazione ben più grave tra un trattamento e l'altro. Questi medicinali quotidiani, tuttavia, non devono essere considerati come una soluzione completa per eliminare i parassiti, perché sono efficaci solo con alcuni tipi di vermi. Per tutte queste ragioni vanno assunti solo a scopo di "mantenimento" dopo un trattamento "d'urto".
  3. Valuta i medicinali. Il veterinario discuterà con te circa i diversi farmaci vermifughi. Tra questi ci sono il fenbendazolo, l'ivermectina, la moxidectina, il pirantel e il praziquantel. Dato che ogni farmaco agisce in maniera leggermente differente, il veterinario saprà indicarti qual è più efficace per il caso specifico del tuo animale. Quelle elencate di seguito sono le classi di farmaci che vengono prese in considerazione:
    • I benzimidazoli (come il fenbendazolo), diversamente da altre tipologie di farmaci, possono uccidere le uova dei nematodi e sono disponibili in granuli, pasta e in sospensione. Di solito questi medicinali devono essere assunti per diversi giorni consecutivi.
    • I lattoni macrociclici (come l'ivermectina e la moxidectina) sono alcuni dei farmaci più efficaci e possono anche uccidere i parassiti esterni, come i pidocchi e gli acari. Devono essere assunti per 3 o 4 giorni prima che inizino a diventare efficaci.
    • L'isochinolina e la pirazina (come il praziquantel) sono efficaci solo contro i nematodi e non contro le tenie. Per questo motivo, vengono assunti solo con i lattoni macrociclici.
  4. Dai al cavallo la dose corretta di farmaci. Devi conoscere il peso dell'animale per poter dosare il medicinale nelle giuste proporzioni e secondo le indicazioni del veterinario. Se il farmaco fosse insufficiente, la cura potrebbe essere inefficace e allo stesso tempo favorire la resistenza dei vermi. La maggior parte dei medicinali contro questi parassiti è molto sicura, quindi è meglio sovrastimare la dose piuttosto che peccare per difetto, soprattutto se il tuo animale non apprezza il sapore del vermifugo e tende a sputarlo. Valuta di dargliene di più per compensare il medicinale che sputerà.
    • Sappi che molte siringhe di vermifugo per uso orale contengono abbastanza principio attivo per un cavallo da 600 kg. Se il tuo animale è più grande, potrebbero servirti due siringhe. Alcuni veterinari suggeriscono di aggiungere alla dose prescritta una quantità di medicinale necessaria per 125 kg di peso (pari a una tacca sulla siringa), a prescindere dalla taglia del cavallo.
    • Per conoscere il peso del tuo animale, acquista un metro a nastro specifico presso il grossista da cui compri il cibo per animali o nel negozio di articoli per equitazione. Misura la circonferenza toracica dell'equino e trova il valore corrispondente sulla tabella specifica per stimarne il peso.

Sverminare il Cavallo con una Siringa per Uso Orale

  1. Prepara il cavallo e il farmaco. La bocca dell'animale dovrebbe essere vuota, senza fili d'erba o paglia, altrimenti sarebbe molto facile per lui sputare il farmaco sotto forma di pasta. Il cavallo dovrebbe indossare la cavezza in modo che tu abbia qualcosa da afferrare mentre somministri il vermifugo. Fai in modo che la siringa sia già pronta, rimuovendone il tappo e impostando l'anello di dosaggio sulla tacca corretta, che puoi vedere sul cilindro della siringa stessa.
    • Assicurati di dare cibo e acqua all'animale prima di somministrargli il medicinale, dato che il sapore di quest'ultimo potrebbe renderlo inappetente o indurlo a non bere per qualche ora. Questo dettaglio è fondamentale nel caso il cavallo avesse fatto esercizio fisico e fosse molto più accaldato e assetato del solito.
  2. Inserisci la siringa nella bocca dell'animale. Fai in modo che la punta sia diretta verso la lingua sollevandogli le labbra e inclinando lo strumento verso la parte posteriore del cavo orale. Il posto migliore per inserire la siringa è la fessura tra i denti incisivi e canini nella parte anteriore della bocca oppure quella tra i molari nella zona posteriore. Verifica di riuscire a impugnare lo stantuffo in modo da poterlo premere senza difficoltà.
    • Non preoccuparti troppo di posizionare correttamente la punta della siringa. Fintanto che si trova dentro la bocca del cavallo, ci sono molte probabilità che il farmaco ricopra la lingua, i denti o le mucose delle guance e che quindi venga ingoiato.
  3. Somministra il farmaco. Premi lo stantuffo per far uscire il vermifugo dallo strumento all'interno del cavo orale dell'animale. Cerca di agire in maniera rapida per non spaventare il tuo amico a quattro zampe. Quando tutto il medicinale è stato somministrato, tieni la testa del cavallo sollevata per alcuni secondi; in questa maniera gli impedisci di sputare.
    • Se il tuo animale sputa regolarmente il vermifugo, allora prova a offrirglielo mescolandone piccole quantità al suo cibo.

Sverminare il Cavallo con un Medicinale in Pellet

  1. Acquista un farmaco vermifugo in pellet. Questa tipologia di farmaco viene generalmente mescolata con la biada e i cereali dell'animale. Chiedi al veterinario di prescriverti un tipo particolare di medicinale e di consigliarti anche il giusto dosaggio. Solitamente puoi leggere la posologia anche sulla confezione del prodotto, in base al peso dell'animale.
    • Programma il trattamento come raccomandato dal veterinario. Dovrai offrire al cavallo la giusta dose di pellet per tutto il tempo necessario.
  2. Misura la quantità di farmaco. Usa il misurino incluso nella confezione per dare la dose adeguata di medicinale al tuo amico equino. Mescolalo alla biada o ai cereali. Prepara in questo modo solo "un pasto" del cavallo e non tutto il cibo che riceverà in una giornata. Evita di mescolare i pellet ad altre delizie diverse dai cereali.
    • Se mescoli il farmaco ai cereali, puoi essere sicuro che il cavallo mangerà tutta la dose di vermifugo. Se invece lo mischi ad altri alimenti o al foraggio in pellet, gli permetti di "scegliere" il cibo e tralasciare il medicinale.
  3. Dai da mangiare all'animale. Offrigli i cereali mescolati al vermifugo. Accertati che finisca tutta la razione, in modo da essere sicuro che abbia assunto tutta la dose. Se il cavallo si rifiuta di mangiare, aggiungi un po' di melassa liquida al pasto per incoraggiarlo.
    • Se hai deciso di dargli del fieno, accertati che prima abbia consumato tutta la sua razione di cereali e vermifugo.

Consigli

  • Sebbene non siano comuni come le siringhe orali e i pellet, sono disponibili anche i vaccini contro i vermi. Solo il veterinario o un allevatore di cavalli esperto dovrebbe somministrare questo tipo di farmaco, iniettandolo nel sito adeguato.
  • Sii pronto a "reazioni violente e strattoni"; alcuni cavalli reagiscono in questo modo quando percepiscono movimenti o materiali sconosciuti vicino alla loro testa. Uno strattone molto violento potrebbe causare dei danni all'attrezzatura o un infortunio all'animale, soprattutto se questo è legato.

Avvertenze

  • I cavalli sono animali grandi e possono reagire con violenza alle situazioni che li mettono a disagio. Se dubiti delle tue capacità, chiedi al veterinario di mostrarti come somministrare il vermifugo al tuo esemplare.
Теги:
Information
Users of Guests are not allowed to comment this publication.