Come Fare il Nodo Francese

Опубликовал Admin
19-09-2019, 01:00
234
0
Il nodo francese è una tecnica di ricamo per realizzare dei piccoli nodi stretti che, se raggruppati, possono rappresentare dei fiori o altri elementi decorativi, e dar vita a delle graziose opere artigianali. Una volta terminato il tuo lavoro di cucito, all'uncinetto o a maglia, potrai dargli un tocco da maestro decorandolo con dei "puntini."

Passaggi

  1. Infila l'ago. Puoi usare un unico filo lungo circa 30 cm, oppure tre fili da ricamo insieme. Se vuoi realizzare un nodo francese in tessuto, hai bisogno di un ago con una cruna più larga e più robusto del solito, oppure puoi usare addirittura un ago da filato.
    • Se usi fili separati, tratta le estremità dei fili separatamente – fai il nodo in prossimità dell'estremità di un solo filo, e non degli altri. Fai in modo che il filo annodato sia leggermente più lungo degli altri due. Questo filo servirà a fissare il punto; gli altri due faranno "corpo".
  2. Fai uscire l'ago da dietro. Tira il filo in tutta la sua lunghezza, posizionando il nodo sul bordo della stoffa.
    • Se usi diversi fili insieme, il nodo ne tenderà uno, e lascerà gli altri liberi di passare. Così è come dovrebbe funzionare.
    • Se la stoffa è ricamata, puoi anche fissare il filo sul retro con due punti.
  3. Punta l'ago verso il basso e avvolgi il filo intorno all'ago per tre volte. Infila nuovamente l'ago nella stoffa ad appena 1-2 punti di distanza da dove è uscito dal retro. Quindi, tira forte il filo intorno alla base dell'ago: ecco che comincia a formarsi il punto.
    • Per rifinire: prendi il filo tra l'indice e il pollice della mano sinistra (o della destra se sei mancino), a circa 5 cm dalla stoffa. Avvolgi il filo intorno all'ago verso di te – due volte per un nodo di dimensioni ridotte, tre o quattro volte per un nodo più grande. Tira forte il filo per fare in modo che scivoli giù dall'ago, dove puoi vedere il nodo pronto e in attesa di formarsi.
    • Se lavori su un tessuto più compatto, come la tela Aida, può essere opportuno tornare indietro con l'ago a pochi millimetri dal foro originale, in modo da non tirare il nodo sul retro.
  4. Tira il filo attraverso il doppio ordito, e di nuovo all'interno della stoffa. Punta l'ago nella stoffa nel punto da cui è uscito inizialmente. Mentre procedi, continua a tenere il filo teso con la mano sinistra, sollevandolo un po' con il pollice in modo che non si attorcigli. I fili si annoderanno quindi nella forma corretta.
    • Esercita una continua tensione sul filo – il nodo dovrebbe cominciare a formarsi prima che l'ago esca. Se hai lavorato correttamente, il doppio ordito formerà come un piccolo "bocciolo" nel punto di inserimento – il nodo francese.
    • Non strappare il filo – rischi di vanificare tutto il tuo duro lavoro. Tira lentamente, per evitare che i tuoi fili si aggroviglino e si annodino in modo scorretto.
  5. Fissa il filo sul retro. Questo riesce meglio se tieni la stoffa stesa su una superficie rigida, come ad esempio un libro o una rivista, e non sulle ginocchia. Se vuoi creare più nodi, puoi scegliere se legarli o fissarli a dei punti già esistenti. Se li fissi, non correrai il rischio che si disfino.
    • Ripeti i passaggi precedenti tutte le volte che preferisci. Se vuoi fare una serie di nodi francesi, ricomincia dal primo passaggio a 1 o 2 punti di distanza dal primo nodo. Continua a lavorare finché non sei soddisfatto della serie di nodi. Quando avrai finito, potrai dire di padroneggiare la tecnica del nodo francese.
  6. Finito.

Consigli

  • Per fare un nodo francese in stoffa, usa un ago da cucito, ma con la cruna larga.
  • Usa un colore compatibile con il tuo disegno. Se hai fatto un lavoro di cucito con una forma specifica, usa un colore già presente nella stoffa,altrimenti stonerà. Ad esempio: verde, rosa, giallo.

Avvertenze

  • Attento a non pungerti con l'ago, se ne usi uno da cucito.
Теги:
Information
Users of Guests are not allowed to comment this publication.