Come Cambiare le Candele dell'Auto

Опубликовал Admin
28-09-2016, 08:05
749
0
Le automobili con motori a benzina o GPL funzionano grazie a esplosioni controllate di energia gestite in parte dalle candele di accensione. Questi elementi veicolano la corrente elettrica dal sistema di accensione incendiando il carburante. Le candele sono una parte essenziale di ogni motore a combustione funzionante; come ogni parte meccanica, sono soggette a usura, ma sono anche pezzi relativamente semplici da controllare e riparare, se disponi degli attrezzi giusti e di qualche conoscenza meccanica. Continua a leggere per saperne di più.

Smontare le Vecchie Candele

  1. Individua le candele nel vano motore della tua auto (consulta il manuale d'uso e manutenzione). Quando apri il cofano della macchina, dovresti vedere un insieme di 4-8 cavi che portano a diversi punti dello scomparto del motore. Le candele si trovano sul motore alla fine di questi cavi, protette da una guaina.
    • Su un motore a 4 cilindri, le candele sono montate in fila sopra o su un lato del motore.
    • Nei motori a 6 cilindri, le puoi trovare sulla parte superiore o a lato della testa del motore. Nei modelli V6 o V8 sono distribuite in maniera uniforme su ciascun lato del motore.
    • Alcune macchine sono dotate di un carter motore che devi rimuovere per poter vedere i cavi collegati alle candele; seguendo i cavi raggiungerai le candele stesse. Devi sempre leggere il manuale d'uso e manutenzione per cercare l'alloggiamento delle candele, conoscerne il numero, verificare la distanza degli elettrodi e sapere la misura della chiave a bussola che ti serve per smontarle. Devi anche etichettare i vari cavi, in modo da sapere come accoppiarli ai cilindri e non confonderli quando verrà il momento di installare le nuove candele. A questo punto è buona pratica controllare eventuali danni o crepe sulle guaine e sui cavi per valutare una possibile sostituzione.
  2. Aspetta che il motore si raffreddi prima di smontare le candele. Se hai guidato l'automobile per un po', le candele, il motore e il collettore di scarico saranno molto caldi. Svita le candele solo quando ogni componente è abbastanza freddo al tatto. Nel frattempo, riunisci gli attrezzi; per cambiare le candele dell'auto avrai bisogno di:
    • Una chiave a bussola con cricchetto;
    • Una prolunga per la chiave a bussola;
    • Una bussola per le candele, in genere si tratta di un accessorio incluso in quasi tutti i set di chiavi di questo tipo;
    • Uno spessimetro, disponibile in tutti i negozi di autoricambi.
  3. Smonta la prima candela. Stacca il cavo dal motore afferrandolo il più possibile vicino alla base e muovendolo con delicatezza per arrivare alla candela sottostante. Non strattonarlo per staccarlo dalla candela o ti ritroverai con un problema maggiore e avrai rovinato il cavo. Inserisci la chiave a bussola con la prolunga e svita, lentamente e con cautela, la candela dal suo alloggiamento.
    • Quando vuoi controllare le candele per capire se devono essere sostituite, smontane solo una e verifica la distanza fra gli elettrodi. Se i contatti ti sembrano bruciati, inserisci nuovamente la candela, avvitandola con il serraggio corretto e recati al negozio di autoricambi per acquistare quelle nuove prima di procedere con i lavori. Devi smontarle una alla volta, rispettando un certo ordine; le candele si innescano seguendo una determinata sequenza e se incrociassi i cavi collegandoli alla candela sbagliata causeresti malfunzionamenti al motore che potrebbe anche non avviarsi o danneggiarsi.
    • Ricorda: se smonti più di una candela per volta, etichetta i cavi con un piccolo pezzo di scotch di carta, in modo da sapere come connetterli in futuro. Usa un criterio numerico e assegna alla candela corrispondente lo stesso valore.
  4. Misura la distanza fra gli elettrodi. Questo è un valore ben specifico che può variare da 0,71 mm a 1,52 mm, con un minimo di gioco in base allo specifico set di candele della tua vettura. Attualmente, quasi tutte le candele vengono pre-tarate prima della vendita, in base al numero del modello e alla loro applicazione; tuttavia, vale sempre la pena controllarle prima del montaggio. Fai riferimento alle specifiche riportate sul manuale d'uso e manutenzione per conoscere la distanza ottimale degli elettrodi. Usa sempre uno spessimetro per questa misurazione.
    • Se la candela è ancora in buone condizioni ed è un modello regolabile, ma il gap è maggiore di quanto dovrebbe, allora puoi tentare di tararla picchiettandola su una superficie di legno dopo avere inserito lo spessimetro fra gli elettrodi. Continua in questo modo finché la distanza non raggiunge il valore desiderato; in alternativa, compra delle nuove candele. Mediamente andrebbero sostituite ogni 20000 km oppure come indicato sul manuale d'uso e manutenzione. Non si tratta di pezzi di ricambio molto costosi e dovresti cambiarli regolarmente per prevenire problemi al motore e garantire una buona accensione.
    • Se hai deciso di cambiare tu stesso le candele, allora acquista degli attrezzi e materiale di buona qualità, ad esempio uno spessimetro di precisione. In pratica si tratta di un anello di metallo che ti permette di verificare che la distanza fra gli elettrodi sia corretta per garantire l'accensione. Lo stesso vale per i pezzi di ricambio: affidati solo a prodotti originali e di qualità, una spesa di qualche euro in più ti permette di stare tranquillo.
  5. Verifica lo stato di usura delle candele. È del tutto normale che siano in qualche modo sporche, anche se funzionano correttamente. Tuttavia, devono essere sostituite quando sono bianche, mostrano depositi di calcare attorno agli elettrodi oppure quando ci sono evidenti segni di bruciatura o mancano dei pezzi di elettrodo. Se la candela è ricoperta da una spessa incrostazione di fuliggine, devi cambiarla.
    • Se le candele sono annerite, piegate o rotte, allora hai un problema meccanico con il motore e dovresti portare l'auto in un'officina autorizzata o al concessionario senza ulteriore indugio.

Montare le Nuove Candele

  1. Compra le candele di ricambio corrette. Puoi leggere il manuale di manutenzione o il catalogo che puoi trovare al negozio di autoricambi per sapere quale tipo di candela è adatto al tuo modello di vettura, in base all'anno di produzione. Esistono letteralmente centinaia di diverse combinazioni di candele di misura variabile, i prezzi sono compresi tra 2 e 15 euro e il materiale potrebbe essere platino, iridio, ittrio e così via. Le candele costruite con metalli preziosi, in genere, sono più costose, ma il rivestimento è più resistente all'usura. Se hai dei dubbi sulla scelta, chiedi consiglio al commesso del negozio oppure al concessionario per acquistare dei ricambi originali.
    • Come regola generale dovresti acquistare lo stesso tipo di candele che già si trova sul motore. Non passare mai a un prodotto di qualità inferiore o più economico e non pensare di migliorare qualcosa che già funziona ottimamente. La casa automobilistica ha scelto un determinato tipo di candele per un valido motivo, quindi semplificati il lavoro e compra delle candele identiche, quando possibile, accertandoti che siano quelle giuste! Consulta sempre il manuale di manutenzione o chiedi informazioni al concessionario.
    • Solitamente puoi comprare delle candele regolabili su cui puoi modificare la distanza fra gli elettrodi. In questo caso devi controllarle periodicamente e provvedere alle regolazioni necessarie. La cosa più importante da verificare è che la distanza fra gli elettrodi rispetti le specifiche per il tuo veicolo. Se provvedi tu stesso a questa operazione, sei sicuro dei risultati. Per questa ragione togli le candele nuove dalla confezione e fai un rapido controllo del gap.
  2. Prima di inserire le nuove candele, pulisci la filettatura. Dovresti approfittare di questi lavori di manutenzione per controllare i segni di usura sui cavi e pulirne i terminali. Prendi una spazzola di metallo oppure usa l'aria compressa per pulire le connessioni e accertarti che l'alloggiamento delle candele sia libero da residui. Se necessario, cambia i cavi.
  3. Inserisci le nuove candele e serrale con la chiave a bussola. Puoi usare una chiave specifica per candele per svitarle e riavvitarle nel motore. Ruotale solamente un po', solo 1/8 di giro oltre il serraggio a mano. Non avvitarle mai con troppa forza, perché puoi spanare la filettatura della testa del cilindro con la conseguente necessità di riparazioni lunghe e costose. Ricorda di collegare i cavi esattamente come erano all'inizio e togli il nastro adesivo che avevi usato per etichettarli.
  4. Lubrifica le candele prima di montarle. Metti una piccola quantità di pasta antigrippaggio sulla filettatura di ognuna nel caso dovessi avvitarle a un motore in alluminio. Questo prodotto evita la reazione fra metalli diversi. Puoi anche usare una piccola quantità di composto di silicone dielettrico all'interno della guaina di protezione, dove si collega al cavo; così facendo avrai meno difficoltà a staccare il cavo alla prossima occasione. Una volta inserita nel suo alloggiamento, ruota sempre la candela in direzione opposta a quella di serraggio finché non hai allineato perfettamente le due filettature; questo accorgimento evita di avvitare malamente la candela e di danneggiare sia il motore sia la candela stessa.

Consigli

  • I nuovi modelli di automobili hanno le candele montate in posti difficili da raggiungere; per questa ragione cerca di individuarle tutte per capire come smontarle. Comincia a sostituire quelle "nascoste" prima di cambiare quelle di più facile accesso.
  • Per essere sicuro che le candele non siano troppo strette o lasche, usa una chiave dinamometrica e serrale secondo le specifiche del tuo veicolo. Puoi trovare il valore di coppia nel manuale di manutenzione oppure chiedendo all'officina della concessionaria di zona.
  • Usa una chiave a bussola per candele (dotata di guarnizione interna o di un magnete) invece di una normale, in maniera da evitare che ti cadano durante il processo di sostituzione. Se una candela dovesse cadere, la distanza fra gli elettrodi potrebbe cambiare; a questo punto dovresti tarare e pulire nuovamente il pezzo oppure sostituirlo del tutto!
  • I motori diesel non hanno le candele.
  • Quando sostituisci le candele, accertati che non cada nulla negli alloggiamenti dove vengono avvitate. Spruzza dell'aria compressa per soffiare via ogni residuo o traccia di sporcizia prima di svitare la vecchia candela. Se dovesse cadere della polvere nell'alloggiamento, accendi il motore senza inserire la candela e lascia che il pistone forzi l'aria - e quindi anche la sporcizia - all'esterno con potenti scoppi. In tal caso allontanati dal motore per evitare di essere colpito agli occhi e allontana i bambini dalla zona di lavoro.
  • È raro dover tarare la distanza degli elettrodi delle candele nuove di zecca, ma vale sempre la pena controllare. In questo modo eviti di dover controllare la stessa candela due volte solo per distrazione.
  • Gira e tira solo il corpo isolante del cavo e non il cavo stesso, per evitare che si spezzi obbligandoti poi a comprare un nuovo set di cavi d'avviamento. Esistono degli strumenti specifici per questa operazione (anche se non sono indispensabili).
  • A prescindere dal fatto se provvedi o meno alla manutenzione della tua stessa auto, vale la pena acquistare un manuale tecnico presso il concessionario, a un raduno di appassionati d'auto, su eBay o in un mercatino dell'usato. Si tratta di guide più dettagliate e specifiche rispetto al comune manuale d'uso e manutenzione che viene fornito con la macchina e valgono tutto il denaro che spendi.
  • Se il motore è stato utilizzato senza qualche candela, allora il carburante si è accumulato in questi alloggiamenti vuoti, allagando in seguito la candela. Il motore deve girare almeno per un minuto intero per bruciare la benzina che si è accumulata sotto la candela e alla fine tornerà a funzionare in maniera fluida. Ricorda però che una "grande quantità di carburante brucia molta aria" (ben più di qualche ciclo d'aria).
  • Controlla con estrema attenzione il numero del modello delle candele. Invece di essere classificate con una chiara denominazione, spesso sono etichettate con numeri un po' opachi, ad esempio 45 & 46, oppure con una serie di cifre che si possono facilmente dimenticare o scambiare, come "5245" o "HY-2425" e così via. Annota i numeri e/o le lettere su un foglio di carta e controlla sempre il codice prima di procedere all'acquisto; anche un banale errore potrebbe costarti una perdita di tempo, lavoro e non verresti rimborsato.
  • Se non hai una chiave a bussola specifica per le candele, allora puoi allentarle con una normale chiave a bussola e poi usare il terminale della guaina isolante del cavo per afferrarle ed estrarle dalla testa del motore. Inserisci le nuove candele mettendole prima nel terminale della guaina e inizialmente avvitale a mano; infine termina il serraggio con la chiave a bussola.

Avvertenze

  • Aspetta tutto il tempo necessario affinché il motore si raffreddi prima di sostituire le candele. Questi elementi raggiungono temperature molto elevate e il blocco motore potrebbe ustionarti.
  • Allontana i bambini dalla zona di lavoro e indossa sempre gli occhiali di protezione.

Cose che ti Serviranno

  • Candele di ricambio
  • Chiave a bussola o specifica per candele della stessa misura delle candele del veicolo
  • Spessimetro (facoltativo)
  • Pasta antigrippaggio
  • Composto di silicone dielettrico
  • Dispositivi di protezione personale come maschera o occhiali, tuta da lavoro e guanti
  • Prolunga per la chiave a bussola per raggiungere le candele montate in punti difficili
Теги:
Information
Users of Guests are not allowed to comment this publication.