Come Essere Socievole con la Gente che Non Conosci

Опубликовал Admin
27-09-2020, 07:40
242
0
Quasi a tutti capita di ritrovarsi in contesti in cui non si conosce nessuno. Che si tratti del primo giorno di lavoro, di un evento tra colleghi, un matrimonio o una cena a casa di amici, può essere scoraggiante interagire con gente nuova. Tuttavia, potresti trovare altre persone nella medesima situazione o che hanno vissuto la stessa esperienza con le quali puoi parlare. Quindi, iniziando una conversazione, mantenendola viva e congedandoti educatamente, hai la possibilità di socializzare con chi non conosci.

Iniziare una Conversazione

  1. Trova un interlocutore. Osserva attentamente l'ambiente circostante e vedi se c'è qualcuno che ti sembra disponibile e/o che se ne sta per conto suo. Dopodiché prova ad avvicinarti lentamente verso di lui e scambiare quattro chiacchiere.
    • Chiedi a chi ti ha ospitato se c'è qualcun altro che non fa parte del gruppo. Puoi tenere d'occhio questa persona e dirle che è stato il padrone di casa a suggerirti di rivolgerti a lei.
    • Cerca dei segnali che possono indicarti che anche chi hai adocchiato non conosce nessuno. Ad esempio, potrebbe guardarsi attorno o mettersi in disparte, lontano dalla gente. Anche se noti che qualcun altro si avvicina per parlare con il tuo potenziale interlocutore, puoi unirti a loro e inserirti nella conversazione.
    • Ricorda che è importante prendere l'iniziativa nelle situazioni in cui non conosci nessuno. Non solo potrai attirare le persone, ma sembrerai anche aperto e disponibile.
  2. Unisciti a un gruppo. Se ti trovi a un evento importante, come una conferenza o un matrimonio, in alcuni casi potresti notare che le persone tendono a formare dei gruppi. Inserisciti pian piano tra la gente con cui ti piacerebbe parlare e cogli l'occasione per dire qualcosa e presentarti.
    • Avvicinati a una persona del gruppo finché non avrai stabilito un contatto visivo e trovato il modo di presentarti.
    • Ascolta la conversazione per qualche minuto mentre cerchi di unirti al gruppo di persone che hai individuato. Prova a metterti un po' in disparte rispetto a loro e tenta un primo approccio dicendo: "Posso intervenire? Sono molto interessato a quanto state dicendo".
  3. Rompi il ghiaccio. Una volta che hai individuato una persona o un gruppo con cui vorresti socializzare, dovrai alleviare la tensione dell'approccio iniziale. Pensa a qualcosa di generico o una battuta intelligente che ti permetta di attaccare bottone.
    • Immagina che cosa devi dire prima di avvicinarti. Ad esempio, se vedi una persona con cui ti piacerebbe parlare, nota qualcosa del suo abbigliamento o del suo modo di fare per rompere il ghiaccio. Ad esempio, potresti dire: "Ci sono così tanti ragionieri in questo posto che, in qualità di avvocato, mi sento un pesce fuor d'acqua".
    • Girati verso per la persona che ti sta accanto e fai un complimento o un commento divertente. Ad esempio, se qualcuno fa una dichiarazione controversa, potresti dire: "Ho sentito bene quello che ha detto?" oppure "Non riesco a staccare gli occhi dalla tua bellissima borsa".
  4. Presentati. Dopo aver rotto il ghiaccio, presentati al tuo interlocutore. Assicurati di chiedergli il nome e ripetilo. In questo modo non solo mostrerai interesse nei suoi confronti, ma riuscirai anche a ricordare come si chiama.
    • Parla brevemente di te. Ad esempio, prova dicendo: "Ciao, mi chiamo Caterina e sono una nuova impiegata. Lavoro nel reparto delle pubbliche relazioni. Come ti chiami e di che cosa ti occupi?".
    • Prova a fare qualche commento sul nome del tuo interlocutore per ricordarlo e rompere ulteriormente il ghiaccio. Ad esempio, potresti dire: "Swami è un nome così bello e inusuale. Qual è la sua origine?" oppure "Alessio, hai lo stesso nome di un mio carissimo cugino!".
    • Considera l'idea di presentarti a una sola persona di un gruppo e chiederle di presentarti al resto dei suoi amici.

Mantenere Viva la Conversazione

  1. Trova un interesse comune. Una volta che ti sei presentato trovando un punto in comune con il tuo interlocutore, non avrai grosse difficoltà a mantenere viva la conversazione. Parla del contesto in cui vi trovate o di qualcosa che hai notato in lui per attirare e conservare la sua attenzione. Può anche darsi che ti farà conoscere altre persone con interessi simili.
    • Nota come è vestito o qualche altro particolare che lo riguardi. Ad esempio, potresti dire: "Ho notato che hai il nuovo iPad Air. Il mio modello ha già quattro anni e vorrei acquistarne uno nuovo. Come ti trovi?" oppure "Non ho potuto fare a meno di notare che stai leggendo lo mio stesso libro. Che ne pensi?".
    • Approfitta della situazione. Per esempio, se ti trovi a un evento sportivo, prova a dire: "Stai qui per partecipare o guardare?". Se si tratta di un evento di lavoro, potresti dire: "Mi occupo delle vendite e del marketing. Tu, invece?".
  2. Fai qualche complimento. La maggior parte delle persone adorano sentirsi lusingate. Trova qualcosa di piacevole da dire e rivolgi un complimento al tuo interlocutore. Potresti incoraggiare ulteriormente la conversazione e conoscere anche altre persone.
    • Cerca di fare complimenti sinceri. Le persone si rendono conto quando qualcuno cerca di adularle e accattivarsi la loro benevolenza e, in questi casi, c'è il rischio che si allontanino.
    • Fai un complimento su qualcosa che riguarda l'aspetto, il comportamento o un accessorio. Ad esempio, puoi dire: "Non ho potuto fare a meno di notare lo smalto favoloso che porti" oppure "Che bel discorso! Ti esprimi benissimo e sei molto coinvolgente" oppure "Vedo che hai l'ultima versione di Android. Ho cercato di scaricarla, ma non ci sono riuscito. Che invidia!".
    • Se anche l'altra persona ricambia i complimenti, ringraziala. Cogli l'occasione per approfondire la conoscenza.
  3. Ascolta attentamente il tuo interlocutore. Fai domande e ripeti i punti più importanti del suo discorso. In questo modo, non solo dimostrerai che lo stai ascoltando con estrema attenzione, ma anche che sei interessato a lui.
    • Sfrutta le pause durante la conversazione per chiedere chiarimenti su qualcosa che ha detto. Prova anche a riprendere un argomento all'interno della tua domanda. Ad esempio, potresti dire: "Hai detto che per lavoro devi recarti presso una regione remota del Nepal. Dove vai di preciso? Sono stato in Nepal e potrei darti alcuni consigli sulle cose da vedere e da fare".
    • Fai attenzione ai cambiamenti nel tono e nel comportamento che possono indicarti quando è il momento di fare una domanda o un'affermazione. Ad esempio, se hai l'impressione che l'altra persona esiti a parlare, potresti dire: "Hai detto che uno dei tuoi compiti consiste nel controllare la condotta del laboratorio. Come ti regoli di fronte a una brutta situazione?".
  4. Dai qualche informazione sul tuo conto. Una buona conversazione deve essere bilanciata tra tutti gli interlocutori. Assicurati di avere la possibilità di intervenire e dire agli altri qualcosa su di te e sui tuoi interessi.
    • Lascia che la conversazione segua il suo corso naturale e prendi la parola al momento giusto. Ad esempio, se si parla di un progetto al quale stai lavorando o che ti interessa, potresti dire: "È un punto molto interessante, Sara. Ho affrontato un problema simile e ho notato gli stessi schemi. Qualcun altro qui li ha riscontrati?".
    • Esprimi la tua opinione o parla senza essere invadente né interrompendo gli altri. Ad esempio, puoi dire: "Comprendo il tuo punto di vista, ma non lo condivido. Credo sia giusto che ogni persona abbia lo stesso diritto a lavorare".
    • Assicurati che il genere di informazioni che offri sul tuo conto sia simile a quello degli altri. Ad esempio, se la conversazione verte sul lavoro, limita i tuoi commenti alla tua vita professionale e non aggiungere niente che possa riguardare quella personale.
  5. Sii sincero. Alla maggior parte delle persone non piace essere circondati da individui falsi. Uno dei modi migliori per invogliare gli altri a relazionarsi con te consiste nell'essere sincero tanto nei commenti quanto nelle domande.
    • Fai attenzione a quello che i tuoi interlocutori hanno da dire. Ad esempio, potresti dire: "Capisco come sei arrivato a maturare il tuo punto di vista, Marco".
    • Prova a spaziare tra diversi argomenti. Dal momento che non conosci chi hai di fronte, considera di mantenere la conversazione leggera e divertente.
  6. Sii discreto. Evita di dare troppe informazioni o parlare degli altri quando sei con persone che non conosci. Dicendo troppo, rischi di mettere a disagio le persone e allontanarle.
    • Evita di fare commenti che potrebbero essere offensivi o toccare un argomento delicato. Sarebbe opportuno se tenessi per te le tue opinioni politiche o religiose quando sei a contatto con un gruppo o una persona che non conosci.
    • Chiedi dei chiarimenti se non sei sicuro di qualcosa. Ad esempio, potresti dire: "Ritengo che la ricerca sulle cellule staminali sia abbastanza controversa all'interno della comunità evangelica. Potrebbe parlarmene un po' più approfonditamente?".
    • Ricorda di non dire niente di negativo su altre persone. Se ti trovi tra gente che non conosci, sicuramente non saprai chi è amico di chi. Pertanto, astieniti dal fare commenti negativi o evita di appoggiare un discorso biasimevole pronunciato da qualcun altro. Non farti coinvolgere in questo genere di situazioni dicendo per esempio: "Oh, non lo conosco, non ho nulla da aggiungere".

Congedarti Educatamente

  1. Trova una scusa semplice. Volente o nolente, ti capiterà di dover chiudere una conversazione con una persona che non conosci. Inventa una semplice scusa e tirati fuori dalla conversazione lasciando una buona impressione. Potresti dire che:
    • Vuoi prendere un altro drink o qualcosa da mangiare;
    • Devi fare una telefonata importante;
    • Devi andare a bagno;
    • Vai a prendere una boccata d'aria fresca.
  2. Approfitta delle interruzioni. Se qualcosa o qualcuno interrompe la conversazione, cogli l'occasione per terminare la conversazione. In questo smodo potrai trovare un'altra persona o un altro gruppo con cui socializzare o discutere.
    • Fai attenzione alle pause che avvengono durante la conversazione. Se noti tanti "uhm" e "ah", possono essere segnali che indicano che devi congedarti. Dopo aver guardato l'orologio, potresti dire: "Caspita, solo ora mi sono accorto di quanto si è fatto tardi" oppure "È stato un vero piacere parlare con voi, ma devo andare alla toilette".
    • Guardati intorno spostando l'attenzione su qualcos'altro. Ad esempio, dopo aver dato un'occhiata al tavolo del rinfresco, puoi dire: "Wow, non sapevo che il buffet avrebbe chiuso così presto. Devo prendere qualcosa da mangiare, perché non ho ancora cenato".
    • Controlla se nei paraggi c'è qualcun altro con cui hai già scambiato quattro chiacchiere e nominalo al tuo interlocutore. Ad esempio, potresti dire: "Sai, prima parlavo con Tommaso della stessa cosa. Forse potremmo andare da lui e chiedere la sua opinione. Sembrava molto interessato all'argomento".
  3. Tieni conto dei tempi degli altri. Formula il tuo saluto come se fosse un vantaggio per il tuo interlocutore. Per esempio, per comunicare che sei pronto a chiudere la conversazione, potresti dire: "Non voglio monopolizzare il tuo tempo".
    • Scusati con frasi come: "Con tutte queste persone interessanti intorno sicuramente non vorrai che monopolizzi il tuo tempo. Ti lascio andare nella speranza di rivederti presto".
  4. Prendi le informazioni di contatto. Chiedi all'altra persona come potete rimanere in contatto o continuare la discussione in un secondo momento. In questo modo capirà che devi congedarti e che la conversazione è terminata.
    • Se hai intenzione di riprendere la conversazione, chiedi l'indirizzo e-mail o il numero di telefono. Se ti trovi in un contesto di lavoro, puoi chiedere un biglietto da visita. Fai capire che la ricontatterai per un nuovo incontro.
    • Per dimostrare rispetto nei suoi confronti, dai una rapida occhiata alle sue informazioni di contatto e confermale che ti farai vivo.
    • Assicurati di ricontattarla se hai detto che vi rivedrete per un caffè o scambiare quattro chiacchiere.
  5. Ritorna all'argomento di partenza. Portando la conversazione su quanto stavate dicendo all'inizio, farai meno fatica a concludere la conversazione. Ripeti il nome del tuo interlocutore nei tuoi commenti finali e considera di chiedergli qualcosa in modo da chiudere con una nota positiva.
    • Sii disinvolto in questa fase di passaggio e fai una domanda relativa alla battuta che ti ha permesso di rompere il ghiaccio. Ad esempio, potresti dire: "Sara, mi dispiace ma ho una memoria terribile e non riesco a ricordare la marca di quello smalto. Potresti ripeterla?". Una volta che l'avrà ricordata, dille: "Devo trovare il mio telefono e memorizzare il nome prima che la dimentichi di nuovo".

Consigli

  • Sii sicuro, onesto e spontaneo.

Avvertenze

  • Evita di dare le tue informazioni di contatto a una persona che ti mette a disagio.
Теги:
Information
Users of Guests are not allowed to comment this publication.