Come Usare una Caffettiera Francese

Опубликовал Admin
29-09-2016, 17:50
741
0
Le macchine per il caffè automatiche sono comode e rapide, ma nulla può battere le caffettiere francesi per intensità di sapore dell'infuso e per stile. Lasciare che i fondi di caffè si mescolino nell'acqua consente di preparare un caffè più forte, denso e speziato, perché gli oli essenziali (che in una normale caffettiera vengono trattenuti dal filtro) non si perdono. Se ne hai una che giace inutilizzata nel pensile della cucina, segui le istruzioni dell'articolo per preparare un'ottima tazza di caffè.

Procurarsi gli Strumenti

  1. Scegli la varietà giusta di caffè. Esistono decine e decine di varietà e le puoi acquistare sia al supermercato che nei bar meglio forniti; sono talmente tante che ti sembrerà impossibile fare una selezione e arrivare a scegliere il tuo tipo di caffè. Per fortuna esistono dei criteri che ti aiutano in questo processo così gusterai un caffè veramente adatto a te.
    • Se desideri un caffè con molta caffeina, scegline uno leggermente tostato. Contrariamente a quanto si crede, una tostatura profonda che rende i chicchi scuri non aumenta la concentrazione di caffeina, bensì la riduce. Più il chicco è scuro e più a lungo è stato tostato quindi è stata bruciata una maggiore quantità di caffeina naturale. Questa informazione ti aiuta a scegliere un caffè più chiaro.
    • Decidi l'intensità del sapore. Sebbene ogni tostatura conferisca un aroma diverso al caffè, solitamente quelle più lunghe danno ai chicchi un sapore più profondo e pieno. Le tostature leggere sono un po' meno amare e hanno dei sottotoni dolci. Se ti stai avvicinando ora al mondo dei caffè e temi di acquistare una varietà dal retrogusto di "bruciato", scegli una tostatura leggera. Se invece sei già un esperto, allora ti piaceranno di più i chicchi scuri.
    • Accertati che la macinatura sia piuttosto grossolana. Diversamente dall'espresso e dall'infusione per percolazione (che richiedono un macinato molto fine), la caffettiera francese ha bisogno di granuli piuttosto grossi. Questo significa che non devi usare un caffè dalla consistenza polverosa ma più simile a quella della sabbia.
    • Utilizza sempre chicchi freschi. Non importa quale metodo di estrazione hai deciso di usare, è fondamentale che i chicchi siano sempre macinati freschi. I chicchi vecchi che sono rimasti all'aria per troppo tempo hanno perso il loro aroma e ti daranno una tazza di caffè dal gusto cattivo. Compra tanti chicchi di caffè sufficienti per due settimane di utilizzo e macinali sempre poco prima di preparare il caffè.
  2. Procurati la caffettiera francese. Si tratta di una caffettiera composta da un grande cilindro di vetro con un filtro piatto collegato a una sorta di pistone sul coperchio. Questo meccanismo permette di versare il macinato sul fondo, appoggiare il filtro e poi aggiungere acqua calda.
    • Tuttavia, molte persone si lamentano di ritrovarsi diversi residui nel loro caffè. Questo inconveniente è però da imputare maggiormente alla grana del macinato che alla caffettiera. Infatti se utilizzi un caffè troppo fine o irregolare, questo supererà la barriera del filtro e finirà nella tazza.
    • La caffettiera francese nel Paese natio viene chiamata “Cafetiere.”
  3. Acquista un buon macinacaffè. Questo strumento è importante tanto quanto la caffettiera stessa. Trova un modello a macine coniche e non affidarti a quelli più economici. Un macinacaffè deve rompere i chicchi in pezzetti dalle dimensioni uniformi e perfette per consentire poi all'acqua di estrarne l'aroma.
  4. Procurati tutti gli altri strumenti. Avrai bisogno di acqua bollente e delle tazze (tipo mug), ovviamente tutto il resto dipende da te. Puoi scegliere il tuo dolcificante preferito (zucchero, miele, caramello) oppure del cioccolato o della panna. Se sei un purista e bevi il caffè nero, ne assaporerai tutto il sapore intenso e profondo.

Estrarre il Caffè con una Caffettiera Francese

  1. Preriscalda la caffettiera. Anche se non è necessario aggiungere acqua in questa fase, è una buona pratica mettere la caffettiera francese sotto l'acqua calda. Questo perché la maggior parte dei modelli è fatta in vetro e versarci l'acqua bollente potrebbe causare delle rotture. Accertati che il vetro sia leggermente caldo al tocco prima di versare l'acqua.
  2. Macina il caffè. È fondamentale farlo sempre poco prima di estrarre la bevanda, per ottenere un sapore migliore che permane più a lungo.
    • Se desideri preparare solo una tazza di caffè, allora devi macinarne circa un cucchiaio.
    • Se vuoi preparare più tazze, aggiungi più chicchi mantenendo la proporzione 1 tazza di caffè: 1 cucchiaio di chicchi.
    • Mentre macini il caffè, inizia a far bollire l'acqua in una pentola a parte. Puoi farlo sul normale fornello oppure con un bollitore elettrico. La temperatura ideale per una caffettiera francese è di circa 90-93°C.
  3. Metti il macinato nella caffettiera. Togli il coperchio, in questo modo si stacca anche il pistone a cui è collegato il filtro. Metti la quantità che desideri di caffè sul fondo del cilindro di vetro.
  4. Aggiungi l'acqua. Una volta assicurato il filtro sopra i chicchi di caffè, versa l'acqua calda nella caffettiera. Per ogni tazza di caffè lungo ci vorranno circa 240 ml di acqua. Solleva il pistone e mescola i chicchi con l'acqua per estrarne tutto l'aroma.
  5. Aspetta. Lascia il pistone con il filtro collegato verso l'alto così che i chicchi restino sempre a contatto con l'acqua. Imposta un timer per essere certo di aspettare il giusto tempo; 3-4 minuti sono l'ideale per una perfetta estrazione.
  6. Versa la tazza di caffè. Una volta trascorso il tempo di riposo, premi lo stantuffo verso il basso per separare la parte solida dall'acqua. Esegui un movimento lento e costante per evitare di rimescolare i chicchi e disperderli nell'acqua. Infine versa il caffè nella tua tazza mug preferita.

Preparare il Tè con la Caffettiera Francese

  1. Scegli il tè che preferisci. Puoi optare per qualunque varietà non imbustata con foglie abbastanza grandi da essere catturate dal filtro. In alternativa apri una bustina del tuo solito tè e versane il contenuto nella caffettiera. Per ogni tazza avrai bisogno di un cucchiaio di foglie.
    • Il tè verde è ricco di antiossidanti e apporta molti benefici alla salute. Se vuoi una sferzata di energia scegli questa varierà o una miscela che la contenga.
    • Se desideri un tè semplice e puro, opta per il tè bianco. Si tratta della varietà meno lavorata e offre un sapore leggero e dolce. Sembra anche che faccia bene alla pelle e all'incarnato.
    • Il tè nero è scuro con un sapore ricco e intenso. Fra questi si ricorda l'Early Gray e l'English Breakfast, ma esistono molte altre varietà.
    • Se preferisci un infuso floreale, prova una tisana. Per la maggior parte non contengono caffeina e aiutano la digestione. Ricordiamo la camomilla e la menta piperita.
    • Se cerchi una carica di energia simile a quella del caffè, prova il mate. È ricco di vitamine, ha un sapore ottimo e contiene un po' di caffeina.
    • I tè oolong sono forti e molto diffusi in Cina. Spesso vengono assimilati ai tè neri ma sono disponibili in molte varietà e aromi.
  2. Porta a bollore l'acqua. Puoi usare un bollitore elettrico o quello tradizionale per il fornello. Usa circa 240 ml di acqua per ogni tazza di infuso. Accertati che la caffettiera francese sia calda al tatto prima di versare l'acqua bollente, per evitare che il vetro si rompa a causa dello sbalzo termico.
    • La temperatura ideale varia in base al tipo di tè che utilizzi ma, in linea di massima, 93°C sono considerati una temperatura corretta.
  3. Combina gli ingredienti. Metti le foglie sfuse di tè sul fondo della caffettiera e aggiungi l'acqua. Mescola per qualche secondo per dare alle foglie la possibilità di rilasciare il proprio aroma.
  4. Aspetta. Lascia lo stantuffo sollevato e aspetta l'infusione per circa 3 minuti. Se aspetti troppo, il tè diventerà amaro e il sapore ne sarà influenzato.
  5. Versa il tè. Una volta trascorso il tempo di infusione, versa la bevanda nella classica tazza da tè cinese o nel tuo confortevole mug preferito! Per personalizzarla aggiungi il limone, lo zucchero, il miele o il latte.

Consigli

  • Se preferisci il caffè freddo, usa l'acqua fredda e lascia la caffettiera in frigorifero per tutta la notte. La bevanda sarà molto dolce perché il calore non influirà sugli oli essenziali.
  • La caffettiera francese è ideale anche per il tè, seppure il tempo di infusione sia differente.
  • Lava la caffettiera tra un uso e l'altro subito dopo avere versato il caffè. Per togliere il filtro, tieni la parte inferiore con una mano e svita la parte superiore con l'altra. Le componenti sono diverse, quindi ricorda il loro ordine per poi riassemblarle. Puliscila con il bicarbonato e una spugnetta abrasiva per eliminare le tracce e l'aroma di caffè. Il filtro dovrebbe avere un odore neutro, altrimenti modificherà il sapore dei prossimi infusi. Puoi anche mettere una compressa per dentiere sul fondo della caffettiera, al cui interno sistemerai le parti smontate. Riempi con acqua, lasciala agire e poi risciacqua.
  • Per evitare straripamenti, non riempire troppo la caffettiera né spingere il filtro troppo velocemente. Alcune caffettiere francesi si contraddistinguono per una linea che indica la quantità massima di acqua consentita. Secondo una regola generale, conviene lasciare almeno 25 mm di spazio al di sopra della linea dell'acqua.

Avvertenze

  • I sedimenti sono il nemico di ogni caffettiera francese e persino i macinacaffè migliori non risolvono del tutto il problema. Se non li lasci depositare sul fondo, il primo sorso sarà granuloso e sgradevole. Dovresti iniziare a percepire i granelli verso la fine della tazza.
  • Studi clinici indicano che potrebbe esistere una connessione causale tra il caffè non filtrato e un incremento dei livelli di colesterolo LDL. Se questo aspetto ti preoccupa, chiedi un parere al tuo medico o usa una carta filtro non sbiancata. Questo passaggio, però, modificherà il gusto della bevanda perché la caffettiera francese non è pensata per lavorare con un filtraggio esterno.
  • Se carichi troppo la caffettiera o spingi aggressivamente il pistone, l'acqua schizzerà e potresti ustionarti.
Теги:
Information
Users of Guests are not allowed to comment this publication.