Come Convivere con Qualcuno Affetto dal Disturbo Dissociativo dell'Identità

Опубликовал Admin
30-09-2016, 10:00
628
0
Il disturbo dissociativo dell’identità (DDI), chiamato anche disturbo della personalità multipla, è caratterizzato dalla presenza di due o più identità, ciascuna con comportamenti, stati d’animo ed emozioni differenti. In molti casi il soggetto che ne è affetto potrebbe essere completamente ignaro di avere più di una personalità. Se una persona a te vicina è colpita da questo disturbo, è importante ricordarsi di offrire il proprio sostegno e amore. Vai al primo passaggio per conoscere alcuni metodi per gestire al meglio la convivenza con qualcuno affetto dal DDI.

Creare un Ambiente Protetto per la Persona Amata

  1. Cerca di comprendere il disturbo. È importante avere un ruolo fondamentale nel capire il disturbo, i suoi sintomi, le sue cause e come poter essere di aiuto nel processo di reintegrazione. Per capire il disturbo in profondità è importante parlarne con uno specialista che possa guidarti alla scoperta di questa patologia. Alcuni aspetti basilari da comprendere includono:
    • Sapere che quando un soggetto è affetto dal disturbo dissociativo dell’identità ha personalità multiple che predominano sulla sua. Ciascuna personalità ha dei propri ricordi, per cui se la persona a te cara fa qualcosa mentre è controllata da un’altra personalità, probabilmente non se ne ricorderà.
    • La causa comune del disturbo è un abuso, un trauma o una violenza subiti durante l’infanzia.
    • I sintomi del disturbo dissociativo dell’identità includono allucinazioni, amnesia (perdita della memoria), episodi di fuga dissociativa in cui il soggetto vaga in cerca di qualcosa senza sapere di cosa, o perché, depressione e ansia.
  2. Non andare nel panico quando ti trovi di fronte ad un’altra personalità. La prima regola è quella di evitare di andare nel panico quando sei in una situazione in cui il tuo caro cambia personalità. Tutto quello che puoi fare è mantenere la calma. Ricordati che il soggetto affetto dal disturbo dissociativo dell’identità potrebbe avere tra le 2 e le 100 personalità, e ognuna di queste è differente. Potrebbe trattarsi di personalità di adulti o di bambini. La persona potrebbe passare improvvisamente a un’altra personalità anche durante il lavoro, una conversazione o un’attività.
  3. Sii paziente. Il tuo caro sta affrontando una situazione estremamente complicata. Mentre potresti sentirti frustrato o ferito per qualcosa che ha fatto, è importante ricordare che probabilmente non sia consapevole di ciò che dice. Non ha il controllo quando predominano le altre personalità, pertanto cerca di essere paziente, anche se un alter ti dice qualcosa oppure agisce in maniera tale da ferirti.
  4. Mostragli la tua empatia. Oltre alla pazienza devi anche avere empatia. Il tuo caro sta vivendo un’esperienza terribile. Avrà bisogno di tutto l’amore e il sostegno che potrai offrirgli. Digli frasi carine, ascoltalo quando vuole parlare del suo problema e dimostragli di interessarti a lui.
  5. Evita i conflitti e altre situazioni stressanti. Lo stress è uno dei fattori scatenanti del cambiamento di personalità. Fai del tuo meglio per ridurre lo stress della persona amata. È importante anche evitare situazioni di stress attraverso contrasti o litigi. Se la persona amata fa qualcosa che ti manda su tutte le furie, concediti un momento per respirare profondamente e controllare la tua rabbia. Puoi parlare in un secondo momento di ciò che ti ha irritato e come potrebbe evitarlo in futuro.
    • Se non approvi qualcosa che la persona cara ha detto o dice, usa la tecnica “Sì, ma...”, per evitare lo scontro diretto.
  6. Tieni la persona amata impegnata in alcune attività. Mentre alcune persone affette dal disturbo dissociativo dell’identità riescono a gestire il proprio tempo e a programmare le proprie attività autonomamente, altre non ne sono capaci. Se la persona amata ha difficoltà nel ricordare ciò che dovrebbe fare, aiutala a svolgere le attività che ha pianificato.
    • Realizza un programma da conservare in un posto in cui potrà trovarlo. Sul programma annota le cose importanti che dovrebbe fare, così come alcuni suggerimenti per attività divertenti.

Aiutare la Persona Cara a Ricordare

  1. Assicurati che la persona amata riceva l’aiuto di cui ha bisogno. Assicurati che assuma i farmaci per curare i sintomi che si associano spesso al disturbo dissociativo dell’identità, come la depressione o l’ansia, o che la persona amata vada alle sedute dal suo terapeuta. Ricordale i farmaci che deve assumere quotidianamente e fai un programma delle sedute di terapia e degli altri eventuali appuntamenti.
  2. Impara a riconoscere i segnali premonitori di una crisi. Sebbene ciascun soggetto sia differente, ci sono alcuni segnali che quasi tutti sperimentano prima che si verifichi un cambiamento di personalità. Questi segnali includono:
    • Flashback ricorrenti alla violenza subita o brutti ricordi.
    • Depressione o angoscia.
    • Frequenti cambiamenti di umore.
    • Perdita della memoria.
    • Comportamento aggressivo.
    • Stati di trance.
  3. Tieni traccia degli oggetti personali della persona amata. Quando una persona è soggetta a un cambiamento di personalità, i ricordi delle altre personalità svaniscono. Ciò può rendere molto difficile ricordarsi di oggetti come portafogli, cellulari, ecc. Fai un inventario degli effetti personali della persona amata e attacca su ciascuno di essi degli adesivi con il tuo nome e il tuo numero di telefono, in modo tale che se qualcuno li trovasse potrebbe telefonarti.
    • È anche importante che tu abbia una copia dei documenti personali della persona amata, inclusa la sua carta di identità, la tessera sanitaria, le password, ecc.
  4. Monitora qualsiasi tendenza all’autolesionismo. I soggetti che soffrono del disturbo dissociativo dell’identità quasi sempre sono state vittime di qualche forma di abuso durante l’infanzia. I comportamenti di autolesionismo come la tendenza al suicidio, la violenza, l’abuso di sostanze stupefacenti sono comuni nelle persone affette dal disturbo dissociativo dell’identità, perché sperano che tali comportamenti possano porre fine alla vergogna, all’orrore e alla paura derivanti dalla violenza passata.
    • Se noti che la persona amata ha iniziato a manifestare comportamenti autolesivi, contatta il terapeuta o la polizia immediatamente.

Prendersi Cura di Se Stessi

  1. Concediti del tempo per dedicarti alle attività che preferisci. È molto importante avere del tempo da dedicare a se stessi. Prendersi cura di qualcuno affetto dal disturbo dissociativo dell’identità può diventare molto stressante, pertanto ricordati di condurre una vita sana e di concederti un po’ di riposo e relax alcune volte. Talvolta ci sarà bisogno di dare priorità ai tuoi bisogni per preservare la forza fisica e mentale necessaria per dare il sostegno adeguato alla persona amata affetta dal disturbo.
  2. Prenditi delle pause quando ne hai bisogno. Programma dei momenti da solo in cui non dovrai preoccuparti della gestione del tempo di qualcun altro. Resta in contatto con i tuoi amici e assicurati di uscire e concederti dei momenti di svago ogni settimana. Fare un break potrebbe aiutarti a recuperare le forze per continuare a essere paziente e comprensivo nei confronti della persona amata.
    • Iscriviti a un corso di yoga che ti aiuti a concentrarti su te stesso e a ritrovare la pace interiore. Lo yoga e la meditazione potrebbero essere due ottimi sistemi per farti rilassare e allentare le tensioni e le preoccupazioni.
  3. Frequenta una terapia di famiglia. Esistono sedute terapeutiche specifiche per i familiari dei soggetti affetti da DDI. È molto importante frequentarle per imparare altri sistemi per aiutare la persona amata a superare il disturbo e a mantenerti forte.
    • Ci sono anche gruppi di sostegno dove poter incontrare altre persone che convivono con qualcuno affetto da DDI. Puoi parlarne con il terapeuta oppure fare una ricerca su internet per trovarne uno vicino a casa tua.
  4. Non essere pessimista. Sebbene alcuni giorni possano sembrare molto deprimenti, devi sempre essere ottimista. Con il tuo sostegno e con l’aiuto di un terapeuta, il tuo caro potrebbe superare il disturbo.

Consigli

  • Sviluppa il tuo modo personale di calmarti - conta fino a dieci, ripeti una frase, oppure fai degli esercizi di respirazione.
  • Ricordati che la persona amata potrebbe non avere il controllo di quello che dice e fa - non prenderlo come un fatto personale.

Avvertenze

  • Se la persona amata diventa aggressiva e temi che possa diventare violenta, chiama la polizia.
Теги:
Information
Users of Guests are not allowed to comment this publication.