Come Rimuovere la Vernice dal Legno

Опубликовал Admin
8-10-2016, 02:30
796
0
Ci sono molti modi per rimuovere la vernice dal legno. Se hai a che fare con macchie piccole, puoi rimuoverle senza molti problemi. Per progetti di sverniciatura più grandi, avrai bisogno di calore, forza o solventi chimici. Ecco cosa dovresti sapere per ogni metodo.

1: Rimuovere le Macchie di Vernice

  1. Puoi rimuovere la vernice acrilica ancora fresca con acqua. Una macchia di questo tipo si rimuove, di solito, con un panno morbido imbevuto d’acqua.
    • Immergi un panno morbido in acqua calda.
    • Strizza l’eccesso d’acqua per evitare che sgoccioli sulle aree che non devono essere pulite.
    • Strofina via la macchia di vernice. Potrebbe essere necessario risciacquare il panno e strofinare ancora diverse volte per rimuovere la macchia completamente.
    • Strofina il legno con un altro panno asciutto.
  2. Usa l’alcool denaturato se la sola acqua non funziona. Se hai una macchia di vernice acrilica che non va via semplicemente con l’acqua, sfregala con l’alcool denaturato.
    • Inumidisci un panno pulito con sufficiente alcool senza però farlo sgocciolare.
    • Passa il panno imbevuto sulla macchia per rimuoverla. Risciacqua il panno, metti altro alcool e ripeti se necessario.
    • Asciuga con un altro panno asciutto e pulito.
  3. Rimuovi le macchie di pittura a olio con l’acquaragia. Le vernici a olio rimangono sul legno se usi l’acqua, quindi strofinale con un panno inumidito con acquaragia.
    • Bagna un panno morbido e pulito con l’acquaragia. Invece di bagnare l’intero panno, bagna solo l’angolo che andrà a contatto con la macchia di vernice.
    • Strofina la macchia finché non l’avrai rimossa. Risciacqua e inumidisci di nuovo se necessario.
    • Asciuga con un altro panno asciutto.
  4. Rimuovi le macchie di vernice secca con olio di lino cotto. Le macchie secche possono essere ammorbidite con questo prodotto.
    • Inumidisci un panno con l’olio di lino cotto.
    • Tampona la macchia con il panno e lascialo a contatto per 30-60 secondi. Questo permette all’olio di penetrare nella vernice.
    • Strofina la macchia ammorbidita con il panno umido di olio di lino.
    • Asciuga con un altro panno pulito.
  5. Usa una spatola, se necessario, per raschiare le macchie ostinate. Se non riesci a togliere la macchia nemmeno dopo averla ammorbidita, usa delicatamente una spatola per rimuoverla.
  6. Togli i residui con una pasta di olio di lino. Tutti i residui secchi possono essere rimossi strofinandoli con un po’ di olio di lino cotto e della polvere abrasiva.
    • Unisci abbastanza olio di lino cotto con della polvere abrasiva in un piatto di plastica, e forma una pasta. Usa un bastoncino di legno per mescolarli.
    • Raccogli un po’ di pasta con un panno pulito e strofinala sul legno seguendo le venature.
    • Pulisci con un altro panno pulito.

2: Rimuovere la Vernice con il Calore

  1. Tieni una pistola termica vicino alla superficie del legno. Mettila a circa 15-20 cm dalla vernice dopo averla accesa.
    • Usa una pistola termica elettrica o uno sverniciatore elettrico. Anche una fiamma ossidrica fornisce il calore necessario, ma ci sono troppi rischi di scottature o di far bruciare il legno, quindi non è raccomandata.
    • Indossa occhiali e guanti di protezione quando usi la pistola termica.
    • Non mettere la pistola a contatto con il legno, e non avvicinarti troppo. Potresti lasciare segni di bruciature o accendere un fuoco.
  2. Muovi la pistola termica su tutta la superficie. Fai movimenti verticali e orizzontali senza fermarti.
    • Non indugiare in un punto per troppo tempo. Potresti innescare un incendio.
  3. Raschia la vernice. Non appena si formano bolle e grinze sulla superficie togli la vernice con un raschietto grande.
    • Se possibile, continua a scaldare la vernice tenendo la pistola in una mano mentre la raschi con l’altra. Se hai difficoltà a gestire i gesti simultanei, spegni la pistola temporaneamente e gratta tutta la vernice mentre è ancora calda.
  4. Stai calmo se si accende un fuoco. Anche se è possibile che accada, di solito all’inizio sono piccole fiamme che puoi mettere in sicurezza con facilità se resti lucido.
    • Una piccola fiamma di solito si spegne battendola con la parte piatta del raschietto.
    • Tieni un secchio d’acqua a portata di mano. Se inneschi un incendio e non riesci a smorzarlo, versa velocemente l’acqua.

3: Rimuovere la Vernice con la Forza

  1. Proteggiti. Indossa occhiali di protezione e una maschera per ripararti dalla polvere di vernice e di legno quando smerigli, a prescindere dal metodo che usi.
  2. Smeriglia a mano quando puoi. Quando devi togliere la vernice da una fessura oppure da un oggetto delicato e piccolo, carteggia a mano.
    • Le smerigliatrici meccaniche sono molto aggressive e possono danneggiare i pezzi più delicati. Inoltre sono difficili da usare in spazi ristretti.
    • Usa della carta vetrata a grana grossa, perché gli altri tipi si possono intasare subito con i residui di vernice.
    • Carteggia seguendo le venature del legno.
    • Passa ad una carta a grana più fine quando cominci a vedere il legno sotto lo strato di vernice.
    • Usa una carta ancora più fine per i ritocchi.
  3. Accendi la smerigliatrice elettrica per i lavori più grandi. Per le aree in legno molto estese, incluse le parti più grandi dei mobili, i bauli o gli inserti in legno, scegli la smerigliatrice per risparmiare tempo.
    • Scegli fra una levigatrice meccanica a mano e una più potente. Quelle manuali sono un po’ più delicate e rappresentano una buona opzione se vuoi preservare la superficie del legno sotto la vernice. Quelle più potenti finiranno il lavoro in fretta e sono un’ottima scelta per le superfici molto grandi.
    • Le smerigliatrici a nastro, a disco o a tamburo sono tutte delle ottime varianti da considerare.
    • Usa una carta vetrata a grana grossa sulla smerigliatrice perché quelle più fini si intasano di vernice velocemente.
    • Smeriglia sempre seguendo le venature del legno per ridurre al minimo i danni sulla superficie.
    • Passa a una carta più fine, se lo desideri, una volta che è stata rimossa la maggior parte della vernice.

4: Rimuovere la Vernice con Solventi Chimici

  1. Scegli il giusto solvente. Leggi l’etichetta per trovare quello adatto alla vernice che vuoi togliere. Inoltre valuta se è meglio un solvente liquido o in pasta.
    • Quelli liquidi spesso sono in confezioni spray e sono adatti per rimuovere i rivestimenti o al massimo due strati di vernice.
    • Quelli in pasta vanno strofinati sulla zona e rimuovono anche diversi strati di vernice. Se devi togliere 10 o più rivestimenti di vernice, scegline uno in pasta.
    • Leggi le istruzioni prima di usarli. Anche se le procedure di applicazione sono le stesse per molti prodotti, possono esserci dei dettagli diversi. Segui sempre le istruzioni allegate alla confezione.
  2. Metti un po’ di diluente in un barattolo di metallo ampio. Sarà più facile utilizzarlo.
    • Se possibile, usa un barattolo con un coperchio in plastica.
  3. Distribuisci il solvente sulla superficie con un pennello. Usane uno largo e piatto per applicare il prodotto chimico in modo uniforme.
    • Spennella in una direzione.
    • Non ripassare sulle aree già coperte dal solvente.
  4. In alternativa spruzza il solvente. Se ne usi uno spray punta il cappuccio verso la superficie da sverniciare a circa 10 cm e applicane uno strato uniforme.
    • Il prodotto chimico formerà una schiuma che aderirà alla superficie.
  5. Lascia riposare per il tempo indicato dalle istruzioni. Di solito i solventi devono rimanere in posa per 20-30 minuti, ma ci possono essere delle varianti.
    • Tieni la porta e le finestre aperte per evitare il ristagno dei gas tossici nella stanza quando lasci in posa i solventi.
  6. Fai una prova. Sfrega la lama di una spatola con movimenti circolari. Se la vernice si taglia, il prodotto chimico sta funzionando correttamente.
    • Assicurati che il raschietto che stai usando sia resistente ai solventi.
  7. Raschia via la vernice. Fai passare il raschietto sotto la vernice ammorbidita e toglila.
    • Rimuovine il più possibile con i primi passaggi.
    • Lavora sempre nella stessa direzione.
  8. Usa della lana d’acciaio imbevuta. Se rimangono alcuni residui di vernice, imbevi un po’ di lana d’acciaio a grana media nel solvente e ritocca la superficie finché non sarà pulita.
    • Vanno bene anche vecchi stracci o pagliette abrasive.

Cose che ti Serviranno

  • Panni puliti
  • Acqua
  • Alcool denaturato
  • Acquaragia
  • Olio di lino
  • Polvere abrasiva
  • Pistola termica
  • Raschietto per vernice grande
  • Occhiali di protezione
  • Maschera per il viso
  • Guanti di protezione
  • Carta vetrata
  • Smerigliatrice
  • Solvente chimico
Теги:
Information
Users of Guests are not allowed to comment this publication.