Come Intervenire contro la Calvizie Maschile

Опубликовал Admin
8-10-2016, 11:15
701
0
Si stima che la calvizie maschile (nota anche come alopecia androgenetica) interessi circa l'80% degli uomini. Inizia con la perdita dei capelli sopra le tempie, dando origine alla tipica forma a M. Nel corso del tempo si estende intorno alla parte superiore della testa e, talvolta, anche ai lati e alla zona posteriore, portando a una calvizie completa. Se hai questo problema e ti senti fisicamente a disagio, puoi ricorrere a una serie di alternative per risolverlo.

Vagliare le Possibilità di Trattamento

  1. Capisci come funziona la calvizie maschile. Anche se il problema dell'alopecia androgenetica dipende dai livelli di testosterone (l'ormone maschile), la causa precisa non è ancora nota.
    • La calvizie maschile è causata da una predisposizione genetica e il principale metabolita del testosterone presumibilmente collegato alla calvizie è il diidrotestosterone (DHT).
    • Si pensa che l'aumento del livello di DHT all'interno dei bulbi riduca il ciclo vitale dei capelli, ritardandone la ricrescita.
    • Nel corso del tempo i follicoli smettono di produrre nuovi capelli, sebbene restino vivi. Tale fenomeno indica che sarebbero ancora capaci di produrre nuovi capelli.
  2. Prova il minoxidil. Si tratta di composto chimico per il trattamento topico della calvizie maschile. In pratica, è una soluzione che stimola la generazione dei capelli da parte dei bulbi e si applica direttamente sul cuoio capelluto.
    • Riduce la caduta e in alcuni uomini può portare alla crescita di nuovi capelli. Tuttavia, se viene interrotta l'assunzione del farmaco, potrebbe verificarsi un'altra caduta.
    • Le reazioni avverse associate al minoxidil includono prurito, eruzioni cutanee, acne, bruciore, infiammazione e gonfiore.
    • Gli effetti collaterali più gravi che potrebbero indicare un eccessivo assorbimento di questa sostanza chimica da parte del corpo includono offuscamento della vista, dolore al torace, stordimento, svenimenti e battito cardiaco irregolare.
  3. Chiedi al medico se è il caso di assumere la finasteride. La finasteride (i cui nomi commerciali sono Propecia e Proscar) si presenta sotto forma di pillole da prendere per via orale ed è un po' più efficace del minoxidil. Agisce legandosi all'enzima che altrimenti convertirebbe il testosterone libero in DHT.
    • Fintantoché viene assunta, la finasteride riduce la perdita dei capelli. Tuttavia, non appena si interrompe la terapia, in genere i capelli tornano a cadere entro un anno.
    • Gli effetti collaterali associati alla finasteride includono brividi, sudorazione fredda, confusione, stordimento, orticaria, gonfiore a gambe, braccia e viso, formicolio e aumento di peso.
  4. Sottoponiti a un trapianto di capelli. Viene eseguito trasferendo delle piccole porzioni di capelli da una parte del cuoio capelluto alla zona che presenta la calvizie. Questo intervento si esegue in diverse fasi, sebbene sia costoso, i risultati sono efficaci e permanenti.
    • Prima dell'operazione viene somministrata un anestetico locale per intorpidire il cuoio capelluto.
    • Durante l'intervento viene rimossa una piccola sezione di cuoio capelluto (zona donatrice) e la cute rimanente viene suturata. Dopodiché vengono accuratamente isolati piccoli gruppi di capelli dall'area donatrice e inseriti nella zona calva.
    • È possibile trapiantare migliaia di capelli durante una sola seduta del trapianto.
    • Il trapianto di capelli può causare cicatrici e perdita di sangue, ma anche comportare rischi di infezione.

Migliorare la Salute dei Capelli

  1. Consuma alimenti che contribuiscono a combattere la caduta dei capelli. Gli squilibri nutrizionali sono spesso all'origine di questo problema. La cattiva alimentazione può portare a carenze di macronutrienti (proteine, grassi, carboidrati) e micronutrienti (vitamine e minerali) che, a loro volta, possono inibire il funzionamento dell'organismo e causare la perdita dei capelli. Quindi, per mantenere in salute corpo e capelli, aggiungi al tuo regime alimentare alcuni o tutti i cibi elencati di seguito:
    • Mangia frutta e verdura dal colore rosso, giallo e arancione (come carote, patate dolci, peperoni e melone), perché sono ricchi di vitamina A o beta-carotene. In base ad alcune ricerche, la vitamina A promuove la crescita e la salute delle cellule, inclusi i follicoli dei capelli.
    • Mantieni sani i tuoi capelli consumando pesci grassi (come salmone e sardine), in quanto sono ricchi di acidi grassi omega-3.
    • Mangia yogurt e altri alimenti ricchi di vitamina B5 che possono aumentare la circolazione del sangue nel cuoio capelluto e, di conseguenza, favorire la crescita dei capelli.
    • Prepara un'insalata di spinaci, in quanto sono ricchi di vitamina A, ferro, folati e vitamina C. Questo cocktail di vitamine e minerali contribuisce a mantenere in forze il cuoio capelluto e i capelli.
    • Assicurati di assumere una quantità sufficiente di proteine mangiando carne magra (come pollo o tacchino), latticini a basso contenuto di grassi e vegetali ricchi di proteine (come i fagioli). Il capello è costituito da una molecola proteica chiamata cheratina e, pertanto, è necessario avere un corretto apporto proteico per nutrirlo.
    • Mangia cibi che contengono vitamina B7 (nota anche come biotina), giacché aiutano a promuovere la crescita dei capelli. Tra queste fonti alimentari sono presenti le uova, i cereali fortificati con la vitamina B7, latticini e pollo.
    • Mangia cibi ricchi di zinco, come ostriche, aragoste e cereali fortificati con lo zinco. La carenza di questo minerale può provocare la caduta dei capelli ed è il motivo per cui è necessario assicurarsi di assumerlo in quantità sufficienti attraverso l'alimentazione quotidiana.
  2. Bevi molta acqua. Se il corpo non è idratato, le cellule della pelle e dei capelli non saranno in grado di crescere e svilupparsi. Per essere sicuro che la tua chioma sia sana e vigorosa, bevi molta acqua per evitare che subisca gli effetti della disidratazione.
    • Dovresti bere almeno 8 bicchieri di acqua al giorno, se non di più quando ti alleni o fa caldo.
    • Le bevande contenenti caffeina (come caffè, tè e bibite gassate) procurano un effetto disidratante e, quindi, consumandole rischi effettivamente di andare incontro a uno squilibrio elettrolitico. Pertanto, cerca di attenerti ad acqua, tisane senza zucchero e succhi di frutta e limita l'assunzione della caffeina a 1-2 caffè al giorno.
  3. Elimina lo stress dalla tua vita. Anche se l'alopecia androgenetica non viene riportata tra le conseguenze dello stress, tieni presente che quest'ultimo può comportare la caduta dei capelli. Per mantenerli sani, evita i fattori che potrebbero procurarti forti tensioni nella vita quotidiana. La perdita dei capelli legata allo stress è caratterizzata da tre tipi di disturbi:
    • Il telogen effluvium è un fenomeno che si verifica quando lo stress induce un grande quantità di follicoli a entrare in una fase di riposo e cadere nel giro di un mese.
    • La tricotillomania è un disturbo del comportamento, spesso indotto dallo stress, in cui si avverte la voglia irresistibile di tirare i capelli. Può anche dipendere da tensione, solitudine, noia o frustrazione.
    • L'alopecia areata è una patologia causata dal sistema immunitario che va ad attaccare i bulbi dei capelli, causandone la caduta.
    • A differenza della calvizie maschile, la perdita di capelli indotta dallo stress non è necessariamente permanente. Se riesci a tenere sotto controllo questo fattore, i capelli potrebbero tornare a crescere.
  4. Sottoponiti a una visita medica. Alcune disfunzioni e patologie possono causare la caduta dei capelli, anche se non hanno alcuna relazione con la calvizie maschile. Se li stai perdendo, recati dal medico per una visita: potrà diagnosticare la causa che sta all'origine del tuo problema ed escludere qualsiasi malattia sottostante.
    • Gli squilibri e i cambiamenti ormonali (ad esempio, durante la gravidanza, dopo il parto o durante la menopausa) e le disfunzioni alla tiroide possono provocare una perdita temporanea dei capelli.
    • Le infezioni del cuoio capelluto, come quelle causate dalla tigna, possono attaccare la chioma e dare luogo a chiazze squamose e perdita dei capelli. Tuttavia, una volta curate, la ricrescita riprende normalmente.
    • Altri disturbi, come il lichen planus e alcune tipologie di lupus e sarcoidosi, possono determinare una caduta permanente.

Ricorrere ai Rimedi Naturali

  1. Prova il succo di cipolla. Sebbene siano necessari ulteriori ricerche scientifiche, sembra che il succo di cipolla sia capace di promuovere la crescita dei capelli nei pazienti che soffrono di alopecia areata. Secondo un piccolo studio al quale hanno aderito 23 partecipanti, il succo di cipolla cruda applicato sul cuoio capelluto due volte al giorno ha favorito la ricrescita in 20 soggetti entro sei settimane.
    • Anche se questo studio è stato effettuato su pazienti affetti da alopecia areata, è preferibile fare un tentativo se soffri di alopecia androgenetica.
    • Prepara il succo grattugiando una cipolla e filtrandolo.
    • Applicalo sul cuoio capelluto due volte al giorno per 30 minuti e quindi lava la testa. Prova questo rimedio naturale per almeno 6 settimane per vedere se riesce a inibire la perdita dei capelli.
  2. Prova a massaggiare il cuoio capelluto. Questa operazione aumenta l'afflusso di sangue ai follicoli, favorendo la salute del cuoio capelluto e rafforzando le radici. Tuttavia, non è stato scientificamente dimostrato che questo metodo arrivi a ridurre o prevenire la perdita dei capelli; quindi, tieni presente questa considerazione quando lo provi.
    • Usa l'olio per capelli al cocco o alle mandorle oppure altri tipi di olio, come quello di oliva, ricino o amla (uva spina indiana). A tua scelta, puoi aggiungere qualche goccia di olio di rosmarino in modo da creare una miscela.
    • Applica l'olio massaggiandolo delicatamente tra i capelli e sul cuoio capelluto. Ripeti questa operazione almeno una volta a settimana.
  3. Prova la pasta ottenuta dai semi di fieno greco. I semi di fieno greco (chiamato anche methi) contengono ingredienti che possono stimolare la crescita dei capelli e ripristinare l'azione dei follicoli.
    • Versa una tazza di semi di fieno greco nell'acqua. Lasciali in ammollo per una notte.
    • Frantuma il miscuglio, ottenendo una pasta da applicare sui capelli.
    • Copri la testa con una busta di plastica o una cuffia per la doccia e lascialo in posa per circa 40 minuti. Dopodiché lava i capelli e ripeti l'operazione ogni mattina per un mese.
    • Tuttavia, come con gli altri rimedi naturali che agiscono contro la perdita dei capelli, anche in questo caso non è stato scientificamente dimostrato che tale metodo sia capace di ridurre o prevenire la caduta dei capelli, quindi potrebbe anche non produrre gli effetti desiderati.
  4. Prova degli altri rimedi casalinghi. Esistono numerosi metodi naturali o casalinghi da provare. Tuttavia, tieni conto che non sono scientificamente provati e che potrebbero non funzionare. Consulta sempre il medico se hai dubbi su questo genere di rimedi.
    • Prova il gel di aloe vera, in quanto può aiutarti a migliorare il pH del cuoio capelluto e favorire una crescita sana dei capelli. Massaggialo sul cuoio capelluto e lascialo in posa per un'ora. Successivamente, lava la testa e ripeti l'operazione tre o quattro volte a settimana.
    • Prova la pasta ottenuta dalla radice di liquirizia, che ha proprietà capaci di dare sollievo al cuoio capelluto e ridurre le irritazioni. Pertanto, mescola la radice di liquirizia frantumata (1 cucchiaio), lo zafferano (un quarto di un cucchiaino) e una tazza di latte. Applica la miscela sulle zone calve, copri la testa e lascia in posa tutta la notte. Risciacqua i capelli la mattina successiva e ripeti l'operazione una o due volte a settimana.
    • Prova i fiori dell'ibisco cinese, in quanto hanno proprietà che contribuiscono a promuovere la crescita dei capelli, curare la forfora e ispessire i capelli. Uniscili all'olio di cocco, metti tutto sul fuoco finché non si saranno bruciacchiati e filtra in modo da raccogliere l'olio. Applicalo sul cuoio capelluto poco prima di andare a letto e lascialo in posa per tutta la notte. Al mattino seguente, lava i capelli. Ripeti l'operazione un paio di volte a settimana.
    • Altri rimedi che puoi provare includono la barbabietola, i semi di lino e il latte di cocco.

Consigli

  • Puoi potenziare i risultati del minoxidil tingendo i capelli dopo due o tre mesi di trattamento. All'inizio questo farmaco tende ad assottigliare i capelli, perciò la tintura aumenterà il contrasto con il cuoio capelluto, donando alla zona della ricrescita un aspetto più pieno. È una strategia comunemente usata quando si scattano le foto durante le fasi che precedono e seguono i trattamenti contro la perdita dei capelli.
  • Esistono vari tipi di calvizie che hanno diverse cause. Consulta il tuo medico prima di provare qualsiasi trattamento in casa.
  • Potresti anche provare un toupet. Si tratta di una piccola parrucca o di ciocche formate da capelli artificiali che possono essere applicate in testa per coprire la calvizie.

Avvertenze

  • Non ricorrere ai rimedi naturali o casalinghi in caso di allergia a uno degli ingredienti previsti per la preparazione.
  • Se prendi uno dei farmaci menzionati, controlla la corretta assunzione e informati sugli eventuali effetti collaterali.
Теги:
Information
Users of Guests are not allowed to comment this publication.