Come Pulire il Frigorifero

Опубликовал Admin
3-12-2016, 09:06
606
0
Il frigorifero va sempre tenuto in ordine, ma ogni tanto è necessario pulirlo da cima a fondo. Bisogna lavare i ripiani per ripulirli dalle piccole perdite di liquido dai contenitori, e occorre rimuovere ed eliminare il cibo che ha superato il tempo massimo di permanenza sui ripiani. Sebbene non sia la più eccitante delle attività, sapere come si pulisce un frigorifero in maniera efficiente ed efficace ti farà risparmiare un sacco di tempo e fatica.

Pulire il Frigorifero

  1. Svuota completamente il frigorifero. Sposta tutto il cibo su un tavolo o sul piano cucina, così che il frigo sia completamente vuoto. Ti servirà un po' di spazio libero per controllare a fondo il tutto.
  2. Getta via tutto il cibo scaduto, ammuffito o dal sapore cattivo, avendo cura di infilarlo in dei sacchetti adatti per evitare perdite di liquidi o diffusione della muffa. Facendo una pulizia annuale o trimestrale (o mensile), è molto più semplice tenere in ordine il frigo e riesumare tempestivamente le cibarie di cui ci si era completamente dimenticati e che spesso hanno, purtroppo, perso l'ineluttabile battaglia contro il tempo... così è la vita. Cestinale velocemente o ricomprale a tuo (e del frigorifero) rischio e pericolo.
    • Non essere riluttante a gettare via il cibo e le cose che non usi mai. Quei sottaceti che si trovano in fondo al ripiano più alto del frigo da prima che la nonna iniziasse a usare la dentiera vanno probabilmente buttati, a meno che tu non voglia accidentalmente causare un'intossicazione alimentare ai tuoi convitati.
    • Alla fine ricorda di gettare la spazzatura, o la tua casa si riempirà di un odoraccio di cibo andato a male.
  3. Rimuovi tutti i ripiani, i cassetti (ad esempio quelli della verdura) e le parti smontabili dal vano del frigorifero. Infilare la testa fra i ripiani del frigo non è certamente comodo, e non è nemmeno un metodo così efficace. Per pulire velocemente e più a fondo, è sicuramente meglio rimuovere i ripiani e il resto e posare il tutto vicino al lavello, dove sarà molto più comodo lavare e asciugare ogni cosa.
  4. Lava a mano i ripiani, i cassetti e le altre parti smontabili. Molti degli oggetti che hai tolto dal frigo probabilmente non entreranno (o non dovrebbero essere messi) nella lavastoviglie. La cosa migliore, quindi, è prendere un buon detersivo, insaponare per bene i ripiani e il resto, armarsi di una spugna o una spazzola di plastica e darsi da fare. È qui che si vedono i risultati che si possono ottenere con un po' di olio di gomito.
    • Non lavare mai un ripiano di vetro freddo utilizzando l'acqua calda. Lo shock termico, cioè l'improvviso sbalzo di temperatura, potrebbe far incrinare il vetro. Usa piuttosto dell'acqua fredda, oppure lascia il ripiano fuori dal frigo per un po' e attendi che raggiunga la temperatura ambiente prima di lavarlo.
    • Per la sporcizia e le chiazze più tenaci, non avere paura di ricorrere ad armi più pesanti come l'acqua calda con l'ammoniaca. Versa una piccola quantità di ammoniaca nell'acqua calda (un rapporto di 1:5 dovrebbe essere più che sufficiente) e lascia le parti del frigo da pulire in immersione per un po' prima di cominciare a strofinare.
    • Metti i ripiani, i cassetti e il resto su uno scolapiatti, e assicurati che siano completamente asciutti prima di rimetterli nel frigorifero.
  5. Pulisci l'interno del frigorifero con il detergente che preferisci. Elimina tutte le chiazze (specialmente quelle più grandi e tenaci) e lava tutte le altre superfici con una spugna o un panno pulito.
    • È meglio evitare di usare sapone o detergenti aggressivi all'interno del frigo, perché il cibo ne assorbirebbe l'odore. Usa piuttosto una delle seguenti soluzioni detergenti naturali:
      • 2 cucchiai di bicarbonato di sodio in 1 litro di acqua calda.
      • 1 parte di aceto di sidro di mele mescolata a 3 parti di acqua calda.
    • Per la sporcizia e le chiazze veramente ostinate, prova a usare un po' di dentifricio bianco. Il dentifricio funge da detergente abrasivo e ha anche un buon odore, quindi è perfetto per lo scopo.
  6. Ricordati di pulire l'interno dell'anta del frigorifero. Se ci sono delle mensole o dei contenitori (ad esempio quelli portauova) all'interno dell'anta del tuo frigo e li usi regolarmente, assicurati di pulire anche quelli, utilizzando un prodotto normale o un detergente più delicato e naturale (vedi sopra).
  7. Asciuga bene i ripiani e i contenitori prima di rimetterli al loro posto nel frigorifero. Utilizzando uno straccio pulito, rimuovi tutte le gocce e l'umidità residua dai ripiani e dal resto, e poi rimetti tutto al suo posto nel frigo.
  8. Pulisci la guarnizione usando una soluzione al 50% di acqua e aceto (o candeggina). Non utilizzare candeggina non diluita, in quanto può rovinare l'integrità della guarnizione. Lascia asciugare la guarnizione, quindi applica olio di limone, olio minerale o una lozione per il corpo sulla guarnizione, per mantenere la gomma morbida.
  9. Rimetti il cibo nel frigorifero. Dai una passata con un canovaccio ai barattoli, alle bottiglie e ai contenitori di plastica e rimettili nel frigo. Controlla la data di scadenza di ogni prodotto alimentare deperibile prima di riporlo nuovamente nel frigorifero.

Pulire l'Esterno

  1. Pulisci tutte le superfici esterne del frigorifero, ovvero la porta, il retro, i lati e la parte superiore.
    • Tira il frigorifero in avanti per avere accesso a ogni sua parte. Per evitare possa rovinare il parquet o il linoleum, cerca di metterci sotto un panno e fallo scivolare su di esso.
    • Per pulire le superfici esterne, usa uno straccio e uno spray multiuso.
    • Se il tuo modello ha le serpentine montate sul retro, leggi la Sezione 3 per sapere come pulirle.

Pulire le Serpentine e la Ventola

  1. Individua le serpentine. A seconda del modello in tuo possesso, le serpentine possono essere posizionate in varie parti: 1) sul retro dell'unità; 2) montate sotto il frigo, con un accesso tramite il pannello posteriore; 3) sul davanti, con un accesso dalla griglia inferiore. Se hai dei dubbi, consulta sempre il manuale del tuo modello.
  2. Stacca il frigorifero dalla corrente. È un'operazione fondamentale, per evitare di prendere la scossa. Se il tuo frigo è incassato o difficile da tirare in avanti, spegni l'interruttore generale della tua abitazione.
  3. Usa un piumino apposito per togliere polvere e detriti dalle serpentine. Fai molta attenzione a non bucarle.
    • Dopo aver pulito le serpentine con il piumino, usa un aspirapolvere con attaccata una spazzola per eliminare l'eccesso di sporco attorno alle serpentine. Non usare un detergente sulle serpentine.
  4. Usa il piumino e un panno umido per rimuovere polvere e sporco dalla ventola. La funzione della ventola è quella di aiutare le serpentine a rilasciare il calore in eccesso; se le sue lame sono in qualche modo ostruite, le serpentine faranno molta fatica a rilasciare calore.
  5. Pulisci il pavimento e l'area circostante con un aspirapolvere e uno straccio.
  6. Riattacca il frigorifero alla presa e rimettilo al suo posto.

Sostituire il Filtro dell'Acqua

  1. Fai riferimento al Manuale di Utilizzo del tuo modello per sapere come sostituire il filtro dell'acqua.

Mantenere il Tuo Frigorifero Pulito e Ordinato

  1. Abituati a effettuare un controllo trimestrale (o mensile) completo del contenuto del frigo per mantenerlo in ordine ed evitare che si sviluppino cattivi odori. Ogni 3 mesi (o 30 giorni), tira fuori dal frigo tutto il cibo (se necessario, lascia al suo posto quello che deperirebbe troppo velocemente a temperatura ambiente) e lava ogni superficie utilizzando una soluzione detergente al bicarbonato o all'aceto di sidro di mele. Fare questa pulizia regolarmente ti farà risparmiare un sacco di tempo e fatica in futuro.
    • Questo dovrebbe essere sottinteso, ma se noti una chiazza o un contenitore che perde nel frigo, cerca di pulire velocemente e rimuovere la fonte del problema. I residui di cibo o liquidi e le chiazze che non vengono puliti velocemente possono indurirsi e fissarsi alla superficie e quindi diventare molto più difficili da rimuovere in futuro.
  2. Utilizza un deodorante fatto in casa per assorbire e neutralizzare i cattivi odori e mantenere il tuo frigorifero libero da ogni traccia di puzza. Prima che il cibo vada a male e cominci a emanare regolarmente zaffate di cattivo odore per tutto il frigo, bisogna agire! Ecco cosa puoi utilizzare per combattere il cattivo odore nel tuo frigorifero:
    • Un calzino pulito riempito di carbone attivo (quello che si usa negli acquari, non il carbone vegetale per il barbecue). Questo carbone attivo assorbirà i cattivi odori per un periodo lungo fino a 3 mesi.
    • Una scatola aperta di bicarbonato di sodio. Il bicarbonato è un altro deodorante molto efficace. La maggior parte dei marchi che producono il bicarbonato di sodio consiglia di sostituire la scatola ogni 30 giorni, ma probabilmente puoi aspettare anche 60-90 giorni prima di cambiarla.
    • Una tazza o un piattino di polvere di caffè appena macinata, messo in fondo a uno dei ripiani, è un altro ottimo deodorante naturale.
    • La lettiera per gatti non profumata e a base di clorofilla è ancora un altro deodorante efficace. Un piccolo tegame contenente uno strato di lettiera alto 1,5 cm e posto in fondo a uno dei ripiani dovrebbe essere sufficiente per neutralizzare la maggior parte dei cattivi odori.
  3. Profuma il tuo frigorifero con un aroma delicato. Questo forse potrebbe non valere per tutti, ma ad alcune persone magari può piacere il profumo delicato della vaniglia, ad esempio, che si spande ogni volta che si apre il frigorifero se si mette un batuffolo di cotone con un po' di essenza di vaniglia su uno dei ripiani. La parola chiave di tutto il suggerimento è "delicato". Non ti conviene usare una fragranza troppo forte, perché oltre a risultare troppo intensa per le tue narici (specialmente se la devi sentire tutte le volte che apri il frigo), finirebbe per alterare il gusto del cibo. Come con l'acqua di colonia o il profumo, anche in questo caso un sentore intrigante è molto più piacevole di un semplice odore intenso, specialmente se accompagna quello del cibo:
    • Impregna un batuffolo di cotone dell'essenza che preferisci versandoci sopra qualche goccia di estratto di vaniglia, olio di albero del tè o essenza di lavanda, limone o perfino bergamotto, quindi metti il batuffolo su un piattino in fondo a uno dei ripiani. Sostituiscilo un paio di volte al mese.
  4. Appallottola un sacchetto di carta marrone (come quelli usati per il pane) e mettilo nel cassetto insieme alla frutta e alla verdura. Se il sacchetto è grande, puoi usarne metà o anche solo un pezzetto. Un semplice sacchetto di carta appallottolato può fare miracoli ed è capace di assorbire quasi completamente gli odori dal cassetto delle verdure.

Consigli

  • Tieni un piccolo vasetto (senza coperchio) di bicarbonato di sodio nel frigo per assorbire l'umidità in eccesso. Deve essere un vasetto o un barattolo di vetro, non utilizzare una scatola di cartoncino.
  • Cerca di pulire il tuo frigorifero all'incirca una volta al mese.
  • Controlla ogni settimana che non ci siano cibi andati a male nel frigo per evitare che si sviluppino cattivi odori.
  • Organizza le diverse cose secondo uno schema preciso per trovarle più facilmente. Metti il latte, il succo e le altre bevande su un ripiano, e i sughi, le salse e gli altri condimenti su un altro.
  • Una volta che il tuo frigorifero è bello lindo, un metodo semplice per mantenerlo pulito è quello di svuotare e ripulire solo uno o due ripiani o cassetti per volta. Forse in questo modo il frigo non sarà mai completamente pulito, ma rimarrà comunque sempre abbastanza pulito e non dovrai dedicare una giornata intera alla sua pulizia. Assicurati solo di cambiare ripiano da una sessione di pulizia all'altra per ripulire tutto il frigo.
  • Assicurati che tutte le mensole e i ripiani siano ben fermi, così che non cadano per terra e si rompano.

Avvertenze

  • Quando lavi l'interno del frigo, controlla che l'acqua o la soluzione detergente non finisca dentro alle ventole.
  • Il cibo da buttare andrebbe messo in un sacchetto separato e chiuso prima di venire gettato nel sacco della spazzatura della cucina, per evitare di attirare roditori e altri animali nel caso in cui il sacco non sia ben chiuso con un nodo oppure si laceri mentre si trova all'aperto.

Cose che ti Serviranno

  • Aceto di sidro di mele
  • Bicarbonato di sodio (opzionale)
  • Acqua
  • Sacchi della spazzatura e sacchetti di carta marrone, se necessari
  • Spugne e stracci da cucina
  • Sapone e detergenti
Теги:
Information
Users of Guests are not allowed to comment this publication.