Come Rimuovere Calcoli Tonsillari

Опубликовал Admin
5-12-2016, 09:06
5 619
0
I calcoli tonsillari, conosciuti anche come tonsilloliti, sono piccoli depositi bianchi di calcio che puoi trovare nelle fossette delle tue tonsille. Sono usualmente provocati da delle piccole particelle di cibo che si incastrano in queste rientranze; i batteri iniziando a nutrirsi di questi cibi, e a digerirli fino a trasformarli nella poltiglia dal pessimo odore che conosciamo e odiamo. I calcoli tonsillari non sono rari per le persone che hanno rientranze profonde nelle tonsille. Anche se sono regolarmente rimossi grazie alla tosse e all'ingestione di cibo, e spesso gli interventi medici o casalinghi non sono richiesti, esistono diversi metodi per rimuovere questi depositi calcificati.

Intervento Medico

  1. Considera un regime di antibiotici per calcoli tonsillari persistenti o gravi. Possono essere usati diversi antibiotici, come penicillina o entromicina, per curare i calcoli tonsillari, ma non si occupano della causa che provoca i calcoli, ovvero il cibo incastrato nelle tonsille. Gli antibiotici possono avere anche effetti collaterali nocivi.
  2. Valuta trattamenti come il trattamento laser per rimuovere i calcoli tonsillari. I trattamenti laser e il curettage sono procedure mediche efficaci usate per rimuovere i calcoli, ma anch'esse non correggono il problema di fondo.
  3. Valuta una tonsillectomia. Si tratta di una procedura relativamente semplice ed efficace. Le tonsille dovrebbero proteggerci dalle infezioni. Degli studi hanno però dimostrato che le persone senza tonsille non sono necessariamente più suscettibili alle infezioni, il ché rende le tonsille praticamente inutili. Naturalmente le persone senza tonsille non possono soffrire di calcoli tonsillari.

Gargarismi

  1. Fai dei gargarismi con del collutorio dopo aver mangiato. I calcoli tonsillari si formano spesso dopo che gli avanzi di cibo rimangono incastrati nelle rientranze delle tonsille, perciò è prudente usare un collutorio dopo aver mangiato. Non solo il collutorio migliorerà la salute dei denti e delle gengive, ma aiuterà anche a rimuovere i piccoli pezzi di cibo prima che diventino un pasto per i batteri.
  2. Fai dei gargarismi con acqua tiepida e sale. Mescola un cucchiaino di sale con 200 ml d'acqua, mescolando fino a che non si sia sciolto. Fai dei gargarismi con l'acqua salata con la testa inclinata indietro. L'acqua salata potrebbe rimuovere i pezzi di cibi dalle rientranze e aiutare ad alleviare il fastidio provocato dalla tonsillite, che spesso accompagna i calcoli tonsillari.
  3. Fai dei gargarismi con collutorio ossigenante. I collutori ossigenanti contengono biossido di cloro e composti naturali con zinco. L'ossigeno stesso combatte la crescita batterica, e questo rende i collutori ossigenanti fondamentali nella cura e prevenzione dei calcoli tonsillari.
    • I collutori ossigenanti sono molto potenti, e per questo dovrebbero essere usati solo una o due volte a settimana per evitare di esagerare. Integra la tua normale routine di uso del collutorio con del collutorio ossigenante.

Forcine o Bastoncini di Cotone

  1. Assicurati di avere a portata di mano tutti i materiali. Le tecniche base di rimozione dei calcoli tonsillari con bastoncini di cotone e forcine sono le stesse, perciò questo articolo fornirà una sola descrizione valida per entrambi i metodi. (L'unica differenza è un movimento a uncino per le forcine e raschiare con i bastoncini). I materiali comprendono:
    • Forcine nuove o sterilizzate; un nuovo bastoncino di cotone.
    • Uno specchio
    • Torcia elettrica o fonte d'illuminazione
    • Fazzoletti di carta
    • Acqua
  2. Apri la bocca e illuminala. Fallo di fronte a uno specchio in modo da individuare i calcoli tonsillari.
  3. Chiudi, o contrai, i muscoli della gola mentre tiri fuori la lingua. Dovrai emettere un "Ahhh", e contrarre i muscoli della gola. Fallo mentre trattieni il respiro, quasi come se facessi dei gargarismi. Questo dovrebbe spingere le tonsille in avanti in modo che tu possa vederle meglio.
  4. Rimuovi delicatamente i calcoli con le forcine. Usa la parte a uncino delle tue forcine lunghe per rimuovere i calcoli che riesci a vedere facilmente.
    • Sii molto delicato, o rischierai un'emorragia. Anche se una lieve emorragia è normale, cerca di ridurre al minimo il sanguinamento. I tagli e le ferite possono essere infettati dagli stessi batteri che provocano i calcoli nella bocca.
    • I calcoli tonsillari saranno difficili da rimuovere in alcuni casi, a causa della saliva più appiccicosa del normale che si formerà subito dopo l'ingresso di agenti estranei nella gola. Continua a provare finché non catturerai il calcolo nella rientranza della tua forcina, e poi trascinalo verso la parte esterna della bocca.
  5. Quando la saliva appiccicosa inizia a formarsi, bevi dell'acqua per diluirla. La saliva appiccicosa si formerà molto velocemente dopo un conato o un colpo di tosse, e sarà presente anche se non compierai queste azioni. E' molto importante eliminare questa saliva prima di estrarre un altro calcolo, perché renderà l'estrazione molto più difficile.
  6. Getta i calcoli su una superficie pulita, come un fazzoletto di carta. Trascina delicatamente la forcina sulla carta per posare il calcolo. In alternativa puoi usare uno stuzzicadenti o un'altra forcina per farlo.
    • Fai attenzione a evitare le contaminazioni. Riduci al minimo il contatto della forcina con tutte le superfici portatrici di batteri, come le tue mani. Stai inserendo la forcina nella gola, perciò si tratta di un passaggio molto importante.
  7. Controlla la presenza di calcoli nascosti. Dopo che avrai estratto tutti i calcoli che riesci a vedere, posiziona il pollice sul collo sotto la mandibola, e il tuo dito indice nella bocca subito accanto alle tonsille e prova delicatamente a premere i calcoli rimanenti e portarli allo scoperto. Se non riveli alcun calcolo, non presumere che non ci siano. Alcune rientranze sono molto profonde e in alcuni casi sarà molto difficile rimuovere tutti i calcoli.
    • Se la tua gola non è troppo irritata, inserisci molto attentamente la parte a uncino della forcina nella rientranza fino a raggiungere il fondo. Non spingere la forcina nel cratere. In alcuni casi è difficile capire quando hai raggiunto la fine del cratere. Normalmente, non riuscirai ad andare più in profondità senza sentire dolore quando avrai raggiunto il fondo.
      • Con un movimento a uncino (come se cercassi di rimuovere il fondo di un vasetto di marmellata) rimuovi delicatamente i calcoli rimanenti.
      • Un solo tentativo dovrebbe bastare per rimuoverne la maggior parte secondo le dimensioni delle tue rientranze, ma assicurati di non grattare le tonsille. Può essere doloroso.
  8. Ripeti i passaggi per ogni rientranza fino ad averle pulite tutte. Fai attenzione a non danneggiare tessuti della bocca. Le lacerazioni possono essere dolorose e infettarsi.

Irrigazioni Orali

  1. Usa un irrigatore orale. Gli irrigatori usati per pulire le lacerazioni provocate dalla rimozione dei denti del giudizio sono molto adatti per questa procedura. Sono più sensibili degli irrigatori normali e hanno un getto a pressione più bassa.
    • Puoi usare gli irrigatori orali normali, ma con cautela. Usali solo con l'intensità più bassa per iniziare. Se il getto d'acqua provoca dolore sulle tonsille, salta del tutto questo metodo o trova un irrigatore che non provochi dolore.
    • È possibile rompere o perforare le tonsille se l'intensità del getto è troppo forte. Anche in questo caso potresti provocare infezioni e molti più problemi di quelli provocati dai calcoli tonsillari.
  2. Apri la bocca, posiziona l'irrigatore all'interno della bocca, ma non a contatto con i calcoli, e fai partire l'irrigatore all'intensità più bassa. Cerca di dirigere il getto d'acqua sui calcoli visibili, tenendolo fermo fino alla rimozione del calcolo.
  3. Punta l'irrigatore delicatamente ma con decisione su un altro calcolo. Se l'irrigatore da solo non rimuove il calcolo, prova a usare il metodo con forcina o bastoncino di cotone.
  4. Ripeti i passaggi per ogni calcolo visibile. Ricorda di essere molto delicato nella direzione del getto.

Consigli

  • Se usi un bastoncino di cotone, bagnalo con dell'acqua, per un'applicazione più facile e confortevole.
  • Fai un respiro tra un'estrazione e l'altra. Dovrai trattenere il respiro quando porterai le tonsille in avanti.
  • Le tonsille ti bruceranno un po' dopo la procedura, ma se la sensazione continua per più di 36 ore, potresti esserti tagliato e dovresti consultare un medico.
  • È più semplice usare la mano opposta rispetto alla tonsilla dalla quale vuoi estrarre il calcolo. Avrai a disposizione un angolo migliore.
  • Se hai continui conati, la tua gola inizia ad arrossarsi, o le tue tonsille iniziano a sanguinare, fermati per alcune ore e dai alla tua gola il tempo di recuperare. Non otterrai buoni risultati continuando e potresti provocare gravi danni.
  • Assicurati di usare una forcina di buona qualità , per evitare che il rivestimento si stacchi durante la procedura. Assicurati anche che la forcina sia piccola ma molto lunga.

Avvertenze

  • Le tonsille di ognuno di noi sono diverse. Potresti avere solo una profonda rientranza e le altre poco profonde, oppure molte rientranze profonde. Più rientranze profonde hai, più calcoli tonsillari rischiano di formarsi, e quindi più dovrai fare attenzione eseguendo queste procedure di rimozione. Procedi con molta cautela.
  • Questi procedimenti possono essere considerati rischiosi, ma può valerne la pena per pulire le tue tonsille. Valuta bene i rischi prima di seguire questi consigli.

Cose che ti Serviranno

  • Forcina di buona qualità, molto lunga
  • Torcia elettrica
  • Specchio
  • Fazzoletti di carta
  • Bicchiere d'acqua
Теги:
Information
Users of Guests are not allowed to comment this publication.