Come Riparare una Relazione

Una separazione non è la cosa più piacevole da affrontare. Tutti vorremmo evitarla. Questa guida può aiutarti a riparare la tua relazione e a renderla forte e stabile.

Passaggi

  1. Dai la giusta priorità alle cose. Vuoi avere ragione o vuoi essere felice? Dai importanza ai tuoi sentimenti e a quelli del tuo partner invece di fissarti su chi ha ragione e chi torto. Stai reagendo contro la tua compagna, la stai incolpando o attaccando perché vuoi avere ragione e non avere torto? Se hai fatto qualcosa che ha ferito o turbato la tua compagna, è più importante accettare che i sentimenti della tua compagna sono importanti per te e per la tua felicità. Per raggiungere la felicità dobbiamo comprendere la fonte dei sentimenti dei nostri compagni e capire come i nostri comportamenti hanno scatenato le loro reazioni, i loro giudizi e i loro comportamenti.
    • Se vuoi essere veramente felice, dovrai affrontare i sentimenti creati dalle tue azioni - dentro di te e dentro la tua compagna. Magari non hai fatto niente di male e la tua compagna sta avendo una reazione eccessiva; si sta aspettando troppo da te o sta giudicando male le tue azioni.
    • Il primo passo è indagare sui sentimenti della tua compagna e smettere di reagire, incolpare e giudicarvi l'un l'altro.
  2. Fai un elenco di tutte le cose che vorresti cambiare della tua compagna e nota come quelle cose ti aiutano ad essere più responsabile, indipendente e amorevole. E' molto semplice incolpare gli altri o prendersela con la tua compagna quando pensi di aver ragione.
    • La verità è che ci rendiamo conto solo dei nostri pensieri e delle nostre sensazioni. Le intenzioni e le azioni della tua compagna potrebbero essere valide quanto le tue ma derivare da una visione del mondo diversa. Quando accetterai che la tua compagna affronta la vita in modo diverso potrai anche capire come i tuoi principi, i tuoi atteggiamenti e il tuo senso di te sono unici e possono essere complementari o in conflitto con quelli della tua compagna.
    • Usa questa differenza tra voi per capire chi sei e come vuoi vivere la vita. Potrai a quel punto decidere come adattarti ai ritmi, alle abitudini e ai desideri della tua compagna. In alcuni casi i vostri stili di vita saranno incompatibili e dovrete trovare un compromesso.
    • Quando tolleri gli aspetti della tua compagna che ti infastidiscono, crei uno spazio di comprensione e amore che consente alla tua compagna di capire cos'è positivo e negativo per la relazione. Potrai soltanto sperare che la tua compagna faccia altrettanto per te, ma non tutti sono in grado di concederti questo spazio.
    • Creando questo ambiente di comprensione, tolleranza e rispetto però, crei delle condizioni per cui la tua compagna sarà ben disposta a trattarti in modo amorevole.
  3. Scopri le parti di te che hanno bisogno di aiuto e che hai timore a condividere. La tua paura di essere vulnerabile ti impedisce di aprirti con la tua compagna? Magari sei così scontroso, ansioso o infelice perché la tua compagna ha toccato un tuo punto debole e ha scatenato in te paure o sensi di colpa.
    • La tua paura più grande sarà che la tua compagna non ti accetti o non ti ami più. L'amore dei nostri genitori e degli animali è spesso incondizionato, ma tutti gli altri amori sono basati su condizioni e accettazione.
    • Le relazioni appena iniziate sono spesso molto vulnerabili. Una delle persone coinvolte potrebbe scoprire qualcosa dell'altro che la faccia allontanare. Le relazioni più durature soffrono invece di tensioni inconsce create da piccoli rifiuti di aspetti della personalità del partner che non troviamo attraenti. Questi piccoli rifiuti si accumulano nel tempo.
    • Fai una lista dei tratti della tua personalità, dei tuoi talenti e delle tue passioni che pensi siano criticati, rifiutati, poco apprezzati o fraintesi dalla persona amata. Inizia a farti delle domande riguardo questi aspetti di te. Hai nascosto questi tuoi lati per la paura del rifiuto?
    • Hai offerto alle altre persone una interpretazione scorretta di questi tuoi lati e hai creato una cattiva impressione di te? In alcuni casi creiamo le impressioni sbagliate perché abbiamo timore di come ci possano giudicare le persone. Spesso abbiamo timore di condividere il nostro bisogno di amore con le persone che ci stanno vicine e questo le allontana. I nostri compagni pensano che non vogliamo l'intimità e un rapporto più stretto.
  4. Guarda te stesso. Quali sono i tuoi problemi sessuali? Tutte le relazioni intime con il tempo affrontano problemi sessuali. Questi problemi non sono colpa di nessuno. I problemi sessuali si presentano perché gli umani in generali non sono molto bravi a parlare di sesso, a comunicare riguardo alle differenze sessuali o nel creare un ambiente sessualmente giocoso e privo di sensi di colpa in una relazione duratura.
    • Scrivi ciò che pensi sia il problema sessuale della relazione. Quando rileggerai ciò che hai scritto, determina qual è il tuo contributo al problema e qual è quello della tua compagna. A prescindere da quanto pensi di non essere responsabile, anche tu avrai fatto la tua parte. Ad esempio, potresti essere incapace di comunicare la tua frustrazione o il fatto che non apprezzi qualcosa.
    • Adesso, confronta come tu crei il problema con come la tua compagna crea il problema. Quando confronti la tua percezione sessuale di te stesso con la tua percezione della tua compagna inizierai a capire gli schemi che appartengono al ruolo che ognuno di voi interpreta nella vostra vita sessuale. In alcuni casi gli schemi sono temporanei e non rappresentano un problema, ma solo una fase che la vostra relazione sta attraversando. In altri casi gli schemi si sono protratti nel tempo e rappresentano un ostacolo continuo al progresso della relazione. Impara a considerare questi schemi come il problema, non tu o la tua compagna.
    • Quando avrai compreso le dinamiche dei ruoli che interpretate nella vita sessuale della coppia, avrai la possibilità di goderti questi ruoli, di modificarli e sperimentare. Il vero sforzo dovrà essere desiderare di cambiare la tua vita sessuale con un atteggiamento giocoso, e non pensando che meriti di essere trattato in modo speciale. Tutti meritano di essere amati, ma ognuno di noi ha gusti sessuali diversi.
  5. Cerca di capire cosa ti piace e come la tua compagna possa scoprire e capire cosa ti piace. Ciò che è intimo per te potrebbe non rappresentare l'intimità per un'altra persona. C'è un libro scritto da Mark Bryan intitolato Codici d'Amore dove l'autore descrive cinque "codici d'amore" che usiamo per ricevere e dare amore. Questi codici sono Tocco, Regalo, Parole, Tempo di qualità, e Atti di servizio. Il principio di base individuato dall'autore è che ognuno di noi desidera ricevere amore in un certo modo o "codice" e in genera dà amore usando lo stesso "codice". La nostra compagna però potrebbe desiderare di ricevere amore secondo un altro "codice".
    • A volte, potresti dare amore pulendo la casa, e pensare che si tratti dell'atto di amore più grande che tu possa fare, mentre per la tua compagna non si tratta del gesto che vorrebbe ricevere.
    • I rituali di corteggiamento ci aiutano a capire cosa eccita la nostra compagna. Il corteggiamento non termina quando inizia il sesso. In una relazione amorosa, il corteggiamento è una dinamica continua che deve essere alimentata per mantenere vivo l'amore nella relazione. Le relazioni moderne richiedono più lavoro per corteggiare la propria compagna di quelle precedenti. Questo perché la nostra cultura da moltissimo valore all'intimità. I matrimoni tradizionali del passato venivano spesso pianificati per motivi finanziari o per continuare la stirpe di una famiglia, di una tribù o di una nazione. Oggi non è più così, le relazioni si fondano sull'intimità. Se desideri veramente che la tua relazione vada avanti, dovrai scoprire come la tua compagna desidera ricevere amore. E dovrai volere fortemente darle amore, perché per amare bisogna dare tanto quanto si riceve.
  6. Smetti di agire in modo da compiacere la tua compagna per renderti apprezzabile ai suoi occhi. E' vero che la felicità in una relazione deriva da rendere felice l'altra persona. Il nostro desiderio di compiacere l'altra persona soddisfa anche il nostro bisogno di compiacere il prossimo, ma, in alcuni casi, non significa necessariamente soddisfare i bisogni e i desideri di essere amata della nostra compagna. E' ironico pensare che spendiamo moltissima energia per rendere felice la nostra amata, basandoci solo sui nostri gusti personali, sui nostri principi, pensieri e sensazioni.
    • L'intimità più grande si raggiunge quando comprendi ciò che desidera veramente la tua compagna, ciò che la motiva e lo scopo della sua vita. Puoi aiutare la tua compagna a realizzare i tuoi sogni solo se lavori anche sui tuoi e se l'aiuti perché l'ami. Dovrai esprimere il tuo amore non solo con complimenti, ma anche con consigli su come migliorare, e confessando quando l'altra persona non ti fa stare bene.
    • Da bambini ci comportiamo spesso in modo da ricevere affetto dai nostri genitori, e abbiamo ricevuto rinforzi positivi e amore quando li abbiamo "compiaciuti". Quando cresciamo agiamo comunque rispondendo bene alle risposte positive e all'amore. Potresti continuare a compiacere la tua compagna con la convinzione che così le continuerai a piacere, ti approverà e non ti rifiuterà.
    • Un modo più maturo e più ricco di amare è amare senza cercare l'approvazione, ma con il desiderio di aiutare un altro essere umano, condividere le sue esperienze e beneficiare dalla condivisione della loro vita. Per compiacere veramente la tua compagna, immagina e crea atti d'amore che siano rivolti solamente a lei, senza secondi fini. Se non risponde come hai sperato, potrai rivalutare la tua opinione di lei e di cosa le piace.
    • Quando avrai compreso i desideri, le motivazioni e le cose che apprezza la tua compagna, la tua intimità potrà aiutarla e affermare allo stesso tempo che il tuo bisogno di essere aiutato è un requisito fondamentale per la relazione. In una relazione bilanciata, ogni persona non tradisce i propri principi e stili di vita per l'altro. La relazione deve essere uno scambio equo, dove il supporto viene elargito in momenti diversi.
  7. Per mantenere una relazione, devi riconoscere il tuo desiderio di amare la tua compagna, malgrado le differenze, le difficoltà e le incompatibilità. Questo richiede onesta e realismo riguardo ai tuoi sforzi per creare una ambiente amorevole e comprensivo e riguardo alle capacità della tua compagna di contribuire a creare questo terreno adatto per la crescita della relazione. Per salvare una relazione da una separazione è necessario credere fermamente nella possibilità di cambiare. Anche se i problemi tra te e la tua compagna ti sembrano insormontabili, affidati al tuo desiderio di amare e di creare una relazione che ti consenta di condividere la vita con un'altra persona.
Information
Users of Guests are not allowed to comment this publication.