Come Disciplinarti

Quando sei al centro commerciale non riesci mai a contenerti con gli acquisti o ti comporti in modo dispotico con i tuoi amici perché non sai controllare la tua irascibilità? Forse hai l'abitudine di rimandare certe cose fino all'ultimo minuto o, in generale, trovi difficile riuscire a portare a termine la maggior parte degli impegni che rientrano tra i tuoi piani. Qualunque sia l'area in cui non hai disciplina, cerca di non scoraggiarti. Segui questi passaggi per rimediare.

Passaggi

  1. Non abbatterti per la tua mancanza di disciplina. Prendertela con te stesso per una cosa del genere difficilmente ti aiuterà, perché avrai più probabilità di sentirti privo di motivazione e addirittura depresso (in base alla misura in cui tale abitudine ha influito sulla tua vita). Piuttosto, tieni a mente che non è inusuale e che si tratta di un'abilità che può essere sia imparata sia padroneggiata. Sicuramente ci vorrà del tempo, ma d'altronde questo succede con ogni nuova esperienza.
  2. Pensa al perché vuoi disciplinarti. C'è un particolare obiettivo che stai cercando di conseguire ma senti di avere determinati ostacoli che ti stanno intralciando? Magari vuoi diventare una persona mattiniera ma hai l'abitudine di dormire fino a tardi. Magari il tuo talento musicale, una volta stellare, si sta deteriorando a causa della scarsa pratica. O forse stai cercando di perdere peso, ma detesti fare sport. Ritagliati dello spazio in tutta tranquillità per pensarci e prenditi tutto il tempo necessario.
  3. Crea una tabella provvista del tuo piano di azione. Questo può essere fatto a mano o usando un programma sul computer, come MS Word o Excel. Non preoccuparti di completarlo a questo punto, ciò verrà dopo! Considera l'aggiunta di un titolo rilevante, che esprima il tuo scopo, in questa tabella, come, per esempio, “Diventare Più Disciplinato”. Dopo averlo fatto, aggrega le seguenti colonne, intitolando ciascuna come segue:
    • Azione.
    • Momento in cui Iniziare.
    • Possibili Problemi.
    • Strategie per Superare i Problemi.
    • Resoconto del Progresso.
  4. Completa gli spazi delle colonne al di sotto dei titoli appropriati. Leggi le seguenti linee guida su come farlo per ognuna di esse:
    • Azione. Le azioni rappresenteranno tutti i passaggi ai quali potresti già aver pensato, o che stai iniziando a considerare, nel tentativo di lavorare in direzione del tuo obiettivo. Potrebbe trattarsi di qualsiasi cosa ti venga in mente, da limitare il tempo perso con un'attività poco produttiva a economizzare sulle abitudini in fatto di spesa. Se pensare a queste idee ti causa più di una difficoltà, il brainstorming è la tecnica adatta per riuscirci. Potresti anche trovare che chiederlo a un parente, a un amico o qualcun altro che conosci sia utile. Probabilmente penserai a molteplici azioni, per questo dovrai includere molteplici file. Ancora una volta, prenditi tutto il tempo che ti serve, e inserisci tutto quello che ti viene in mente.
    • Momento in cui Iniziare. In seguito, pensa a un momento in cui intraprendere ogni azione. Potresti pianificarla per oggi, domani o un altro giorno nel corso della settimana/mese. Fai in modo che questa pianificazione sia realista tenendo conto di qualsiasi restrizione di tempo che potrebbe verificarsi, o che si manifesterà certamente. Per esempio, se l'azione dovesse essere quella di cominciare a svegliarti alle 6 di mattina tutti i giorni, difficilmente sarà utile decidere di provare a farlo il giorno stesso in cui te lo proponi se è ormai pomeriggio nell'istante in cui ci pensi.
    • Possibili Problemi. Successivamente, tieni conto delle eventuali difficoltà che credi possano presentarsi con ognuno dei passaggi (il Passaggio 2 dovrebbe aiutarti con questo). Per esempio, se hai stabilito l'azione di svegliarti alle 6 di mattina ma sai quasi per certo che, nel momento in cui la sveglia suonerà, tu non farai altro che premere sul pulsante dello “snooze” e questo ti farà cadere nella tentazione di sonnecchiare nuovamente, allora potresti annotare difficoltà come “Mi riaddormenterò di nuovo”. Identificando tali ostacoli a questo punto, incrementerai le tue chance di successo raggiungendo il tuo obiettivo a lungo termine! Ancora una volta, pensa attentamente a un'azione alla volta quando completi le informazioni.
    • Strategie per Superare i Problemi. Anche in questo caso, il brainstorming o chiedere l'opinione di qualcun altro potrebbero essere buoni metodi per avere delle idee utili. In alternativa, pensare alle cose che hanno funzionato bene per qualche stadio in passato, in situazioni specifiche, potrebbe essere un buon punto di partenza. Tuttavia, se in fondo sai che qualcosa difficilmente funzionerà come strategia perché hai avuto cattive esperienze in precedenza (per esempio promettere a te stesso che ti convincerai ad alzarti presto la prossima volta quando hai già avuto dei problemi in numerose occasioni), scarta l'idea. Cerca di non riutilizzare metodi che non hanno funzionato prima, altrimenti ti candiderai per la delusione. Spostati verso altre idee (per esempio, è possibile appoggiare la sveglia a una certa distanza da dove dormi, e questo potrebbe garantirti un successo maggiore per alzarti, perché lo sforzo per doverla spegnere sarà maggiore).
    • Resoconto del Progresso. Non è necessaria alcuna pianificazione per questa parte. Tutto quello di cui hai bisogno è iniziare a implementare le tue strategie per risolvere il problema che hai individuato nei momenti programmati; quando concludi una tappa, annota la data e il risultato che hai ottenuto, che sia stato un successo o meno.
  5. Implementa il piano. Seguilo con costanza per almeno qualche giorno per farti un'idea chiara del suo funzionamento o del suo fallimento per il tuo caso, ricordando di compilare le informazioni necessarie allo scopo di tenere traccia dei progressi.
  6. Rivedi il piano. Fallo alla fine del periodo di tempo per il quale hai calcolato l'implementazione. Scorri con cura i commenti sui progressi che hai annotato nel corso dello svolgimento e tieni conto di tutto quello che è andato bene, nonché ciò che non ti è riuscito più di tanto. Per quanto concerne i punti deboli, chiedi a te stesso se hai imparato qualcosa di utile dall'esperienza, il che ti farà ottenere migliori risultati la prossima volta e incorporerai gli sbagli per un futuro piano ottimale. In ogni caso, se il piano dovesse andare del tutto male, considera l'eliminazione della strategia corrente sulla quale stai puntando e prova un'alternativa. Tornare ai metodi suggeriti prima per farti venire in mente delle idee è consigliabile se senti che è questa una delle parti che ti causano maggiori conflitti.
  7. Non arrenderti! Potresti scoprire che, la prima volta che provi a implementare un piano di azione o, anche le prime volte, non raggiungerai pienamente i risultati che speravi. A ogni modo, non permetterti di sentirti scoraggiato. Imparare una cosa nuova, qualunque essa sia, spesso richiede prove ed errori, ed è solo rinunciando che sarai sicuro di non poter mai conseguire l'obiettivo. Mantieni un atteggiamento perseverante.

Consigli

  • Prendi in considerazione le tue cattive abitudini, come un uso eccessivo della TV, del computer o di internet, trascorrere troppo tempo giocando ai videogame, ecc. Questo ti aiuterà a gestire meglio il tempo e ne avrai di più a disposizione per fare cose produttive.
  • Fare lo sforzo di finire i compiti in tempo potrebbe essere un buon modo per praticare la tua auto-disciplina.
  • Misura quotidianamente i tuoi progressi, perché questo ti dimostrerà la quantità di lavoro che hai già completato e quella che ti resta da fare.
  • Gli obiettivi basati sull'azione sono positivi. Invece di avere come scopo il dimagrimento di 10 kg, perché non stabilisci che sia l'allenamento giornaliero il tuo obiettivo?

Avvertenze

  • Non aspettarti cambiamenti da un giorno all'altro.
  • Abbi pazienza e assicurati di non farti scoraggiare dalle difficoltà per raggiungere il tuo scopo.
Information
Users of Guests are not allowed to comment this publication.